Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 27-10-2015, 09.06.28   #11
elsire
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 27-08-2014
Messaggi: 162
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da sgiombo
Grazie per le esaurienti spiegazioni.

Credo di rilevare un refuso: allorché scrivi "La "via apofatica", invece, è l’affermazione dell’impossibilità di poter dire alcunché di positivo rispetto a Dio, cioè è la via per eccellenza del percorso mistico, quella attraverso la quale si giunge alla liberazione di tutti i contenuti determinati" penso intenda la liberazione "da" tutti i contenuti determinati (ma non essndomi mai interessato del misticismo non vorrei sbagliarmi).

Giusta correzione.
"la liberazione "da" tutti i contenuti determinati"
Grazie.
elsire is offline  
Vecchio 28-10-2015, 17.59.42   #12
memento
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 02-08-2015
Messaggi: 177
Riferimento: Dio

Elsire,tutto giusto.L'esistenza di un Dio onnipotente trova il suo paradosso proprio nell'essere benevolo:la morale impone un divieto. Ma un'altra contraddizione l'ha detta Duc in Altum,come può Dio,spirito puro,farsi carne e materia?

Insomma credo che tentare di dimostrare la fede in Dio sia totalmente illogico e privo di senso. Avrebbe più senso chiedersi se l'uomo può fare a meno di lui,che a quanto abbiamo ripetuto cosi perfetto non si è rivelato. Citando Nietzsche,"è l'uomo ad essere un errore di Dio,o Dio ad essere un errore dell'uomo?"
memento is offline  
Vecchio 28-10-2015, 23.01.16   #13
Sariputra
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 22-03-2015
Messaggi: 257
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da memento
Elsire,tutto giusto.L'esistenza di un Dio onnipotente trova il suo paradosso proprio nell'essere benevolo:la morale impone un divieto. Ma un'altra contraddizione l'ha detta Duc in Altum,come può Dio,spirito puro,farsi carne e materia?

Insomma credo che tentare di dimostrare la fede in Dio sia totalmente illogico e privo di senso. Avrebbe più senso chiedersi se l'uomo può fare a meno di lui,che a quanto abbiamo ripetuto cosi perfetto non si è rivelato. Citando Nietzsche,"è l'uomo ad essere un errore di Dio,o Dio ad essere un errore dell'uomo?"

E se invece, ribaltando il concetto, tutto fosse perfetto e fossimo solo noi a non poter afferrare questa perfezione per evidenti limiti di percezione, volizione, coscienza del Tutto ?
Come fa l'argilla ad alzarsi e giudicare il lavoro dell'abile vasaio ?
Sariputra is offline  
Vecchio 29-10-2015, 10.22.51   #14
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Dio

** scritto da memento:

Citazione:
Citando Nietzsche,"è l'uomo ad essere un errore di Dio,o Dio ad essere un errore dell'uomo?"

Basta sostituire il soggetto Dio con il sostantivo Amore, e si comprende che l'errore (basta guardarsi intorno!) è solo in chi, uomo o Dio, sostiene che amare sia una debolezza o una negazione di Sé (se non erro tipico di Nietzsche).


----------------------------------------------------------------------

** scritto da Sariputra:

Citazione:
Come fa l'argilla ad alzarsi e giudicare il lavoro dell'abile vasaio ?

Grazie al miracolo, o volgarmente chiamato il fortuito/sfortuito BigBang.



Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 29-10-2015, 18.43.36   #15
memento
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 02-08-2015
Messaggi: 177
Riferimento: Dio

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
Basta sostituire il soggetto Dio con il sostantivo Amore, e si comprende che l'errore (basta guardarsi intorno!) è solo in chi, uomo o Dio, sostiene che amare sia una debolezza o una negazione di Sé (se non erro tipico di Nietzsche).
Invece sbagli alla grande,l'amore è sintomo di forza per Nietzsche ed è uno dei suoi temi più ricorrenti,anche se non è da intendersi come pietà. L'amore è piena affermazione dei propri desideri più intimi e quindi terreni,senza per questo dover scomodare entità sovrasensibili.
memento is offline  
Vecchio 30-10-2015, 09.46.06   #16
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Dio

** scritto da memento:

Citazione:
Invece sbagli alla grande,l'amore è sintomo di forza per Nietzsche ed è uno dei suoi temi più ricorrenti,anche se non è da intendersi come pietà. L'amore è piena affermazione dei propri desideri più intimi e quindi terreni,senza per questo dover scomodare entità sovrasensibili.

Come volevasi dimostrare, l'errore è avere fede in che l'amore non è da intendersi come ci rivela Dio, ma come l'affermazione dei propri desideri più intimi e quindi terreni.

Infatti il desiderio è il termometro di ogni esistenza. Scopri cosa desideri e saprai chi sei.

Non educare il proprio desiderio, non desiderare le cose che danno la "vita", uccide dentro (quello che forse è successo a Nietzsche: tanta cultura, ma morto nell'animo, perché in difficoltà nel concedersi candidamente al prossimo!).




Pace&Bene
Duc in altum! is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it