Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 13-01-2015, 16.05.15   #1
jolly666
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-11-2014
Messaggi: 168
Come gestisci il tuo passato e futuro ne determina il tuo presente..

Il presente esiste??

Ognuno di noi viviamo il cosiddetto presente, che nel momento in cui lo pensiamo è già diventato passato e nello stesso tempo stiamo vivendo il futuro, *quindi che cos' è il presente, si può dedurre che in realtà non esiste un presente, *ma solo un passato e futuro, dove un evento viene prima del successivo, ma gli eventi sono indistinguibili, *anche nella sua parte infinitesimale, quindi in realtà possiamo dire che non esiste neanche un prima o dopo, *tutto è prima e tutto è dopo, prima e dopo si ha con le relazioni, ma se immaginiamo di volare nello spazio ed essere gli unici nell'universo senza relazioni, ecco che non c'è un prima di cosa è un dopo di che...allora possiamo dire che in realtà esiste quindi solo il presente, e il prima e il dopo nasce con le relazioni, quindi il presente esiste..allora come abbiamo detto futuro e passato fanno parte delle relazioni quindi del lato materiale delle cose(tutto ciò che vediamo e percepiamo), invece il presente essendo non locale non influenzato dalle relazioni rappresenta il lato spirituale la coscienza. ..dove essendo influenzato dalle relazioni tra presente e passato attua la logica di correlazione. ..e abbiamo cosi il lato spirituale che sarebbe semplicemente non locale e quello logico razionale...le persone più intuitive si basano di più sul presente il lato spirituale del contesto un unicum, mentre le persone razionali si basano di più su passato e futuro, quindi nelle relazioni...
jolly666 is offline  
Vecchio 15-01-2015, 13.03.02   #2
SinceroPan
Ospite
 
L'avatar di SinceroPan
 
Data registrazione: 27-08-2008
Messaggi: 135
Riferimento: Come gestisci il tuo passato e futuro ne determina il tuo presente..

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
Il presente esiste??

Ognuno di noi viviamo il cosiddetto presente, che nel momento in cui lo pensiamo è già diventato passato e nello stesso tempo stiamo vivendo il futuro, *quindi che cos' è il presente, si può dedurre che in realtà non esiste un presente, *ma solo un passato e futuro, dove un evento viene prima del successivo, ma gli eventi sono indistinguibili, *anche nella sua parte infinitesimale, quindi in realtà possiamo dire che non esiste neanche un prima o dopo, *tutto è prima e tutto è dopo, prima e dopo si ha con le relazioni, ma se immaginiamo di volare nello spazio ed essere gli unici nell'universo senza relazioni, ecco che non c'è un prima di cosa è un dopo di che...allora possiamo dire che in realtà esiste quindi solo il presente, e il prima e il dopo nasce con le relazioni, quindi il presente esiste..allora come abbiamo detto futuro e passato fanno parte delle relazioni quindi del lato materiale delle cose(tutto ciò che vediamo e percepiamo), invece il presente essendo non locale non influenzato dalle relazioni rappresenta il lato spirituale la coscienza. ..dove essendo influenzato dalle relazioni tra presente e passato attua la logica di correlazione. ..e abbiamo cosi il lato spirituale che sarebbe semplicemente non locale e quello logico razionale...le persone più intuitive si basano di più sul presente il lato spirituale del contesto un unicum, mentre le persone razionali si basano di più su passato e futuro, quindi nelle relazioni...

io credo che :

1) il passato sia il ricordo pres-ente del già visto, che ORA non vedo e non vedrò mai più

2) il futuro sia l'aspettativa pres-ente di ciò che vedrò, ma che ancORA non vedo..

con una differenza : la memoria del passato è condizione necessaria x credere che ci sarà anche un futuro.. ci potrebbe essere un passato senza futuro ma non un futuro senza passato..

esiste poi l'ipotesi di (forse) Einstein ed Emanuele Severino: il passato esiste ancora ed il futuro esiste già.. solo che ORA non li vediamo.. boh..
SinceroPan is offline  
Vecchio 15-01-2015, 19.25.49   #3
maral
Moderatore
 
L'avatar di maral
 
Data registrazione: 03-02-2013
Messaggi: 1,314
Riferimento: Come gestisci il tuo passato e futuro ne determina il tuo presente..

Citazione:
Originalmente inviato da jolly666
Il presente esiste??

