Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 17-10-2005, 10.41.44   #1
salvatoreR
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 351
Il mistero di Cogne

Il mistero di Cogne.

Leggevo su giornale che tra poco sarà celebrato il processo d’appello per la madre del piccolo Samuele, che nel primo processo è stata condannata a 30anni di carcere.
Secondo voi è giusto condannare la madre, visto che manca l’arma del delitto ed il movente?

Vi ricordo il risultato delle indagini:
L’assassino usava il pigiama della madre del piccolo Samuele e anche i suoi zoccoli, la madre di Samuele a differenza del solito quando è uscita per accompagnare l'altro figlio al pulmino non ha chiuso la porta, lo faceva sempre, in quegli 8 minuti (in soli 8 minuti) l'assassino avrebbe dovuto vestirsi con gli indumenti della madre del piccolo, uccidere e poi cambiarsi di nuovo.

Tutti questi elementi porterebbero ad un chiaro risultato la madre colpevole…
Però è giusto condannare a 30 anni di carcere la madre del piccolo Samuele senza aver la certezza assoluta della colpevolezza?

Colpevole? O innocente?

Salvatore R
salvatoreR is offline  
Vecchio 17-10-2005, 11.06.37   #2
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Probabilmente colpevole e innocente.

Ossia: Colpevole perchè ha ucciso suo figlio.
Innocente perchè non si rendeva conto di ciò che stava facendo.

Capita che alcune volte le madri abbiano delle crisi e uccidano il proprio figlio. E una cosa psicologica, di cui ancora non si è capita bene la natura.
alessiob is offline  
Vecchio 17-10-2005, 11.08.04   #3
lapiccolaiena
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-10-2005
Messaggi: 77
per fortuna non sono un giudice,
per me lei è colpevole
lei ha ucciso suo figlio e non ho dubbi,
per quanto riguarda la prove di colpevolezza e i 30 anni di carcere non saprei..
lapiccolaiena is offline  
Vecchio 05-10-2006, 14.01.50   #4
Alaska
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 05-10-2006
Messaggi: 1
Riferimento: Il mistero di Cogne

ho letto di tutto e di più sul delitto avvenuto a cogne il 30/01/2002..
di tutto credetemi....
lei ha ucciso suo figlio, è la mia opinione personale, poi chi ha il dovere giuridico in merito farà sentenza, non sono io a poterla mandare in galera.
Lei dice che non ha ammazzato Samuele, in realtà è una pura negazione per il semplice fatto, che non lo elebora, è troppo forte ciò che si ha commesso e questo ne impedisce l'elaborazione, per cui lo NEGA. Per lei non è accaduto.

Io sono madre di una piccola di 5 anni e vi dico questo:
se provassi anche solo per un attimo ad immedesimarmi in una madre che tornando a casa dopo aver accompagnato il figlio più grande allo scuolabus, che torna a casa e trova il proprio figlio in quelle condizioni.....ecco sarebbe terribile...ma come prima cosa direi al 118, mio figlio ha delle ferite alla testa....è ferito alla testa.....perde tanto sangue.....c'è sangue dappertutto....
lei ha detto: MIO FIGLIO HA VOMITATO SANGUE STA MALE E NON RESPIRA FATE PRESTO ....ETC......perchè ?
quando nella perizia si legge....

Il 18.3.2002 la Franzoni, nel ripercorrere tutta la vicenda, diceva, con riferimento al momento in cui aveva trovato Samuele “...sentivo il respiro che era forte e ho tirato giù il piumone e ho trovato lui tutto pieno di sangue... L’ho chiamato e ho pensato che era stato male perché non c’ero. Mi avrà chiamato talmente forte che è stato male e gli sarà scoppiata la testa, avrà vomitato sangue. Gli ho toccato le mani, lui non si muoveva, aveva gli occhi semichiusi. Ho fatto un balzo indietro e non sapevo cosa fare, mi sentivo sola. Mentre lo guardavo ho preso il telefono... sono tornata da Samuele, gli ho toccato il viso e mi sono accorta che “era un po’ di cervello e a quel punto l’ho guardato bene e a quel punto mi sono accorta che c’era quello spacco sulla fronte. Ho avuto paura di avergli tolto qualcosa di suo perché il suo cervello era sulla mia mano... è arrivata Ada. Sammy era lì sul letto e io facevo avanti e indietro e mi sono accorta che faceva freddo e allora gli ho tirato su il piumone e non sapevo cosa fare...”

...io leggendo queste parole sento come se la Signora Franzoni si dia una spiegazione SUA dell'accaduto....perchè se tu non ci sei tuo figlio può si piangere ....magari disperarsi e nel tanto pianto vomitare.....MA NON LO TROVI IN UN LAGO DI SANGUE DISTESO NELLA PORZIONE DI LETTO IN CUI TU MAMMA L'HAI ADAGIATO PRIMA DI USCIRE....
e quando ha trovato suo figlio in quelle condizioni....avrebbe dovuto dire tutto al 118....tutto quello che vedeva....intorno a sè....
qualcosa a me non torna.....

ma come detto nelle mie prime righe, io esprimo una mia opinione personale....starà a chi di dovere dare un giudizio.
Alaska 05/10/2006.
Alaska is offline  
Vecchio 06-10-2006, 22.54.06   #5
Florio
Ospite abituale
 
