Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 04-02-2003, 21.48.59   #1
vincenzo
Ospite
 
Data registrazione: 03-02-2003
Messaggi: 5
ipocrisie

l'organizzazione mondiale della sanità ha classificato le sostanze tossiche per pericolosità e mortalità.
per la sorpresa di qualcuno,troviamo tra le prime;
alcol,nicotina,quasi al deicmo posto troviamo le droghe tradizionali,e forse infondo alla classifica (per scrupolo) le droghe leggere.
gli spot sull'alcol li vediamo tutti,se ti fai un superalcolico di 70 gradi è tutto ok e lo stato ci guadagna pure,
l'alcol lo comprano pure i ragazzini prima di entrare in discoteca,però c'è da dire che per i minorenni è vietata la mescita,questo significa che il barman non può versarti l'alcol dentro il bicchiere,ma ti può vendere solo la bottiglia.
eppure se fermano un ragazzo con una canna,bene che gli vada è segnalato in prefettura,timbrato,sputtanato ,pubblicamente messo al bando.
non sponsorizzo l'uso di droghe,ognuno fa quello che vuole nella misura in cui si sa gestire e non fa male agli altri.
io rifletterei su quanto siamo disposti a fare finta di niente.
vincenzo is offline  
Vecchio 18-02-2003, 02.35.30   #2
Ejzen_tein
Ospite abituale
 
L'avatar di Ejzen_tein
 
Data registrazione: 14-06-2002
Messaggi: 54
Innanzitutto vorrei chiederti in che senso scrivi tutto ciò; solo per il controsenso e cinismo perbenista-politico, per la liberazione delle droghe leggere o per la demonizzazione di tutto ciò che è tossico?

Per alcuni è si far finta di niente, ma solo per quelli che quadagnano con questa "stabilità"; ma per la maggior parte, e qui voglio mettere in causa il popolo, è una questione di non-culutra: le sigarette e l'alcool sono entrati a far parte della nostra cultura perbenista-social-cristiana da cent'enni, se non milenni; le droghe, sia leggere che pesanti, no. Per il semplice fatto di essere considerate tabu nell'antichità, permesse solo ai potenti ed ai sacerdoti pagani.

naturalmente questo è ciò che penso io.

ciao.
Ejzen_tein is offline  
Vecchio 18-02-2003, 07.08.17   #3
alessandro
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 176
Purtroppo l'OMS ha commesso nefandezze ben più grandi di queste....
ale
alessandro is offline  
Vecchio 19-02-2003, 01.25.59   #4
salice
Ospite abituale
 
L'avatar di salice
 
Data registrazione: 31-03-2002
Messaggi: 164
Caro Vincenzo, io non vedo niente di strano nella lista compilata dalla organizzazione mondiale della sanità. L’alcool e tabacco fanno molto più vittime della eroina, allo stesso modo in cui l’ape il cane e il cavallo fanno più vittime che lo squalo o l’orso. E’ solo questione di statistica.
salice is offline  
Vecchio 09-03-2003, 14.50.36   #5
anomis
Ospite
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 39
Temo di non aver ben compreso il tuo pensiero Vincenzo.
Quali sono le ipocrisie?
C'è chi combatte per la salute dell'uomo, c'è chi sponsorizza un prodotto alcolico, c'è chi è per la legalizzazione delle droghe leggere, c'è chi sceglie di arrecarsi danni fisici e chi no.
Vi possono essere motivi economici, politici o sociali dietro ogni comportamento: ogni persona decide a cosa dare priorità.
Non vi può essere una sola corrente di pensiero ed è inevitabile vi siano scontri o contraddizioni nella risoluzione di uno stesso problema.

Simona.
anomis is offline  
Vecchio 10-03-2003, 22.40.17   #6
Mind
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 20-02-2003
Messaggi: 1
Mi trovo daccordo con Vincenzo zul fatto che dovrebbe essere bandita ogni sponsorizzazione delle sostanze alcoliche, cosi come in passato è stato fatto col tabacco.

sinceramente non capisco come mai venga sottovalutato se non ignorato completamente il problema (crescente, tra l'altro) dell'alcolismo.

la cosa più grave, secondo me, è che gli spot di prodotti alcolici sono sempre molto "accattivanti"....che beve il suo bicchierino viene sempre affigurato come VINCENTE, e questo messaggio è pericoloso.

Azzardo un'ipotesi: forse vi è questa "tolleranza alcolica" da parte dello stato, perchè non è l'uso ma l'ABUSO di alcol a renderlo nocivo, mentre il tabacco è sostanza dannosa, assunta anche in piccole quantita. Per quanto riguarda le droghe invece, oltre ad essere dannose, sviluppano anche dipendenza fisica (il tabacco anche, in minima parte), e cio aggrava la loro nocività, se vogliamo.

Sono comunque dell'idea che se si vuole sponsorizzare l'alcol, si dovrebbe almeno fare una pesante campagna di informazione sulla pericolosità dell'alcol stesso.

Ciao
Mind is offline  
Vecchio 13-03-2003, 02.03.34   #7
Ejzen_tein
Ospite abituale
 
L'avatar di Ejzen_tein
 
Data registrazione: 14-06-2002
Messaggi: 54
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mind

sinceramente non capisco come mai venga sottovalutato se non ignorato completamente il problema (crescente, tra l'altro) dell'alcolismo.

