Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 14-02-2014, 19.44.11   #1
Iugulatus
Ospite
 
Data registrazione: 29-07-2013
Messaggi: 13
Esplicitiamo le nostre identità?

Amici cari, spero di non esternare un'esigenza in contrasto con i dettami del forum, ma mi chiedevo se per caso in questo spazio di web vigesse quel principio che Socrate esprime nel Fedone, e cioè che quando si parla della verità non bisogna badare all'individuo che sta parlando, ma alla verità stessa universale che è presa in considerazione nel logos pronunciato.

Intendo semplicemente dire che secondo me sarebbe fruttuoso, anche in sede di un discorso sulle sorti della filosofia attuale, esplicitare da parte di ciascuno le nostre identità reali, fare capire chi siamo, che forma di rapporto intratteniamo con la filosofia, quali sono le nostre prospettive ed i nostri progetti a riguardo, qual è insomma la nostra condizione di vita reale in rapporto al soggetto che va continuamente in scena nei nostri interventi, per affiliarci vicendevolmente un volto e rendere lo scambio un po' meno impersonale.

Naturalmente se mi date un cenno, do l'esempio svelando le mie credenziali!
Altrimenti faccio la figura del fesso!
Iugulatus is offline  
Vecchio 15-02-2014, 09.14.52   #2
Angelo Cannata
Simpatizzante di Vattimo
 
L'avatar di Angelo Cannata
 
Data registrazione: 06-02-2014
Messaggi: 45
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Sono perfettamente d'accordo con te e difatti il profilo nel forum è esplicito. Anche Vattimo dice da qualche parte che sarebbe bene fare filosofia in modo un po' più personalizzato, mettendoci di mezzo un po' più di coinvolgimento del proprio essere personale. Però comprendo la difficoltà di tanti, poiché tante volte succede che ti esponi con le migliori intenzioni e qualche scemo del paese ne approfitta per prenderti in giro nel peggiore dei modi. Quindi sono d'accordo col tuo invito, con l'aggiunta di non accusare di alcunché coloro che preferiscono l'anonimato, ma comprendere che purtroppo spesso hanno le loro ragioni necessarie per farlo.
Angelo Cannata is offline  
Vecchio 15-02-2014, 10.15.13   #3
sgiombo
Ospite abituale
 
L'avatar di sgiombo
 
Data registrazione: 26-11-2008
Messaggi: 1,234
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Citazione:
Originalmente inviato da Iugulatus
Amici cari, spero di non esternare un'esigenza in contrasto con i dettami del forum, ma mi chiedevo se per caso in questo spazio di web vigesse quel principio che Socrate esprime nel Fedone, e cioè che quando si parla della verità non bisogna badare all'individuo che sta parlando, ma alla verità stessa universale che è presa in considerazione nel logos pronunciato.

Intendo semplicemente dire che secondo me sarebbe fruttuoso, anche in sede di un discorso sulle sorti della filosofia attuale, esplicitare da parte di ciascuno le nostre identità reali, fare capire chi siamo, che forma di rapporto intratteniamo con la filosofia, quali sono le nostre prospettive ed i nostri progetti a riguardo, qual è insomma la nostra condizione di vita reale in rapporto al soggetto che va continuamente in scena nei nostri interventi, per affiliarci vicendevolmente un volto e rendere lo scambio un po' meno impersonale.

Naturalmente se mi date un cenno, do l'esempio svelando le mie credenziali!
Altrimenti faccio la figura del fesso!


Personalmente non ho problemi (non so se le regole del forum lo consentano; chiederei ai gestori di chiarirlo).
Eventualmente chi volesse potrebbe evitare di scrivere nome e cognome e usare le iniziali o limitarsi al nomignolo (in italiano si dice ottimamente così e non "nick name").
In alternativa (se non consentito dalle regole del forum) chi fosse disposto a manifestare la propria identità e la propria "posizione filosofica" potrebbe semplicemente segnalarlo (come me con questo intervento), in modo da poterlo poi fare attraverso messaggi privati fra gli interessati.
sgiombo is offline  
Vecchio 15-02-2014, 12.48.39   #4
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Arrow Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Citazione:
Originalmente inviato da sgiombo
Personalmente non ho problemi (non so se le regole del forum lo consentano; chiederei ai gestori di chiarirlo).
Nessuna regola del forum vieta di svelare la propria identità.
Anzi, se nel web non ci fosse stata questa consuetudine, personalmente avrei vietato, già dodici anni fa, di usare i nick name che mascherando la propria identità hanno spesso causato problemi...
Grazie
webmaster is offline  
Vecchio 15-02-2014, 16.33.01   #5
sgiombo
Ospite abituale
 
