Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 14-08-2002, 15.09.50   #11
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
Talking Molto carina Willow!

...a cosa mi riferisco? Indovina!...
Realeirreale,... quella volta che l'ho scattata ho voluto proprio riprendere anche quelle gambe che camminano. Mi sarebbe stato più facile aspettare che se ne andassero via... poi invece la foto è piaciuta (anche ad altri) senza gambe, e dato che sono ai margini era un giochetto eliminarle, tanto+ che si tagliavano da sole in fase di stampa. Le ho volute lasciare perché mi rendono alquanto metafisico tutto il contesto, anche se effettivamente c'è questa necessità di focalizzare lo sguardo sulla strada e sull'ombra. Comunque anche qui è il bello della fotografia.
Grazie del commento! Meriti un paesaggio!
Immagini allegate
Tipo file: jpg rocca sul mare.jpg (36.2 KB, 50 visite)
Claudio is offline  
Vecchio 15-08-2002, 00.38.39   #12
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Angry porca paletta!!!!

Mi ero fatta tutto un bel messaggio, con un bel discorsone e poi come una tonta ci ho messo troppo tempo e dovevo rinserire la password che non ricordavo!!!



Vabbè in sintesi ti mando una foto seppiata al computer dove trovo carina e dolce la preponderanza della genetica.

Il discorsone te lo rifaccio domani
Immagini allegate
Tipo file: jpg padrefiglio.jpg (33.6 KB, 48 visite)
Willow is offline  
Vecchio 15-08-2002, 21.52.39   #13
mauropitta
Ospite abituale
 
L'avatar di mauropitta
 
Data registrazione: 31-07-2002
Messaggi: 64
Geloso? Si, certo!

Certo, la realtà esiste come oggetto, ma ciascuno di noi la "vede" in funzione della propria sensibilità, la filtra per come vorrebbe che fosse e sovente questo è strettamente collegato al proprio carattere e modo di essere, per cui ritengo che il lavoro di un fotografo, laddove non sia strettamente indirizzato a soddisfare i desideri di un cliente,
ma a volte anche in questo caso, evidenzi molto del proprio modo di esistere e di interpretare la realtà.
E' vero Claudio, purtroppo l'aspetto "commerciale" sovente non può essere dimenticato e anzi, spesso è preponderante e comprendo anche la tua necessità, che poi è comune a quasi tutti noi, di cercare di trasmettere le proprie emozioni agli altri, ma sono assolutamente d'accordo con Willow quando dice che la foto è "tua", è una tua visione della realtà e quasi un "possederla in esclusiva" quella tua visione che ti ha permesso di scattare "quella" inquadratura e non un altra.
Io, ad esempio, sono gelosissimo delle mie inquadrature e indipendentemente da quello che sia il soggetto, quando scatto e sono soddisfatto del risultato, accettando la paternità della mia foto, ne divengo anche "padrone" nel senso che è mia, l'ho vista così io e questo mi gratifica come aver fatto una meravigliosa scoperta e ti dirò di più, ne sono geloso, come di una bella donna e questa emozione è solo mia e non può essere di nessun altro.
E' buffo come tu ed io, stiamo facendo un percorso "reciproco": lui parte dal dettaglio e diviene "quasi minimalista" prediligendo l'effetto "quasi grafico" del contenuto alla ricerca della "descrittività" di ciò che è gia bello, rendendolo ancora migliore, quando io sto seguendo il percorso assolutamente opposto e cioè partito dal "quasi bianco e nero" sono "per strada" nella ricerca tonale della perfezione dei colori e della loro fusione, prediligendo l'intensità delle emozioni al contenuto!
Ma questo poco importa, quando si riesca a "produrre" una foto che includa te stesso nel momento emotivo che stai vivendo ed essere soddisfatto del risultato.
Ti ringrazio per avermi inviato il link di Colbert, che seppur ineccepibile, mi resta un po' "lontano" dal mio modo di fotografare.
Claudio, ti mando un paio di scatti che ti dovrebbero piacere.
A presto.
Mauro
Immagini allegate
Tipo file: jpg lampio_copia_piccola.jpg (35.6 KB, 45 visite)
mauropitta is offline  
Vecchio 15-08-2002, 21.54.56   #14
mauropitta
Ospite abituale
 
