Home Page Riflessioni.it

EnciclopediaEnciclopedia   Indice

 

Riti di iniziazione

Vedi anche: rito

 

I riti di iniziazione sono cerimonie che sottolineano il passaggio di una persona da un ruolo, fase della vita o posizione sociale a un altro. Questo termine fu utilizzato per la prima volta dall’antropologo belga Arnold van Gennep, che individuò tre stadi cruciali in ogni rito di iniziazione: la separazione, o abbandono dello stato precedente; l’emarginazione, o “liminalità”, periodo di transizione contrassegnato da discriminazione rituale; l’“aggregazione”, o riammissione nella società in una nuova condizione. Nascita, pubertà, morte e matrimonio sono tradizionalmente accompagnati da riti di iniziazione.

 

Nascita

Concepimento, gestazione e nascita comportano spesso modifiche culturali nella dieta o nelle abitudini di uno o ambedue i genitori, alcune delle quali vengono mantenute dopo il parto. Un periodo di isolamento della madre e del bambino può culminare nella presentazione pubblica del neonato. Il battesimo, praticato da ebrei e cristiani, è un esempio di rito di passaggio. Una cerimonia iniziatica è anche la circoncisione del bambino, praticata dagli ebrei.

 

Pubertà

In molte società, i riti di pubertà, che segnano il momento in cui i bambini accedono alla condizione di adulti, sono complessi e prolungati nel tempo, soprattutto se l’iniziazione è collettiva. Per le femmine può avere luogo al momento delle prime mestruazioni (menarca); per i maschi può variare. In alcune società gli iniziati, sottratti alla loro famiglia e isolati per un certo periodo, sono sottoposti a prove fisiche durissime.
Come per l’apertura, anche per la conclusione del periodo di fertilità femminile la menopausa è contrassegnata da riti di iniziazione.

 

Matrimonio

I riti del matrimonio sanciscono civilmente o religiosamente l’unione di un uomo e di una donna e l’appartenenza alla famiglia di ogni nato dal matrimonio. I riti possono includere feste e scambi di doni fra le famiglie; l’isolamento per la luna di miele, la riammissione degli sposi nella società. Oltre al significato religioso ed economico, i riti matrimoniali tendono a sottolineare il significato contrattuale dell’unione.

 

Morte

Con la malattia e la vecchiaia, l’individuo è generalmente allontanato da ogni forma di vita attiva e spesso da ogni contatto sociale. La morte è accompagnata da riti che aiutano i sopravvissuti ad accettare la nuova condizione. I funerali consentono alla comunità del defunto di esprimere pubblicamente il dolore e sono un’occasione per riaffermare i valori collettivi.


Cerca nel sito


Utenti connessi

seguici su facebook



Iscriviti alla Newsletter mensile

Iscriviti alla NEWSLETTER

Riceverai Gratis la Newsletter mensile

con gli aggiornamenti di Riflessioni.it

Un solo invio al mese

IN TUTTE LE LIBRERIE

 

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

RIFLESSIONI SUL SENSO DELLA VITA

Ivo Nardi ha posto dieci domande esistenziali a più di cento personaggi della cultura, una preziosa raccolta di riflessioni che mettono in luce le prospettive della società contemporanea.

L’intento è quello di offrirti più punti di vista possibili sul senso della vita, così da aiutarti in maniera più obiettiva davanti alle circostanze della tua esistenza. Approfondisci


Leggi l’introduzione
e scarica gratuitamente l'eBook contenente gli aforismi tratti dalle risposte.

 

I contenuti pubblicati su www.riflessioni.it sono soggetti a "Riproduzione Riservata", per maggiori informazioni NOTE LEGALI

Riflessioni.it - ideato, realizzato e gestito da Ivo Nardi - P.IVA 09009801003 - copyright©2000-2018

Privacy e Cookies - Informazioni sito e Contatti - Feed - Rss
RIFLESSIONI.IT  -  Dove il Web Riflette!  -  Per Comprendere quell'Universo che avvolge ogni Essere che contiene un Universo...