Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 11-11-2007, 20.22.22   #11
lacrima...
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 09-11-2007
Messaggi: 1
Question Riferimento: IL NOME DELLA ROSA (umilissima richiesta d'aiuto mossa da un ragazzo in crisi)

[color="Blue"] in realtà l'autore si rifiuta di rilevare cosa voglia dire il libro, e alla fine lo stesso Adso, il narratore, confessa all'ignoto lettore di non sapere se la storia "che ha scritto contenga in qualche senso nascosto, e se più di uno, e molti, o nessuno"
Ho letto questo libro per la prima volta all'età di 17 anni, cioè 1 anno fa.
Secondo me si tratta di un romanzo poliziesco... ma la domanda che mi pongo è:
E' FOSE QUESTO, DUNQUE, IL SENSO ULTIMO DI QUESTO LIBRO DALL'ENIGMATICO TITOLO?
" stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus" = la rosa primigenea esiste in quanto nome, possediamo i semplici nomi"[/CO LOR]
da lacrima
lacrima... is offline  
Vecchio 12-11-2007, 09.02.34   #12
luana
Deirdre of the sorrows
 
L'avatar di luana
 
Data registrazione: 11-08-2004
Messaggi: 49
Riferimento: IL NOME DELLA ROSA (umilissima richiesta d'aiuto mossa da un ragazzo in crisi)

Buongiorno Lacrima.
Manco da questo forum davvero da troppo tempo perché i miei guai quotidiani mi hanno allontanata dalla cultura che tanto amavo e che continuo ad amare.
Ad ogni modo, mi sono concessa dieci minuti per rileggere i messaggi di questa discussione, risalenti ormai a tre anni fa, e ti invito a fare lo stesso.
Come vedrai, io, Cernia e Gould ci eravamo soffermati su Conoscenza e nominalismo, quindi la sottoscritta è tra coloro che mai classificherebbe questo preziosissimo libro di Eco tra i semplici gialli.
Si tratta al contrario di un testo ricchissimo, per veri lettori, cioè per coloro che non si fermano alla storia di superficie.
L'investigazione, che è la trama prima del romanzo, non è altro che un pretesto nonché metafora del processo di conoscenza cui alcune anime elette si lasciano trasportare. Il protagonista è infatti volutamente anacronistico nell'ambientazione medievale, ovvero nei "Secoli bui" in cui quasi nessuno era stimolato a scoprire, mentre la maggioranza si fossilizzava su superstizioni prendendo per oro colato quanto le veniva somministrato, senza mai porsi domande.
Noi qui invece le doamnde ce le poniamo, eccome. Quindi attendo una tua risposta o commento.

Per Gould: sono curiosa di sapere che piega ha poi preso la tua vita: finalmente approdato all'università? Quale facoltà? Sei riuscito, al contrario di me, ha indirizzare la tua vita fin dove ti eri prefisso?

Luana
luana is offline  
Vecchio 17-12-2007, 15.22.46   #13
GELINDO
Ospite
 
Data registrazione: 14-12-2007
Messaggi: 4
Riferimento: IL NOME DELLA ROSA (umilissima richiesta d'aiuto mossa da un ragazzo in crisi)

Un modesto parere da uno che il libro l'ha letto da molto tempo. Alla prima lettura mi era sembrata una cosa costruita a freddo e l'avevo trovato privo di poesia e fondato su di un anticlericalismo ridicolo. ma non è questo il punto. Il Thil Eulenspegel di De Coster ha lo stesso difetto, ma non è per nulla noioso, anzi.
Il nome della rosa porta ad un livello sofisticato un luogo comune degli anni in cui fu scritto. Come molti sapranno molti kmilitani della lotta armata avevano militato prima del 67/68 nelle Associazioni cattoliche. passati gli anni di piombo e sbolliti i furori costoro si chiesero: "Perché abbiamo fatto quello che abbiamo fatto?" Restando nel recinto della sinistra si risposero sostenendo: "L'intolleranza è frutto del fanatismo inculcato dagli ambienti cattolici e poi trasportato in un campo diverso". Il libro svolge qiuersta riflessione ed ha a fondamento spirituale il sofisma che ho pur rozzamente formulato. L'imponente spreco di cultura serve a giustificarlo. MI scuso della brevità ma lo spazio mi sta finendo. A risentirci (se vi va) Gelindo
GELINDO is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it