Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 22-09-2004, 23.20.35   #11
Gould
Ospite
 
Data registrazione: 27-04-2004
Messaggi: 25
Avalanche, ciao; a parer mio chi apprezza gli scritti (escludo i saggi) di Eco non s'arrabbierebbe: ho come l'impressione d'esser preso per uno scemo quando scrivo d'apprezzare molto, oltre le parole riguardo lo sfondo storico (e le legittimamente definite leggende), i libri del signor Eco. Nota: lui stesso non definisce i suoi libri romanzi, ed in effetti non lo sono. Per questo può scegliere d'intrecciare storia, leggende, spesso filosofia dei segni, ciatzioni tratte da libri medievali o moderni in un unico libro.
Ho sonno per rispondere più approfonditamente, ovviamente se ne hai voglia lo farò volentieri.
Buonanotte (o buongiorno a seconda di quando leggerete il messaggio)
Gould
Gould is offline  
Vecchio 23-09-2004, 17.47.09   #12
avalanche
Ospite
 
Data registrazione: 04-08-2004
Messaggi: 22
Citazione:
Messaggio originale inviato da Gould
Avalanche, ciao; a parer mio chi apprezza gli scritti (escludo i saggi) di Eco non s'arrabbierebbe: ho come l'impressione d'esser preso per uno scemo quando scrivo d'apprezzare molto, oltre le parole riguardo lo sfondo storico (e le legittimamente definite leggende), i libri del signor Eco.
Gould

Buona sera Gould
no, non ti prendo per scemo perchè apprezzi i libri (non romanzi, va bene?) di Eco. Ma tu prendi il mio parere come quello di un lettore medio che da un libro si aspetta soprattutto una lettura piacevole e non si accosta ad Eco per imparare. Nessun dubbio sulle sue qualità e merito, come professore, saggista ecc. E' come narratore che non mi entusiasma. A parte il nome della rosa, ho provato anche gli altri, dai più vecchi a Baudolino. Il pendolo è di una pesantezza esasperante persino per i lettori più accaniti, l'isola nemmeno l'ho finita. Mi manca l'ultimo, ma non so nemmeno se lo compro. Nonostante il mio parere così severo, riconosco che Il nome della rosa non per caso sia il testo più tradotto fuori Italia, dopo Dante.


avalanche
avalanche is offline  
Vecchio 26-09-2004, 09.18.04   #13
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
ma no avalancheeeeee

Citazione:
Il pendolo è di una pesantezza esasperante persino per i lettori più accaniti



non e' verooooo io ne sono rimasta incollata per tt e le 700 pagine altro ke pesante

a fatica riuscivo a staccarmene e rimane ancora ora il piu' bel libro ke io abbia letto fino ad ora
La_viandante is offline  
Vecchio 26-09-2004, 13.14.54   #14
AuroraBlu
Ospite
 
L'avatar di AuroraBlu
 
Data registrazione: 24-09-2004
Messaggi: 17
buona domenica a tutti...
sono nuova di qui...
è la prima discussione che leggo...
e per la verità mi ha incuriosito molto..
ancora non ho letto il libro..
il motivo è che non amo Eco..
escludendo il nome della rosa
che ho trovato interessantissimo
e mi ha affascinato...
a questo punto leggerò il codice
e chissà magari ne riparlerò con voi

AuroraBlu is offline  
Vecchio 29-09-2004, 23.30.57   #15
AuroraBlu
Ospite
 
L'avatar di AuroraBlu
 
Data registrazione: 24-09-2004
Messaggi: 17
ops

Ragazzi qui si parla di Eco
ed ecco che ho pensato che il codice
l' avesse scritto lui....
vabbè ora l'ho comprato...lo leggero e vediamo
che succede...magari me gusta
AuroraBlu is offline  
Vecchio 23-10-2004, 09.32.52   #16
raindog
Ospite
 
