Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 06-08-2007, 20.39.55   #1
dodoshady
Ospite
 
L'avatar di dodoshady
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 21
Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Voglio sentire questa vita scorrere dentro di me attimo dopo attimo senza interruzione, senza limiti, senza paure. Il mio cuore deve battere per invadere questo mondo e farlo mio, fino in fondo, deve essere pieno e fiero di sé, di essere qui, di vivere e di esistere. Non avrò paura degli ostacoli che si inventa l’insicuro per far finta di essere riuscito a penetrare e a concepire il fine ultimo di ogni essere vivente. Questa finzione non mi appartiene perché io vivo e voglio godere della mia vita e non dell’invenzione che si fa di essa. Odio queste parole che non sono il giusto specchio della mia anima che ribolle in una pentola di rivoluzione per me, per te, per tutti. Non posso che essere e sorridere di quello che sono e urlare in ogni modo possibile ed immaginabile il mio eterno responso che guiderà ogni uomo se vorrà intendere che questo mondo non ci da confini, non ci riserva sorprese e non uccide nessuno se non ricordiamo che siamo nulla e siamo tutto contemporaneamente. Che importa quello che la gente pensa, che importa quello che c’è, che importa ciò che siamo? Importa quello che vogliamo essere, importa quello che siamo, nel senso che siamo e amo essere me stesso. Sì! Vivo! Eccomi. Sono vivo. Che gioia, che vittoria, che insulto il dimenticarsi quello che è il nostro mondo vero e proprio. Che idiozia tutto il resto. Non tutti capiranno. Forse pochi capiranno, talmente pochi che sembrerà nessuno. Anche questo è gioia. Non importa chi, quando, come e perché. Importa per me, adesso. Egoista? Chi lo sa? Magari solo il delirio di un pazzo ma io mi chiedo, chi è pazzo e perché? Se vuoi rispondermi con il significato di pazzo che puoi trovare sul vocabolario io ti chiedo: chi ha inventato questo termine? E tu risponderai: l’uomo. Già, l’uomo quando è impazzito ha inventato il termine pazzo. Cosa ci sia di grammaticalmente corretto in ciò che sto scrivendo non lo so, non mi importa questo problema non esiste come la parola problema stessa. Basta incastrarsi nella paura e nella ridicola angoscia di essere di esistere, cosa diavolo andiamo cercando? Cosa diavolo vogliamo? Sono stufo di essere dipendente da migliaia di dipendenze subdole che mi si sono radicate in testa e che hanno dato frutti amari che sto buttando uno ad uno. Voglio ritrovare ciò che sono, la mia vita il mio essere il mio mondo splendido che appartiene a tutti e che tutti infangano con idiozie di ogni sorta. Rido adesso. Sì, ecco… Ho trovato il modo giusto di vedere tutto questo, un sorriso trionfale in faccia al mondo e all’isteria dell’invenzione e della finzione creata da quel imbecille dell’uomo frustrato che non sa far altro che mangiare l’altro perché crede che l’altro sia il migliore. Quante idiozie dico anche io. Quante cose stupide ho scritto. Quanto non mi interessa tutto questo. Via gli schemi, via gli orari, via tutto, buttatelo dalla finestra. Urlo al vento ma il vento è più vivo di un demente che passa tutto il giorno a rincorrere se stesso e reprimendo quello che il suo corpo gli ordina di fare. Che strana, che bella la vita. Tutto è splendido, ogni schifosa cosa è splendida, noi, io, tu, possiamo, puoi, potremmo cambiare tutto. Non c’è delusione che mi impedisca di avere ciò che voglio, non c’è cattiveria che mi faccia smettere di ridere, non ci sarà donna che ucciderà la mia fantasia non ci sarà discriminazione che inginocchierà la mia libertà perché io vivo veramente e tu sputi nel piatto del tuo stesso corpo per compiacere il nulla. Sto sbagliando adesso perché perdo tempo seduto a scrivere invece di correre o forse è la cosa giusta perché nulla è giusto e nulla è sbagliato perché tutto è splendido e nulla è illecito. Sarà bellissimo il giorno in cui non arriverà più il momento di essere seri ma è bellissimo anche questo giorno perché c’è, perché ci sono, perché ci siamo, perché posso sorridere, piangere, vivere, guardare e godere di tutto, di ogni macchia di olio versata su un piatto d’avorio. Sono fiero di essere considerato pazzo se sono considerato pazzo ma ora mia piace scrivere cose senza senso, come questa vita. E il non senso di questa vita è il senso della nostra felicità. Della mia felicità.
dodoshady is offline  
Vecchio 06-08-2007, 22.46.57   #2
Bige
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 114
Wink Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Credo che il tuo pensiero calzi e possa essere perfettamente inquadrato in una semplice frase, scritta da un uomo che
si vantava di poter scrivere in qualche riga ciò che gli altri erano costretti a scrivere in libri. Credo che tu abbia capito di chi parlo...