Ciao


il problema non è crescente!
ci sono solo più mezzi di informazione!
la facilità con la quale le notizie viaggiano al giorno d'oggi è impressionante, ed è la causa delle orribilanti statistiche con le quali veniamo violentati ogni giorno.
Ejzen_tein is offline  
Vecchio 13-03-2003, 20.08.18   #8
anomis
Ospite
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 39
Io ho sempre creduto che per ogni problema vi sia una soluzione da raggiungere analizzando le cause, intervendo alla base.
Secondo me sarebbe utile chiedersi come mai vi sono tante persone alcolizzate, drogate o comunque dipendenti da un vizio che poco alla volta le distrugge.
Io non darei la colpa solo ai mezzi di comunicazione, bensì anche alla mancanza di stimoli nella vita.
Questa mancanza di stimoli è dovuta ad una vita che oggi propone troppo, da un punto di vista materiale, mettendo in crisi la persona ogni qual volta deve scegliere tra le svariate opportunità ed invogliandola a sfuggire via da questa realtà apparente troppo ricca.
Vi è sempre un equilibrio: tanto più l'ambiente che ci circonda è ricco allora tanto meno sarà la ricchezza interiore.
Nel non riuscire a sentire soddisfazione dentro di sè la persona cerca di rivalersi con altro, con qualcosa che può dargli emozione, con qualcosa che è al di fuori di sè.
I mezzi di comunicazione si adeguano alla società.
Se vi è una debolezza nell'animo delle persone è perché è cambiata l'educazione all'interno delle famiglie, perché è pressoché assente il senso del sacrificio per ottenere qualcosa e perché non si ha più voglia di assumersi tante responsabilità.

Mi rendo conto di essere andata un po' fuori tema, ma è questo che mi è stato spontaneo rispondere nel leggere quanto avete riportato.
(A volte i miei passaggi logici-mentali non li capisco neanche io).


Simona
anomis is offline  
Vecchio 13-03-2003, 20.52.16   #9
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
Citazione:
Messaggio originale inviato da anomis
Io ho sempre creduto che per ogni problema vi sia una soluzione da raggiungere analizzando le cause, intervendo alla base.
Secondo me sarebbe utile chiedersi come mai vi sono tante persone alcolizzate, drogate o comunque dipendenti da un vizio che poco alla volta le distrugge.
Io non darei la colpa solo ai mezzi di comunicazione, bensì anche alla mancanza di stimoli nella vita.
Questa mancanza di stimoli è dovuta ad una vita che oggi propone troppo, da un punto di vista materiale, mettendo in crisi la persona ogni qual volta deve scegliere tra le svariate opportunità ed invogliandola a sfuggire via da questa realtà apparente troppo ricca.
Vi è sempre un equilibrio: tanto più l'ambiente che ci circonda è ricco allora tanto meno sarà la ricchezza interiore.
Nel non riuscire a sentire soddisfazione dentro di sè la persona cerca di rivalersi con altro, con qualcosa che può dargli emozione, con qualcosa che è al di fuori di sè.
I mezzi di comunicazione si adeguano alla società.
Se vi è una debolezza nell'animo delle persone è perché è cambiata l'educazione all'interno delle famiglie, perché è pressoché assente il senso del sacrificio per ottenere qualcosa e perché non si ha più voglia di assumersi tante responsabilità.

Mi rendo conto di essere andata un po' fuori tema, ma è questo che mi è stato spontaneo rispondere nel leggere quanto avete riportato.
(A volte i miei passaggi logici-mentali non li capisco neanche io).


Simona

Risali all' infanzia e troverai la fonte dei problemi. L'alcool e le droghe servono per farci dimenticare le nostre fratture emotive.
Dai ad una persona amore(comprensione) e non avrà più bisogno
di stupefacenti. I problemi non esistono, sono causa di un errato
punto di vista della realtà. Guardali attentamente in faccia e te ne
accorgerai. Il mondo è diventato troppo veloce causando una
società nevrotica che non permette di rilassarci.

Ciao ohso
osho is offline  
Vecchio 13-03-2003, 21.44.35   #10
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Credo che la lista sia stata scritta in base al numero di "vittime", è chiaro che mietono più vittime il fumo e l'alcool dell'eroina o coca ecc... per non parlare delle droghe leggere...

Non darei la colpa ai media, piuttosto attribuirei il tutto al disagio, la "voglia di sballo", qualcosa che trascini via dalla realtà e conduca la persona in un mondo "diverso", dimenticare il contesto in cui si vive per alcune ore..staccare completamente dal mondo.....
Cambia la percezione della realtà, cambia "tutto"...

questo attira chi non è "felice" di vivere..comunque, attira le persone che hanno difficoltà nel rapporto con "la società"...
ma farei una netta differenza tra droghe "leggere" e "pesanti"...

suppongo..... anzi, credo di esserne certa....

La riflessione va fatta sullo stile di vita, concordo con osho quando afferma che il mondo corre trtoppo veloce...

Per finire, devo dire che Ejzen_tein..ha pienamente ragione, alcuni "vizi" vengono "accettati" dal "ben pensare" comune, altrti...criminalizzati... Strano no?


però..
accidenti...
porteremmo via una bella fetta di mercato alle mafie varie se le droghe leggere venissero legalizzate........ mmmmm......

va bhe..è solo un'opinione...
deirdre is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it