Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 10-07-2007, 19.47.45   #1
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
La fine di Al Qaeda…..

Se, combattendo per la libertà dell’Iraq e dell’Afganistan, pur coi suoi mezzi terroristici, il movimento di Al Qaeda poteva contare sulla simpatia morale degli uomini liberi di tutto il mondo, perché si trattava in fondo di stati sovrani attaccati arbitrariamente, ora, dopo le minacce di attacchi terroristici all’Inghilterra, perché intende conferire il titolo di baronetto allo scrittore Rushdie, autore dei “Versetti Satanici”, dopo queste minacce di Al Zawahiri, che attaccano la libertà di pensiero e di espressione, tutto il mondo libero, inorridisce e torna a sperare la fine di quell'associazione che evidentemente è solo un’idra mostruosa, che ha come solo fine il terrore.
Al mondo libero infatti appare inaudito ed incomprensibile uccidere per delle parole.

Ultima modifica di VanLag : 10-07-2007 alle ore 21.42.58.
VanLag is offline  
Vecchio 10-07-2007, 22.12.43   #2
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

Come si potesse credere che Al Qaeda combattesse per un principio di libertà non riesco proprio a comprenderlo.
Forse non sono un uomo libero, ma non ho mai avuto alcuna simpatia per Al Qaeda.

Anche perchè sentimenti simili sono in realtà dettati, o almeno me lo auguro, da risentimenti, più o meno giusti, verso gli Usa e la Nato, non giudizi basati sull'azione e la reale ideologia di Al Qaeda.
S.B. is offline  
Vecchio 11-07-2007, 00.01.48   #3
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

Citazione:
Originalmente inviato da S.B.
Come si potesse credere che Al Qaeda combattesse per un principio di libertà non riesco proprio a comprenderlo.
Forse non sono un uomo libero, ma non ho mai avuto alcuna simpatia per Al Qaeda.

Anche perchè sentimenti simili sono in realtà dettati, o almeno me lo auguro, da risentimenti, più o meno giusti, verso gli Usa e la Nato, non giudizi basati sull'azione e la reale ideologia di Al Qaeda.
Se ragioni con la testa dei mass media e per luoghi comuni i cattivi sono là ed i buoni qui..... Questo è ovvio è difficile sfuggire a quello che ci vogliono fare credere.

Comunque devi indagare il "principio di libertà".
Non si può amare la propria libertà ed ignorare quella degli altri. Della libertà o si ama il principio oppure non la si conosce.
Io credo che quando si è saputo che le prove contro Saddam erano state costruite appositamente e quando si è venuto a conoscenza del PNAC ogni uomo libero della terra abbia iniziato, dentro di se, a fare il tifo contro la politica americana, indipendentemente dal fatto se appartenesse al blocco occidentale o meno. (Si può fare il tifo contro la propria squadra se si guarda un traguardo più lontano).

Questo almeno se uno conosce la differenza tra “un principio di libertà” e “la sua/proria libertà”.

La “nostra libertà” può avvenire anche sulle spalle degli altri, ma se abbiamo ottenuto la nostra libertà togliendola a qualcun altro abbiamo ucciso “il principio di libertà” e di conseguenza abbiamo ucciso la garanzia che la nostra libertà sia solida. Come diceva qualcuno è sempre egoismo…. Ma c’è egoismo ed egoismo.

Non so se mi sono capito? ….. Mi sa di no!

VanLag is offline  
Vecchio 11-07-2007, 05.05.32   #4
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

al qaeda e' solo un invenzione secondo me per giustificare tutte le guerre ad essa connesse...a me pare molto strano per esempio che adesso rivengano fuori gli attentati a londra,guarda caso proprio quando e' uscito di scena blair,quindi non sara' una mossa per spingere la popolazione britannica ad avere un terrore ingiustificato per far si che l'opinione pubblica non interferisca e non pressi il nuovo ministro a far si che i soldati inglesi restino a fare la "missione di pace" in iraq?
acquario69 is offline  
Vecchio 11-07-2007, 08.58.03   #5
Elusin
Ospite
 
L'avatar di Elusin
 
Data registrazione: 20-11-2004
Messaggi: 41
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

http://it.wikipedia.org/wiki/Robin_Cook

Famosa la frase detta da questo tizio che fa pressapoco così:
«Per quanto ne so io, al-Qāʿida era originariamente il nome di un data-base del governo USA, con i nomi di migliaia di mujāhidīn arruolati dalla CIA per combattere contro i Sovietici in Afghanistan».