<L'uomo deve essere addestrato alla guerra e la donna al riposo del guerriero. Tutto il resto sono sciocchezze>
.
Bige is offline  
Vecchio 07-08-2007, 12.13.45   #3
dodoshady
Ospite
 
L'avatar di dodoshady
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 21
Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Citazione:
Originalmente inviato da Bige
Credo che il tuo pensiero calzi e possa essere perfettamente inquadrato in una semplice frase, scritta da un uomo che
si vantava di poter scrivere in qualche riga ciò che gli altri erano costretti a scrivere in libri. Credo che tu abbia capito di chi parlo...

<L'uomo deve essere addestrato alla guerra e la donna al riposo del guerriero. Tutto il resto sono sciocchezze>
.
La cosa bella è che io ho sempre avuto questi pensieri e queste idee prima ancora di leggere nietzche. tra l'altro alcune cose di nietzche non le condivido a pieno però ci sono moltissimi punti di contatto.
dodoshady is offline  
Vecchio 07-08-2007, 14.04.31   #4
Bige
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 11-06-2006
Messaggi: 114
Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Citazione:
Originalmente inviato da dodoshady
La cosa bella è che io ho sempre avuto questi pensieri e queste idee prima ancora di leggere nietzche. tra l'altro alcune cose di nietzche non le condivido a pieno però ci sono moltissimi punti di contatto.
Si, anch'io avevo alcune idee molto simili a quelle di nietzsche già prima di leggerlo, ma erano ancora in uno stato diciamo "grezzo". Poi quando ho letto per una pura casualità <Così parlò Zarathustra> e via via gli altri testi, l' evoluzione del mio modo di vedere le cose e di pensare è stato accelerato esponenzialmente
Bige is offline  
Vecchio 08-08-2007, 13.59.07   #5
dodoshady
Ospite
 
L'avatar di dodoshady
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 21
Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Citazione:
Originalmente inviato da Bige
Si, anch'io avevo alcune idee molto simili a quelle di nietzsche già prima di leggerlo, ma erano ancora in uno stato diciamo "grezzo". Poi quando ho letto per una pura casualità <Così parlò Zarathustra> e via via gli altri testi, l' evoluzione del mio modo di vedere le cose e di pensare è stato accelerato esponenzialmente
Questo topic lo facciamo solo io e te perchè scommetto che nessuno si è messo a leggere tutto!
dodoshady is offline  
Vecchio 08-08-2007, 15.49.22   #6
trismegistus
Ospite abituale
 
L'avatar di trismegistus
 
Data registrazione: 21-05-2007
Messaggi: 268
Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Citazione:
Originalmente inviato da dodoshady
Questo topic lo facciamo solo io e te perchè scommetto che nessuno si è messo a leggere tutto!

