Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 24-04-2004, 03.50.35   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Pat Tillman

Pat Tillmano chi e questo uomo ??
insomma leggendo uin art trovato su televidio mi chiedevo se questo uomo fosse un eroe o un pirla la domanda si porge veramente inponente anche perche le cose stanno cosi
nel 2001 dopo la strage delle torri gemelle Pat si aruola nei Renger dietro la spinta emotiva del disastro ...
il ragazzo purtroppo pero durante la missione in afghanistan muore in uno scontro a fuoco con un gruppo fdi ribelli .....
tutto normale direi fino a questo punto solo che il ragazzo era una stella del Football americano e per aruolarsi nell'esercito ha lasciato scappare un contratto di 3milllioni di dollari , insomma non proprio noccioline ...


insomma adesso mi chiedo senza falsi pudori chi era Pat Tillman un Eroe della patria (martire) o un pirla .?????

Ultima modifica di bomber : 24-04-2004 alle ore 03.53.51.
bomber is offline  
Vecchio 24-04-2004, 09.03.37   #2
Giuliano
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-12-2003
Messaggi: 270
...personalmente quello che ho pensato di primo acchito conosciuta la storia di Tillman,e' che la sua morte rappresenta qualcosa dotato di un forte valore simbolico
cosa c'e' in fondo di piu' rappresentativo del giovanile vigore e dell'irruenza senza se e senza ma americane di un campione di football ?

Pat Tillman ha fatto la scelta che avrebbe fatto un' icona nazionale come John Wayne , e' stato coraggioso e ha dimostrato come Wayne che c'era un'america che non pensa ancora solo ai soldi

gia' , pero' pure io quasi inconsapevolmente ho scritto c'era , perche' Pat e' morto , e' morto ucciso da qualche "straccione" in una landa arida e lontanissima , non e' morto in un duello in un Ok Corral , la sua morte li' sarebbe stata feconda e fondante , fondante un'altra pietra miliare di un grande paese

no , e' morto ucciso probabilmente ma comunque noi cosi' ce lo immaginiamo,da dei colpi di un vecchio Kalashnikov sovietico, residuo archeologico di un vecchio glorioso avversario,quello si',ormai scomparso

che Pat Tillman e la sua morte ci illumini si' di una luce eroica ma purtroppo malinconicamente crepuscolare , di quelle luci che si hanno alla fine di un luminoso giorno di sole ma che segna l'inizio di un lungo autunno ?
Giuliano is offline  
Vecchio 24-04-2004, 17.03.50   #3
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
in effetti la storia di questo ragazzo lascia assai di stucco non era come uno di quei tanti soldati che va in guerra per prendere soldi o denaro non era obbligato il suo futuro poteva essere scritto di successo e di donne ma lui fa la scelta piu coraggiosa ma anche se vogliamo anche piu stupida, indubbiamente lascia perplessi , da cmq da pensare a molte cose .....
bomber is offline  
Vecchio 26-04-2004, 10.16.17   #4
bluemax
Ospite abituale
 
L'avatar di bluemax
 
Data registrazione: 04-09-2003
Messaggi: 766
Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
in effetti la storia di questo ragazzo lascia assai di stucco non era come uno di quei tanti soldati che va in guerra per prendere soldi o denaro non era obbligato il suo futuro poteva essere scritto di successo e di donne ma lui fa la scelta piu coraggiosa ma anche se vogliamo anche piu stupida, indubbiamente lascia perplessi , da cmq da pensare a molte cose .....

in effetti la storia di quel ragazzo arabo sconosciuto, che ha "ucciso" l'eroe del football lascia assai di stucco non era come uno di quei tanti soldati che va in guerra per prendere soldi o denaro non era obbligato il suo futuro poteva essere scritto di successo e di donne ma lui fa la scelta piu coraggiosa ma anche se vogliamo anche piu stupida, indubbiamente lascia perplessi , da cmq da pensare a molte cose .....

ho modificato un attimo alcuni punti.
Spero mi perdonerai

bluemax is offline  
Vecchio 26-04-2004, 12.08.26   #5
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da bluemax
in effetti la storia di quel ragazzo arabo sconosciuto, che ha "ucciso" l'eroe del football lascia assai di stucco non era come uno di quei tanti soldati che va in guerra per prendere soldi o denaro non era obbligato il suo futuro poteva essere scritto di successo e di donne ma lui fa la scelta piu coraggiosa ma anche se vogliamo anche piu stupida, indubbiamente lascia perplessi , da cmq da pensare a molte cose .....

ho modificato un attimo alcuni punti.
Spero mi perdonerai

bomber is offline  
Vecchio 26-04-2004, 23.01.46   #6
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Parere personale

Se permettete la voce fuori dal coro, era un pirla!

