Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 29-02-2008, 16.36.56   #1
piccolo_lupo
Ospite
 
Data registrazione: 26-01-2008
Messaggi: 27
Punto G

Questo è un estratto dell'articolo apparso sul messggero:

ROMA (20 febbraio) - Fino a diversi anni fa non si sapeva neppure che esistesse, una volta scoperto è diventato l'oggetto di numerose ricerche per localizzarlo esattamente e ora è stato addirittura fotografato. Il luogo in questione è una parte anatomica femminile, ma che, si è scoperto, non tutte le donne hanno: il punto G. Infatti questo dipende da un ispessimento, che può esserci o non, in cui si concentrano ghiandole, nervi e corpi cavernosi e che si trova nella parete che separa la cavità dell'uretra da quella vaginale. Le donne che presentano questa parete più spessa, traggono da quel punto il massimo piacere durante il rapporto sessuale.

Jannini ricorda uno studio di anni fa compiuto su cadaveri: «Avevamo per la prima volta osservato delle differenze ricollegandole al punto G» e spiega che le ultime tecniche di ricerca adottate sono totalmente nuove ed eseguite in modo semplicissimo, ma impeccabile dal punto di vista scientifico: «Chiedendo a un gruppo di giovani se avessero o meno orgasmi vaginali e osservandone l'anatomia della vagina con l'ecografia transvaginale». Nove donne avevano dichiarato di avere orgasmi vaginali, 11 no. Nelle prime si riscontra una conformazione più ispessita della parete tra uretra e vagina, fatta di corpi cavernosi (come quelli del pene) della parte interna del clitoride, ghiandole e terminazioni nervose che usano il meccanismo biochimico dell'eccitazione maschile.

Mentre i nostri "cervelli" si adoprano a studiare "l'importantissimo" punto G, ogni giorno bambini e adulti, muoiono in letti di ospedale o nelle loro case abbandonate da Dio, a causa di malattie di cui non si sà ancora praticamente nulla. Però adesso sappiamo dov'è il punto G!
piccolo_lupo is offline  
Vecchio 29-02-2008, 18.13.21   #2
Valerio2
Ospite abituale
 
L'avatar di Valerio2
 
Data registrazione: 05-09-2007
Messaggi: 113
Riferimento: Punto G

Citazione:
Originalmente inviato da piccolo_lupo
Questo è un estratto dell'articolo apparso sul messaggero:

ROMA (20 febbraio) - ....
Mentre i nostri "cervelli" si adoprano a studiare "l'importantissimo" punto G, ogni giorno bambini e adulti, muoiono in letti di ospedale o nelle loro case abbandonate da Dio, a causa di malattie di cui non si sà ancora praticamente nulla. Però adesso sappiamo dov'è il punto G!

Vorrei solo aggiungere che nessuna casa è abbandonata da Dio. Non prendere la mia affermazione come atto di stupida arroganza. E' "solo" il fondamento della mia fede.

Comunque, se il punto G esiste, penso che una motivazione ci dovrà pur essere, no? (donne, non sogghignate!)
Valerio2 is offline  
Vecchio 01-03-2008, 12.16.59   #3
piccolo_lupo
Ospite
 
Data registrazione: 26-01-2008
Messaggi: 27
Riferimento: Punto G

Citazione:
Originalmente inviato da Valerio2
Vorrei solo aggiungere che nessuna casa è abbandonata da Dio. Non prendere la mia affermazione come atto di stupida arroganza. E' "solo" il fondamento della mia fede.

Ho tutto il rispetto per il tuo punto di vista della Fede, solo che non è proprio la mia stessa opinione. Tranquillo ho capito il tuo tono! :P

Che un motivo ci sia non vi è ombra di dubbio, non penso che spendano soldi e tempo per una ricerca inutile. Però penso che come in tutte le cose, ci siano delle priorità anche all'interno dell'ambito della ricerca scientifica. Prima le cose necessarie, basilari, poi, ma solo poi, ci si potrà cimentare in altre ricerche a mio parere, meno impellenti.
piccolo_lupo is offline  
Vecchio 01-03-2008, 13.17.34   #4
Karenina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2007
Messaggi: 41
Riferimento: Punto G


Caro piccolo_lupo il tuo intento è sicuranente molto nobile, cercare di riconoscere quali siano le questioni impellenti che la ricerca deve risolvere o tentare di capire... ma ti dico anche una cosa che sicuramente resterà uun mio modo di vedere la questione da te riportata.
Il problema dell'essere soddisfatti sessualmente è reale, queste ricerche mirano anche al fatto di parlare un pò di più di alcune questioni, e parlarne con un punto di vista scientifico rappresenta dare anche credito a quelle questioni di cui si è convinti di avere una certa conoscenza ma in realtà si hanno solo tanti pregiudizi del tutto irreali. Pensa per un attimo al mondo della pornografia, ci sono tanti di quegli stereotipi, riversati sul piacere maschile e femminile che andrebbero smentiti uno a uno, e come fare se non attraverso una ricerca fondata su un criterio scientifico e pubblicata su una rivista autorevole? si tratta pur sempre di informazione no? ma non del tutto inutile come vedi perchè ristabilisce il rapporto con quei miti arcani e rappresenta l'ennesimo gradino in vista dell'emancipazione sessuale. e poi caro mio se permetti è studiato che la riuscita di un buon amplesso, con orgasmo e tutto è una buona opzione come anti depressivo, e rafforza l'autostima facendo accettare al meglio la propria dimensione fisica.
Il problema della ricerca quindi va visto secondo me da diverse angolazioni, anche perchè se la vedessimo solo da un lato finiremmo per escludere qualcosa che in definitiva rappresenterebbe un arricchimento alla nostra dimensione umana
Karenina is offline  
Vecchio 01-03-2008, 20.33.59   #5
piccolo_lupo
Ospite
 
