Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 01-03-2014, 20.19.39   #1
Koirè
Ospite
 
L'avatar di Koirè
 
Data registrazione: 26-12-2012
Messaggi: 111
Post Quanto influisce il dolore mentale con quello fisico?

Ci sono persone che soffrono veramente atroci dolori fisici causati dalla mente.Ma la nostra mente non riesce a cambiare rotta,Molti filosofi che ho letto soffrivano: per questo si ponevano quesiti esistenziali?
Il dolore vero può portare a porsi domande?
Sicuramente troverete la mia domanda espressa in modo molto semplice,x questo chiedo a voi di aiutarmi ad andare in profondità a questo mio quesito.
Grazie.
Koirè is offline  
Vecchio 01-03-2014, 22.27.51   #2
green&grey pocket
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2013
Messaggi: 331
Riferimento: Quanto influisce il dolore mentale con quello fisico?

Citazione:
Originalmente inviato da Koirè
Ci sono persone che soffrono veramente atroci dolori fisici causati dalla mente. Ma la nostra mente non riesce a cambiare rotta,Molti filosofi che ho letto soffrivano: per questo si ponevano quesiti esistenziali?
Il dolore vero può portare a porsi domande?
Sicuramente troverete la mia domanda espressa in modo molto semplice,x questo chiedo a voi di aiutarmi ad andare in profondità a questo mio quesito.
Grazie.

Certo che c'entra, nel caso di Nietzsche addirittura veniva inteso come una sorta di ombelico del mondo da cui solo poteva passare la filosofia.

E' solo conoscendo la malattia che l'uomo intende la sua finitezza, l'abisso su cui corre ad ogni istante della vita.
Il vitalismo di cui si dice egli sia profeta, è in realtà una profonda risposta esitenziale a quell'abisso.
Non so capisce nulla di Nietzsche a mio parere (ma anche secondo le sue parole in "umano troppo umano", che approposito non è affatto una opera secondaria del genio tedesco, anzi è insieme ad Aurora e il diario postumo il vero zenit della sua carriera intellettuale, a dire che così parlò zarathustra è sempre meno considerato dalla filogia moderna) senza intendere da dove scorre la linfa vitale del suo pensiero, ossia dal dolore dalla sofferenza dalle porte che schiudono sulla morte.

Notare però come hai posto la domanda: sono i dolori mentali a causare quelli fisici(è invece il contrario, laddove la mente non sia considerata parte del corpo)...dunque bisogna curare la mente? vedasi il thread su "il lavoro ci rende liberi."

Tra l'altro non a caso la follia di Nietzche come principale motivo di scostamento dalla lettura del filosofo monstre è ancora assai radicata.
Vedasi un Vattimo studioso in teoria serissimo del nostro.

Anche tu vittima dell'ideologia senza saperlo? (provocazione eh )
green&grey pocket is offline  
Vecchio 02-03-2014, 12.28.28   #3
jador
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-08-2009
Messaggi: 154
Riferimento: Quanto influisce il dolore mentale con quello fisico?

Citazione:
Originalmente inviato da Koirè
Ci sono persone che soffrono veramente atroci dolori fisici causati dalla mente.Ma la nostra mente non riesce a cambiare rotta,Molti filosofi che ho letto soffrivano: per questo si ponevano quesiti esistenziali?
Il dolore vero può portare a porsi domande?
Sicuramente troverete la mia domanda espressa in modo molto semplice,x questo chiedo a voi di aiutarmi ad andare in profondità a questo mio quesito.
Grazie.

Ciao Koiré.
Sperando di non essere noiosa, ti porto un esempio dalla mia vita.
Ho perso un fratello venti anni fa per una grave malattia, e il dolore di mia madre e' stato cosi' grande che sei anni dopo si e' ammalata anche lei di una grave malattia che l ha portata alla morte.
Niente mi toglie dalla mente che le cose siano state conseguenziali.

Ma tante madri, che pure conosco, hanno perso un figlio, e non dubito certo di quanto grande sia stato il loro dolore.
Eppure hanno reagito con forza, con coraggio.

