Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 06-08-2007, 01.56.13   #11
donella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-06-2007
Messaggi: 710
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
Come potremmo difenderci da questi sopprusi quotidiani?

Sono totalmente d'accordo con chi ha già detto: focalizzandoli e organizzandosi sulla loro base e per la loro soluzione. Aggiungerei: SENZA FARSI INCANTARE DALLE APPLICAZIONI SEMPRE PIU' GROSSOLANE DELL'UNICO PRINCIPIO CHE DA SEMPRE ASSICURA LO SCETTRO A CHI LO VUOLE A ALLA FACCIA DI CHI CI CASCA: e cioè QUEL MALEDETTO "DIVIDE ET IMPERA" che ogni nostra brava maestra ci ha spiegato già alle elementari e che, nonostante tutto, fatichiamo così tanto a vedere anche mentre lo subiamo.

Mi ha fatto molto piacere l'esempio della pizzeria: non ti somministra soprusi solo chi ti sta "sopra" (con il tuo voto), è vero: te li somministra anche ti sta a fianco.
Proviamo a capire: chi ti sta a fianco... (almeno lui)... è proprio nato manigoldo, o FORSE è solo uno che , disorientato da un esempio continuo quanto vomitevole di arrembaggio folle al di tutto e di più e alla faccia di tutti... a modo suo (e per quanto incredibilmente) fa "il padre di famiglia" nell'unico modo che ormai si conosce, e che è poi quello del più selvaggio homo homini lupus?

Un quadro politico/governativo SURREALE, sganciato dalla realtà, attento e rabbioso soltanto sull'esigenza di auto-doratura (in tutti i sensi) dei propri esponenti. Questo, OK, pare che ormai l'abbiamo capito davvero quasi tutti.

Ma possibile, dico io, che invece di pensare alla realtà - quella vera, quella dei soprusi che dici Tu, e dei milioni di altri che sono ogni giorno nell'esperienza o conoscenza di ognuno di noi - POSSIBILE che ancora riusciamo a tenergli il palco con le nostre braccia e con i nostri muscoli.... e glielo teniamo bello solido e stabile: siamo proprio esattamente divisi tra destra e sinistra, ogni giorno di più siamo solo motivati a rimanere sulla nostra posizione... basta agitare l'odio a colpi di slogan V U O T I per tenerci lì !!! E' POSSIBILE QUESTO???
Accettiamo di essere subissati da un'informazione, ovvia figlia di quest'assetto, che ormai sembra esistere solo per consolidare quest'equilibrio: sprazzi di veleno quotidiani da ciascuna direzione verso l'altra... e noi, come allo stadio, pronti col nostro striscione di curva nord o curva sud.
Ma sono quelli i nostri problemi?
La questione morale, quella della legalità... ma che sono di destra o di sinistra? Sono questioni nostre, di tutti, e sarebbero pure le prime in ordine di importanza, chè da lì si dipartono quasi tutte le altre.

E' POSSIBILE che ipnotizzati da "destra e sinistra", invece di pensare INSIEME ... perdiamo tempo e forze a schierarci ai due lati del sottopalco... solo per reggerlo bene... mentre chi ci sta sopra, ridendo di noi tutti, brinda insieme in unica tavolata? Tanto noi stiamo sotto a reggere, non ce ne avvediamo neanche!

Seriamente: ma non credete che se gente comune, NON FUORVIATA E CONDIZIONATA A PRIORI a "vedere" prima cosa ne dicono destra e sinistra, si ponesse i problemi reali per autogestirli... arriverebbe MOLTO velocemente a soluzioni di piena soddisfazione generale?

...Quale che sia il problema (e davvero ormai c'è solo l'imbarazzo della scelta)... ma... alla soluzione ci arriva prima il Buon Senso che già ha tra le mani quel problema... o, invece, quel che può restare del buon senso... quando viene distratto dall'esigenza di dover prima passare a vestirsi/mascherarsi di nero o di bianco o di rosso???

Nella comunicazione e aggregazione spontanea di Persone io vedo davvero l'unica soluzione... purchè siano Persone che sappiano guardare i loro problemi anzichè le bandierucce consegnate ai punti di raccolta, e che sappiano capire che il sogno di spezzare l'asta di quella bandieruccia sui denti di quello dell'"altra parte"... fa il gioco di chi gli ha dato la bandieruccia... ma non il SUO gioco di momentaneo sbandieratore: a lui TOGLIE o da lui ALLONTANA ...SOLO UN PREZIOSO COMPAGNO DI SVENTURA e perciò stesso potenzialmente ottimo condivisore di strategie e battaglie COMUNI .
donella is offline  
Vecchio 06-08-2007, 08.46.33   #12
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

klee
Citazione:
Dobbiamo iniziare a potere iniziare a cambiare la vita quotidiana di tutti noi.

