Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 08-07-2006, 20.23.19   #1
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Zapatero non parteciperà alla messa del papa.

Mi sembra assai fuori luogo lo sdegno della segreteria di stato vaticana per la non partecipazione del leader spagnolo Zapatero alla messa del papa.

Non partecipando Zapatero dimostra solo di essere coerente con se stesso riverendo il papa come capo di stato ma non riconoscendolo come leader morale.
Le lamentele vaticane danno tutto il peso di un pensiero che dimostra di essere incapace di rispettare l’intimo sentire ed i valori morali di tutti quelli che non si riconoscono nella chiesa, inoltre, il vaticano, nel suo “pretendere” la devozione e la riverenza, risulta oltremodo incivile e non condivisibile da tutte le persone che si sentono libere e prive di condizionamenti “a priori”.

Se è questo quello che ci offre la chiesa, cioè se la sua proposta è quella di dire, tra le righe: - tu mi devi riverire, senza se e senza ma….. – sono contento di averne prese le distanze.

VanLag is offline  
Vecchio 08-07-2006, 22.03.26   #2
Monica 3
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 697
Così, spontaneamente, a me verrebbe da dire "Viva Zapatero!"



Nessuno poi gli impedirebbe di essere un cattolico convinto: teniamo religione e politica separate per favore!
Monica 3 is offline  
Vecchio 09-07-2006, 18.00.36   #3
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Ammiro molto Zapatero e la Spagna.

Il coraggio dimostrato nel seguire gli interessi del popolo e non di una religione.

Abbiamo un bel criticare i mussulmani che vivono in paesi in cui religione e stato sono la stessa cosa.

La chiesa non fa altro che cercare in tutti i modi di seguirne le orme. Un Papa non può in alcun modo dire quali leggi vadano bene e quali no. A meno che non siano leggi razziali e tiranniche.

Uno Stato non è composto da soli cattolici, ci sono altri come me che pure ritenendosi cristiana, cattolica non lo è più. Allora perchè devo essere governata da una religione e non da uno Stato laico?


Invece di infervorarsi tanto per il matrimonio uguale per tutti non potrebbe volgere uno sguardo amorevole verso questo Pianeta che cristini, mussulmani, atei e compagnia bella stanno distruggendo?
Non potrebbe dire: figli miei siamo troppi, cerchiamo di smettere di riprodurci. Figli miei la terra ci è stata data da Dio come dimora, trattiamola bene! Figlioli miei tutti, cerchiamo di costruire un mondo più giusto. Cerchiamo la vera felicità, la vera gioia, il vero piacere e saremo più tolleranti con gli altri.

Ma da quella poltrona gioisce per la marea di gente che gli va dietro e dimentica i veri guai di questo mondo che non sono certo matrimoni gay, convinvenze, procreazione controllata, preservativi, libertà di pensiero ecc.

Spiritualità e Stato fanno sempre parte di noi ma devono stare ben divisi fino al giorno in cui non avremo più bisogno di stati e di religioni.

ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 09-07-2006, 20.54.26   #4
svirgola
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-03-2006
Messaggi: 407
Palude e paludamenti.....

Non posso che a malincuore approvare questo messaggio. A malincuore perchè se a fatica la chiesa sta a galla , nulla fa per scrollarsi di dosso quel falso paternalismo , ormai fuori dai tempi. Altra osservanza , i paludamenti papali sono troppo ricercati e impreziositi , sfarzo e colori eccessivi per chi dovrebbe amare e diffondere , l'umiltà , la semplicità , o l'amore e rispetto alla povertà. Chi predica per la "palude sociale" non può paludarsi e ostentare ricchezza e pomposità , stridono col messaggio delle parole della chiesa , non sono fatti adeguati....mi spiace che non vi sia più collegamento alla onorevole normalità.....Collimo con VanLag in pieno........
svirgola is offline  
Vecchio 09-07-2006, 23.44.41   #5
romolo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2005
Messaggi: 278
Zapatero è figura dirompente, corretta e coerente. Ma temo molto che non sia politicamente previdente e che, dimenticando la storia degli spagnoli, prepari senza volerlo le incursioni dei conservatori e la recrudescenza del franchismo. Spero di sbagliarmi, ma tanto slancio rivoluzionario non potrà durare perché il popolo non lo approva.
romolo is offline  
Vecchio 10-07-2006, 10.37.34   #6
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
Sdegno??? Io direi invece Coraggio, Coerenza...
ho guardato gli informativi italiani, e ho sorriso... sembriamo un popolo in generale accanito contro un presidente che, è vero, radicale, ma che un po' di coerenza dimostra.
I seguaci dell'Opus Dei, grande istituzione religiosa in Spagna, ha un grande impegno nel trasmettere un'immagine distorta dalla realtà sociale in Spagna... attenzione!
Ish459 is offline  
Vecchio 10-07-2006, 14.06.14   #7
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Zapatero sbaglia

