Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 29-01-2004, 16.39.22   #11
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
...ti rimando ad un pensiero che ultimamente mi gira per la testa e al quale non ho ancora una soluzione accettabile... QUI
Marco_532 is offline  
Vecchio 29-01-2004, 23.58.30   #12
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Ti rendo partecipe di un piccolo pensiero che ho ereditato in famiglia "La politica è come la pattumiera se ci metti le mani comunque tu lo faccia te le sporchi"
Ciao Marco
Uno is offline  
Vecchio 30-01-2004, 00.22.03   #13
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Marco_532 is offline  
Vecchio 30-01-2004, 09.02.43   #14
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
???

"...ipotizzando un modo in cui regna una morale incontrastata, secondo voi quali sarebbero le conseguenze rispetto al problema demografico?...e quali le conseguenze dell'ambiente idoneo alla sopravvivenza dell'uomo?..."

Scusa, ma non riesco a capire queste domande.
Intanto vorrei dire che una "morale incontrastata" non è detto che sia la migliore delle morali. Bisogna vedere su cosa si basa. E' chiaro che se per "incontrastata" si intende universale, quindi accettata da tutti, allora non potrà esserci nessuno che si pone il problema se quella morale è la migliore oppure no, altrimenti ci sarebbero dei contrasti.
Se per il momento vogliamo mettere da parte la questione escatologica secondo cui il fine della nostra vita su questa Terra non è la vita sulla Terra, allora a maggior ragione dobbiamo preoccuparsi dell'ambiente in cui viviamo. Penso che qualunque sia la morale, essa avrà comunque un impatto ambientale e demografico. Comunque, se non capisco bene la domanda che mi poni non posso proseguire con questo discorso.
Poi dovremmo metterci d'accordo sui concetti di Bene e Male.
Inoltre, cosa vogliamo intendere per uguaglianza? Io non credo nell'uguaglianza fra gli uomini. Ognuno di noi è un essere unico e irripetibile che entra nel mondo con la sua originalità. Se poi vogliamo significare che tutti dobbiamo avere le stesse possibilità di espressione, di lavoro, di evoluzione, ecc., allora va bene, ma poi ognuno si esprimerà diversamente. Per il momento non ho altro da dire.
Agora is offline  
Vecchio 04-02-2004, 20.09.38   #15
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Concordo con la visione platonica.
La democrazia è una grande istituzione, quella in cui sono più felice di vivere però allo stesso tempo, credo che se fossero i filosofi a prendere le decisioni, i saggi, sarebbe comunque meglio rispetto ai risultati che abbiamo oggi con la democrazia.
Politici che voglino migliorare i propri cittadini, non politici che mirano al potere, che mirano in alto.

In tutto il mondo quando ci sono elezioni, tutto si basa sull'accalappiare il popolo da parte dei politici, adulando il popolo, spargendo promesse, e il popolo bue crede alle promesse. Chi fa più campagna elettorale vince, chi ha più soldi nel partito vince, non chi è il migliore politicamente.

Quindi, lasciamo la democrazia, è la cosa migliore, anche se non la più efficiente.
Dunadan is offline  
Vecchio 08-02-2004, 09.11.07   #16
aristofanis
Ospite
 
Data registrazione: 07-02-2004
Messaggi: 4
Re: La Politica e il Politico.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
Qual'è il ruolo della politica?

Quali, le caratteristiche del vero politico?


A presto, Marco.

Direi che il ruolo della politica non e' altro che quello dell'arte o meglio della scienza nel governare uno stato.

Un politico dev'essere soprattutto capace di pevedere gli sviluppi dei fatti....
aristofanis is offline  
Vecchio 08-02-2004, 13.18.03   #17
maxemil
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-01-2004
Messaggi: 96
Ahi! Ahi! Ahi!

La politica non è niente altro che un nuovo aspetto dell' "insana visione" proposta da Van Lag.
Di quanti millenni avremo ancora bisogno rpima di accorgerci che "è l'uomo a fare la bandiera e non viceversa"?
Il dizionario riporta: "Politica è l'arte di governare gli uomini organizzati in uno stato."
Quest'arte di governare come si ottiene? Per grazia ricevuta o attraverso una bacchetta magica?
Se, come spesso accade, il nostro istintivo tornaconto non ci porta tanto ad interessarci dei politici, ma dei "politicanti, accantoniamo i termini indicativi di quello che la politica dovrebbe essere e limitiamoci a prendere atto di quello che è, ovvero: "La politica è l'arte praticata dai politicanti per farci credere che faranno gli interessi di tutti, mentre invece la loro unica preoccupazione sarà soltanto di promuovere quello che andrà a proprio vantaggio e di tutti quelli che gli scodinzolano intorno."
Come potrebbe essere diversamente?
Se infantile è l'elettore, infantile sarà il politico.
Quindi, solo migliorando noi stessi riusciremo a migliorare la politica. (Sempre a mio personale ed ottuso parere)

Saluti, saluti. Maxemil
maxemil is offline  
Vecchio 08-02-2004, 13.29.32   #18
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Re: Ahi! Ahi! Ahi!

Citazione:
Messaggio originale inviato da maxemil
Se infantile è l'elettore, infantile sarà il politico. Quindi, solo migliorando noi stessi riusciremo a migliorare la politica. (Sempre a mio personale ed ottuso parere)

... ...questo è buono e il solo punto di partenza...
Marco_532 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it