I grandi hanno il potere ma i piccoli e tanti piccoli assemblati riescono a combattere
anche una tramontana d'estate...Basta essere sicuri e fiduciosi di noi stessi

"Vorrei ridonare ai miei nonni quello che loro ci hanno lasciato secoli fa...."cs
katerpillar

Nonostante le grosse difficoltà è più facile cambiare la vita di ognuno di noi che riunire tanti piccoli assemblati per combattere.....io ne so qualcosa.

PS: cosa ci hanno lasciato i nostri nonni secoli fa?
katerpillar is offline  
Vecchio 06-08-2007, 12.48.08   #13
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

Ridare a loro i loro territorio..ridare a loro la natura viva

eh si,abbiamo anche violata la NATURA!

ridare ai nonni il nostro rispetto..il rispetto per quello che ci hanno insegnato
tante cose le abbiamo imparato e poi buttate nel fuoco..

tante persone adorano osservare il fuoco (brucia tutto e il tutto diventa cenere..)

Il fuoco va alimentato con la legna secca..il fuoco deve dare calore alle persone
che si sentono violentate dalla società..

Il fuoco può anche essere immaginato come un antico bisnonno..
Il fuoco ci insegna che anche quello che brucia non brucia sempre la pelle..ma brucia l'anima

Ridare all'Italia un suo vero nome..il suo antico nome.Abbiamo lasciato fare agli Italiani quello che gli stranieri volevano..


Ridare all'Italia il suo TERRITORIO volontariamente violato!
klee is offline  
Vecchio 07-08-2007, 13.48.18   #14
mariasole
Ospite
 
Data registrazione: 17-01-2007
Messaggi: 6
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

Katerpillar, in questo mare magnum internettiano, la tua discussione mi appare particolarmente interessante ed attuale.
Rispondo alla tua domanda dicendoti che non sei uno sfortunato, ma uno come tanti, perchè in questo sottobosco di violenze quotidiane incappiamo tutti. Posso testimioniarlo personalmente ed anche a nome di tutti quelli che conosco, purtroppo. E forse posso testimoniarlo più di altri, perchè vivo in un paesino dell'estremo Sud, dove la legge è un'opinione e...ahimè, si opina su tutto!
Le piccole violenze quotidiane son quelle che non trovano soluzione e che ti minacciano profondamente, ti consumano lentamente, ti corrodono e possono distruggerti. Le piccole violenze quotidiane son quelle che, come la cronaca recentissima tristemente ci racconta, possono spingere due vicini ad uno scontro armato e ad altre follie. Non ti faccio esempi, sarebbe troppo lungo e tedioso e poi son certa che riesci ad immaginare. Non mi scandalizzo più, ormai, e forse questo non è bene, ma il genere di violenza che più mi scuote è quella rivolta ai fanciulli. Esempio, porti i tuoi figlioletti (età prescolare) a vedere il film animato che tanto gli piace, chessò...Shrek et similia, sei lì con loro, organizzato con quei pop corn e bibita che gli concedi solo in occasioni specialissime (perchè tieni al loro benessere) e...improvvisamente si spengono e luci e ti propinano 20 minuti di trailers di altri film che spaziano dal sesso all'horror passando per qualche coltellata etc etc. Non è violenza questa? E' violenza organizzata! E non ci possiamo nemmeno difendere!
Oppure, vogliamo parlare delle violenze scolastiche, del cosiddetto mobbing che riesce perfino a spingere un fanciullo al sucidio (vedi cronache) sotto l'egida d'insegnanti che, udite udite, propinano la violenza dell'ingiustizia scolastica (disparità fra gli alunni, antipatie, ripicche etc...) proprio dall'alto della loro cattedra?
Ma questi sono nuovi o vecchi tipi di violenza? Io dico che sono vecchi, come la storia dell'uomo.
Un nuovo tipo di violenza, invece, credo che sia quella che si vive su internet: cerchi un sito qualsiasi, chessò, di macrobiotica, e ti spuntano i risultati, tu clicchi e vai a finire dentro ad un porno; oppure ti arrivano virus da tutte le parti nella tua posta elettronica; oppure ancora, cosa tremenda, ti consigliano di cliccare su un link per certe informazioni che ti servono e quando clicchi ti appare un'immagine mostruosa con relativi suoni che per poco non ti coglie un infarto. Probabilmente è questa la nuova violenza, intesa come nuovi canali per la veicolazione della medesima, ma certamente la forma mentis violenta è antica ed attiene a tutte le classi sociali, politiche etc. Il vero problema è che adesso "violento/incivile/mafioso etc" sta diventando sinonimo di "normale", mentre anormale, ovvero fesso, è colui che ancora tiene al rispetto delle regole e soprattutto al rispetto dell'umanità, intesa come qualità specifica dell'uomo.
mariasole is offline  
Vecchio 07-08-2007, 17.59.39   #15
dany83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-09-2006
Messaggi: 618
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
dany83
katerpillar

