Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 26-01-2003, 14.43.44   #11
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Posso essere d'accordo con Angelo&Demone...
nel senso che la poesia, l'arte, è appunto idilliaca, o meglio, ideale...un'amore anche sofferto o tremendamente concluso, o folle o passionale o romantico, qualunque tipo di amore, su questa terra, nella realtà, si scontra appunto con la realtà stessa e mai potrà essere perfetto, sublime: a momenti lo sarà anche, in altri no..la realtà implica compromessi a scapito dell'ideale, si sà.

Il poeta-artista, nella sua opera, descrive l'amore folle, sublime, passionale, tremandamente concluso o sofferto, ma, per quanto impuro: puro nella sua essenza. L'essere che è nella poesia-arte, è essere, è anima, priva delle costrizioni della realtà.

Ma poesia-arte è poi qualsiasi cosa, quindi anche l'ideale che si fonde con la realtà, e si scontra, ma sempre in un ambito "trascendente", universale (appunto arte dalla fruibilità universale) perchè priva delle costrizioni troppo personali dell'artista, quindi solo sue, e della realtà che lui vive. Grazie alla sua sensibilità, slega la sua anima, il vissuto-sentimento della sua anima, dalla concretezza della realtà, del corpo, della materia.

Concordo appieno con deirdre, l'arte siamo noi, chiunque.
L'artista ha un dono che è intuizione, e capacità di comunicare in modo artistico.

Sull'egoismo ed il narcisismo dell'artista sto ancora riflettendo.
E' un dato di fatto che artisti sublimi, geniali, nella vita erano degli egoisti patologici, narcisisti, presuntuosi, arroganti...spesso il peggio della negatività dell'uomo..

Freud diceva che l'artista:
è una persona dal narcisismo esasperato, con estremo BISOGNO di successo, di fama...grazie ad un "magico" dono, ha la possibilità di raggiungere, nella realtà, ciò che altrimenti avrebbe solo nella fantasia; il suo dono è l'arte, che gli permette di plasmare la materia con la forma dei suoi sogni.
A me sembra riduttiva e parziale come concezione, ma stando a questa, l'amore che l'artista potrà avere nella realtà sarà sempre molto più debole di quello che avrà verso i suoi sogni, la sua fantasia, se stesso.


(x tammy: l'unica cosa da cui si riconosce l'artista è il bisogno di arte che ha, soddisfatta questa "clausula", il resto viene da sè.....
hai letto "lettere ad un giovane poeta" di R.M.Rilke...? Istruttivo... )
r.rubin is offline  
Vecchio 26-01-2003, 22.13.30   #12
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Il poeta ama

sì, è vero.

Il poeta ama, qualcosa brucia dentro.
Ama la vita, e la sente sempre troppo distante: vorrebbe viverla cento volte di più.
Non ci riesce, perchè nonostante tutto è uomo e non può andare oltre le proprie capacità.

Il poeta sembra egoista, in realtà ha paura. Vede i suoi sentimenti come qualcosa di fragilissimo; qualcosa che, se appena la realtà dovesse sfiorarli delicatamente, cadrebbero in mille pezzi. Perciò li conserva con gelosia, li esterna solo cristallizzati nella sua opera: questa opera li renderà noti alla gente ma proteggendoli dalla loro voracità che li distruggerebbe.

Non tutti siamo poeti. Cioè: tutti abbiamo la nostra sensibilità e la nostra espressione più o meno sviluppate, il poeta si fa notare perchè queste qualità le amplifica 10 volte più degli altri. Difficile stabilire il limite, ma non tutti siamo poeti.

Parere mio ovviamente.
Attilio is offline  
Vecchio 28-01-2003, 22.00.21   #13
anomis
Ospite
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 39
Il poeta non ama come vorrebbe

Vorrei prima premettere che secondo me in tutte le persone vi è un poeta.

In tutte le persone vi è un desiderio di amore che non è sempre riscontrabile nella vita, ma sarebbe grave se non fosse così: quali stimoli vi sarebbero se tutto fosse già caratterizzato da quell'amore tanto voluto.