Ne ho dedotto quindi che si tratta di risorse psichiche, non so però se, laddove non si manifestino spontaneamente, non ce ne sono, o se ci sono, bisognerebbe cercarle attraverso le domande.

Certo l'esempio e' un caso di estremo dolore, ma nascono dolori fisici anche per situazioni non cosi' drammatiche.

Tu dici"ma la nostra mente non riesce a cambiare rotta".
Non ne sono cosi' sicura, credo che però sia molto faticoso guardare dentro se stessi e cercare lì risposte.
Più facile invece porre quesiti esistenziali, e non di rado non trovare risposte.
jador is offline  
Vecchio 03-03-2014, 00.09.06   #4
green&grey pocket
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2013
Messaggi: 331
Riferimento: Quanto influisce il dolore mentale con quello fisico?

Citazione:
Originalmente inviato da jador
credo che però sia molto faticoso guardare dentro se stessi e cercare lì risposte.
Più facile invece porre quesiti esistenziali, e non di rado non trovare risposte.

è faticoso guardare in faccia il dolore, ma non è necessario farlo.

sicuramente però sai cosa è, e quel dolore fa parte di te indissolubilmente.

e non credo possa fare di te una persona peggiore, semmai una persona più pronta a essere empatica con altre.

certo il dolore si può anche cercare di evitare, ma se lo si fa senza porsi domande esistenziali, e cioè sul valore di quei dolori nella vita di relazione...allora si finisce per negare qualsiasi valore esistenziale.
E' la negazione a essere facile, non la ricerca della risposta.
D'altronde porsi domande esistenziali senza guardarsi dentro non penso sia nemmeno possibile.

In realtà è una condizione abbastanza comune la negazione...per questo Nietzche è un filosofo dimenticato.(Pascoli, Ungaretti qualcosina hanno scritto...a me sembrano risposte grandiose a livello di senso, a livello di riconsiderazione del nostro rapporto col mondo)
Certo io rispetto il dolore, a volte annichilisce per davvero, e non c'è più pensiero.
green&grey pocket is offline  
Vecchio 03-03-2014, 12.53.25   #5
AnimaB.
Nuovo ospite
 
L'avatar di AnimaB.
 
Data registrazione: 12-02-2014
Messaggi: 36
Riferimento: Quanto influisce il dolore mentale con quello fisico?

Citazione:
Originalmente inviato da jador
Ciao Koiré.
Sperando di non essere noiosa, ti porto un esempio dalla mia vita.
Ho perso un fratello venti anni fa per una grave malattia, e il dolore di mia madre e' stato cosi' grande che sei anni dopo si e' ammalata anche lei di una grave malattia che l ha portata alla morte.
Niente mi toglie dalla mente che le cose siano state conseguenziali.

Ma tante madri, che pure conosco, hanno perso un figlio, e non dubito certo di quanto grande sia stato il loro dolore.
Eppure hanno reagito con forza, con coraggio.

Ne ho dedotto quindi che si tratta di risorse psichiche, non so però se, laddove non si manifestino spontaneamente, non ce ne sono, o se ci sono, bisognerebbe cercarle attraverso le domande.

Certo l'esempio e' un caso di estremo dolore, ma nascono dolori fisici anche per situazioni non cosi' drammatiche.

Tu dici"ma la nostra mente non riesce a cambiare rotta".
Non ne sono cosi' sicura, credo che però sia molto faticoso guardare dentro se stessi e cercare lì risposte.
Più facile invece porre quesiti esistenziali, e non di rado non trovare risposte.

Quoto, e secondo me il 90% delle malattie arriva dalla psiche, infatti quando la psiche è debole siamo più soggetti ad ammalarci, in più aggiungendo depressione e le malattie psico somatiche, il quadro è più chiaro. Io dico il 90% facendo un diagnosi su me stesso, infatti ripeto che questa è solo una mia opinione.
AnimaB. is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it