L'avatar di sgiombo
 
Data registrazione: 26-11-2008
Messaggi: 1,234
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Citazione:
Originalmente inviato da webmaster
Nessuna regola del forum vieta di svelare la propria identità.
Anzi, se nel web non ci fosse stata questa consuetudine, personalmente avrei vietato, già dodici anni fa, di usare i nick name che mascherando la propria identità hanno spesso causato problemi...
Grazie

Allora comincerò io (cercando di essere breve e non troppo narcisista; ed essendo disposto a rispondere ad eventuali richieste di ulteriori chiarimenti.

Mi chamo Giulio Bonali e sono nato a Cremona ahimé ben 62 anni fa; da trentacinque esercito la professione di medico radiologo (sempre e soltanto dipendente da enti pubblici, cosa della quale sono molto orgoglioso).
Nato credente e praticante "per motivi di famiglia" sono diventato ateo a 15 anni allorché ho cominciato a ragionare con la mia testa.
Per una pulsione irrazionalsitica cerco di essere quanto più razionalista possibile.
I filosofi che più ho letto e apprezzato (non necessariamente condividendo molto di quanto hanno scritto sono (in ordine di tempo storico):
Leucippo, Democrito, Epicuro, Seneca, Marco Aurelio, Severino Boezio, Guglielmo di Ockam, Cartesio, Spinoza, Berkeley, Hume (per me "il sommo"), Laplace, Feuerbach, Engels.
Fra i contemporanei o quasi Sebastiano Timpanaro, Tomas Nagel, David Chalmers.
Mi definisco "dualista dei fenomeni, monista del noumeno" perché, come ho spiegato in vari interventi nel forum, non credo alla riducibilità del pensiero alla materia (o della mente al cervello) nel senso in cui invece ritengo perfettamente riducibile la materia vivente (la vita) alla materia in generale (la biologia con i suoi contenuti di conoscenza alla fisica-chimica con i suoi contenuti di conoscenza).
Sono comunista (vero: per intenderci "stalinista").
Come avrete già capito mi piace moltissimo andare controcorrente (ho sempre preferito i Rolling Stones ai Beatles, Max Biaggi a Valentino Rossi, e se fossi nato qualche anno prima avrei sicuramente preferito Gino Bartali a Fausto Coppi ...mi piace moltissimo andare in bici e pure in moto! Invece purtroppo non so suonare nessuno strumento).
(Non so se interessi, comunque sono eterosessuale, sposato con un figlio adulto).
sgiombo is offline  
Vecchio 15-02-2014, 16.43.47   #6
sgiombo
Ospite abituale
 
L'avatar di sgiombo
 
Data registrazione: 26-11-2008
Messaggi: 1,234
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Citazione:
Originalmente inviato da webmaster
Nessuna regola del forum vieta di svelare la propria identità.
Anzi, se nel web non ci fosse stata questa consuetudine, personalmente avrei vietato, già dodici anni fa, di usare i nick name che mascherando la propria identità hanno spesso causato problemi...
Grazie

Forse potrebbe essere anche il caso di elencare (per chiarezza e senza tracotanza) i filosofi che più si detestano.
Nel mio caso:
Parmenide, Platone, Plotino, Hegel, Nietsche (per me il "sommo in senso negativo"), Freud, Heidegger.
Fra i contemporanei o quasi: Quine, i Churchland, Severino.
sgiombo is offline  
Vecchio 16-02-2014, 05.03.54   #7
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

La mia identità è complessa, ma non problematica. Ho una prevalenza molto forte per l'identità maschile, nella quale mi individuo. Quindi sono un uomo.
Generazione remota, più lontano ai viventi miei contemporanei di almeno un secolo. Geni defunti ancora vivi.
Per il resto troppo poco da descrivere: una vita senza colori.
leibnicht is offline  
Vecchio 16-02-2014, 11.38.41   #8
Koirè
Ospite
 
L'avatar di Koirè
 
Data registrazione: 26-12-2012
Messaggi: 111
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Citazione:
Originalmente inviato da Iugulatus
Amici cari, spero di non esternare un'esigenza in contrasto con i dettami del forum, ma mi chiedevo se per caso in questo spazio di web vigesse quel principio che Socrate esprime nel Fedone, e cioè che quando si parla della verità non bisogna badare all'individuo che sta parlando, ma alla verità stessa universale che è presa in considerazione nel logos pronunciato.

