Home Page Riflessioni.it
Riflessioni al Femminile di Rita Farneti

Riflessioni al Femminile

di Rita Farneti - Indice articoli

 

L'uzzolo di farsi guastafeste

Maggio 2021

 

Totò in una delle sue tante interviste ebbe a dire: in un mondo dove c’è chi si diverte a far piangere …mi diverto a far ridere la gente. Non esplicitò, né gli fu chiesto, quanto poteva pesargli quella che ad oggi potrebbe definirsi una mission.

Forte nel convincimento, mi permetto la licenza di pensarlo, che in ogni comico c’è quel quid di malinconico o, per celiare, malincomico che lo rende, forse, ancor più ironico quando non struggente. Quasi arzilliGià nel prologo di Quasi arzilli si respira il piacere di una risata capace di restituire alla vecchiaia un piglio vivace e spericolato, uno spazio per scherzi terribili ed un tempo per trovate sempre più ingegnose e bizzarre. Testo a dir poco di buonumore contagioso, soprattutto grazie all’uso di un lessico che tira la volata al divertissement. In scena uno sparuto vitalissimo gruppetto di ultraottantenni, con l’uzzolo a portarsi come ragazzacci, in aperto contrasto con quanto suggerito dal senso comune che caldeggia, invece, più tranquillo alloggiamento in struttura, meglio  nominata come Villa dei Cipressi. Loro, da irrefrenabili dissenzienti, rifiutano con decisa e dichiarata antipatia: quello lì è l’ospizio. È lotta senza esclusione di colpi contro una tentazione subdola nel terzo tempo, il lasciarsi scivolare addosso giorni come fardelli di cui non potersi poi liberare.

Nessuno degli ormai cronici avventori dello storico Bar La Rambla ha in animo di voler ingrigire sotto il cielo di una vecchiaia che accomuni in modo anonimo. Sono ostinati a voler decidere ancora sulla vita pur accostumati senza una netta convinzione di dover mettere (appena?!) in conto un probabile incontro con quella faccenda allegramente seria che definiscono morte.

Per finire in bellezza …necessita almeno uno sberleffo alla dama in nero in questione, l’ultimo, che vite arzille possono da par loro (ancora) permettersi.

Racconto decisamente vivace quello che offre la Monari, una sorta di Amici miei in chiave minore, strapaesana, con retrogusto emiliano, un sorso di allegria che si beve volentieri, alla pari dei grappini forniti da Elvis, barista a La Rambla.

Rita Farneti


Indice Riflessioni al Femminile


Riferimenti

Simona Morani, Quasi arzilli, Giunti ed., Firenze, 2015


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - copyright©2000-2021

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT - Dove il Web Riflette! - Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo