Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 07-01-2007, 08.29.32   #1
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Logos

Logos (greco) = LU GH US (SUMERO), Soggetto Luce fine/morte.

Potremmo accettare il fatto che discutere su Logos significhi 'far filosofia', no?
Cosa fa riflettere l'identità in titolo?
Carlo Forin is offline  
Vecchio 07-01-2007, 12.54.32   #2
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Logos

San Giovanni dice che Logos era nell´inizio.

I francesi traducono Logos con "le Verbe", i tedeschi con "das Wort" (la parola).

Vorrei capire che cosa significa questo Logos.
Se è veramente "parola", deve essere una parola senza lingua, perché ci sono tante lingue diverse.
Lucy is offline  
Vecchio 07-01-2007, 14.15.46   #3
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: Logos

Cara Lucy,
se tu vorrai far luce veramente sul logos, potrai cliccare
http://www.archeomedia.net/articolo....20e%20Ricerche
e vedrai che luce < lux < LU GH. Se LU GH, sumero, dà origine a lugh, celtico, vuoi vedere che la tua domanda trova risposta nell'archeologia del linguaggio?
Immagina un LU GH US tronco che innerva l'apparato radicale di tutte le lingue.
Carlo Forin is offline  
Vecchio 07-01-2007, 14.52.04   #4
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: Logos

Citazione:
Originalmente inviato da Lucy
San Giovanni dice che Logos era nell'inizio.

I francesi traducono Logos con "le Verbe", i tedeschi con "das Wort" (la parola).

Vorrei capire che cosa significa questo Logos.
Se è veramente "parola", deve essere una parola senza lingua, perché ci sono tante lingue diverse.

Per Giovanni, il "logos" è innazitutto Gesù, e poi è allo stesso tempo anche la Parola creatrice - in grado di creare dal nulla (l'utilizzo di "en archei" in Giovanni 1:1 rimanda chiaramente a Genesi 1:1 dove nella LXX* troviamo proprio "en archei", cioè "in principio", in ebraico "bereshit", in latino "in principio". Insomma, Giovanni propone una "nuova versione" della Creazione del mondo nella quale il "logos" ha un ruolo fondamentale) -, e pure la Parola rivelatrice (della Verità di Dio), come anche del "buon senso" divino.

Questo (e altro) è tutto quello che ci sta dietro al termine "logos" nel primo capitolo del Vangelo secondo Giovanni.

In caso non fosse chiaro:
Logos è un termine assai difficile da tradurre, senza che vada perso il senso.

* LXX = Septuaginta, cioè l'Antico Testamento tradotto da degli ebrei circa nel II sec. a.C. dall'ebraico al greco.

Per il resto, al di là di Giovanni l'Evangelista, lascio spazio a Carlo Forin.
Elijah is offline  
Vecchio 17-01-2007, 20.18.58   #5
Lucy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 08-06-2005
Messaggi: 212
Riferimento: Logos

Una donna francese, maestra di latino, ha spiegato che "logos" viene di "lego", con radice "leg", che è una grande familia senza nessun rapporto con la luce.

Secondo lei ci sono in grecco tre verbi "lego":

il primero significa "andare a letto"

il secondo significa "rassembler, choisir, trier, compter"

il terzo significa "dire" e "parlare", questo ha dato "logos".

Sono confusa ...

Allora nessuna luce nel "logos" ?
Lucy is offline  
Vecchio 17-01-2007, 23.49.58   #6
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: Logos

Citazione:
Originalmente inviato da Lucy
Sono confusa...

Per quale motivo?

Non credo che la maestra di latino abbia fatto un discorso legato al sumero, come ha fatto Carlo Forin.

Lei ha esclusivamente detto cosa significa il termine dal punto di vista greco.

Quanto io ti ho scritto aveva a che fare sia con il greco, ma anche (chiaramente) con l'ebraico. Il termine "logos" infatti, nella Septuaginta, è stato riportato quando ci si trovava di fronte al termine ebraico davàr. Se si osservano le cose da tale punto di vista, i significati della parola cambiano (o se ne aggiungono di nuovi, oltre quelli legati esclusivamente alla lingua greca).

Insomma... bisogna anche guardare il contesto in cui uno scrive, per poi giungere al significato dei termini che vengono utilizzati.
(Nella Bibbia bisogna sempre stare attenti e cercare di capire qual è il senso di una parola, se da intendere più con il significato in greco o quello in ebraico... che sovente è differente).

Se si osserva poi ad esempio il significato di "logos" per Eraclito, esso finisce con l'identificarsi anche con il fuoco (uno dei quattro elementi: aria, acqua, terra e fuoco. E secondo Eraclito questo - il fuoco - era il principio di tutte le cose).

Dunque (in teoria, volendo): Logos -> Fuoco -> Luce...

Elijah is offline  
Vecchio 18-01-2007, 06.38.11   #7
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: Logos

Citazione:
Allora nessuna luce nel "logos" ?
Non discuto del logos greco, del quale conosco solo qualche parola, ma di LU GH US sumero, che significa 'soggetto luce morte'. Luce-morte è tutto. I druidi celtici indicavano Lugh come la Luce. Il logos è il Tutto, la totalità del discorso. Molto opportuna la citazione di san Giovanni, che inizia dal Logos il suo 'in principio' e finisce esortando i Cristiani ad essere figli della Luce. La lingua greca ha avuto il merito di inventare l'Europa come continente culturale. La sua paronomasia, cioè la sua elaborazione dei nomi leggermente falsante, è stata utile per staccare dall'area culturale asiatica l'Europa; adesso è un limite, cioè impedisce di trovare le vere origini precedenti. Perciò, non limitiamoci al greco. Andiamo oltre!
Carlo Forin is offline  
Vecchio 23-01-2007, 09.26.13   #8
-Rei-
Ospite
 
L'avatar di -Rei-
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 3
Riferimento: Logos

Salve a tutti, sono nuova, mi piace questo forum!
Volevo solo aggiungere che la parola 'logos' appare anche in teosofia e in esoterismo come il 'Logos planetario' il 'primo Logos solare'...e forse si riferisce proprio alla parola creatrice in S.Giovanni. Sembrerebbe traducibile con 'manifestazione', nel senso del passaggio dallo stato potenziale (notturno, oscuro) a quello di espressione (chiaro, 'visibile')
-Rei- is offline  
Vecchio 23-01-2007, 11.52.25   #9
Alberto Naibo
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-01-2007
Messaggi: 2
Riferimento: Logos

Salve a tutti, anche io sono nuovo in questo forum.
Quello che vorrei è solo tentare di aggiungere una pista in più alletante da voi aperte. Carlo afferma il legame fra "Logos" e "luce" ed Elijah ci ricorda che per S. Giovanni il Logos è la Parola creatrice.
Ma allora, i termini "luce" e "parola" non ci rinviano al medesimo campo semantico, ovvero quello della "ragione"? In tal caso ci sarebbe piena concordanza con il proposito del primo intervento di Carlo: riflettere sul logos è un po' riflettere sull'essenza stessa della filosofia.
Forse la mia connessione era già ovvia e implicita in quanto voi avevate già detto, ma ci tenevo ad esplicitarla...
Alberto Naibo is offline  
Vecchio 24-01-2007, 06.41.28   #10
Carlo Forin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-09-2005
Messaggi: 219
Riferimento: Logos

Benvenuto, Alberto!
La riflessione telematica si allarga con te fino alla Sorbona, dove sei arrivato grazie alla tesi su "Infinito cantoriano" in Logica. Tu sai che io ti rispondo per la mia -logia. Possiamo dire, in un certo senso, che tu spazi alla foce del canone filosofico mentre io cerco ostinatamente l'ascolto della sua sorgente.
Vorrei che tu raccontassi agli amici di come hai trovato viva la sociologia nelle vetrine delle librerie di Parigi. Io ho detto ad un altro filosofo col tuo nome, Alberto, che mi ospita in www.biuso.it/testi.htm
che oggi la sociologia è morta, qui in Italia, da un'occhiata alle vetrine delle nostre librerie. Ma la morte del LU GH US è come la notte che finisce ogni 24 ore con l'alba.
E già il mio logos mostra di riflettere in un altro canone, da queste sole parole:
io sono ossessionato dalla ricerca della verità delle origini. Ovvero, desidero condividere linguisticamente con TE et con tutti il ME, il potere degli dèi sumeri, che ci mostra il filo: TE(sumero)-et(latino)-te(italiano) ed anche ME(sumero)-me (latino)- me italiano.
Carlo Forin is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it