Non credo, dato che anch'Io la prima volta che lessi Nietzsche, priovai una strana sensazione come se avvertissi una strana sintonia tra me e il pensiero di Nietzsche, in particolare ciò che viene espresso per mezzo della Volontà di Potenza e quello detto nei libri "Crepuscolo degli Idoli", "L'Anticristo" e "Così parlo Zarathustra" esprimono concetti che già avevo prima di leggere il grande filosofo.
trismegistus is offline  
Vecchio 08-08-2007, 19.02.54   #7
dodoshady
Ospite
 
L'avatar di dodoshady
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 21
Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Citazione:
Originalmente inviato da trismegistus
Non credo, dato che anch'Io la prima volta che lessi Nietzsche, priovai una strana sensazione come se avvertissi una strana sintonia tra me e il pensiero di Nietzsche, in particolare ciò che viene espresso per mezzo della Volontà di Potenza e quello detto nei libri "Crepuscolo degli Idoli", "L'Anticristo" e "Così parlo Zarathustra" esprimono concetti che già avevo prima di leggere il grande filosofo.
Allora benvenuto tra noi!
dodoshady is offline  
Vecchio 08-08-2007, 23.25.44   #8
trismegistus
Ospite abituale
 
L'avatar di trismegistus
 
Data registrazione: 21-05-2007
Messaggi: 268
Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Citazione:
Originalmente inviato da dodoshady
Sono stufo di essere dipendente da migliaia di dipendenze subdole che mi si sono radicate in testa e che hanno dato frutti amari che sto buttando uno ad uno. Voglio ritrovare ciò che sono, la mia vita il mio essere il mio mondo splendido che appartiene a tutti e che tutti infangano con idiozie di ogni sorta. Rido adesso. Sì, ecco… Ho trovato il modo giusto di vedere tutto questo, un sorriso trionfale in faccia al mondo e all’isteria dell’invenzione e della finzione creata da quel imbecille dell’uomo frustrato che non sa far altro che mangiare l’altro perché crede che l’altro sia il migliore. Quante idiozie dico anche io. Quante cose stupide ho scritto. Quanto non mi interessa tutto questo. Via gli schemi, via gli orari, via tutto, buttatelo dalla finestra. Urlo al vento ma il vento è più vivo di un demente che passa tutto il giorno a rincorrere se stesso e reprimendo quello che il suo corpo gli ordina di fare.

Mi viene in mente prendendo questo stralcio di ciò che hai scritto, Baudelaire.
Potrei dire allora che sei vittima della società, dei suoi stereotipi e delle sue isterie, forse anche del dio-denaro e del suo culto, potrei aggiungere anche dello spleen e ciò a cui esso è legato.
Parlando alla maniera di Nietzsche potrei dire che la volontà di potenza non si afferma e che anzi sopperisce ad un'altra volontà che la rende schiava, dico allora il singolo domina solo sé stesso e quindi affermo la mia mia volontà di potenza impedendo anche alla società di assoggettarmi e di vivere in essa in maniera distaccata.
trismegistus is offline  
Vecchio 19-08-2007, 15.27.14   #9
samarcanda
Ospite abituale
 
L'avatar di samarcanda
 
Data registrazione: 15-08-2007
Messaggi: 62
Thumbs down Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Citazione:
Originalmente inviato da Bige
Credo che il tuo pensiero calzi e possa essere perfettamente inquadrato in una semplice frase, scritta da un uomo che
si vantava di poter scrivere in qualche riga ciò che gli altri erano costretti a scrivere in libri. Credo che tu abbia capito di chi parlo...

<L'uomo deve essere addestrato alla guerra e la donna al riposo del guerriero. Tutto il resto sono sciocchezze>
.


Le donne non si possono addestrare (meno male).
Gli uomini devono esserlo......
Il guerriero non riposa mai.
Le donne sono nate guerriere.
Gli uomini devono diventarlo.
Dante l'aveva capito!
E anche qualcun altro.
samarcanda is offline  
Vecchio 24-08-2007, 14.29.58   #10
dodoshady
Ospite
 
L'avatar di dodoshady
 
Data registrazione: 23-07-2007
Messaggi: 21
Riferimento: Con questo mio scritto illustro la mia filosofia di vita!

Non voglio essere preso per maschilista perchè non lo sono affatto... chi conosce wilde sa cosa intendo dire...
dodoshady is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it