E' morto nel giro di un mese per infarto mentre faceva una passeggiata (59 anni).

Quindi in mancanza di prove certe, al-Qāʿida potrebbe persino essere una cellula impazzita della CIA....

Comunque parlare di libertà nei confronti di chi uccide degli innocenti è sempre sbagliato:
il terrorismo che colpisce chi non può difendersi non è nè buono nè cerca la libertà.
Cerca soltanto il terrore.
Ribelli, guerriglieri che combattono un sistema, terroristi che colpiscono dei "responsabili" possono al limite essere considerati dei martiri o dei "resistenti", ma colpire dei civili, dei giornalisti e degli innocenti in genere è da vigliacchi assassini.
Serve solo a spaventare le masse, non di certo i pastori

un abbraccio
Elusin is offline  
Vecchio 11-07-2007, 13.41.49   #6
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Se ragioni con la testa dei mass media e per luoghi comuni i cattivi sono là ed i buoni qui..... Questo è ovvio è difficile sfuggire a quello che ci vogliono fare credere.

Comunque devi indagare il "principio di libertà".
Non si può amare la propria libertà ed ignorare quella degli altri. Della libertà o si ama il principio oppure non la si conosce.
Io credo che quando si è saputo che le prove contro Saddam erano state costruite appositamente e quando si è venuto a conoscenza del PNAC ogni uomo libero della terra abbia iniziato, dentro di se, a fare il tifo contro la politica americana, indipendentemente dal fatto se appartenesse al blocco occidentale o meno. (Si può fare il tifo contro la propria squadra se si guarda un traguardo più lontano).

Questo almeno se uno conosce la differenza tra “un principio di libertà” e “la sua/proria libertà”.

La “nostra libertà” può avvenire anche sulle spalle degli altri, ma se abbiamo ottenuto la nostra libertà togliendola a qualcun altro abbiamo ucciso “il principio di libertà” e di conseguenza abbiamo ucciso la garanzia che la nostra libertà sia solida. Come diceva qualcuno è sempre egoismo…. Ma c’è egoismo ed egoismo.

Non so se mi sono capito? ….. Mi sa di no!


Sicuramente la politica estera USA ha dei punti oscuri, la teoria della guerra preventiva è uno di questi, il concetto di esportazione della democrazia va quantomeno rivisto.(Per usare un eufemismo e per non farmi bannare per linguaggio volgare).

Il PNAC a mio avviso è una sciocchezza destinata a fallire, basta pensare alle prossime contendenti al titolo, Cina e India.
Per fortuna in Europa abbiamo ricevuto abbastanza lezioni dolorose da mettere da parte, o almeno spero, certe sciocchezze.

Detto questo, concordo sull'universalità del principio di libertà, ma almeno gli Usa (pur riempendosi la bocca di belle parole di facciata, tanto per far rivoltare nella tomba i veri cuori liberal democratici) hanno abbattuto il regime di Saddam, combattono i talebani, (se pur con secondi fini e con immani perdite civili), Al Qaeda sfrutta le resistenze per la sua guerra santa, il suo obiettivo è quello di uno stato teocratico, senza libertà.


Se leggi lo statuto di associazioni vicine ad Al Qaeda come Hamas ti rendi contto di come usino clichè occidentali, tipicamente anti-usa, per attirare l'attenzione delle opposizioni interne all'occidente, nascondendo le loro reali intenzioni, che farebbero allontanare ogni persona responsabile.

Credo di non potermi fidare di nessuna delle due parti, mi potrei fidare dell'UE se avesse più peso, ma per scegliere il male minore (come quando si votava DC) mi associo agli Usa, sperando in cambiamenti interni al sistema.
S.B. is offline  
Vecchio 14-07-2007, 08.59.10   #7
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

Quanto credereste ad un prete che predica e incita alla castità mentre stupra una vergine?
Bene se credete alle parole staccandole dai fatti, potete anche essere simpatizzanti di Al Qaeda, di Bush, di Berlusconi, di Prodi, di chiunque vi sta più "simpatico" in quel momento.

