Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 24-01-2007, 00.22.25   #1
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
pena di morte e inciviltà

Gentili amici,

forse la mia riflessione può sembrare a prima vista troppo forte, ma cerchiamo di riflettere freddamente tralasciando la parte irrazione presente in ogni essere umano.
Analizzare la realtà storica anche con occhio scientifico può portare obiettività nelle disamine anche complesse.
@@@@@@@@

Cercare d'abrogare la pena di morte fra i popoli selvaggi significa imporre un'"assuda persuasione etica" non consona a popoli o razze incivili che hanno ancora bisogno di molti anni di evoluzione per civilizzarsi. Vietare o sopprimere i loro sentimenti è chiaro che è una forma di violenza contro la natura della "Scala evolutiva umana". Come non è giusto abbattere un Tempio, non è giusto abbattere i "Totem" per edificarci un nuovo tempio,. Come insegnano i saggi, ogni cosa ha i suoi tempi: un tempo per nascere, uno per morire, uno per piangereed un altro per ridere. E' necessario rispettare i ruoli e i costumi altrui senza modificare la loro evoluzione storica, sociale e soprattutto psico-biologica.

Saluti a Tutti
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 24-01-2007, 10.26.16   #2
hadonis
Ospite abituale
 
Data registrazione: 26-10-2006
Messaggi: 41
Riferimento: pena di morte e inciviltà

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
Gentili amici,
forse la mia riflessione può sembrare a prima vista troppo forte, ma cerchiamo di riflettere freddamente tralasciando la parte irrazione presente in ogni essere umano.
Analizzare la realtà storica anche con occhio scientifico può portare obiettività nelle disamine anche complesse.
Cercare d'abrogare la pena di morte fra i popoli selvaggi significa imporre un'"assuda persuasione etica" non consona a popoli o razze incivili che hanno ancora bisogno di molti anni di evoluzione per civilizzarsi. Vietare o sopprimere i loro sentimenti è chiaro che è una forma di violenza contro la natura della "Scala evolutiva umana". Come non è giusto abbattere un Tempio, non è giusto abbattere i "Totem" per edificarci un nuovo tempio,. Come insegnano i saggi, ogni cosa ha i suoi tempi: un tempo per nascere, uno per morire, uno per piangereed un altro per ridere. E' necessario rispettare i ruoli e i costumi altrui senza modificare la loro evoluzione storica, sociale e soprattutto psico-biologica.
Saluti a Tutti

mi sono già espresso in tal merito, l'imposizione di un dogma democratico, quale esso sia, trascende il valore dell'imposizione stessa.
a meno che non si accetti di essere dominati.
mi spiego con un esempio immaginario: in darfur ci sono violenze inenarrabili, che si fa?1) ce ne freghiamo 2)si mandano una forza militare 2a)che fa? agisce o sorveglia? 2b)si manda un contingente che aiuti la definizione della democrazia 3) si impone un ordine con la forza e si accettano le conseguenze.
le opzioni 1,2-2a/b,3 hanno rovesci della medaglia enormi.
altro breve esempio: il libano e l'algeria erano luoghi meravigliosi durante la sfera d'influenza dei paesi europei, poi sono tornati peggio di quello che erano.
esempi cosi, se ne possono fare a manciate, per dire cosa?
per dire che una democrazia, quale essa sia, ha delle fasi di crescita difficili, altre meno, altre necessitano del sangue.
la pena di morte è uno specchietto per molte allodole, politicamente strumentalizzato, sembra che tutto il male dello stato se ne stia li.
concordo con te, ogni cosa a suo tempo, e sono certo che si può fare molto per le gente che soffre, o che ha difficoltà da viva, che per chi, per qualsiasi motivo ha meritato(giusto o meno) che si arrivi a decidere tra la sua vita e la sua morte.
hadonis is offline  
Vecchio 27-01-2007, 00.50.26   #3
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: pena di morte e inciviltà

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
E' necessario rispettare i ruoli e i costumi altrui senza modificare la loro evoluzione storica, sociale e soprattutto psico-biologica.

Saluti a Tutti

sono daccordo con te, anch'io penso che ogni popolo abbia bisogno di sviluppare autonomamente la propria evoluzione e per far questo ha bisogno dei propri tempi.
aurora is offline  
Vecchio 01-02-2007, 21.10.17   #4
Lord Kellian
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2005
Messaggi: 348
Riferimento: pena di morte e inciviltà

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
sono daccordo con te, anch'io penso che ogni popolo abbia bisogno di sviluppare autonomamente la propria evoluzione e per far questo ha bisogno dei propri tempi.

Sì, però gli stati uniti, non sono forse il "primo" popolo al mondo? E li non vige forse la pena di morte?
Lord Kellian is offline  
Vecchio 01-02-2007, 22.11.47   #5
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Riferimento: pena di morte e inciviltà

Citazione:
Originalmente inviato da Lord Kellian
Sì, però gli stati uniti, non sono forse il "primo" popolo al mondo? E li non vige forse la pena di morte?
Cari amici,
è sicuro che tutto il popolo americano desidera la pena di morte?
O è solo presente in qualche stato?
#################
E' facile che l'"Archetipo del caoboy" può essere presente ancora in alcuni soggetti USA poco acculturati o con poca sensibilità, ma questo per fortuna, mi pare che sia sempre più raro fra le persone normali.
Alessandro D'Angelo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it