Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 14-09-2007, 10.48.25   #1
mastino_napoletano
Frà Diavolo
 
Data registrazione: 09-09-2007
Messaggi: 24
Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?


La recente sentenza dell Corte di Cassazione "sul Carcere per i minorenni" sorpresi in flagranza di reato sta suscitando numerose polemiche, tra politici, sociologhi ecc in quanto non molti sono daccordo sul mettere in galera " i piccoli delinquenti ed allora ecco il quesito del giorno:

Siete daccordo con la sentenza della Cassazione che ha deciso di comminare il carcere anche per i minori ?

Prego esprimere libero parere

Giuseppe
mastino_napoletano is offline  
Vecchio 14-09-2007, 14.36.51   #2
vero
Ospite abituale
 
L'avatar di vero
 
Data registrazione: 29-08-2007
Messaggi: 89
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

io sono contro..anche se abito a l'estero..non cambia nulla;il mio parere è che bisognerebbe curare la causa..e non l'effetto..come in tantissimi ambiti diversi..
ho letto parecchie lettere scritte da Vincenzo Andraous nella rubrica "riflessioni dal carcere"..mi ha fatto riflettere..la punizione inflitta è un conto..la negazione all'umanità..ne è un'altro..e penso davvero che bisogna rifletterci tantissimo per trovare un palliativo al carcere minorile..dove purtroppo non potranno crescere,migliorare,capire i loro moventi..insomma...
in qualche senso la società è responsabile..MA la società non deve essere concetto astratto,fuori di noi..perché ognuno di noi né fa parte e ha una parte di responsabilità nel divenire del mondo..
fuori dei media,fuori della politica...fuori interessi vari.....SOLO...interesse per l'essere umano,con preggi e difetti...
secondo me si deve veramente prenderne coscienza..riflettere..e agire..
non voglio minimamente diminuire il coinvolgimento di quei giovani,certo no,ma piuttosto capirne i motivi..e poter reagire proponendo qualcosa di educativo..e di umano..afinché non ci siano più recidive..
vero is offline  
Vecchio 14-09-2007, 15.38.22   #3
S.B.
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2006
Messaggi: 486
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

Io sono dell'idea che questi giovani vadano recuperati (se non recuperiamo neanche i minorenni siamo proprio alla fine), e sono altrettanto convinto che in carcere sia difficile recuperare chiunque, figuriamoci un ragazzino.

Certo vanno puniti per insegnar loro cosa si può fare e cosa non si può fare, fargli capire che chi sbaglia paga, ma dobbiamo anche metterli in condizione di non sbagliare più quando saranno riabilitati.

"Vanno in manette sbarbi per sbagli adolescenziali,
un anno al fresco e ne escono criminali."

cit. Marracash
S.B. is offline  
Vecchio 14-09-2007, 16.18.42   #4
vero
Ospite abituale
 
L'avatar di vero
 
Data registrazione: 29-08-2007
Messaggi: 89
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

https://www.riflessioni.it/dal_carcer...o_scoperto.htm

non ho nessuna pretesa...solo perché l'ho letto ora..
vero is offline  
Vecchio 14-09-2007, 17.57.37   #5
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

Sono diventati troppo alienati, privi di una intelligenza emotiva. Non è colpa loro, non ci piove, ma questo non autorizza a lasciarli fare liberamente.

Uccidono, stuprano, rubano, malmenano, offendono, umiliano e la legge li lascia fare.
Nei rarissimi casi in cui vengono fermati e restituiti ai pseudo genitori, tornano a fare quel che facevano prima. Se non sono gli stessi genitori a minimizzare l'accaduto.

In branco sono pericolosissimi, e crescendo diventeranno belve umane.

Il carcere (vero carcere, da scontare rinchiusi in una cella) dovrebbe essere la prima tappa verso una auspicabile riabilitazione umana.
Al secondo arresto io li toglierei ai genitori a tempo indeterminato e messi in comunità (vere) di recupero dove devono essere costretti a guadagnarsi il pane.

Qualsiasi sia l'età che hanno devono essere trattati in base al reato commesso. Otto anni: carcere una settimana e poi in luogo di recupero.

Aspettiamo di arrivare allo sfacelo dell'Inghilterra dove già a nove dieci anni uccidono con estrema freddezza?

L'età oggi non ha più alcuna importanza, conta il grado di umanità che si possiede o non si possiede.

Genitori delinquenti mettono al mondo i loro eredi. Genitori assenti, occupati nel sopravvivere o nell'accumulare beni materiali, mettono al mondo esseri vuoti, privi di qualsiasi capacità di provare emozioni e sentimenti.

Non è più la "bravata" di un tempo che offriva un modo,al futuro uomo, di crescere e sperimentarsi, qui si parla di compiere azioni criminose (e malmenare e umiliare un vecchio per me è azione criminosa, il bullismo è azione criminosa...) solo per noia, per vedere cosa si prova a fare questo o quello, per avere il portafogli sempre pieno per soddisfare vizi da adulti, per sentirsi già l'ebrezza del potere di fare come c... ci pare.

Carcere, sono favorevole.

