Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 15-12-2003, 13.40.15   #1
Kay
Ospite
 
Data registrazione: 12-12-2003
Messaggi: 4
Smile Le passioni

Cosa sono le passioni per voi?
SOno positive o negative?

è una domanda che mi pongo da quando nell'esame di storia della filosofia antica ho studiato molto approfonditamente l'etica delle passioni nello stoicismo. Davvero molto "strong" e spesso inaccettabile per una persona dei nostri giorni la TERAPIA del'estirpazione delle passioni e la visione di un saggio completamente INDIFFERENTE ai possibili attacchi del mondo esterno..
Kay is offline  
Vecchio 15-12-2003, 15.59.29   #2
Moonlit knight
Ospite abituale
 
L'avatar di Moonlit knight
 
Data registrazione: 13-11-2003
Messaggi: 49
Io ritengo che la passione sia una cosa positiva perche' ci rende vivi, nell'atarassia forse si vivrebbe meglio ma si proverebbero meno emozioni. Come disse de andre' "un uomo senza passioni, senza utopie, senza sentimenti sarebbe una specie di cinghiale laureato in matematica pura..."
Moonlit knight is offline  
Vecchio 15-12-2003, 16.29.01   #3
sarpina
luna e terra
 
L'avatar di sarpina
 
Data registrazione: 22-11-2003
Messaggi: 148
Così a freddo ti direi anch'io che sono positive, però pensando poi a come vivo io le passioni, forse non sono del tutto positive...nel senso che non bisogna lasciarle eccessivamente libere, secondo me, ma nemmeno arrivare all'eccesso degli stoici...insomma, sono positive, ma devono essere incanalate perchè la loro energia sia sfruttata appieno...vivere di passioni totalmente libere può essere rischioso, o controproducente...vivere di passioni è la condizione tipica di praticamente tutti gli uomini(Spinoza, studiato per oggi ), e non è negativa di per sè, lo è se le passioni non sono regolamentate...e non credo che le regole debbano essere viste come un qualcosa che distrugge le passioni...semplicemente aiuta a sfruttarle nel modo più adatto, in relazione anche agli altri...
sarpina is offline  
Vecchio 16-12-2003, 01.04.53   #4
moka
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2003
Messaggi: 97
Re: Le passioni

Citazione:
Messaggio originale inviato da Kay
Cosa sono le passioni per voi?
SOno positive o negative?

è una domanda che mi pongo da quando nell'esame di storia della filosofia antica ho studiato molto approfonditamente l'etica delle passioni nello stoicismo. Davvero molto "strong" e spesso inaccettabile per una persona dei nostri giorni la TERAPIA del'estirpazione delle passioni e la visione di un saggio completamente INDIFFERENTE ai possibili attacchi del mondo esterno..

Ciao!
Le passioni secondo me possono essere positive ma anche negative, forse dipende dall'ottica in cui le guardi.
Anche se originariamente questa parola indicava qualcosa di negativo (sofferenza, dolore, come ad esempio la passione di Cristo) , invece oggi generalmente indica qualcosa di positivo e personalmente condivido questa visione.
Comunque la passione per me indica sia qualcosa o qualcuno che si ama (io per esempio ho la passione della letteratura) oppure qualcosa, anche negativa, che però in me ha suscitato un'emozione violenta, forte ( come per esempio la gelosia oppure un tradimento ) .
A me personalmente piacerebbe tantissimo estirpare tutte le passioni e vivere restando indifferente a tutto, mi piacerebbe tanto.
Ma poi ho come l'impressione che una vita del genere non sarebbe una vita vera, ma forse solo un'ombra di vita ( mi sembrerebbe di averla sprecata la mia vita, di non averla vissuta appieno; però il fascino di vivere senza che nulla riesca a turbarti è sicuramente molto forte per me ) . Un saluto!
moka is offline  
Vecchio 16-12-2003, 02.02.55   #5
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Le passioni sono VITA.
Devi decidere: O VIVERE O MORIRE.

Essere o non essere? questo è il problema.

Io do i consigli, ma intando spesso MI FACCIO FRENARE DALLA TIMIDEZZA, che non mi fa vivere la vita in pieno.

Sai a cosa ho mirato per qualche tempo? A fare il diverso, l'eremita, il saggio che non ha bisogn degli altri...ma qui si fallisce se non si è forti...

Vivere o morire? vivi.

Il paradiso è qui... cerca chi ami.
Dunadan is offline  
Vecchio 16-12-2003, 15.33.00   #6
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Indifferente o imperturbabile?

Non ho studiato lo stoicismo approfonditamente come te ma mi pareva che il saggio stoico fosse tutt'altro che indifferende al mondo, al punto che mette la sua sagezza al servizio del mondo. Ricordo male?
Non indifferente, quindi, ma imperturbabile un po' come nell'ottica buddhista.

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 16-12-2003, 16.29.24   #7
sarpina
luna e terra
 
L'avatar di sarpina
 
Data registrazione: 22-11-2003
Messaggi: 148
Una frase di moka, ovvero che in origine passione ha un significato negativo, mi ha fatto venire in mente che invece il suo senso primario non è negativo, ma è vox media, infatti deriva da "pàscho", verbo greco con la radice path, quella di pathos, e che significa "essere trattati in un certo modo",solo se nella frase c'è un elemento che lo specifica in negativo ha accezione di "subire, soffrire"...tutto ciò non per fare l'erudita, ma per dire che in fondo forse già i greci avevano questa idea dell'ambivalenza delle passioni...e non avevano tutti i torti...
sarpina is offline  
Vecchio 16-12-2003, 17.07.57   #8
moka
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2003
Messaggi: 97
Interessante ... ! Io invece sapevo un'altra cosa, e cioè che il termine "passione" deriva dalla radice latina "passio" , che originariamente significava appunto "sofferenza" .
Invece in altre lingue la parola "passione" ha una sfumatura diversa, significa genericamente "sentimento" ( in tedesco, ceco e polacco ) .
E appunto nelle lingue in cui "passione" significa semplicemente "sentimento" , questo termine ha una connotazione neutra: indica gioia, dolore, ecc.
moka is offline  
Vecchio 16-12-2003, 18.51.57   #9
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
x fragola:

guarda, del Saggio per gli stoici so meno di te !

Dal dizionario di Abbagnano viene evidenziato il fatto che secondo gli stoici il Saggio è indifferente alle vicende umane ed è estremamente isolato. Che esistano due specie di uomini, quelli che praticano virtù e quelli che non la praticano, i primi sono i Saggi, tutti gli altri i Pazzi.
Dunadan is offline  
Vecchio 16-12-2003, 23.19.05   #10
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Ho appena fatto una ricerca su Seneca, (neo-stoicismo, anche se Seneca era attratto anche da Epicuro) per cui mi sono dovuta ripassare anche la vecchia scuola di Zenone.
Non ho voglia di andare a riprendere il testo per portare le citazioni ma per il saggio stoico è importante mettere la sua saggezza al servizio della società, di una società senza confini.
Che è una cosa diversa da invischiarsi nelle "cose del mondo", dal ricercare fama, ricchezza e riconoscimenti. Ma c'è un aspetto politico della filosofia stoica.
Sarebbe meglio, però, che ce lo confermasse Key che certamente ha studiato il tutto in modo più approfondito.

ciao
Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it