Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 04-01-2007, 16.01.43   #1
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Noi italiani invece di lamentarci sempre del nostro paese e fare i finti poveri dovremmo dare un'occhiatina a quello che succede nei veri paesi poveri,ovvero a quello che viene chiamato il "sud del mondo". In questi paesi nonostante che siamo nel 2007, ci sono molti bambini che non hanno neanche da mangiare,mentre nei paesi come il nostro,che vengono chiamati il "nord del mondo" buttiamo via una quantità di cibo incredibile(e non solo),che permetterebbe di sfamare tutta l'Africa! Ora io mi domando,ma con che coraggio ci lamentiamo noi che almeno da mangiare ce l'abbiamo tutti??
dany83 is offline  
Vecchio 06-01-2007, 23.06.28   #2
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Non credere che sia esattamente così.
Ci sono tanti e tanti poveri anche da noi. Poveri che vivono alla giornata, che non riescono a mettere insieme il pranzo con la cena. Non è tutto oro quello che luccica.

C'è tanta gente, dove meno te lo aspetti, che non ha i soldi per andare a fare la spesa.
Pensa ad un pensionato che prende 500 euro al mese e deve pagare l'affitto.

Certamente che c'è gente che butta tanta roba da mangiare, ma questo non avviene solo da noi, anche nei paesi poverissimi ci sono sempre i pancioni di milionardi miliardari che si rimpinzano a crepapelle e sprecano risorse.

Forse che in America non ci sono milioni di poveri diavoli?!
Ovviamente fa più odiens e mostrare quelli pelle e ossa riarsi dal sole, che i barboni di megalopoli americane.

E' la distribuzione delle risorse che è messa male.

Gesù era un comunista di quelli veri, non i dittatori politici. Ma la chiesa non è certo una seguace di Cristo!

Se gli individui potessero disporre solo di quello che sono in grado di usare, di gestire noi non saremmo sull'orlo della distruzione.

Se noi fossimo una umanità consapevole, come lo sono gli aborigeni australiani, non metteremmo al mondo più figli di quanti ne possiamo sfamare senza distruggere il Pianeta.

Se le religioni avessero insegnato il rispetto della vita non saremmo di certo i 5 o 6 miliardi che soffocano la terra.

La chiesa proibisce il controllo delle nascite e questo è rispetto per la vita?!

Chi è cagion del proprio mal pianga se stesso, dice un vecchio adagio.

E Gesù sulla croce lo disse: non piangete per me piangete per voi.

E siamo alla conclusione......non ci resta che piangere.

mary
Mary is offline  
Vecchio 06-01-2007, 23.42.29   #3
Greuze
Utente bannato
 
Data registrazione: 04-01-2007
Messaggi: 47
Unhappy Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Penso sia giusto pensare a tutto il mondo,ma forse è meglio tenere d'occhio in primis a ciò che avviene in Italia.
Noi non ce ne accorgiamo, ma molta gente italiana muore di fame e la sera non ha un tetto dove stare.Il governo ci fa credere che tutto va bene e non pensa alle povere famiglie italiane.Concludo con il dire che dovremmo pensare prima alle persone povere d'Italia e poi a quelle del mondo
Greuze is offline  
Vecchio 07-01-2007, 01.26.12   #4
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Sicuramente avete ragione anche voi,nessuno mette in dubbio che in Italia ci sia gente che sta davvero male,ma credo che in generale non si possa dire che il popolo italiano sia povero se si confronta con Paesi come Burundi o Congo tanto per fare degli esempi.Per quanto riguarda quello che Mary hai detto su Gesù e la chiesa condivido pienamente,la penso come te come ben sai.
dany83 is offline  
Vecchio 07-01-2007, 08.21.54   #5
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Citazione:
Originalmente inviato da Greuze
Penso sia giusto pensare a tutto il mondo,ma forse è meglio tenere d'occhio in primis a ciò che avviene in Italia.
Noi non ce ne accorgiamo, ma molta gente italiana muore di fame e la sera non ha un tetto dove stare.Il governo ci fa credere che tutto va bene e non pensa alle povere famiglie italiane.Concludo con il dire che dovremmo pensare prima alle persone povere d'Italia e poi a quelle del mondo

Scusa Greuze, non potresti documentare meglio quanto hai postato?

