Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 09-01-2005, 10.36.05   #21
S.F.
Ospite
 
Data registrazione: 08-01-2005
Messaggi: 8
Sicuramente la gran massa che ha contribuito a rendere questo (forse ingiusto) successo al libro non conosceva dettagli che il libro ha rivelato, tuttavia, vorrei aggiungere che gran parte di ciò che viene riferito da Brown è frutto di pura supposizione: il matrimonio del Cristo, la personificazione con la dea, il ruolo di Maria di Magdala... sono tutte invenzioni dell'autore. ancora nulla di certo è stato detto su quest'argomento, e, a mio avviso, non siamo ancora pronti per giungere all'altro capo della matassa. certo, il grande pubblico si è gettato sul grande osso gettato dall'autore come un cane goloso, ignorando tutti gli altri ossicini che gli stavano attorno, forse molto più succulenti e sazianti.
S.F. is offline  
Vecchio 10-01-2005, 18.01.52   #22
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Nonostante tutte le critiche che ho letto finora, ho deciso di iniziare il libro. Non ho molto tempo, se non di notte, quindi non farò presto a finirlo, ma per ora, le prime 150 pagine scorrono bene. Lo trovo gradevole e inoltre l'autore stesso fa una premessa dove dice di non considerarlo come "storico". E' un romanzo.
Naima is offline  
Vecchio 29-01-2005, 18.36.39   #23
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Ora è uscito un libro dal titolo La Verità sul Codice Da Vinci, dove l'autore svela tutti gli errori storici del libro di Dan Brown, tipo che i rotoli di Nag Hammadi non erano scritti in aramaico ma in copto...
Qualcuno lo ha letto?
Paolo77 is offline  
Vecchio 29-01-2005, 20.05.13   #24
AM3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2004
Messaggi: 75
Il codice da Vinci è un libro buono come romanzo , ma niente più , infatti molte delle notizie citate sono false o addirittura assurde e il fatto che venga anche fatto un film su di esso rischia di sviare molta gente dalla vera storia del graal e dei templari .
Finalemente però in alcuni libri si svelano tutti gli errori e le assurdità ( Paolo ho letto il testo ed è essenziale per rendersi conto delle verità supposte da Brown ) .

Saluti
Alessio
AM3 is offline  
Vecchio 30-01-2005, 09.48.12   #25
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Ma qual è la vera storia del graal e dei templari? Penso che l'opera maggiore di sviamento non l'abbia fatta Brown ma la Chiesa nel corso dei secoli, e poi Brown non se li è inventati ma ci sono altri libri da cui ha preso le fonti...Uno di questi è un libro che ho letto e si intitola IL SANTO GRAAL Di M. Baigent, R. Leigh, H. Lincoln. Che però parte da Rennes le Chateaux ad analizzare la storia.
Paolo77 is offline  
Vecchio 30-01-2005, 09.52.20   #26
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Mi rendo conto che leggere un libro e giudicarlo è qualcosa di estremamente soggettivo.

Ho letto molti giudizi negativi. Mentre io l'ho trovato molto bello, da leggere, da divertirsi, da emozionarsi, da scoprire.

Quando ho aperto la prima pagina non mi aspettavo niente di più di quel che il libro mi avrebbe mostrato.

La storia, l'intreccio di eventi e personaggi mi ha presa come alla visione di un bel film.
In merito a quanto scritto su eventi storici, senza prendere tutto per oro colato, ha solo dato conferma ai dubbi che già avevo: ovvero che la chiesa non ci ha rivelato il vero Gesù. Ha tenuto e tiene nascoste tante e tante verità. Ma questo poco importa se si sta cercando la strada della verità che ciascuno di noi può percorrere unicamente con i propri piedi, leggendo qua e la le indicazioni e poi verificando sul territorio se sono vere o false.


Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 30-01-2005, 09.56.31   #27
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
ma io nn capisco davvero perke' si faccia tt questa polemica sull apresunta veridicita' o meno del testo del codice da vinci, quando lo stesso dan brawn ha sottolineato ke si trattasse d un romanzo

a parte la kiesa ke sicuramente ha qlk skeletro nell'armadio d troppo,e anke una allusione puo' destabilizzare tt il castello d carte costruito da bugie su bugie su bugie, ma tt gli altri cosa c guadagnano a andare a cercare gli errori? qlkno si e' mai impuntato a dire d pinokkio del collodi ke il legno nn parla e e' un racconto assurdo?
e nn bisognava farci un film assolutamente? ma ke senso ha spiegatemi!!!!
La_viandante is offline  
Vecchio 30-01-2005, 10.15.45   #28
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
No aspetta, nella prima pagina del libro c'è scritto " Tutte le descrizioni di documenti contenuti e rituali segreti in questo libro rispecchiano la realtà".
Paolo77 is offline  
Vecchio 30-01-2005, 10.20.14   #29
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
e perke' io invece leggo

questo libro è un'opera di fantasia. Personaggi e luoghi citati sono invenzioni dell'autore e hanno scopo di conferire veridicità alla narrazione.
Qualsiasi analogia con fatti, luoghi e persone, vive o defunte, è assolutamente casuale.




e si' hai ragione dopo dice tt le descrizioni di

opere d'arte e architettonike, di documenti e rituali segreti rispekkiano la realta'

Ultima modifica di La_viandante : 30-01-2005 alle ore 10.24.51.
La_viandante is offline  
Vecchio 30-01-2005, 12.30.51   #30
AM3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 28-12-2004
Messaggi: 75
Fare un film su questioni non vere è dannoso , specialmente per le persone che non conoscono l'argomento .
Alcune carte e luoghi inotre sono palesemente scopiazzati dai testi di Fulcanelli ( Il segreto delle cattedrali è fatto letteralmente a fette ) , e come se non bastasse Brown mette in un calderone tutto e qualsiasi documento anche solo vagamente strano .
Rennes le Chateaux è dappertutto , come se spiegasse ogni cosa e i richiami al luogo sono o palesi o sottointesi più volte .
Insomma l'esoterismo e la simbologia non sono delle cose inventate , ma non devono nemmeno diventare dei giocattoli per bambini .

Saluti
Alessio
AM3 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it