Io credo che chi più è poeta più non riesca ad amare nella vita così come vorrebbe.
Il vero poeta vive di illusioni e di un mondo suo interiore tanto ricco ed emozionante da non permettere a se stesso di considerare la realtà degna di essere vissuta con quell'amore che egli mette nell'asprimere una vita ideale.

Chi più sente la necessità di esprimere amore con frasi poetiche più si rende conto della differenza che vi è tra la vita reale e la vita costruita nella mente.

Dar sfogo ai propri pensieri con la poesia è un modo per compensare la delusione della vita e forse per dare speranza a se stessi ed a chi legge di una vita migliore, di una vita da amare.


Non mi riferisco a chi si diletta, ma a chi vede nella poesia la sua passione di vita.


Un saluto da Simona.

Ultima modifica di anomis : 28-01-2003 alle ore 22.08.09.
anomis is offline  
Vecchio 05-03-2003, 20.48.00   #14
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Il poeta Ama?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Angelo&Demone
Il poeta, quando con le sue parole dipinge sentimenti, disegna nella propria anima un ritratto idilliaco dell'amore. Quando lui vive l'amore, realmente, con tutti i suoi sensi, dopo l'attimo del fuoco iniziale il tutto sembra a lui riduttivo rispetto a quello che la propria fantasia, giorno dopo giorno forgia.

Pensiero personale forse confutabile:-)
Ho letto gli altri messaggi e sono un po' perplessa.
Cos'è un artista? Cos'è un poeta?
Io no credo che si possa generalizzare. Credo che le notivazioni che portano al gesto creativo siano tante e diversissime.
Ci sono poeti che costruiscono a tavolino quelli che io chiamo "castelli di parole" e non vivono, ci sono persone che vivono così intensamente le loro emozioni, la loro interiorità, le relazioni e l'incanto quotidiano di ogni istante che non possono fare a meno di riversare, per abbondanza, nell'atto creativo, una parte di sè.
Ci sono poeti che amano e poeti che non amano. Di solito lo percepiamo, leggendoli. Quando una poesia ci fa vibrare d'amore, allora il poeta ama. Io la vedo così.

Poi non bisogna dimenticare che la scrittura, la pittura, la musica, la danza,(ecc.) possono anche essere parte di un processo di sviluppo della consapevolezza.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 05-03-2003, 21.24.51   #15
anomis
Ospite
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 39
Si, in effetti generalizzare porta inevitabilmente un alto rischio di commenttere errori.
Io sono stata un po' esagerata e leggendoti ho un po' rivalutato quanto ho espresso prima.
Alla fine, non si può sapere se chi scrive ama veramente o no, ma una opinione solitamente nasce da quello che capita solitamente ed il caso particolare è tale prorpio perchè non è frequente.
Io credo che nella maggior parte dei casi il poeta non riesca ad amare come vorrebbe, ma non è una certezza la mia.

Simona
anomis is offline  
Vecchio 05-03-2003, 21.49.08   #16
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da anomis

Io credo che nella maggior parte dei casi il poeta non riesca ad amare come vorrebbe, ma non è una certezza la mia.

Simona

Ma Simona, chi riesce veramente ad amare come vorrebbe?
Fragola is offline  
Vecchio 06-03-2003, 13.07.38   #17
anomis
Ospite
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 39
Nessuno riesce ad amare come vorrebbe.
Io infatti, come ho scritto precedentemente, ritengo vi sia un poeta in tutti noi.

Credo che sia uno stimolo necessario nella vita di tutti gli umani quello di voler amare sempre di più.

Simona.

Ultima modifica di anomis : 06-03-2003 alle ore 13.13.27.
anomis is offline  
Vecchio 08-03-2003, 02.00.26   #18
Ejzen_tein
Ospite abituale
 
L'avatar di Ejzen_tein
 
Data registrazione: 14-06-2002
Messaggi: 54
Re: Re: Il poeta Ama?

il poeta ama?
c..zo, chi non ama?
ora, non per travisare il forum, bisogna prima fare una domanda: cosa significa amare?
io penso (spero che anche qualcuno di voi) che la parola amore non abbia un signigìficato oggettivo, ma soggettivo.