So che siamo diventati più poveri da alcuni anni a questa parte e non so dove andremo a finire con la Finanziaria. Non conosco però gente italiana che MUORE di fame.

Ci sono i cosiddetti "barboni" che scelgono la strada per stare fuori da ogni sistema, ma, per l'appunto, è una loro scelta.

Tu però sembra ti riferisca alle povere famiglie italiane...

Ciao
Patri15 is offline  
Vecchio 07-01-2007, 16.04.58   #6
borderline65
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2005
Messaggi: 107
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

In italia non ci sono bambini che muoiono di fame o di sete non ci sono bambini che muoiono perche non si possono curare dalle banali malattie come avviene in sud africa guardiamo medici senza frontiere e l'aiuto che portano a quella povera gente che non ha davvero niente non si puo fare certo un paragone con l'italia che tutto sommato sotto l'albero tutti hanno trovato i loro doni.
borderline65 is offline  
Vecchio 07-01-2007, 17.11.40   #7
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Citazione:
Originalmente inviato da borderline65
In italia non ci sono bambini che muoiono di fame o di sete non ci sono bambini che muoiono perche non si possono curare dalle banali malattie come avviene in sud africa guardiamo medici senza frontiere e l'aiuto che portano a quella povera gente che non ha davvero niente non si puo fare certo un paragone con l'italia che tutto sommato sotto l'albero tutti hanno trovato i loro doni.

Guarda che non si muore di fame in senso letterale, che è cosa non facilissima, o meglio ci vuole davvero parecchio tempo per morire di fame.
Ma c'è una fame che non si riesce a spegnere, una sazietà quasi sconosciuta.

Non dimentichiamo che 50 - 100 anni fa la maggioranza della gente aveva problemi a mettere un pezzo di pane sotto i denti e si mangiava una sola volta al giorno. I ricchi ovunque si sono trovati in ogni luogo ed in ogni tempo si sono sempre rimpinzati.
Come ho già detto le nostre menti sono più impressionate dalle immagine di un bambino pelle e ossa divorato dalle mosche che da una miseria dignitosa e schiva di pubblicità. Una miseria che difficilmente finisce sul giornale, ed è persino difficile, oggi, che lo sappia il vicino di casa. Ma ci sono e sono tanti, molti di più di quanti noi possiamo immaginare.

Anche se le statistiche dicono che 80% degli italiani possiede la casa, (e per far cassa lo stato triplicherà o quintuplerà le rendite catasti con relative imposte) il Prodi non sa (poverino) che tanta gente ha fatto sacrifici incredibili per quella casa di proprietà, e quando non ha i soldi non può prendere un pezzo di parete e .....mangiarselo. E anche se potesse alla fine anche le pareti finirebbero!

Aiutare gli altri popoli è cosa giusta, certo non mandando alimenti e farmaci scaduti, non dando denaro che finisce quasi sempre nelle tasche delle organizzazioni malavitose. Quanto del denaro raccolto arriva a sfamare e dissetare quella gente? pochissimo, se mai arriva.

Gesù disse: togli la trave che è nel tuo occhio e poi la pagliuzza in quello di tuo fratello.
Questa frase io la estenderei anche alla struttura sociale. Se un popolo ha la miseria seppure nascosta sotto il mantello della dignità, non può insegnare o esportare niente agli altri.

Quando saremo capaci di gestire equamente la nostra ricchezza, solo allora saremo in grado di aiutare veramente gli altri.

Nord e Sud sono miserabili entrambi, il primo nell'animo il secondo nel corpo.

La sola eccezione per gli aiuti umanitari ritengo (non so se a torto o a ragione) sia quella di medici senza frontiere. E' come se io facessi la spesa e la portassi personalmente ad un villaggio disperato.
Meravigliosi gesti, ma non bastano. Occorre una trasformazione delle menti umane, un cambiamento della struttura sociale.