E dovrebbero sparire i permessi, le amnistie, gli arresti domiciliari e ogni altra agevolazione. Il carcere deve essere carcere (ovviamente umano e non peggio delle bestie) e si deve scontare la pena certa.
Già è difficile arrestarli, più difficile condannarli, ma se tutti si preoccupano dei delinquenti non c'è proprio nessuno che si interessa degli onesti?

I bravi ragazzi ci sono perchè devono essere terrorizzati dai cani sciolti che fanno tutto quello che vogliono restando impuniti?

Intanto rimettiamo un poco di ordine in casa e poi vediamo che cosa lo ha determinato.

Se i lupi sono entrati nell'ovile pensiamo prima a salvare le pecore rimaste catturando i lupi e poi vediamo da dove e come sono entrati
Mary is offline  
Vecchio 14-09-2007, 21.48.59   #6
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

qualcuno ha sentito i tg di stasera?

quel branco di minorenni, nel brindisino, che ha letteralemente tentato di mettere in croce un quindicenne, dopo averlo umiliato e torturato.

Magra consolazione sentire che sono in carcere, tanto ci resteranno ben poco, ma sempre meglio che essere a piede libero di schiacciare ancora la loro vittima. Far sentire che almeno un'ombra di punizione possa esistere, e non farla sempre franca.

La punizione per reati contro i cittadini onesti ed inermi sembra essere diventato un qualcosa di trascurabile. Tutti pronti a perdonare perdonare perdonare ma .......
Sapete quella battuta? "son tutti finocchi con il culo degli altri"

Aggiungo solo a quanto già detto che i malavitosi si sono attrezzati all'uso dei minori per ogni sorta di reato..... tanto non gli fanno niente

Così abbiamo quelli in "proprio" ovvero bulli e ladruncoli che vincono a stento la noia facendo quel che gli pare e piace infischiandosene a piene mani delle leggi e dei diritti degli altri, e quelli in "affitto" al servizio delle orgnizzazioni criminali, in perfetta sintonia con il precariato tecnologico moderno.
Mary is offline  
Vecchio 15-09-2007, 00.26.05   #7
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

a mio avviso gli argomenti sono due. Distinti fra loro:

1) Il carcere deve essere rieducativo e non solo coercitivo - Vero. Per tutti i tipi di carceri. Battiamoci perché si dia mano seriamente ad una riforma in questa direzione del sistema carcerario.

2) Se una persona ha l'animo abbastanza indurito da torturare e seviziarne coscientemente un'altra è abbastanza adulta per andare in carcere, qualunque sia il tempo trascorso da quando sua mamma lo partorì, probabilmente allora ancora innocente.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 28-09-2007, 08.32.44   #8
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

Mary
Citazione:
Nei rarissimi casi in cui vengono fermati e restituiti ai pseudo genitori, tornano a fare quel che facevano prima. Se non sono gli stessi genitori a minimizzare l'accaduto.
katerpillar

Il problema è il gatto che si morde la coda. Il bambino non può essere punito per cui non si misurerà mai con la società in cui si dovrebbe inserire. Ma chi lo ha stabilito che un bambino che commette un reato debba andare in prigione? Allora incominciamo a mandare in prigione quei psudo genitori, come li chiama mery, incominciamo a reponsabilizzare loro per mancato controllo nei confronti dei figli, mentre i bambini vanno inseriti in un programma di presa di coscienza su cosa significhi stare in società.

I discorsi che stiamo facendo filano lisci come l'olio, ma ci dimentichiamo che tutto quello che avviene accade in un contesto di assoluta povertà e ignoranza che dura da millenni. Possiamo mettere in carcere i genitori, rieducare il bambino ecc. ma quando tutto questo è avvenuto cosa accade?

Accade che, sia i genitori sia il bambino ritornano nella loro povertà millenaria e tutto riprende da capo, perché il loro istinto di conservazione li porta a fare qualsiasi cosa purché gli permetta di sopravvivere, mentre noi che abbiamo la pancia piena (ma fino a quando?), ci spremiamo le meningi per dare il nostro contributo sulle metodologie per difenderci da questi "bandidelli" che ci vengono dentro casa a rubare e ci prendono pure in giro.

Dio ha detto: "Vi faccio secondo la mia immagine e somiglianza", come per affermare che più di quello non ci poteva dare; In pratica ci ho collocato al pari della sua dignità. Questo è quello che dovrebbe fare una società "democratica": portare a pari dignità i suoi componenti, perché fino a quando vi sono cittadini che pagano centomila euro quattro sigari perchè sopra vi è la firma di Fidel castro (Enzo Greggio), e ne pagano ventimila per tenerli i un locale a temperatura e umidità costante, oppure fino a quando al Milionair si aprono bottiglie di vino d'annata a cinquantamila eruro cadauna, e se quando l'hai aperta la stessa era andata a male e la paghi ugualmente (il sottoscritto), come volete che si potrà avere una società i cui cittadini sono a pari dignità? Altro che rieducazione: bisogna attuare quello che ha fatto il nostro Signore, altrimenti non vedo vie di uscita.
katerpillar is offline  
Vecchio 28-09-2007, 20.16.35   #9
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
Mary
katerpillar

Il problema è il gatto che si morde la coda. Il bambino non può essere punito per cui non si misurerà mai con la società in cui si dovrebbe inserire. Ma chi lo ha stabilito che un bambino che commette un reato debba andare in prigione? Allora incominciamo a mandare in prigione quei psudo genitori, come li chiama mery, incominciamo a reponsabilizzare loro per mancato controllo nei confronti dei figli, mentre i bambini vanno inseriti in un programma di presa di coscienza su cosa significhi stare in società.