Intendo semplicemente dire che secondo me sarebbe fruttuoso, anche in sede di un discorso sulle sorti della filosofia attuale, esplicitare da parte di ciascuno le nostre identità reali, fare capire chi siamo, che forma di rapporto intratteniamo con la filosofia, quali sono le nostre prospettive ed i nostri progetti a riguardo, qual è insomma la nostra condizione di vita reale in rapporto al soggetto che va continuamente in scena nei nostri interventi, per affiliarci vicendevolmente un volto e rendere lo scambio un po' meno impersonale.

Naturalmente se mi date un cenno, do l'esempio svelando le mie credenziali!
Altrimenti faccio la figura del fesso!
Sono una donna di 40 anni,nonostante abbia sin 'ora risposto sempre al maschile.Non sono laureata,divorziata,single,e nel recente passato disillusa totalmente da persone che mi hanno fatto vedere il lato peggiore dell'umanità.Mi sono avvicinata alla filosofia per la mia innata curiosità,mi piace capire e comprendere e prendere coscienza di cose che per mè sono domande che mi pongo da una vita..ed esaurite quelle me ne pongo altre.Devo ammettere che alcuni filosofi trovo che lo siano solo di nome ma non di fatto.Se può interessare dò una descrizione generica di quello che x mè personalmente ritengo possa essere chiamato filosofo.
Dunque:una persona che ama porsi domande e cerca di togliersi i "veli di Maya dai propri occhi"..che si incanta davanti al cielo..che cerca nel mistero che avvolge alla fine l'intera esistenza,risposte...non si accontenta solamente di vivere...ma di vivere (anche se magari depresso,malato etc...)...con la voglia ,nonostante tutto,di poter sognare e trae anche dai peggiori incubi delle preziose risposte.
Sono persone come noi,nel senso umane....ma con una mente e un cuore al di fuori degli schemi...eppur i veri filosofi nella loro grande genialità sono umili,empatici...Ecco io penso ciò.
Per finire posso dire che non ho figli purtroppo,che sono imbranata nello scrivere(faccio molti errori di ortografia)..e che ho un carattere complesso,non facilmente capibile.
S.G.
Koirè is offline  
Vecchio 16-02-2014, 18.20.51   #9
jeangene
Moderatore
 
L'avatar di jeangene
 
Data registrazione: 30-08-2012
Messaggi: 335
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Ciao a tutti,
sono un ragazzo di ventisei anni di formazione prevalentemente tecnica (sono uno sviluppatore informatico) e fin da ragazzino sono sempre stato interessato alla verità su questo mondo, forse perchè pensavo di poter in qualche modo vivere rispecchiandola.
Cominciai la mia indagine affidandomi alla scienza, ma presto mi accorsi che a molte mie domande essa non poteva dare risposta. Fu quando cominciai a interrogarmi sulla coscienza e sull' io che mi scontrai con i suoi limiti. Ricordo bene quella sera, quando avvenne la mia "piccola svolta", rimasi sorpreso del fatto di essere cosciente, non riuscivo a spiegarmi come la materia potesse prendere coscienza di sé stessa. A ben pensarci é assurdo: come ho potuto sorprendermi di ciò che ci accompagna fin dalla nascita, di ciò che più ci caratterizza?! Fu allora che decisi di avvicinarmi alla filosofia.
Ora, a distanza di anni, mi chiedo cosa sia la verità, questa cosa che inseguo, ma questa é un' altra storia.

Un saluto,
Gianluca

Ultima modifica di jeangene : 16-02-2014 alle ore 19.40.16.
jeangene is offline  
Vecchio 16-02-2014, 20.05.50   #10
jeangene
Moderatore
 
L'avatar di jeangene
 
Data registrazione: 30-08-2012
Messaggi: 335
Riferimento: Esplicitiamo le nostre identità?

Aggiungo una piccola nota che può aiutare a scoprire il mio carattere:

Sogno un mondo dove tutte le individualità (soggetti) vengono rispettati e dove tutti possono esprimere al meglio il proprio essere.

jeangene is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it