O meglio, era una persona intelligente ma è morto da pirla: cioè è morto in guerra.

Scusate, ma non sono più disposto a dare una mezza ragione alle stupidissime guerre che ci sono in essere. E questo mi sembra solo uno dei tanti tentativi di giustificare moralmente gli attacchi militari.

Rispetto gli uomini, tutti, fino a che non si lanciano in guerra.
Attilio is offline  
Vecchio 27-04-2004, 22.23.24   #7
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
La penso anch'io come Attilio.

Non vedo nessun gesto eroico in quello che ha fatto.

Rappresenta un'America che vuol trasformare in mito la sua follia tirannica e boriosa.

No, non è un eroe. Per me non lo è affatto.

Non vedo negli americani di oggi nessun salvatore del mondo. Non vedo le loro imprese come "lotta per la libertà". Non c'è da invidiarli, poveretti.

Forse sto esagerando ma non può darsi che sia andato in guerra perché si stava annoiando con tutti quei soldi?!
Di certo non è stato capace di guardare la vita reale con una certa obiettività. Forse amava il suo paese, forse. Ma non avrebbe fatto meglio a prendere tutti quei soldi e fare opere di bene?!

E' stata una sua scelta, spero tanto libera e incondizionata in fondo al suo cuore.
No, di certo non lo ammiro, mi fa solo pena e mi dispiace per lui per la sua vita sprecata in così malo modo.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 28-04-2004, 04.42.54   #8
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: Pat Tillman

Citazione:
Messaggio originale inviato da bomber
Pat Tillmano chi e questo uomo ??
insomma leggendo uin art trovato su televidio mi chiedevo se questo uomo fosse un eroe o un pirla la domanda si porge veramente inponente anche perche le cose stanno cosi
nel 2001 dopo la strage delle torri gemelle Pat si aruola nei Renger dietro la spinta emotiva del disastro ...
il ragazzo purtroppo pero durante la missione in afghanistan muore in uno scontro a fuoco con un gruppo fdi ribelli .....
tutto normale direi fino a questo punto solo che il ragazzo era una stella del Football americano e per aruolarsi nell'esercito ha lasciato scappare un contratto di 3milllioni di dollari , insomma non proprio noccioline ...


insomma adesso mi chiedo senza falsi pudori chi era Pat Tillman un Eroe della patria (martire) o un pirla .?????


Evidentemente,in base alla sua cultura personale,ha ritenuto fosse più importante il valore simbolico del patriottismo,anzichè quello materiale dei soldi. E una sua scelta,pertanto va rispettata.

Per me, non è nè eroe tantoeno pirla,ma solo un giovane che è andato a morire per la sua patria. Rispetto la sua scelta.
nemamiah is offline  
Vecchio 29-04-2004, 02.24.51   #9
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Voci fuori dal coro

Quando dite di "essere fuori dal coro", considerate o no il fatto che questo, nel nostro mondo è ritenuto, generalmente, un valore ?
Se sì: considerate che il kalashnikov che ha ucciso quell'uomo era imbracciato da qualcuno che riteneva un valore l'essere "dentro" il coro.
leibnicht is offline  
Vecchio 29-04-2004, 14.40.52   #10
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: Voci fuori dal coro

Citazione:
Messaggio originale inviato da leibnicht
Quando dite di "essere fuori dal coro", considerate o no il fatto che questo, nel nostro mondo è ritenuto, generalmente, un valore ?
Se sì: considerate che il kalashnikov che ha ucciso quell'uomo era imbracciato da qualcuno che riteneva un valore l'essere "dentro" il coro.

Un poco come gli eroi di guerra.Gli eroi ricevono attestati di ogni genere.
Ma come si concretizza l'eroismo? Certamente a spese di chi soccombe.Il fatto strano che l'umanità da sempre fa una distinzione sul modo di uccidere.Una deprecabile dalla società che porta in alcuni paesi anche alla pena capitale,con disprezzo assoluto per l'assassino,in altri casi,l'assassino viene eretto a simbolo di grandenza,a esempio da emulare!
nemamiah is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it