Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 23-07-2014, 00.59.45   #11
green&grey pocket
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2013
Messaggi: 331
Riferimento: Tante parole,supposizioni...

Citazione:
Originalmente inviato da vanina
Spero di non risultare fuori tema.

Io non trovo che la Filosofia sia incatalogabile o variabile o migrante.
Trovo piuttosto che il pensare e l'interrogarsi su tutto il pensabile segua un'evoluzione che alla fine è anche molto lineare, e che segue un percorso che nel lungo periodo possa dirsi solo evolutivo, e mai involutivo.

Ciò che mi turba e mi addolora, invece, è che ho sempre più dubbi circa il fatto che la Filosofia (la cui Storia eterna, non a caso, è puntellata da Matematici Puri) ...sia destinata a diventare fucina di sole nuove "religioni" su basi prettamente intuitive e dialetticamente suggestive....SE pretende di essere versione in prosa di ...una Matematica Pura che ignora.

Prima di sembrare totalmente pazza (abbiate pazienza, se potete) : avete grandi dubbi sul fatto che tutto l'Universo a noi noto sia rigidissimamente retto da Legami di tipo Matematico? (della cui conoscenza siamo solo ai primissimi passi?) . Personalmente arrivo (appunto e soltanto) a poter immaginare (e in questa idea ho avuto il conforto di tanti Ingegneri genialoidi) che esistano anche le Leggi di quello che noi oggi chiamiamo "caso".

Ora...se questa ipotesi non è del tutto folle (come spero) ...a me piacerebbe tanto capire la logica del nostro ordinamento Universitario Italiano (ignoro quelli esteri) .
E con sofferenza, giuro con sofferenza (anche se ho passato da tempo l'età della possibile matricola) mi chiedo (da laureta in materia umanistica, ma non in Filosofia che però adoro per quanto adoravo la Matematica) : non per rispetto al mio sentire (che potrebbe essere da pazza) , ma per rispetto alla Storia della Filosofia (che è molto più importante di me) , ma come è possibile che ne terzo millennio esista una Facoltà di "Lettere e Filosofia" piuttosto che esistere una Facoltà di Matematica e Fisica che INCLUDA la Filosofia??????

Ripeto: non devo iscrivermi all'Uni e l'ultima volta che ho guardato i Programmi Ministeriali è stato quattro anni fa, quando era giunto per mio figlio
il momento di scegliere la Facoltà. Spero mi siano sfuggite novità epocali.
Ma se non mi fossero sfuggite....esiste ancora una Facoltà in cui si fa Filosofia e si conosce meglio Leopardi che Cartesio, e poi esiste una Facoltà di Matematica e Fisica in cui ...Cartesio è preistoria assoluta, Hegel è solo un ricordo del Liceo, e i futuri Matematici e Fisici ....potranno avere in mano le formule dell'Universo ...senza alcuna formazione FILOSOFICA che permetta di valorizzarle?

Mi sembra che tu intenda una facoltà che organizzi i saperi.
In Italia siamo ancora ai baronati, ma con i baroni che gridano a gran voce il cambiamento e la necessità di questo confronto(per lo meno! una volta pensavo di no). (sono sempre i politici a tessere la ragnatela dell'immobilismo, e quando tentano di cambiare le cose, fanno danni).
In america avviene già da anni.
Per evitare i baronati si affidano ai privati, alle case farmaceutiche....
Direi che la tua idea mi piace, ma sulla sua possibile attuazione giuridica scommetto che interverrebbero attori che non hanno interessi di carattere "orizzontale"(di collaborazione intendo).
Neppure credo alla facilità di confronto (anche in seconda istanza bypassando il politico).
Su Youtube sento delle posizioni troppo radicali perchè ci si "venga incontro".
L'idea è nobile, la sposo, ma è anche ingenua (purtroppo).

Voglio dire anche che la scienza ha un oggetto da sondare, da interpretare come fosse un oggetto, in che senso la filosofia potrebbe dargli valore?
io non dico della mia sedia, la "mia ottima sedia", come direi dell'"ottimo kennedy".

Le nozze tra questa costola impazzita della filosofia e la filosofia che rimastane senza è "impazzita" (straparla di cose astratte...si dice che)....sono assai a venire. Ma non disperiamo!!




x koirè

Io ho imparato che non ho nessuna strategia comunicativa, non so se sia un difetto, ancora non me ne convinco! un pò me ne compiaccio.

green&grey pocket is offline  
Vecchio 23-07-2014, 08.25.28   #12
sgiombo
Ospite abituale
 
L'avatar di sgiombo
 
Data registrazione: 26-11-2008
Messaggi: 1,234
Riferimento: Tante parole,supposizioni...

Citazione:
Originalmente inviato da FMJ
L'universo costruito matematicamente, in effetti, è retto, rigidissimamente, da legami di tipo matematico. Una volta, invece, era retto dal volere degli Dei e rispondeva, rigidissimamente, al volere degli Dei...

FMJ


Quello che era "retto dal volere degli Dei" ed ora é (non universalmente, peraltro) "retto, rigidissimamente, da legami di tipo matematico" non é l' universo, bensì ciò che prevalentemente si crede dell' universo, la nozione più o meno conformisticamente diffusa dell' universo.

Non é che l' universo cambia natura al cambiare (storico) delle conoscenze umane sull' universo: non é per esempio che prima di Copernico la terra era (era bensì quasi unanimemente ritenuta essere dall' umanità) al centro dell' universo, e poi con Galileo si é spostata più in periferia.

L' universo (se sono vere alcune premesse indimostrabili -Hume!- di fatto credute da tutti i sani di mente, o per lo meno tali che tutti i sani di mente si comportano praticamente come se credessero che sono vere; e necessarie per la conoscenza scientifica) é sempre stato quello che é (in divenire; per meglio dire: é sempre divenuto nello stesso modo, secondo le stesse regole o modalità) anche prima che vi comparisse l' umanità; e, per così dire antropomorficamente, "se ne frega di quel che l' umanità pensa di esso".
sgiombo is offline  
Vecchio 24-07-2014, 03.06.32   #13
vanina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-04-2014
Messaggi: 268
Riferimento: Tante parole,supposizioni...

Citazione:
Originalmente inviato da green&grey pocket
Mi sembra che tu intenda una facoltà che organizzi i saperi.
.............................. ..
L'idea è nobile, la sposo, ma è anche ingenua (purtroppo).


Perfetto tutto: la comprensione di quel poco che desideravo comunicare, e anche il giudizio sulla sua ingenuità...............

Il ruolo della politica mi è infelicissimamente chiaro.
Fino al punto che, pur caratterizzata per natura da divertita vis polemica, NON NE POSSO PIU' di verificare che in qualunque contesto (reale o virtuale) trionfino le guerre (poverissime) di poveri e autoritenuti ego che...di sicuro fanno soltanto il gioco di chi campa sul divide et impera......................

Se ne avessi i mezzi farei un Manifesto semplicissimo , il cui testo potrebbe esere " pensaci mille volte prima di prendertela con uno come te: il tuo nemico NON è lui, e stai toppando alla grandissima, e stai facendo il gioco di chi non è nè come te mè come lui, ma campa alla grandissima finchè litigate fra VOI".

vanina is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it