Data registrazione: 26-02-2004
Messaggi: 15
ho letto un ventina di pagine. è scritto in modo insopportabilmente banale, ma sopratutto la cosa più fastidiosa è che, nonstante sia ambientato in francia, una delle nazioni culturalmente da sempre più avanzate, l'unico che può risolvere il mistero è un americano. patetico.
raindog is offline  
Vecchio 04-11-2004, 12.48.58   #17
Wingless
Ospite
 
L'avatar di Wingless
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 11
Citazione:
Messaggio originale inviato da raindog
ho letto un ventina di pagine. è scritto in modo insopportabilmente banale, ma sopratutto la cosa più fastidiosa è che, nonstante sia ambientato in francia, una delle nazioni culturalmente da sempre più avanzate, l'unico che può risolvere il mistero è un americano. patetico.
Non fermarti alla soglia, raindog, se l'avessi letto tutto avresti apprezzzato.
Peccato che tu l'abbia lasciato all'inizio, è un gran bel libro.
Wingless is offline  
Vecchio 05-11-2004, 15.37.18   #18
raindog
Ospite
 
Data registrazione: 26-02-2004
Messaggi: 15
forse hai ragione. ma non riesco proprio a leggere un libro scritto in quel modo, mi sa troppo di polpettone. è un'opinione non sulla struttura o sulla trama, ma sulla scrittura.
raindog is offline  
Vecchio 09-01-2005, 10.19.48   #19
S.F.
Ospite
 
Data registrazione: 08-01-2005
Messaggi: 8
codice mania?

Salve a tutti quanti!
leggendo i vostri messaggi non ho potuto fare a meno di pensare a questo libro che, ormai da un bel periodo, sta dilagando a livello mondiale. non riuscendo a concepire ad dove scaturisse tutto l'interesse anch'io l'ho letto, e posso dire che, pur trattando un argomento molto interessante- le manie del genio Leonardo, il fmminino sacro-, tuttavia, la storia del thriller non contiene in sè alcunchè di rilevante. altri autori, a dispetto di Brown, hanno saputo amalgamare meglio il mito, la storia e l'invenzione di iniziativa personale. non c'è dubbio, nondimeno, che l'autore abbia tastato un argomento sul quale si scatenano- ormai da secoli- infinite discussioni. da qui, suppongo, l'interesse ed il grande successo del libro: probabilmente, se Brown avesse ambientato la storia sullo sfondo di ben altri filoni mitologici, il libro non avrebbe avuto queste ripercussioni a livello mondiale.
S.F. is offline  
Vecchio 09-01-2005, 10.28.01   #20
Vi@nne
Ospite abituale
 
L'avatar di Vi@nne
 
Data registrazione: 14-09-2003
Messaggi: 299
Re: codice mania?

Citazione:
Messaggio originale inviato da S.F.
Salve a tutti quanti!
leggendo i vostri messaggi non ho potuto fare a meno di pensare a questo libro che, ormai da un bel periodo, sta dilagando a livello mondiale. non riuscendo a concepire ad dove scaturisse tutto l'interesse anch'io l'ho letto, e posso dire che, pur trattando un argomento molto interessante- le manie del genio Leonardo, il fmminino sacro-, tuttavia, la storia del thriller non contiene in sè alcunchè di rilevante. altri autori, a dispetto di Brown, hanno saputo amalgamare meglio il mito, la storia e l'invenzione di iniziativa personale. non c'è dubbio, nondimeno, che l'autore abbia tastato un argomento sul quale si scatenano- ormai da secoli- infinite discussioni. da qui, suppongo, l'interesse ed il grande successo del libro: probabilmente, se Brown avesse ambientato la storia sullo sfondo di ben altri filoni mitologici, il libro non avrebbe avuto queste ripercussioni a livello mondiale.

Secondo me, tutti quelli che lo hanno osannato non avevano letto niente in precedenza sull'argomento...solo così mi spiego tutto questo successo!
Vi@nne is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it