L'avatar di Florio
 
Data registrazione: 16-03-2006
Messaggi: 45
Riferimento: Il mistero di Cogne

Una madre, una VERA madre vedendo il figlio in quello stato si sarebbe precipitata a soccorrerlo, sollevarlo, gridando per il dolore e lo sgomento e chiedendo aiuto... Invece questa psicopatica ha fatto tutta questa manfrina (dal suo racconto) attorno al letto e toccando quasi con distacco il corpicino.
Certo, è chiaro, ha rimosso l'accaduto. Fa pena quel marito che ancora ci crede. O finge pure lui.
Florio is offline  
Vecchio 08-10-2006, 21.13.12   #6
uranio
Ospite abituale
 
L'avatar di uranio
 
Data registrazione: 22-10-2004
Messaggi: 470
Riferimento: Il mistero di Cogne

Citazione:
Originalmente inviato da Florio
Una madre, una VERA madre vedendo il figlio in quello stato si sarebbe precipitata a soccorrerlo, sollevarlo, gridando per il dolore e lo sgomento e chiedendo aiuto... Invece questa psicopatica ha fatto tutta questa manfrina (dal suo racconto) attorno al letto e toccando quasi con distacco il corpicino.
Certo, è chiaro, ha rimosso l'accaduto. Fa pena quel marito che ancora ci crede. O finge pure lui.
Io credo che il marito finge,non so perchè, quello che mi fa paura è che hanno messo al mondo un altro figlio. Questa è pura follia Quelle povere creature di chi si devono fidare Molto probabilmente ci sono persone che godono e vere soffrire gli altri BOHHHHH
uranio is offline  
Vecchio 09-10-2006, 22.56.40   #7
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Il mistero di Cogne

Povera donna, non si può dire altro. Non possiamo esprimere giudizi sulle malattie mentali.

Quel che mi lascia davvero perplessa e incredula è l'atteggiamento del marito, che le ha permesso di fare un altro figlio.
Almeno il beneficio del dubbio. Che diamine!

Ho anche pensato che a problemi psichici non scherza neppure lui.

A meno che non ne avessero già parlato insieme! Non è la prima volta che i genitori uccidono figli piccolissimi convinti che siano indemoniati.

O è venuto un marziano con strumenti innovativi e in 8 minuti è stato capace di fare tutte le macchinazioni di questo mondo, oppure la madre è colpevole.

Ritengo che non sia improbabile la rimozione dell'accaduto, per lei, beninteso.
Ma per tutti gli altri dovrebbero far fede i fatti. Ma neppure due più due sanna fare?!

comunque, poveretti tutti.

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 10-10-2006, 21.20.28   #8
Cornelio
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 21-03-2004
Messaggi: 214
Riferimento: Il mistero di Cogne

E' incredibile i giudizi che sono stati dati su questa persona e sul marito, da parte di alcuni partecipanti al forum. Chiedo a quella madre di una piccola di 5 anni, se pensa davvero che una madre per quanto "psicopatica"..come qualcuno l'ha chiamata, abbia avuto il bisogno di salire sul letto per massacrare quel piccolo essere; non sarebbe stato più semplice soffocarlo con un cuscino? Tempo fà in una trasmissione avevano intervistato diverse mamme nel paese dove ora abita, e tutte dichiaravano che per ragioni di lavoro, portavano il loro figlio ad accudire proprio dalla signora Franzoni...psicopatiche anche loro?
Cornelio is offline  
Vecchio 10-10-2006, 23.22.16   #9
Florio
Ospite abituale
 
L'avatar di Florio
 
Data registrazione: 16-03-2006
Messaggi: 45
Riferimento: Il mistero di Cogne

Citazione:
Originalmente inviato da Cornelio
E' incredibile i giudizi che sono stati dati su questa persona e sul marito, da parte di alcuni partecipanti al forum. Chiedo a quella madre di una piccola di 5 anni, se pensa davvero che una madre per quanto "psicopatica"..come qualcuno l'ha chiamata, abbia avuto il bisogno di salire sul letto per massacrare quel piccolo essere; non sarebbe stato più semplice soffocarlo con un cuscino? Tempo fà in una trasmissione avevano intervistato diverse mamme nel paese dove ora abita, e tutte dichiaravano che per ragioni di lavoro, portavano il loro figlio ad accudire proprio dalla signora Franzoni...psicopatiche anche loro?


Avrebbe potuto soffocarlo, come dici tu, ma avrebbe potuto metterlo anche in lavatrice... Esiste una regola? Una prassi da seguire? In questi casi ogni comportamento è istintivo del momento e le reazioni inprevedibili. Eppoi guardiamola questa donna: sempre fredda, amorfa,... Sembra vivi in uno stato ipnotico. E le mamme che hanno acconsentito di dare in affido i loro figli probabilmente sono certe della sua innocenza senza essere per questo psicopatiche.
E il depistaggio delle false tracce di sangue nel garage? Come vedi la difesa gioca il tutto per tutto per scagionarla ed è una DIFESA come un bulldozer che alla fine la salverà.
Florio is offline  
Vecchio 13-10-2006, 22.43.01   #10
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Riferimento: Il mistero di Cogne

Innocente...e comunque per condannare a 30 anni una persona bisogna che ci siano molte più certezze e le prove dell'accusa mi sembrano molto flebili...
Spaceboy is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it