Di una sola cosa sono certa..... di non poter essere certa.

La colomba si è trasformata in rapace, lo aveva già predetto qualcuno nelle famose centurie. Gli americani con le piume da colomba, forse, in passato, parecchie cose buone le hanno pur fatte, si sono trasformati in portatori di morte, dstruzione, disastri planetari.

C'è ancora qualcuno che crede possano esistere, ed essere visibili, gruppi veramente indipendenti che lottano per qualcosa di positivo?

Non sono disfattista, io credo, spero, penso, che da questo scempio globalizzato sorgerà una nuova umanità che avrà imparato dagli errori fatti.

Se sto lottando per la libertà, la prima cosa che devo fare è rendere libero me stesso e anche te.

Ci stanno usando, noi tutti popoli della terra.

Sono convinta che il destino dell'umanità non è nelle mani di bande armate, di politici più o meno corrotti, di capi religiosi redivivi farisei, ma è nelle mani del singolo, di ogni singolo abitante di questo Pianeta.

Credere o simpatizzare in Tizio più che in Caio senza la capacità di ragionare con il proprio cervello produce solo danni, persino se ci conducono in paradiso. Perchè paradiso o inferno che sia non sapremo riconoscerli.
Mary is offline  
Vecchio 14-07-2007, 13.51.22   #8
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Quanto credereste ad un prete che predica e incita alla castità mentre stupra una vergine?
Bene se credete alle parole staccandole dai fatti, potete anche essere simpatizzanti di Al Qaeda, di Bush, di Berlusconi, di Prodi, di chiunque vi sta più "simpatico" in quel momento.

Di una sola cosa sono certa..... di non poter essere certa.

La colomba si è trasformata in rapace, lo aveva già predetto qualcuno nelle famose centurie. Gli americani con le piume da colomba, forse, in passato, parecchie cose buone le hanno pur fatte, si sono trasformati in portatori di morte, dstruzione, disastri planetari.

C'è ancora qualcuno che crede possano esistere, ed essere visibili, gruppi veramente indipendenti che lottano per qualcosa di positivo?

Non sono disfattista, io credo, spero, penso, che da questo scempio globalizzato sorgerà una nuova umanità che avrà imparato dagli errori fatti.

Se sto lottando per la libertà, la prima cosa che devo fare è rendere libero me stesso e anche te.

Ci stanno usando, noi tutti popoli della terra.

Sono convinta che il destino dell'umanità non è nelle mani di bande armate, di politici più o meno corrotti, di capi religiosi redivivi farisei, ma è nelle mani del singolo, di ogni singolo abitante di questo Pianeta.

Credere o simpatizzare in Tizio più che in Caio senza la capacità di ragionare con il proprio cervello produce solo danni, persino se ci conducono in paradiso. Perchè paradiso o inferno che sia non sapremo riconoscerli.


Ciao Mary. Credo anch'io che un nuovo vivere insieme, completo di nuove regole sociali, possa nascere solo dalla presa di responsabilità individuale, che non è individualismo ma presa di coscienza e liberazione.

Non credo che questo possa chiamarsi disfattismo. E' solo rifiuto ad agire contro la propria integrità.

E' anche vero, però, che per arrivare ad affermare questo ho avuto diversi compagni di strada che mi hanno offerto strumenti diversi. Più volte nella vita mi sono identificata con un movimento o una linea di pensiero, che abbandonavo nel momento in cui questi si arrogavano il diritto di possedere la verità.


Monica 3 is offline  
Vecchio 15-07-2007, 22.40.51   #9
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

Citazione:
Originalmente inviato da Monica 3
Ciao Mary. Credo anch'io che un nuovo vivere insieme, completo di nuove regole sociali, possa nascere solo dalla presa di responsabilità individuale, che non è individualismo ma presa di coscienza e liberazione.

