Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 07-10-2006, 14.30.59   #11
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: povero diavolo di un diavolo.......

Citazione:
Originalmente inviato da Bige
Dal loro punto di vista i terroristi ritengono ovviamente di essere loro ad avere ragione. E in questo senso (sempre dal loro punto di vista) fanno bene a garantirsi un futuro più sicuro, anche a scapito della sicurezza altrui. Non fa una grinza. Verissimo.

Per quanto riguarda le tue dichiarazioni sulla moralità, ti faccio notare che la morale è soggettiva; e dal mio punto di vista azioni di questo genere sono lecite e moralmente giuste. Tra l' altro il precetto morale del rispetto reciproco è tipico della cristianità, che sostiene anche che gli uomini sono tutti uguali. Non capisco che cosa intendi dicendo il cristianesimo ci ha convinto che siamo i migliori, e mi pare paradossale che tu parli di gesti immorali (usando evidentemente la tavola dei valori cristiani, od una affine ad essa), e accusi la chiesa di immoralità, la quale predica le stesse cose che dici tu.
Se la moralità è totalmente soggettiva e non esiste in questo ambito un territorio comune, allora è inutile confrontarsi……..

Comunque che la tavola dei miei valori morali coincida con quelli cristiani è tutto da verificare, quello che sicuramente non coincide è il presupposto dal quale nascono le rispettive “prediche”, (benché a me sembrava di confrontarmi in un forum e non di pontificare, ma vabbeh incasso anche questa).

La cristianità parte dall’idea che l’uomo sia figlio di Dio ed afferma di conoscere la parola di Dio rivelata per mezzo dei profeti, per questo chi è cristiano si sente, usualmente, migliore degli altri uomini, così migliore che pensa di dover insegnare agli altri come vivere.

Io parto dall’idea che l’uomo che ho di fronte sia simile a me e a tutti gli altri uomini, perché i miei sensi fisici, mi dicono che sono in presenza un essere umano come me.

Sul come viva lui nella sua sfera privata non ho assolutamente nulla da dire ne da obbiettare, anche se a lui piace ficcarsi gli spilloni sotto le unghie alla sera mentre vede la Tv. Quello che sicuramente non accetterò è che un altro uomo, (che sia cristiano o meno non importa), offuscato nella ragione dalla sua soggettività, finisca per vedermi come una semplice estensione di se stesso mettendo gli spilloni anche sotto le mie unghie.

VanLag is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it