L'avatar di mauropitta
 
Data registrazione: 31-07-2002
Messaggi: 64
Altra foto

Scusate se uso un altro post, ma più di una foto, non ci sta!
Mauro
Immagini allegate
Tipo file: jpg keniaalberi_copia_piccola.jpg (32.6 KB, 39 visite)
mauropitta is offline  
Vecchio 15-08-2002, 21.57.06   #15
mauropitta
Ospite abituale
 
L'avatar di mauropitta
 
Data registrazione: 31-07-2002
Messaggi: 64
Feelings!

Mi sono piaciuti molto i lavori di Claudio sulle luci e ombre anche se mi hanno fatto ricordare un fotografo americano di cui non ricordo il nome (ricordate che i nomi non sono il mio forte?) che è famoso per fare solo foto di ombre di oggetti o persone di tutti i tipi e ha un modo di fotografare molto simile.
Molto interessante il Paesaggio tra le nuvole che per il mio stile, ho apprezzato ancor maggiormente e il controluce sul mare.
A livello emotivo ho "percepito" una malcelata insicurezza parzialmente mascherata dallo studio, dal sapere e un carattere personale non ancora formato e radicato, pronto al confronto più per insicurezza che per ricerca.

Willow, invece mi ha lasciato abbastanza perplesso con la sua foto ritoccata che seppur ineccepibile da un punto di vista tecnico, mi ha prodotto una sensazione "strana".
Certamente la mia emozione è assolutamente soggettiva, ma gurdando la foto "Lorenzastrana" ho percepito qualcosa di negativo, ho visto la ragazza, pur bellissima, "ridotta nella proporzione" e "schiacciata" nella routine, quasi una farfalla senza ali, in più privata della sua bellezza (il colore nero al posto dei colori) quasi un cancro che la corroda da dentro.
Non so spiegare questa emozione, ma è quello che mi ha trasmesso la foto e se sapessi essere Willow la modella, potrei pensare che ha qualcosa di brutto nel suo passato che la continua a rodere dentro nonostante l'apparenza "bella".
Per quanto riguarda la foto "padreefiglio" seppur tecnicamente valida, e bella come idea, c'è qualcosa che non va, non saprei dire se nelle proporzioni o nell'angolatura dell'inquadratura che non riesce a trasmettere quel "pathos" che ci dovrebbe essere.
Inoltre mi sono ricordato di una foto "storica" molto simile, di un grande fotografo (di cui non ricordo il nome), che vi allego per apprezzare la differenza.
Pur essendo molto simili, una mi sembra tramettere molto pathos e l'altra no, non so se vedendole affiancate, faccia lo stesso effetto anche a voi.

Prima che mi "uccidiate" e che vi arrabbiate perchè mi sono permesso di esprimere delle opinioni che potrebbero essere interpretate come "giudizi", ci tengo a sottolineare che è lontanissimo dalla mia intenzione, il voler "giudicare" i vostri lavori, anche perchè questa sarebbe presenzione pura, dato che almeno per Willow, avendo studiato fotografia, potrebbe essere semmai il contrario nei miei confronti visto che sono un mediocre autodidatta.
Però, come scrissi nel mio primo post, a me piace parlare di emozioni personali e non di concetti astratti e per questo ho voluto fare il primo passo, per ciò che avevo chiesto esponendo i miei lavori e cioè di conoscere le emozioni che vi davano le mie foto, ma visto che vi siete esentati, forse per paura di ferirmi, ho voluto "buttare il sasso nello stagno" io, sperando che questo produca anzichè livore, un reale scambio di emozioni.
Se però dalle mie parole vi foste sentiti feriti, vi prego sin d'ora di perdonarmi.

Vi allego altre foto e come dice Willow... attendo commenti se vi va!