Ognuno di noi viviamo il cosiddetto presente, che nel momento in cui lo pensiamo è già diventato passato e nello stesso tempo stiamo vivendo il futuro, *quindi che cos' è il presente, si può dedurre che in realtà non esiste un presente...
In realtà noi viviamo solo nel presente, ma l'accadere presente di questo istante può apparire solo come un accaduto che contiene ancora nell'immagine che presenta una prospettiva per un ulteriore accadere, per un ulteriore significare ancora non manifesto. Il significato del presente non può apparire che come storia di un trascorso che apre a un futuro, solo questo è il presente.
La memoria del passato non è il passato, ma immagine di ciò che del presente appare compiuto e quindi destinato a non apparire più, destinato quindi a essere dimenticato proprio in quanto perfetto.
maral is offline  
Vecchio 16-01-2015, 08.35.25   #4
CVC
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-01-2011
Messaggi: 747
Riferimento: Come gestisci il tuo passato e futuro ne determina il tuo presente..

Il passato e il futuro sono una conseguenza della capacità di rappresentazione, del ragionamento, dell'autocoscienza. Gli animali, essendo per gran parte del loro comportamento guidati dal midollo spinale, ossia da istinti e abitudini, vivono sempre al presente. Essendo state, l'autocoscienza e lo sviluppo della razionalità, risultati dell'evoluzione, sono perfezionamenti della capacità di adattamento degli animali superiori. Il problema è quando l'attenzione rimane ingabbiata nel presente o nel futuro, che sono o dovrebbero essere delle costruzioni funzionali al presente, ed il presente è il luogo dove bisogna concentrare l'attenzione. Ma se si rimane troppo agganciati ai sentimenti del passato o del futuro, si smarrisce la propria posizione sulla mappa
CVC is offline  
Vecchio 16-01-2015, 21.07.07   #5
maral
Moderatore
 
L'avatar di maral
 
Data registrazione: 03-02-2013
Messaggi: 1,314
Riferimento: Come gestisci il tuo passato e futuro ne determina il tuo presente..

Citazione:
Originalmente inviato da CVC
Il passato e il futuro sono una conseguenza della capacità di rappresentazione, del ragionamento, dell'autocoscienza. Gli animali, essendo per gran parte del loro comportamento guidati dal midollo spinale, ossia da istinti e abitudini, vivono sempre al presente.
Sì, si potrebbe dire che l'omo è quel particolare animale che si rappresenta il presente come passato e come futuro
maral is offline  
Vecchio 16-01-2015, 21.30.56   #6
CVC
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-01-2011
Messaggi: 747
Riferimento: Come gestisci il tuo passato e futuro ne determina il tuo presente..

Citazione:
Originalmente inviato da maral
Sì, si potrebbe dire che l'omo è quel particolare animale che si rappresenta il presente come passato e come futuro
Molto di più. Si rappresenta anche la vita intera e l'epilogo della stessa e, purtroppo, soffre a causa di queste rappresentazioni, e si perde il flusso sempre nuovo del presente. Flusso sempre nuovo del presente in cui lo sguardo umano coincide con lo sguardo dell'universo inteso come organismo
CVC is offline  
Vecchio 17-01-2015, 16.15.31   #7
jolly666
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 23-11-2014
Messaggi: 168
Riferimento: Come gestisci il tuo passato e futuro ne determina il tuo presente..

Ciao ragazzo ho letto quello che avete scritto e mi sembra che sia la stessa cosa che ho provato a dire io all'inizio del mio discorso, forse non è stato capito bene...
In realtà percepiamo solo il presente, ma visto che viviamo in un mondo composto da tanti elementi e noi abbiamo la capacità di relazionali e dedurre conclusioni logiche, costruiamo un passato, e il futuro programmato in logica del passato, dove passato e futuro lo riusciamo a relazionare, mentre il presente diventa razionale solo quando diventa passato, quindi il presente stesso in certo qual senso non lo riusciamo a classificare razionalmente anche se è l'unica cosa vera esistente...è quel cosa in più, che ognuno di noi percepisce o reputa inspiegabile e che affianca ad un Dio è soltanto il presente che non lo riusciamo a classificare come comprensibile inquanto deve diventare passato per diventare comprensibile e che nel momento in cui lo riusciamo a elaborare è già futuro precedente all'istante pensato del presente, tutto questo avviene in brevi istanti...quindi se non riusciamo a classificare il presente come comprensibile allora diventa Dio..sembre una regola fissa e non ho mai capito il perché tutto ciò che reputiamo non comprensibile l'uomo l'ha sempre affiancato ad un Dio..e la bufala è questa, tutto quello che abbiamo affiancato ad un Dio in realtà e solo il presente che non lo riusciamo a classificare come tale e lo percepiamo come un qualcosa che va oltre il mondo materiale....

cmq gli animali hanno memoria...una memoria diversa dalla nostra ma hanno memoria..e più dettata dai sensi, molto più sviluppati dei nostri, che dalle relazioni, e forse il vero motivo del nostro essere diversi consiste proprio nel fatto di avere come andichap i senzi meno sviluppati che ci hanno permesso di sviluppare un altro tipo di memoria più costruttiva ed elaborata...
jolly666 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it