Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 26-05-2006, 22.53.50   #1
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Elezioni amministrative?

Mi sembra che generalmente ci sia poca polemica sul fatto che le città amministrate dalla "sinistra" funzionino meglio di quelle amministrate da "destra".

Qualcuno potrebbe spiegarmi che interesse avrebbero i comuni a essere governati da forze che tendono a ridurre le loro entrate?

L'unica cosa che posso dire è che, venendoci di tanto in tanto da fuori, mi sembra che la qualità della vita della città di Milano abbia subito un notevole degrado negli ultimi anni. Quali sono i programmi della signora Moratti per farla tornare una città vivibile?

Monica 3 is offline  
Vecchio 27-05-2006, 08.12.20   #2
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Se a Milano dovesse essere confermata la coalizione di centrodestra, significherebbe che a Milano sono contenti e si meritano ciò che hanno (nel bene e nel male, ovviamente). Mia moglie lavora nel Comnune ove risiediamo e il primo ragionamento che ha fatto è: "se tolgono l'Ici poi il Comune dovrà studiare qualcosa di nuovo per recuperare i soldi che perde". Ed io ho aggiunto: toglieranno dei servizi.. per esempio le scuole pubbliche, la sanità ed altro ancora. O sbaglio?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 28-05-2006, 09.32.39   #3
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Da un anno all'altro mi sono vista passare le tasse universitarie da 300 euro a 500. Roba non da poco.

Se nessuno paga le tasse chi ne fa le spese sono le fasce più deboli.

A cominciare dall'istruzione. Siamo già tornati indietro di cento anni. I ricchi possono studiare i poveri no.

E' estremo interesse dei ricchi non pagare le tasse, oltre ad aumentare le loro entrate possono avere maggiore possibilità di scelta nel privato.
Un ricco non sa che farsene dell'AUSL, va alla clinica privata.
Non sa che farsene della scuola pubblica, va a quella privata.

Per un ricco il governo esiste solo per farsi fare leggi su misura che ne garantiscano ancor di più il potere.
Al ricco interessa solo pagare il politico, ma ovviamente non lo fa di certo con i canali ufficiali.

La cosa che proprio non mi va giù è il compromesso che il precedente governo ha stipulato con il Vaticano, ovvero abolizione dell'ICI su tutti gli immobili (non solo le chiese).

Io devo non solo pagare l'ICI e la pago volentieri, ma devo sopperire anche a quella delle innumerevoli costruzioni della chiesa, che già di soldi ne ha a palate, l'8 per mille non è una sciocchezzuola Il pagamento di matrimoni e funerali e cresime e comunioni e battesimi, è solo per le mance.

Ma se gli italiani amano terribilmente le loro forme masochistiche allora non possiamo farci proprio nulla.
Non per niente la chiesa dice che per guadagnarsi il paradiso bisogna essere ubbidienti, sottomessi, e soffrire soffrire soffrire.

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 28-05-2006, 12.52.28   #4
odos
Ospite abituale
 
L'avatar di odos
 
Data registrazione: 26-06-2004
Messaggi: 367
Se è vero che la maggior parte dei cittadini di Milano appartengono a quella fascia che si può permettere il privato, come criticare delle persone che votano nel loro interesse?

Beh, forse un ragionamento si può fare:
non c'è nessun riguardo da parte di queste persone per chi non è nella loro condizione.

Ma questo va detto chiaro e tondo e ogni volta. Ciò che irrita di più è il tacere su questo punto. Altrementi sembra che le amministrazioni di sinistra vogliano tassare perchè sono cattive, e quelle di destra non tassare perchè sono buone. Forse la scelta di campo sarebbe più chiara, non vi pare?
odos is offline  
Vecchio 29-05-2006, 08.50.02   #5
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
[quote]Messaggio originale inviato da Mr. Bean
[b]Se a Milano dovesse essere confermata la coalizione di centrodestra, significherebbe che a Milano sono contenti e si meritano ciò che hanno (nel bene e nel male, ovviamente).

-------------

Se la cosa riguardasse solo i cittadini di Milano, direi anch'io: "in fin dei conti hanno quello che si meritano".

Purtroppo quello che succederà a Milano, Napoli o Palermo non sarà senza conseguenze sulla vita nazionale. O mi sbaglio?

Purtroppo questa volta dall'esterno non posso votare...

Spero per il meglio comunque.

Monica 3 is offline  
Vecchio 29-05-2006, 21.41.24   #6
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383

Non penso che queste elezioni amministrative che non coinvolgono tutto l'elettorato italiano, possano avere un peso così decisivo a livello nazionale.
La spallata che chiedeva Berlusconi non c'è stata, anzi, la destra non mi pare esca molto bene dalle urne.
A Milano, se vincerà la Moratti sarà per pochi voti; in Sicilia vince Cuffaro, ma con uno scarto di voti inferiore rispetto alle ultime elezioni; le altre grandi città vedono confermate le amministrazioni di centro sinistra.
Nessuna novità di rilievo insomma, tutto o quasi si prevedeva.

bside is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it