Esattamente al contrario di quanto scrivete, egli dovrebbe,invece, parteciparvi in quanto leader politico e prendere casomai le distanze sul piano personale.
Egli deve, infatti, dare "rappresentanza" anche a quei molti spagnoli i quali riconoscono nella figura del Papa quella "del" leader religioso, oltrechè morale.
E le due angolature sono diverse, sotto ogni rispetto.
La partecipazione ad una funzione religiosa, in quel contesto, nulla toglie ai laici spagnoli che, in cuor loro, sentono di dover tenere separate le due entità istituzionali: Stato e Chiesa.
La non partecipazione, invece, "toglie" la legittima rappresentanza del proprio leader politico a quella parte di cittadini che riconoscono alla Chiesa Cattolica il primato religioso e morale.
Il fatto che questi ultimi siano minoranza nel Paese non autorizza Zapatero a schiaffeggiarli sul piano politico.

Molti secoli fa, Confucio scriveva: "Occorre partecipare, in quanto capi di stato, ai riti religiosi. Farlo credendovi, naturalmente, significa essere senza cervello.
Non farlo per nulla, senza cuore".
Weyl is offline  
Vecchio 10-07-2006, 15.24.09   #8
oizirbaf
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 11-01-2005
Messaggi: 168
Re: Zapatero sbaglia

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
Molti secoli fa, Confucio scriveva: "Occorre partecipare, in quanto capi di stato, ai riti religiosi. Farlo credendovi, naturalmente, significa essere senza cervello.
Non farlo per nulla, senza cuore".

... così si è comportato Fidel ... ma la Messa è un Sacramento o sbaglio?
... allora penso abbia dimostrato più rispetto e cuore Zapatero.

Un abbraccio, amico Weyl!
oizirbaf is offline  
Vecchio 10-07-2006, 16.00.16   #9
Ish459
Unidentified
 
L'avatar di Ish459
 
Data registrazione: 20-02-2006
Messaggi: 403
Re: Zapatero sbaglia

La Messa è un atto di Fede, non un atto Politico.
Quindi ritengo senza nessun dubbio che sia una "mossa giusta" se intrapresa come atto che riguarda la propria etica e le proprie credenze personali. Il problema è che se si prende dal punto di vista, come fatto da molti, "di rappresaglia politica" allora la "mossa" diventa "sbaglio".
Un politico, anche se presidente di uno stacco DICHIARATAMENTE LAICO, deve dare un senso di COERENZA UMANA che trascenda ogni ordine di natura strettamente politica. Zapatero rappresenta gli spagnoli da un punto di vista POLITICO e non religioso in quanto come ripetuto prima è uno stato laico. Non ha fatto nessun torto ai credenti (forse ne avrebbe fatto un torto ai no credenti se fossi assistito alla messa o a tutti gli spagnoli che hanno un'altra Fede?)
La Chiesa hai i propri compiti molto precisi e non quello precisamente di muovere i fili dello stato e la politica (e viceversa). Il rispetto della Fede personale va al di là di impegni politici.
Idee espresse secoli fa anche se da saggi che tuttora possono essere pressi in considerazione posso essere sottoposte a variazioni, confronti reali con i nostri tempi ed i nostri tempi chiedono di cambiare molti concetti..come ad esempio quello della Famiglia, di cui trattava l'incontro del Papa a Valencia... e siccome il concetto di Famiglia della Chiesa Cattolica è molto diverso al concetto di Famiglia che necessita la nostra società.. ritengo ancora più coerente la scelta di Zapatero.
Ish459 is offline  
Vecchio 10-07-2006, 16.22.47   #10
svirgola
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-03-2006
Messaggi: 407
Re: Zapatero sbaglia

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
Esattamente al contrario di quanto scrivete, egli dovrebbe,invece, parteciparvi in quanto leader politico e prendere casomai le distanze sul piano personale.
Egli deve, infatti, dare "rappresentanza" anche a quei molti spagnoli i quali riconoscono nella figura del Papa quella "del" leader religioso, oltrechè morale.
E le due angolature sono diverse, sotto ogni rispetto.
La partecipazione ad una funzione religiosa, in quel contesto, nulla toglie ai laici spagnoli che, in cuor loro, sentono di dover tenere separate le due entità istituzionali: Stato e Chiesa.
La non partecipazione, invece, "toglie" la legittima rappresentanza del proprio leader politico a quella parte di cittadini che riconoscono alla Chiesa Cattolica il primato religioso e morale.
Il fatto che questi ultimi siano minoranza nel Paese non autorizza Zapatero a schiaffeggiarli sul piano politico.

Molti secoli fa, Confucio scriveva: "Occorre partecipare, in quanto capi di stato, ai riti religiosi. Farlo credendovi, naturalmente, significa essere senza cervello.
Non farlo per nulla, senza cuore".
Mi inchino alla infinita saggezza di Confucio........e concordo!!.
svirgola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it