Data registrazione: 26-01-2008
Messaggi: 27
Riferimento: Punto G

L'industria della pornografia rimarrà davvero turbata dagli esiti di questa ricerca. Le donne toccheranno picchi di piacere e il petrolio costerà di meno. Parliamoci chiaro. E' vero che fare sesso ha tanti di quei benefici che a volte nessuno ci pensa, ma non possiamo pensare che una ricerca del genere aiuterà a far cambiare opinione sui stereotipi da te tirati in ballo, anche se non mi è chiaro di che stereotipi parli. Andando avanti, penso davvero che capire come godere di più - il chè è tutto da vedere visto che non ho mai avuto problemi a riguardo - aiuterà i paesi del terzo mondo ad elevarsi dalla fame!
piccolo_lupo is offline  
Vecchio 01-03-2008, 21.20.47   #6
Valerio2
Ospite abituale
 
L'avatar di Valerio2
 
Data registrazione: 05-09-2007
Messaggi: 113
Riferimento: Punto G

Non sarà di vitale importanza, ma vivere meglio la propria sessualità ha dei risvolti sociologicamente rilevanti.

Sono sicuro che sei consapevole di quanti delitti siano da attribuire a problemi della sfera sessuale.

La scienza deve occuparsi di tutto lo scibile. Casomai è la politica che si deve occupare di risolvere i mali del mondo, non la scienza in senso lato.
Valerio2 is offline  
Vecchio 01-03-2008, 21.34.50   #7
Karenina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-11-2007
Messaggi: 41
Riferimento: Punto G

Se rileggi attentamente il post ti accorgerai che tutto avrei voluto dire tranne quello che hai sottolineato tu...

ma non possiamo pensare che una ricerca del genere aiuterà a far cambiare opinione sui stereotipi da te tirati in ballo, anche se non mi è chiaro di che stereotipi parli. Andando avanti, penso davvero che capire come godere di più - il chè è tutto da vedere visto che non ho mai avuto problemi a riguardo - aiuterà i paesi del terzo mondo ad elevarsi dalla fame!

se la guardiamo in questo modo allora ogni cosa che riguarda la nostra vita quotidiana, i bene di consumo che possediamo e che ci affanniamo ad acquistare, le nostre attività e abitudini culturali, l' eccessiva presenza di oggetti altamente tecnologici che ci condizionano anche nel nostro modo di rapportarci agli altri... tutte queste cose, frutto di un tentativo di andare oltre i nostri limitati bisogni dovrebbero essere inutili...ma tutte sono frutto di una ricerca.
Karenina is offline  
Vecchio 07-03-2008, 20.03.17   #8
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Punto G

niente da ridire su questa ricerca. E' una delle tante che aiuta a conoscere il funzionamento del corpo umano. In quanto all'uso che se ne fa è altro discorso.

Questo punto G non è che uno dei tanti strumenti che madre natura o se vogliamo dio, ci ha dato. Ovviamente madre natura se ne è servita come carota per spronare gli umani a moltiplicarsi.

Oggi, per fortuna, si fa sesso anche per il benessere del corpo e dello spirito e non esclusivamente per moltiplicarsi. Siamo già troppi di troppi di troppi

Un tempo il piacere della donna era persino considerato peccaminoso, meno male che oggi ce ne preoccupiamo di più.

Vorrei solo che non ci si fermasse al pungo G o a questa o quella parte ma che si cercasse il piacere nella sua interezza, il piacere che nasce nel corpo ma parte dal cuore.
Mary is offline  
Vecchio 10-03-2008, 14.23.23   #9
ilcantodelgrillo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-10-2005
Messaggi: 54
Riferimento: Punto G

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
niente da ridire su questa ricerca. E' una delle tante che aiuta a conoscere il funzionamento del corpo umano. In quanto all'uso che se ne fa è altro discorso.

Questo punto G non è che uno dei tanti strumenti che madre natura o se vogliamo dio, ci ha dato. Ovviamente madre natura se ne è servita come carota per spronare gli umani a moltiplicarsi.

Oggi, per fortuna, si fa sesso anche per il benessere del corpo e dello spirito e non esclusivamente per moltiplicarsi. Siamo già troppi di troppi di troppi

Un tempo il piacere della donna era persino considerato peccaminoso, meno male che oggi ce ne preoccupiamo di più.

Vorrei solo che non ci si fermasse al pungo G o a questa o quella parte ma che si cercasse il piacere nella sua interezza, il piacere che nasce nel corpo ma parte dal cuore.


---------
Con o senza la "lettera" dell'alfabeto si procrea sempre (a parte le anomalie dell'uno o dell'altra).
Ma vi è un tesoro che trovi SEMPRE proprio quando non lo cerchi...altrimenti tutto si traduce in "esplorazione" "clinica"e c'è chi rischia di non trovarlo nemmeno se fa un corso di ginecologia.
E' la completa apertura del due verso luno che ti premia senza esplorazioni: il donarsi completamente , senza altro pensiero, e senza "manuali" ed allora tutto diventa "divino". ( Sempre....)
Bacio le mani
ilcantodelgrillo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it