Home Page Riflessioni.it

        DOVE IL WEB RIFLETTE!  16° ANNO

Menu sito

Enciclopedia   Indice

Émile Durkheim (1858 - 1917)

Biografia
Fondatore della scuola sociologica francese, psicologo sociale ed etnologo, Durkheim introdusse nel discorso antropologico i concetti chiave di "
coscienza collettiva", il patrimonio di sapere di un popolo, e di "rappresentazioni collettive", di cui la "coscienza collettiva" è composta. Tali concetti furono formulati sulla base di alcune teorie già espresse dal naturalista tedesco A. Bastian (1826 - 1905), il quale, durante i suoi lunghi viaggi di studio per il mondo, aveva notato la presenza di idee comuni, elementari ("Elementargedanken"), e di complessi di idee ("Völkergedanken") in gruppi umani diversi e lontani tra loro.
Secondo Durkheim la "coscienza collettiva" è sovraindividuale e dotata di una logica di sviluppo autonoma. Le società primitive, tuttavia, risultano caratterizzate da una uniformità intellettuale e morale di maggiore "intensità" rispetto alle civiltà più evolute. Ciò in quanto v'è una maggiore solidarietà tra i membri di ciascuna di esse. Tale solidarietà che lega i singoli individui è detta da Durkheim di tipo "meccanico" quando la vita sociale occupa ogni spazio della vita del singolo e forte è la riprovazione sociale per ogni atto che trasgredisca le norme sociali di comportamento.
Le società più evolute sono invece caratterizzate da una solidarietà di tipo "organico", per la quale gli individui si riconoscono nel sociale attraverso atti intenzionali rispondenti alla volontà personale.
Secondo Durkheim l'analisi delle forme "elementari" di un dato fenomeno permetteva allo studioso di cogliere quanto di essenziale vi era nel fenomeno stesso. Dicevamo che per Durkheim le società primitive erano caratterizzate da una uniformità intellettuale e morale di maggiore intensità rispetto alle società moderne. Questo consentiva alla
religione di ripararsi da alterazioni solitamente ascrivibili al prevalere di interessi di parte (ad esempio gli interventi sacerdotali). Le religioni delle società primitive presentavano dunque caratteri costitutivi allo stato puro, "forme elementari". L'influenza dell'evoluzionismo culturale è evidente e forte. Nell'ottica di Durkheim l'incontro etnografico aveva le caratteristiche non di un confronto tra storie culturali diverse, ma piuttosto di un rapporto tra due aspetti (o stadi) di una storia unica. Tuttavia, a differenza degli evoluzionisti, la ricerca dell'originario della vita religiosa s'intrecciava in Durkheim con la ricerca del senso autentico del fenomeno religioso.
Secondo Durkheim tutte le rappresentazioni mentali collettive elaborate dall'uomo sul mondo (tempo, spazio, genere, numero, causa - "l'ossatura dell'
intelligenza") erano un prodotto del pensiero religioso, nel senso che le credenze religiose primitive racchiudevano le principali tra queste nozioni. L'uomo primitivo era dunque un animale sociale creatore di un pensiero religioso che racchiudeva in boccio tutte le forme culturali.
La definizione minima di religione "elementare" si riassumeva per Durkheim in un sistema autonomo e collettivo che nasceva dalla originaria e assoluta separazione del mondo in cose sacre (e cioè separate) e cose profane. Tuttavia, tanto la dimensione del sacro quanto i rapporti che intercorrevano tra sacro e profano erano disciplinati e socialmente istituzionalizzati (attraverso i
riti, ad esempio). La funzione dell'intero sistema religioso era socialmente unificante.
I contributi di Durkheim ai problemi di metodo ("Le regole del metodo sociologico", 1895) e ai fenomeni della vita religiosa ("Le forme elementari della vita religiosa", 1912) furono importanti e originali, e in parte validi anche attualmente.
fonte: www.studioantropologico.it

Utenti connessi


Cerca nel sito

Iscriviti alla Newsletter
Un solo invio al mese

Iscriviti alla Newsletter mensile


seguici su facebook


I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2016

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...