Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 28-01-2005, 09.58.23   #1
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
sono solo etichette?

Buongiorno. Forse è solo questione di etichette, di utilizzare dei termini per convenzione ma senza convinzione....
Nel campo della disabilità, per definire chi ne è affetto abbiamo avuto e abbiamo tuttora i seguenti termini: portatore di handicap, invalido, inabile, disabile, diversamente abile. Secondo voi quale rende meglio l'idea e perché? A voi come piacerebbe essere chiamati in una situazione analoga? Grazie.
Mr. Bean is offline  
Vecchio 28-01-2005, 10.27.20   #2
Paolo77
Ospite abituale
 
L'avatar di Paolo77
 
Data registrazione: 20-12-2003
Messaggi: 480
Secondo me rende meglio l'idea il termine portatore di handicap, perchè gli altri sembrano generalizzare, come se la persona fosse inabile a qualsiasi cosa, invece portatore di handicap specifica che si ha quel tipo di handicap che causa inabilità inerente a quello.
Personalmente se fossi in una situazione simile preferirei il termine portatore di handicap...
Paolo77 is offline  
Vecchio 28-01-2005, 11.31.43   #3
eva79
Ospite
 
L'avatar di eva79
 
Data registrazione: 26-01-2005
Messaggi: 29
invalido è una parola bruttissima; su inabile e disabile la penso esattamente come paolo77; diversamente abile che vuol dire che fanno cosa diverse da noi .............resta portatore di handicap che credo sia il termine più adatto.
eva79 is offline  
Vecchio 28-01-2005, 11.58.15   #4
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
opto per il diversamente abile

nel senso ke saprei fare cose diverse, o le stesse ma in modalita' differente
La_viandante is offline  
Vecchio 28-01-2005, 12.16.22   #5
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Concordo con la viandante, anche perché gli altri termini, secondo me evidenziano qualcosa che manca. Diversamente abile, significa proprio che si è abili al pari degli altri. Per esempio, se si applicano degli adattamenti ad un auto, per alcuni è possibile guidare come il resto degli automobilisti. Basta uno scivolo o un ascensore per far sparire la disabilità di una persona (chiaramente la menomazione fisica o funzionale resta) relativa al movimento.... sono solo alcuni esempi...
Mr. Bean is offline  
Vecchio 29-01-2005, 16.47.51   #6
Soledad
Ospite
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 34
disabile o non disabile...

Sta qui il problema...

Ci sono diversi portatori di handicap che hanno i loro diversi problemi:

1) problemi motori
2) problemi psicomotori
3) down
4) non vedenti
5)ipovedenti
6)non udenti
7)sordomuti
8)sordociechi
9) sordociechi e muti
etc... etc....

E' troppo facile farli appartenere in una stessa categoria se hanno problemi fortemente diversi. Ognuno ha le proprie esigenze e bisogni diversi dagli altri....

Se vedete una persona con la sedia a rotelle, lo chiamate portatore di handicap o disabile....?....

Se vedete un non vedente che usa il bastone per strada, lo chiamate cieco....?....


Se sentite una strana voce, proveniente da chissà dove e vedete una persona che ha difficoltà nel farsi capire, non conoscendo la lingua dei segni, la etichettate come sordomuta....?.....


Se per strada vedete due persone gesticolare, si parlano fra loro, vivono nel loro mondo.... li etichettate come sordomuti....?....

Se per strada incontrate un down, lo riconoscete subito perchè ha una fisionomia diversa dalla nostra... lo etichettiamo subito... è un mongoloide....?....

Come bisogna dare l'etichetta giusta a quelli che ho sopraelencato?

Ci sono diverse etichette da spazzatura eppure siamo schiavi di queste proprio per "catalogare" i portatori di handicap come se fossero frutta di provenienza diversa.... A che serve l'etichetta? E soprattutto a chi serve? Agli handicappati o ai cosiddetti "normali e sani di costituzione"? Chi è veramente sano e costituzionalmente normale? Secondo me nessuno..... Siamo tutti normali ma siamo tutti diversi....

A voi il parere.

P.S.
Prima di rispondere è meglio conoscere da vicino le persone che hanno i propri handicap cosi ci rendiamo conto quali sono i reali problemi che ci condizionano l'esistenza.
Soledad is offline  
Vecchio 29-01-2005, 16.53.52   #7
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Citazione:
Prima di rispondere è meglio conoscere da vicino le persone che hanno i propri handicap cosi ci rendiamo conto quali sono i reali problemi che ci condizionano l'esistenza


bene io conosco Massimo, Federica, Giovanna e guarda sai come li kiamo?
Massimo Federica e Giovanna, magari a una d quelle persone ke hai summenzionato, se mai li dovessi kiamare userei il nome
sai ke proprio nn t ho capito?

Ultima modifica di La_viandante : 29-01-2005 alle ore 16.56.02.
La_viandante is offline  
Vecchio 29-01-2005, 17.24.22   #8
Soledad
Ospite
 
Data registrazione: 02-01-2005
Messaggi: 34
E' ovvio....

Citazione:
Messaggio originale inviato da La_viandante
bene io conosco Massimo, Federica, Giovanna e guarda sai come li kiamo?
Massimo Federica e Giovanna, magari a una d quelle persone ke hai summenzionato, se mai li dovessi kiamare userei il nome

Scusami, La Viandante, la tua risposta mi sembra un pò evasiva e vaga.... E' ovvio che i portatori di handicap hanno i loro nomi.... Ma quando vai a fare vacanza con loro, tanto per fare un esempio, per abbattere i loro problemi cosa dici? Come spieghi il loro handicap? Cosa fai? Come fai?.... In che modo li aiuti a superare la barriera?... etc... etc....?????

Citazione:
sai ke proprio nn t ho capito?

Non ti preoccupare.... Avrò i miei motivi cmq sono curiosa di sapere per valutare meglio le situazioni... o meglio mie opinioni personali....
Soledad is offline  
Vecchio 29-01-2005, 17.41.05   #9
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
ma io mi sono limitata a rispondere al topic, la domanda era quella se t interessa tt queste altre cose off topic, non ke nn siano d interesse ma e' qui ke e' inadeguata la tua reazione tt qui

fai una bella cosa garbata per tutti, e senza isterismi inutili
crea un topic, fai la domanda ke t piace d piu' e poi gli altri rispondono alla tua domanda, li poi t puoi incavolare come vuoi ma qui e' un po' ....ehm,
cmq credo d aver capito, ke la cosa t tocca personalmente, quindi qui o li' fai pure incavolati ne hai tt il diritto
ma poi pondera bene ke nn sia piu' costruttivo un dialogo sereno
La_viandante is offline  
Vecchio 29-01-2005, 17.41.11   #10
dana
Ospite abituale
 
L'avatar di dana
 
Data registrazione: 18-10-2003
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Soledad
A che serve l'etichetta? E soprattutto a chi serve? Agli handicappati o ai cosiddetti "normali e sani di costituzione"? Chi è veramente sano e costituzionalmente normale? Secondo me nessuno..... Siamo tutti normali ma siamo tutti diversi....

Non amo le etichette, di nessun tipo, credo che qualunque etichetta sia troppo piccola per contenere tutta la complessità e l'unicità di ogni persona.
Siamo tutti diversi, abbiamo abilità, debolezze e forze diverse gli uni dagli altri, alcune più visibili, altre più interiori, nascoste.
Siamo tutti diversamente abili, in un certo senso, proprio perchè ognuno di noi è unico.

dana is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it