Home Page Riflessioni.it
Riflessioni al Femminile di Rita Farneti

Riflessioni al Femminile

di Rita Farneti - Indice articoli

 

Adagio un poco mosso

Giugno 2021

 

L’estate che si avvicina è tempo propizio di rilettura ed il libro di Elena Gianini Belotti, Adagio un poco mosso, rappresenta una buona occasione per farlo.

Adagio un poco mossoÈ un testo ageè, datato 1993, eppure conserva la grazia degli evergreen. Stupisce un po’ che non abbia avuto il successo degli altri, ma la prosa raffinata e la scelta dell’argomento, la vecchiaia, potrebbe (forse) risultare d’eccessivo incomodo. Parlare di invecchiamento può infatti non esaltare, nulla quaestio, invece, sulla composizione narrativa, davvero originale, fatta in profondità.

Il fermare lo sguardo su una donna che invecchia, e dunque parlare di sentimenti, legami, anche speranze nel presente rapportato ad un proprio futuro friabile, sembrano indubbiamente rivelarsi più impopolari che suggestivi. Nella quarta di copertina è l’autrice stessa ad affermarlo.

“I desideri resistono intatti al trascorrere degli anni… Alla crudeltà della vecchiaia in sé, si aggiunge quella della rarefazione progressiva dei contatti: nessuno ti tocca più, né ti abbraccia o ti accarezza, nessuno vuole più essere toccato, abbracciato, accarezzato da una vecchia signora come me. Non mi sono arresa per questo, tutt’altro, ho escogitato compensazioni tutte mie al deserto dei sensi e dei sentimenti: se nella realtà non mi succede più nulla, nessuno può togliermi l’immaginazione. Perlustro con fervore e accanimento il mondo”.

Alimentata da una elegantissima ironia, da una padronanza amabilmente disincantata, la condizione dell’anziana muove solidarietà e, soprattutto, senso di vicinanza. Si presta a sovvertire con garbo le regole del gioco, diventa il limite che sbircia con l’occhio altrui. Da mondi scomodi, situazioni tristi, anche drammatiche, le donne narrate da Elena Gianini Belotti escono allo scoperto: protagoniste della scena ribaltano il tavolo del luogo comune con la consumata abilità di registe di interiorità. La giovinezza negli altri (e degli altri) diventa quasi banale davanti alla arguzia, profondamente introspettiva, al disincanto garbato, alla autoironia. Sono personaggi letterari che si muovono passando dalla ribellione, inaspettata, alla presa d’atto “realistica”. Lo fanno lucidamente, fino ad assaporare il gusto di sottili vendette perpetrate nei confronti di figli che vogliono (a quelle madri) confezionare un’insopportabile vecchiaia congelata.

Decisamente con troppo anticipo.


Rita Farneti


Indice Riflessioni al Femminile


Riferimenti

Elena Gianini Belotti, Adagio un poco mosso, I Canguri Feltrinelli, Milano, 1993.


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - copyright©2000-2021

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT - Dove il Web Riflette! - Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo