Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 21-11-2006, 08.49.24   #11
medea
Ospite abituale
 
L'avatar di medea
 
Data registrazione: 19-03-2003
Messaggi: 74
Riferimento: Pensare contro tutti ....

Salve a tutti,

mi riferisco al primo punto.

Ho una amica albanese con la quale studio che mi ha fatto capire una cosa a cui da sola nn avrei ovviamete pensato ed è questa: (riferisco parole testuali) "quando in albania hanno aperto le carceri e hanno liberato tutti chi è venuto in Italia, non era chi lì aveva un lavoro una proprietà di una casa ho un conto in banca, ma chi nn aveva nulla da perdere."
Credo che questo discorso si possa estendere anche ad altri immigrati.

Ecco perchè come dice bomber, alcuni sono criminali nella loro forma, nel loro pensiero e nella loro personalità.
medea is offline  
Vecchio 21-11-2006, 10.13.26   #12
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Riferimento: Pensare contro tutti ....

Citazione:
Originalmente inviato da medea
.......

Ecco perchè come dice bomber, alcuni sono criminali nella loro forma, nel loro pensiero e nella loro personalità.

...ciò è indipendente dalla nazionalità....

...anche gli italiani emigrati in USA erano per il 90% brava gente in cerca di una vita migliore per se stessi e i loro figli, ma è innegabile che la mafia, negli Stati uniti, sia stata importata da italiani poco avvezzi all'onestà e alla legalità.

Questo non implica la discriminazione di un popolo e gli italiani non lo sono stati e oggi i loro discendenti sono perfettamente integrati in una società multiculturale moderna.

Spaceboy is offline  
Vecchio 21-11-2006, 18.08.08   #13
medea
Ospite abituale
 
L'avatar di medea
 
Data registrazione: 19-03-2003
Messaggi: 74
Riferimento: Pensare contro tutti ....

Ciao Spaceboys,
certo che è un discorso indipendente dalla nazionalità, ma in questo caso si parlava di immigrati in Italia e io mi attenevo al tema..

Vorrei farti soffermare su una cosa però: gli italiani sono stati discriminati e come. Se le generazioni successive si sono poi integrate è stato perchè comunque i discendenti dei primi immigrati sono nati lì.
Non credo che i primi italiani sbarcati in America abbiano avuto vita facile.

Ciao ciao
medea is offline  
Vecchio 22-11-2006, 00.46.55   #14
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Pensare contro tutti ....

Citazione:
Originalmente inviato da Spaceboy
...ciò è indipendente dalla nazionalità....

...anche gli italiani emigrati in USA erano per il 90% brava gente in cerca di una vita migliore per se stessi e i loro figli, ma è innegabile che la mafia, negli Stati uniti, sia stata importata da italiani poco avvezzi all'onestà e alla legalità.

Questo non implica la discriminazione di un popolo e gli italiani non lo sono stati e oggi i loro discendenti sono perfettamente integrati in una società multiculturale moderna.




Beh ovviamente dopo diverse generazioni ci si abitua per forza al nuovo paese ...
Poi il caso americano è ben diverso da quello italiano.
Non capisco come mai si dice sempre ma noi italiani siamo andati in america.
Beh se mi permettete il paragone non ci sta per nulla.
Semplicemente perch l'america sia latina che del nord era una terra che si stava costruendo, i cittadini naturlai venivono poco a poco massacrati o schiavizzati, l'america all'epoca n aveva ancora ben delineato uno specifico cittadino.
L'americano vero e proprio non esisteva.
Cmq se proprio vogliamo essere onesti e prendiamo l'america come temrine di paragone noi dovemmo essere paragonati all'indiano e non all'inglese esportato ... e l'indiano non è che abbia fatto proprio una bella fine ...
bomber is offline  
Vecchio 22-11-2006, 09.33.59   #15
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Riferimento: Pensare contro tutti ....

Citazione:
Originalmente inviato da bomber
Beh ovviamente dopo diverse generazioni ci si abitua per forza al nuovo paese ...
Poi il caso americano è ben diverso da quello italiano.
Non capisco come mai si dice sempre ma noi italiani siamo andati in america.
Beh se mi permettete il paragone non ci sta per nulla.
Semplicemente perch l'america sia latina che del nord era una terra che si stava costruendo...

...oltre agli USA, gli immigrati italiani sono andati in Canada, Australia, Argentina, Brasile e oltri posti in via di costruzione come dici Tu...

...altri italiani sono andati in Germania, Belgio, Svizzera, Inghilterra, Francia e un pò anche in Nord europa (mio papà ha seguito un corso in Danimarca negli anni '60 e vi erano moltissimi italiani) e non sono paesi in via di costruzione.

Ma restando in tema, chiedetevi perchè queste persone lasciano il loro ambiente naturale, la loro lingua, i loro affetti, per emigrare in paesi completamente diversi, altre lingue, altre religioni, spesso viaggiando a rischio della vita...

Per lo stesso motivo degli italiani emigrati all'estero, una vita migliore e più dignitosa per loro e i loro figli...

... in questo senso il paragone è legittimo...

...
Spaceboy is offline  
Vecchio 22-11-2006, 13.12.03   #16
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Riferimento: Pensare contro tutti ....

Citazione:
Originalmente inviato da Spaceboy
...oltre agli USA, gli immigrati italiani sono andati in Canada, Australia, Argentina, Brasile e oltri posti in via di costruzione come dici Tu...

...altri italiani sono andati in Germania, Belgio, Svizzera, Inghilterra, Francia e un pò anche in Nord europa (mio papà ha seguito un corso in Danimarca negli anni '60 e vi erano moltissimi italiani) e non sono paesi in via di costruzione.

Ma restando in tema, chiedetevi perchè queste persone lasciano il loro ambiente naturale, la loro lingua, i loro affetti, per emigrare in paesi completamente diversi, altre lingue, altre religioni, spesso viaggiando a rischio della vita...

Per lo stesso motivo degli italiani emigrati all'estero, una vita migliore e più dignitosa per loro e i loro figli...

... in questo senso il paragone è legittimo...

...


Ecco il paragone dei paesi come Germania, austria, svizzera ecc, sono leggitimi e più sensati ... non sopporto sentirmi dire a gli italiani sono andati in america è un po come se un africano paragonasse l'immigrazione di schiavi in Amnerica con quella attuale europea ... ma dico che centra l'america con l'immigrazione attuale ..
Ottimo invece l'affinità con l'immigrazione italiana verso, l'europa, le problematiche erono le stesso che ci ritrviamo noi e che potremmo prendere come esempio, anche se in effetti ci sono cose che non sono correlate, ovvero il fatto che fu un immigrazione relativamente modesta, mentre l'attuale è di forma e quanità assai più consistente.
bomber is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it