Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 13-12-2003, 14.02.37   #1
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Esistenza di Babbo Natale "more geometrico demonstrata"

Definizione di Babbo Natale. Esiste un ente il quale, la notte del 24/12 di ogni anno, si occupa di consegnare doni ai bambini buoni, trascurando i cattivi e quelli che negano che esso esista. Il nome di tale ente è "Babbo Natale".

Postulato 1: tutto ciò che può esistere può essere oggetto di esperienza sensibile o intellettuale.

Postulato 2: tutto ciò che è stato oggetto di esperienza sensibile o intellettuale, può essere, in seguito, "riconosciuto".

Postulato 3: di ciò che può essere riconoscibile e di cui non può essere negata l'esistenza, si deve ammettere che sia.

TESI. Babbo Natale esiste.

Dimostrazione. Poichè le immagini di babbo Natale che appaiono sui rotocalchi possono essere riconosciute come pertinenti all'ente definito come "Babbo Natale", allora, per il post.2 questo ente deve essere stato oggetto di una precedente esperienza sensibile o intellettuale.
Se così è, allora, per il post.1, quell'ente deve poter esistere.
Poichè, per la definizione, coloro i quali che non ci credono non riceveranno doni e, quindi, non avranno la prova del suo passaggio, allora tutti coloro che ne negano l'esistenza non avranno alcuna prova delò fatto che egli esista o non esista.
Pertanto, per il post.3, nessuno che non vi creda potrà negare l'esistenza di Babbo Natale.
Ma coloro che vi credono, per il fatto di credervi, non negheranno che Babbo natale esista.
Quindi nessuno potrà negare che tale ente possa esistere.

Come volevasi dimostrare.
leibnicht is offline  
Vecchio 13-12-2003, 15.37.50   #2
Woodstock
Ospite abituale
 
L'avatar di Woodstock
 
Data registrazione: 10-12-2003
Messaggi: 48
Re: Esistenza di Babbo Natale "more geometrico demonstrata"

Citazione:
Messaggio originale inviato da leibnicht


[...]

Postulato 2: tutto ciò che è stato oggetto di esperienza sensibile o intellettuale, può essere, in seguito, "riconosciuto".

[...]

Poichè le immagini di babbo Natale che appaiono sui rotocalchi possono essere riconosciute come pertinenti all'ente definito come "Babbo Natale", allora, per il post.2 questo ente deve essere stato oggetto di una precedente esperienza sensibile o intellettuale.

Perché? Il semplice fatto che appaia sui rotocalchi, non significa che sia stato oggetto di esperienza sensibile (allora esisterebbe anche il volatile di cui porto il nick). Per "esperienza intellettuale", invece, cosa intendi esattamente?
Woodstock is offline  
Vecchio 13-12-2003, 16.12.08   #3
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Come dice Woodstock, il punto debole del tuo ragionamento è che non c'è esperienza sensibile.

Esiste un'immagine creata dall'uomo, ma non si è visto ne si è toccato ne si è udito Babbo natale...
Dunadan is offline  
Vecchio 13-12-2003, 16.30.52   #4
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
...se disegno un paesaggio bellissimo dalla mia fantasia, da come mi piacerebbe che fosse, questo non significa che esiste, ma esiste nel mondo delle idee...se un giorno potrò fare esperienza di detto paesaggio allora dirò che esiste...posso fare esperienza di babbo natele?...NO!!!...al massimo posso fare esperienza di qualcuno che si immedesima nei suoi panni all'interno della sua famiglia...quello è babbo natale...quella è una sua manifestazione...sicuramente il suo operato può essere ampliato ad una piccola comunità, ma è sempre un'imitazione dell'idea delle caratteristiche di babbo natale, che nella loro completezza non possono essere sperimenate e racchiuse in un'unico individuo, così come lo si immagina a descrive nella tradizione...
Ciao, .
Marco_532 is offline  
Vecchio 22-12-2003, 10.11.09   #5
Zarathustra83
Ospite
 
L'avatar di Zarathustra83
 
Data registrazione: 05-12-2003
Messaggi: 24
non c'è esperienza sensibile per Babbo Natale....si vuole che esso esista ma non ci sono prove concrete.... anche di Dio abbiamo una certa immagine nella Bibbia, ma le prove concrete? In fondo come possiamo essere certi che Dio e Babbo Natale siano due enti conoscibili, ma soprattutto esistenti? Ciò trascende dalle nostre categorie sensibili di conoscenza....
Crederci o meno non è qualcosa che possa essere dimostrato...è qualcosa in cui si può credere o non credere, è un salto Kierkegaardiano nel buio...nessuno può affermare che sia giusto credere o non credere perchè nessuno ha la certezza assoluta della veridicità di tali credenze!!!
Personalmente parlando, io non credo a Babbo Natale...per quanto riguarda Dio, nonostante propugni le teorie nietzschiane, tuttavia rimango ferma nell'agnosticismo....prima o poi dovrò compiere il famoso salto e spiccare il volo!!!!
Zarathustra83 is offline  
Vecchio 22-12-2003, 17.13.37   #6
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Citazione:
nessuno può affermare che sia giusto credere o non credere perchè nessuno ha la certezza assoluta della veridicità di tali credenze!!!

Non sono d'accordo con questa frase, nel nostro paese c'è libertà di credo,OK, ma dentro di me non trovo giusto credere in qualcosa che non è provato, quindi, non ci credo e ciò lo trovo giusto verso me stesso. Per essere completamente sincero con me stesso e non vivere di "opinioni" altrui.

E' giusto non credere che tra 5 minuti gli alieni ci invaderanno (e quindi non prendere preucazioni militari), anche se non possiamo provare che li alieni non ci invaderanno fra 5 minuti.
Dunadan is offline  
Vecchio 26-12-2003, 00.13.46   #7
mariarita
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 16-07-2003
Messaggi: 2
Comunque mi sembra che sul postulato 1) ci siano secoli di filosofia a domandarsi se sia vero.
Non so, per esempio, la cosa in sé e il fenomeno ecc. ecc. ecc.
mariarita is offline  
Vecchio 26-12-2003, 12.17.37   #8
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Ma forse l'uno va anche bene, parla di esistenza sensibile o intellettuale. Intellettuale può anche essere.

Il terzo però non può reggere, ciò che nasce intellettualmente nella testa anche se è riconoscibile, non significa che esiste materialmente. Non si può negare l'esistenza nella testa, ma nel mondo si !
Dunadan is offline  
Vecchio 26-12-2003, 12.42.54   #9
mariarita
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 16-07-2003
Messaggi: 2
Non si può nemmeno negare con assoluta certezza che, al di là della nostra esperienza sensibile o interiore, esista qualcosa di cui non abbiamo alcuna esperienza, ma che sia compossibile con la nostra esperienza.
mariarita is offline  
Vecchio 26-12-2003, 15.06.16   #10
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
NON SI PUò NEGARE CHE CI SIA QUALCOSA CHE NON POSSIAMO IMMAGINARE O CHE NON POSSIAMO SENTIRE CON LA SENSIBUITà. SICURAMENTE ESISTE QUESTO QUALCOSA.
Dunadan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it