Non credo che questo possa chiamarsi disfattismo. E' solo rifiuto ad agire contro la propria integrità.

E' anche vero, però, che per arrivare ad affermare questo ho avuto diversi compagni di strada che mi hanno offerto strumenti diversi. Più volte nella vita mi sono identificata con un movimento o una linea di pensiero, che abbandonavo nel momento in cui questi si arrogavano il diritto di possedere la verità.



Carissima Monica, parli con una che ha fatto della propria vita una nutrita e variopinta collezione di errori. Una che pur sentendosi nel proprio cuore una ribelle di natura era pronta a sottostare al volere degli altri, genitori, società, scuola, chiesa ecc.
Una che pensava: se 99 vedono l'imperatore vestito, devono avere ragione. Se io lo vedo nudo devo essere una "anormale", una extraterrestre che deve guardarsi bene dal farsi riconoscere.

Dio ci ha dato tutti i mezzi possibili per vivere nel paradiso terrestre. Ci ha dato i semi e gli strumenti per coltivarli. Ma fare il giardiniere costa fatica, comporta dei rischi e molti hanno preferito credere in qualcosa o qualcuno piuttosto che cercare e coltivare.

Divenire dei fanatici, dei sostenitori, dei seguaci, dei credenti, degli idealisti è molto facile. Come andare in pasticceria e comprarsi una torta megagalattica.

I kamicaze non fanno alcuna fatica, credono in qualcosa e si immolano per quel qualcosa. Non si pongono domande, non si interrogano sul bene e sul male. Non vanno fino in fondo al loro cuore per domandarsi che frutti produrranno i loro pensieri e le loro azioni. Macchine, automi che eseguono un programma. Un programma che viene da altri programma.
Perchè solo la macchina-uomo può agire senza consapevolezza.

Oggi il cattivo uso della tecnologia sta portando l'umanità a diventare essa stessa una macchina priva di anima e ragione.

Riusciranno gli uomini a riprendersi la propria umanità?
Riusciranno mai ad imparare dai propri errori?

Io lo spero tanto, con tutto il mio cuore.
Mary is offline  
Vecchio 16-07-2007, 14.03.17   #10
Bige
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 114
Thumbs down Riferimento: La fine di Al Qaeda…..

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
Se, combattendo per la libertà dell’Iraq e dell’Afganistan, pur coi suoi mezzi terroristici, il movimento di Al Qaeda poteva contare sulla simpatia morale degli uomini liberi di tutto il mondo, perché si trattava in fondo di stati sovrani attaccati arbitrariamente (ecc)...
Tu stai stravolgendo i fatti. Al-Quaeda non ha mai combattuto per la libertà dell' Afghanistan e dell' Iraq, proprio per il fatto che essi non erano nemmeno stati toccati prima del deliberato attacco terroristico agli U.S.A.. Questi due stati hanno pagato per la protezione che davano ai terroristi. Ti ricordo che che l' Afghanistan è stato invaso subito dopo l' attentato alle torri gemelle per smantellare (o almeno provarci) i talebani che ospitavano le maggiori basi di Al-Qaeda (dalle quali era stato organizzato l' attentato); e, (almeno ufficialmente), l' Iraq perchè era uno dei maggiori finanziatori del terrorismo internazionale. In ogni caso sono state 2 invasioni di "legittima difesa e guerra preventiva" in seguito a un atto di guerra fatto da Al-Qaeda.
Ma dimmi un pò, tu pensi davvero che Al-Qaeda combatta per qualche libertà? Un organizzazione che odia noi tutti e che ci vuole annientare perchè da noi le donne non vestono il velo e parlano liberamente, perchè da noi non vige la legge del taglione, perchè siamo degli infedeli, perchè beviamo alcohol e mangiamo maiale, perchè non ci prostriamo davanti a Dio, perchè ascoltiamo la musica con gli iPod, andiamo a teatro e guardiamo la TV?!

Finiamola una volta per tutte con questo perbenismo... Ogni giorno i fondamentalisti islamici parlano di Jihad e guerra totale, vogliamo aprire i nostri occhi si o no?

Ultima modifica di Bige : 16-07-2007 alle ore 14.40.06.
Bige is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it