Mary
Mary is offline  
Vecchio 07-01-2007, 20.05.34   #8
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Siamo un Paese tutto sommato benestante,è inutile negarlo e far finta che tutto va male.Non capisco proprio chi si lamenta e non capisco chi vorrebbe il comunismo in Italia...è come se ci fosse in America!impossibile...C'è solo una forma di comunismo che andrebbe bene in Italia e nel mondo intero,quello di Gesù!ma nel mondo attuale è impossibile...
dany83 is offline  
Vecchio 07-01-2007, 23.11.33   #9
borderline65
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2005
Messaggi: 107
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

[quote=Mary]Guarda che non si muore di fame in senso letterale, che è cosa non facilissima, o meglio ci vuole davvero parecchio tempo per morire di fame.
Ma c'è una fame che non si riesce a spegnere, una sazietà quasi sconosciuta.

Non dimentichiamo che 50 - 100 anni fa la maggioranza della gente aveva problemi a mettere un pezzo di pane sotto i denti e si mangiava una sola volta al giorno. I ricchi ovunque si sono trovati in ogni luogo ed in ogni tempo si sono sempre rimpinzati.
Come ho già detto le nostre menti sono più impressionate dalle immagine di un bambino pelle e ossa divorato dalle mosche che da una miseria dignitosa e schiva di pubblicità. Una miseria che difficilmente finisce sul giornale, ed è persino difficile, oggi, che lo sappia il vicino di casa. Ma ci sono e sono tanti, molti di più di quanti noi possiamo immaginare.

Anche se le statistiche dicono che 80% degli italiani possiede la casa, (e per far cassa lo stato triplicherà o quintuplerà le rendite catasti con relative imposte) il Prodi non sa (poverino) che tanta gente ha fatto sacrifici incredibili per quella casa di proprietà, e quando non ha i soldi non può prendere un pezzo di parete e .....mangiarselo. E anche se potesse alla fine anche le pareti finirebbero!

Aiutare gli altri popoli è cosa giusta, certo non mandando alimenti e farmaci scaduti, non dando denaro che finisce quasi sempre nelle tasche delle organizzazioni malavitose. Quanto del denaro raccolto arriva a sfamare e dissetare quella gente? pochissimo, se mai arriva.

Gesù disse: togli la trave che è nel tuo occhio e poi la pagliuzza in quello di tuo fratello.
Questa frase io la estenderei anche alla struttura sociale. Se un popolo ha la miseria seppure nascosta sotto il mantello della dignità, non può insegnare o esportare niente agli altri.

Quando saremo capaci di gestire equamente la nostra ricchezza, solo allora saremo in grado di aiutare veramente gli altri.

Nord e Sud sono miserabili entrambi, il primo nell'animo il secondo nel corpo.

La sola eccezione per gli aiuti umanitari ritengo (non so se a torto o a ragione) sia quella di medici senza frontiere. E' come se io facessi la spesa e la portassi personalmente ad un villaggio disperato.
Meravigliosi gesti, ma non bastano. Occorre una trasformazione delle menti umane, un cambiamento della struttura sociale.

e' vero quando saremo in grado di gestire la nostra ricchezza solo allora saremo in grado di aiutare veramente gli altri ma quando accadra questointanto al sud la gente muore di fame in italia la gente fa sacrifici per pagarsi una casa ma di chi e' la colpa di tutto questo e come risolvere il problema?
borderline65 is offline  
Vecchio 08-01-2007, 08.59.55   #10
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Nord e sud del mondo:due mondi opposti

Citazione:
Originalmente inviato da borderline65
In italia non ci sono bambini che muoiono di fame o di sete non ci sono bambini che muoiono perche non si possono curare dalle banali malattie come avviene in sud africa guardiamo medici senza frontiere e l'aiuto che portano a quella povera gente che non ha davvero niente non si puo fare certo un paragone con l'italia che tutto sommato sotto l'albero tutti hanno trovato i loro doni.



verissimo!è quello che penso anch'io.
dany83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it