Non riesco a fare il nesso tra: la globalizzazione, che è iniziata settemila anni or sono (forse anche prima), con i nuovi tipi di violenza. Globalizzazione significa contatti globali, abbattimento delle barriere psicologiche, commerciali. industriali, comprensione tra popoli ed etniche ecc. Perché una cosa così bella dovrebbe portare nuove violenze? Non capisco, sii più precisa/o.


no,volevo solo dire che la globalizzazione ci ha reso la vita "migliore" in un certo senso e peggiore da un altro punto di vista,come ben sai.Spiritualmente l'uomo non è più come secoli fa,ormai sembriamo dei robot!E questo ha portato ad avere certi tipi di atteggiamento verso gli altri...
dany83 is offline  
Vecchio 07-08-2007, 18.35.40   #16
Balial
Ospite
 
Data registrazione: 07-08-2007
Messaggi: 3
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

Siamo animali, la violenza fa parte della nostra natura, e l'avanzare degli anni e delle civilita non ci ha insegnato a eliminarla (Cosa impossibile visto che è nella nostra stessa natura come bestie) ma anzi ad utilizzarla in manierà più creativa e originale

La Violenza farà sempre parte di noi, ci converrebbe imparare a conviverci
Balial is offline  
Vecchio 19-08-2007, 22.47.56   #17
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

Balial
Citazione:
Siamo animali, la violenza fa parte della nostra natura, e l'avanzare degli anni e delle civilita non ci ha insegnato a eliminarla (Cosa impossibile visto che è nella nostra stessa natura come bestie), ma, anzi, ad utilizzarla in manierà più creativa e originale.
La Violenza farà sempre parte di noi, ci converrebbe imparare a conviverci
kateroillar

Caro Balial, ti rispondo con un titolo apparso su questo forum, precisamente in filosofia, il quale proponeva di riflettere su: "Simbiosi, solidarietà utilitaristica e nascita delle religioni", dopo che lo avrai letto, se ne avrai voglia e tempo, possiamo riparlare della violenza che fa parte della nostra natura.

Nell'attesa ti invio cordiali saluti.
katerpillar is offline  
Vecchio 22-08-2007, 21.50.10   #18
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

In questi giorni ho perso una giovanissima e bellissima nipote, con un male incurabile, come si usa dire. Di ritorno dalla camera mortuaria, dove eravamo andati per darle l'ultimo saluto, prima che venisse posta nella cassa.

Nei pressi dell'inizio della via Aurelia di Roma, veniamo fermati dai vigili urbani per un controllo dei documenti dell'autista (mio fratello minore), nella vettura vi era anche il papà dell'estinta (altro fratello, maggiore).

Al controllo risultava tutto in ordine, però i vigili si dovevano allacciare con il computer centrale per un controllo più accurato di tali documenti.

Sta di fatto che il computer in quel momento non era attivo, per cui tale controllo non si poteva effettuare, ma per l'intelligenza di quelle tre vigilesse e del vigile, noi si doveva aspettare fino a quando il computer centrale non si fosse riattivato, anche se questo sarebbe avvenuto dopo una giornata.

Dopo un quarto d'ora d'attesa, essendomi rotto i ...............ni, scendo dalla vettura minacciando pesantemente i vigili di sequestro di persona, poiché loro non ci permettevano di ripartire nonostante l'inconveniente non dipendesse da noi, che avevamo i documenti in regola.

Solo dietro queste minacce e alla nostra determinazione di andarcene via nonostante il loro parere negativo, la più anziana delle tre si è commossa dicendo: "va bene va bene, potete andare, facciamo finta di aver scherzato."

Stante il nostro stato d'animo per il lutto che portavamo nell'anima, abbiamo soprasseduto, altrimenti ci saremmo cimentati volentieri in quella disputa di violenza quotidiana, subita dal cittadino, per vedere come sarebbe andata a finire con lo zelo da quattro soldi delle nostre brave e rigide vigilesse.

Tutto questo per affermare, che qualche volta bisogna anche reclamare davanti ad evidenti prepotenze delle istituzioni, o semplicemnte davanti a dei personaggi che non sanno svolgere le loro mansioni nel rispetto della libertà altrui.
katerpillar is offline  
Vecchio 23-08-2007, 07.26.17   #19
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: Nuovi Tipi Di Violenza

"Va bene va bene, potete andare, facciamo finta di aver scherzato."

Questa frase mi è rimasta impressa..fingere di avere scherzato?ma che risposta è questa?
La violenza che si subisce si trova anche nelle parole,nelle discussioni di tutti i giorni..
Qui ritorna sempre la solita maschera che mettiamo davanti e
facciamo violenza direttamente a noi stessi.
klee is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it