Mauro
Immagini allegate
Tipo file: jpg paesino_copia_piccola.jpg (36.8 KB, 42 visite)
mauropitta is offline  
Vecchio 15-08-2002, 22.02.24   #16
mauropitta
Ospite abituale
 
L'avatar di mauropitta
 
Data registrazione: 31-07-2002
Messaggi: 64
x Willow

Ti allego la foto "storica" di cui parlavo.
Spero che ti piaccia: è bellissima e intensissima!
Un bianco e nero di quelli che dovrebbero piacere a te: contrastati e ricchi di emozioni!
Ciao
Mauro
Immagini allegate
Tipo file: jpg bambini.jpg (38.8 KB, 50 visite)
mauropitta is offline  
Vecchio 15-08-2002, 22.10.18   #17
mauropitta
Ospite abituale
 
L'avatar di mauropitta
 
Data registrazione: 31-07-2002
Messaggi: 64
Questa la dedico a Willow

Altra foto mia, specialmente per te!
Ciao
Mauro
Immagini allegate
Tipo file: jpg canne_copia_piccola.jpg (31.8 KB, 44 visite)
mauropitta is offline  
Vecchio 15-08-2002, 22.11.50   #18
mauropitta
Ospite abituale
 
L'avatar di mauropitta
 
Data registrazione: 31-07-2002
Messaggi: 64
E questa la dedico a Claudio!

Ciao Claudio.
Spero che questa ti piaccia.
Ciao
Mauro
Immagini allegate
Tipo file: jpg neuschwanstein_copia_piccola .jpg (37.8 KB, 45 visite)
mauropitta is offline  
Vecchio 16-08-2002, 09.06.17   #19
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
Caro Mauro la foto dei bambini è bellissima. Sembrano due folletti sorpresi nel bosco!
Molto intensa anche quella delle canne, dai colori caldi.

Invierò presto qualcosa anch'io
Willow is offline  
Vecchio 16-08-2002, 14.17.25   #20
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
Thumbs up Molte emozioni!!!

... nascoste in un tread da un titolo così "marginale"...
Grazie Willow e grazie Mauro...

che bellezza vedere quei bambini!, proprio come dice Willow, sembrano folletti nel bosco, (questa la definirei una foto immortale) anche la foto del paesino è molto bella, sembra finto, sembra un plastico (e nutro ancora qualche dubbio che lo sia veramente...).
Non so se ci sono degli interventi in fase soccessiva alla ripresa, ma di certo gli effetti emotivi si fanno sentire... ho apprezzato molto anche la visione del castello avvolto dalle nuvole.
Sei molto bravo Mauro, l'impatto che ho è che vanno a toccare proprio l'aspetto emotivo/poetico del nostro vissuto.
Grazie anche per la dedica formato foto.

Riguardo i commenti... da parte mia sono interessato all'effetto che fanno le immagini che propongo (Mauro, al tuo commento ci sto ancora meditando sopra). Ti ringrazio, e se cogli dell'altro sono tutt'o(re)cchi.
Io faccio un po' di fatica a leggere tra le righe di chi fotografa (mi sembra un po' come interpretare la calligrafia per conoscerne il carattere), però mi piacerebbe sviluppare questa dote.

Sono d'accordo: ovviamente è giusto ritenere le proprie immagini un lavoro strettamente personale, anche perché altrimenti dove va la libertà di essere sé stessi? Siamo già condizionati abbastanza... è comunque un momento in cui nonostante sei solo tu e l'immagine, quel "tu" che scatta è un essere umano che si relaziona con se stesso e con gli altri umani. Il senso della rappresentazione, del mostrare le immagini ad altri, diventa quindi il riscoprire e ritrovare quella umanità che ci accomuna e che ci rende partecipi dell'esperienza del vivere.

X Willow: concordo con Mauro riguardo il suo commento. Con questo non voglio sembrare semplicistico, ma anche a me ha fatto le stesse impressioni.

un PS:
Posso chiedere una informazione tecnica? Ho acquistato uno scanner per diapositive, ma non riesco a fare una scansione decente, si tratta del "Filmscan 35" della Microtek. Qualcuno è pratico di questo apparecchio?
Immagini allegate
Tipo file: jpg presenza spirituale.jpg (37.9 KB, 37 visite)
Claudio is offline  

 

« scrivere | Gibran »


Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it