I discorsi che stiamo facendo filano lisci come l'olio, ma ci dimentichiamo che tutto quello che avviene accade in un contesto di assoluta povertà e ignoranza che dura da millenni. Possiamo mettere in carcere i genitori, rieducare il bambino ecc. ma quando tutto questo è avvenuto cosa accade?

Accade che, sia i genitori sia il bambino ritornano nella loro povertà millenaria e tutto riprende da capo, perché il loro istinto di conservazione li porta a fare qualsiasi cosa purché gli permetta di sopravvivere, mentre noi che abbiamo la pancia piena (ma fino a quando?), ci spremiamo le meningi per dare il nostro contributo sulle metodologie per difenderci da questi "bandidelli" che ci vengono dentro casa a rubare e ci prendono pure in giro.

Dio ha detto: "Vi faccio secondo la mia immagine e somiglianza", come per affermare che più di quello non ci poteva dare; In pratica ci ho collocato al pari della sua dignità. Questo è quello che dovrebbe fare una società "democratica": portare a pari dignità i suoi componenti, perché fino a quando vi sono cittadini che pagano centomila euro quattro sigari perchè sopra vi è la firma di Fidel castro (Enzo Greggio), e ne pagano ventimila per tenerli i un locale a temperatura e umidità costante, oppure fino a quando al Milionair si aprono bottiglie di vino d'annata a cinquantamila eruro cadauna, e se quando l'hai aperta la stessa era andata a male e la paghi ugualmente (il sottoscritto), come volete che si potrà avere una società i cui cittadini sono a pari dignità? Altro che rieducazione: bisogna attuare quello che ha fatto il nostro Signore, altrimenti non vedo vie di uscita.



aggiungo solo che mi ha scosso profondamente ad un tg di ieri o l'altro ieri, dove due ragazzini di tredici anni violentano una coetanea e stanno a piede libero.....impuniti, totalmente impuniti.

Condivido l'idea che non si può mettere in prigione un bambino di otto o dieci anni, a tredici un pensierino comincerei a farlo, ciò premesso ci vorrebbe una legge che togliesse questi bambini dalle loro abituali dimore agli abituali genitori e li rieducasse, ma vera ri-educazione (non alla comunista maniera).

Far riprendere loro il contatto con i sentimenti, propri e delle vittime. Impegnarli oltre che nello studio anche nell'apprendimento di un lavoro e se rifiutano: mangerai solo un piatto di pasta, e poco condito per giunta e verdura per giunta (visto che i frugoletti in genere detestano la verdura).

Inorridisco al pensiero che questi esseri alienati già a pochi anni di vita, cittadini di domani, completeranno la distruzione di tutto quel che resta di umano e vitale su questo Pianeta.
Mary is offline  
Vecchio 29-09-2007, 07.13.54   #10
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Carcere per i minorenni. Contrari o Favorevoli?

Mary
Citazione:
ciò premesso ci vorrebbe una legge che togliesse questi bambini dalle loro abituali dimore agli abituali genitori e li rieducasse, ma vera ri-educazione (non alla comunista maniera).

Far riprendere loro il contatto con i sentimenti, propri e delle vittime. Impegnarli oltre che nello studio anche nell'apprendimento di un lavoro e se rifiutano: mangerai solo un piatto di pasta, e poco condito per giunta e verdura per giunta (visto che i frugoletti in genere detestano la verdura).
katerpillar

Ma non si era affermato che si escludevano i sistemi comunisti? Cara Mery, la tua violenta onestà di intenti è così onesta, che alla fine dimentichi che vi sono altri sistemi per educare. In ogni caso, a mio modo di vedere, non è quello il sistema per il rinserimento, perché un bambini/a non può vivere una vita spesa bene senza i genitori che gli danno glì esempi.

Non si può costruire il vissuto di un bambino/a, a tavolino e secondo concetti stabiliti, diverrebbe un lavoro immane con scarsi successi esistenziali per il bambino stesso.

Allora ti domanderai:cosa fare? La risposta non è facile e non sono nemmeno sicuro che vi sia solo una risposta. Mi sembra di ricordare che fù Karl Popper, insieme ad una schiera d'altri filosofi, a negare la società chiusa di Platone a favore di una scietà aperta come l'attuale, pertanto dovrebbe essera questa società a plasmarsi con i suoi valori e leggi affinché si possa arrivare alla pari dignità dei cittadini che la compongono; finché non si entrerà in quest'ottica, credo che vi sia poca o nessuna speranza di risolvere i problemi quotidiani....lavavetri o non lavavetri.
katerpillar is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it