il poeta ama nella sua s...oggettività.
ed è questo il motivo che ci spinge a dare maggiori riconoscimenti a Yeats, piuttosto che a Leopardi (o viceversa, a seconda dei punti di vista). Noi ammiriamo maggiormente il poeta che ci mostra un'interpretazione di amore che sia la più vicina possibile alla nostra. o che pensiamo sia così!


chi è un artista?
tutti, o meglio: nessuno!

intendo arte come qualcosa di diverso che la capacità di esprimere uno stato d'animo meglio di altri, o di enfatizzare all'ennesima potenza un sentimento.

l'arte è un qualcosa che viene da dentro, un qualsiasi gesto o parola. Ma non così semplice....
...è un qualsiasi gesto o parola che ti liberi dai fantsmi, dalle paure, angoscie, dalle emozioni che ti porti dentro. è liberazione!!
Arte è quel gesto che per l'autore è significato qualcosa, ha avuto un certo valore... del quale non ne poteva fare a meno.
Ejzen_tein is offline  
Vecchio 08-03-2003, 10.24.42   #19
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: Re: Il poeta Ama?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Ejzen_tein

l'arte è un qualcosa che viene da dentro, un qualsiasi gesto o parola. Ma non così semplice....
...è un qualsiasi gesto o parola che ti liberi dai fantsmi, dalle paure, angoscie, dalle emozioni che ti porti dentro. è liberazione!!
Arte è quel gesto che per l'autore è significato qualcosa, ha avuto un certo valore... del quale non ne poteva fare a meno.

Ciao Ejzen_tein.
personalmente mi ritrovo nella tua definizione di arte. Ma non tutti i poeti sarebbero d'accordo con te. Purtroppo attualmente esiste una tendenza (soprattutto nella poesia contemporanea) a considerare la poesia come un processo principalmnte intellettuale. Di pronte ad opere prodotte con questo spirito viene abbastanza naturale chiedersi se il poeta ama.
Ma, a parte il fatto che non bisogna confondere la persona con il suo lavoro e che quindi anche chi scrive usando solo la sua parte razionale può poi avere dentro un mondo intenso e caldo che esprime in altro modo, per me l'arte è esattamente quello che dici tu.
In questi giorni sto rileggendo un libro che è un po' la mia guida e un sacco di volte avrei voluto copiarne dei brani per metterli in questo forum, ma non ne ho il tempo. Quindi ve ne consiglio la lettura: "Scrivere Zen" di Natalie Goldberg ed. Ubaldini.
Ciao
Fragola is offline  
Vecchio 09-03-2003, 08.17.45   #20
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Il Poeta è una persona che "sente" la vita in modo differente dal resto della gente, la sua sensibilità è maggiore.... le sue emozioni sono vissute dal profondo, ama questa sua dote anche se è talvolta causa di sofferenza.
Ma il sol fatto di riuscire a mettere una porala di seguito all'altra creando un'armonia perfetta, creare immagini e colori con le semplici parole, rende questa persona diversa dalle altre.

La società cambia, evolve, si modifica, cambiano i valori, ciò che si ritiene importante... di conseguenza cambiano anche gli stili, cambia il pensiero.

Ammetto, non amo la poesia contemporanea, troppo...come dire, priva di intensità (mia opinione)...
Citazione:
intendo arte come qualcosa di diverso che la capacità di esprimere uno stato d'animo meglio di altri, o di enfatizzare all'ennesima potenza un sentimento.

Perfettamente d'accordo, arte è emozione, sentita e suscitata in altre persone... si crea una sorta di trasmissione inconscia tra artista e "spettatore", il vero artista è colui che riesce a trasmettere le proprie sensazioni attraverso ciò che è la sua arte.
Non tutti sono in grado di far questo.....

Vi siete mai emozionati leggendo una poesia?
Avete mai pianto leggendo dei versi in rima?
Avete mai fantasticato osservando un quadro..e abbandonati i pensieri che legano alla realtà, volato tra mille immagini create solo ed esclusivamente per quell'istante d'intensa e profonda partecipazione.
Avete mai trattenuto il fiato e sentito un brivido osservando un edificio...un dipinto o molto più semplicemente ascoltando della musica?
E' come cadere in trance...a me accade questo...

Un tempo, anche io credevo che "dentro" ogni persona si nascondeva un artista, ora... non sono più certa di questa affermazione...
deirdre is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it