Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 19-04-2007, 09.26.53   #11
odos
Ospite abituale
 
L'avatar di odos
 
Data registrazione: 26-06-2004
Messaggi: 367
Riferimento: Si dice che la cultura..

Citazione:
Originalmente inviato da justinian

Più che altro io credo che ci sia solo una grande cultura dominante che poi si divide in tanti rivoli sempre più piccolo.La cultura però non è solo quella nazionale ma è quella del gruppo a cui facciamo riferimento.Ad esempio i bar di torino e napoli avranno più cosa in comune rispetto a quelli di berlino che però sarà a sua volta più simile a bar nostrani rispetto a quelli di Pechino.


ciao

Non credo che esistano dei bar a Pechino. E' già difficile trovarli a Berlino, perlomeno come li intendiamo noi.


Le culture....così diverse
odos is offline  
Vecchio 22-04-2007, 17.24.28   #12
Alessandro D'Angelo
dnamercurio
 
L'avatar di Alessandro D'Angelo
 
Data registrazione: 14-11-2004
Messaggi: 563
Riferimento: Si dice che la cultura..

Citazione:
Originalmente inviato da klee
Si dice che la cultura è la coesione di una nazione?cosa ne pensate?
::::::::::::::.
Cara Klee
credo che è più facile che unisca l'ignoranza che la cultura.
Nel senso che che per essere ignoranti non costa fatica a nessuno e tutti si ritrovano in un unico denominatore banale... Di comune piattume.
C'è chi ha parlato di tante micro-culture che uniscono tutti. Possiamo fefinire queste forme d'ignoranza "Microculture".
Circa 65 anni fa, il popolo italiano era più unito, non aveva la cultura odierna, eppure era più unito. Per quale motivo?
Alessandro D'Angelo is offline  
Vecchio 23-04-2007, 09.06.11   #13
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: Si dice che la cultura..

La "cultura" dei bar di Napoli sarà diversa da quella di Torino ma cmq tutte è due saranno più simili rispetto a quella di un bar di berlino

poi ci sono luoghi e culture cosi diverse che l'idea stessa del bar che abbiamo noi non esiste nemmeno

Circa 65 anni fa, il popolo italiano era più unito, non aveva la cultura odierna, eppure era più unito. Per quale motivo?

..forse perche cerano pochi ma essenziali punti di rifermento per ciascun individuo all'interno della societa?..oppure perche l'avvento dell'industrializzazione di massa ha incartapecorito le persone? oppure perche la cultura odierna tende in effetti a disgregare anziche unire??...oppure perche ce' un omologazione per cui il concetto stesso di cultura di appartenenza non ha piu alcun valore o e' quantomeno indebolito fino a scomparire quasi del tutto?..o forse nessuno di questi motivi
acquario69 is offline  
Vecchio 23-04-2007, 13.53.33   #14
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: Si dice che la cultura..

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
::::::::::::::.
Cara Klee
credo che è più facile che unisca l'ignoranza che la cultura.
Nel senso che che per essere ignoranti non costa fatica a nessuno e tutti si ritrovano in un unico denominatore banale... Di comune piattume.
C'è chi ha parlato di tante micro-culture che uniscono tutti. Possiamo fefinire queste forme d'ignoranza "Microculture".
Circa 65 anni fa, il popolo italiano era più unito, non aveva la cultura odierna, eppure era più unito. Per quale motivo?

Attento a dar dell'ignorante a chi parla di culture trasversali. Durante il Rinascimento, periodo d'oro del nostro risveglio culturale (anche perché Firenze era allora ricchisima), non esisteva lo stato nazionale ed i popoli d'Europa, incuranti di questa nozione, scambiavano idee e cultura.
Monica 3 is offline  
Vecchio 23-04-2007, 15.17.59   #15
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Si dice che la cultura..

Citazione:
Originalmente inviato da Alessandro D'Angelo
::::::::::::::.
Circa 65 anni fa, il popolo italiano era più unito, non aveva la cultura odierna, eppure era più unito. Per quale motivo?

Più un popolo è ignorante più è facile unirlo in gregge.
Semplicemente perché circola meno pensiero e meno idee.
Ce lo conferma la storia di ogni civiltà.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 23-04-2007, 17.46.53   #16
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: Si dice che la cultura..

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Più un popolo è ignorante più è facile unirlo in gregge.
Semplicemente perché circola meno pensiero e meno idee.
Ce lo conferma la storia di ogni civiltà.

Proprio così Rudello e noi, qui in Italia, non sappiamo neanche più leggere, siamo lobotomizzati dalla televisione, dal calcio (non dallo sport, giacché il calcio ora non può definirsi tale).

Ma, a prescindere dalla cultura di massa, non c'è più neanche l'attività di coloro che una volta venivano definiti intellettuali, né mi risulta esistano circoli rilevanti di persone che si riuniscano per pensare insieme, sfidarsi con le idee.


Alessandro d'Angelo fa riferimento a 65 anni fa: durante la guerra esisteva una buona cultura, seppur clandestina - non gradita al Potere.
Nel dopoguerra poi forse la voglia impellente di risveglio ha creato tanto, basta guardare la storia del cinema, il neo- realismo, Visconti, Fellini, i Premi letterari.

Non mi sembra sbagliato pensare che si fosse più uniti, ma era anche la solidarietà dei sopravvissuti a farlo.

Ciao
Patri15 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it