Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 09-02-2004, 10.16.20   #11
maxemil
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-01-2004
Messaggi: 96
per dire

Per chi ha interesse (se non l'avete già fatto) sempre in materia di "anima", in discussione "Libero arbitrio o leggi universali" ce n'è
sono talmente tante di definizioni da far invidia ad un supermercato.
Provare per credere.

Saluit ,saluti. Maxemil
maxemil is offline  
Vecchio 09-02-2004, 10.27.26   #12
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
l'anima la definirei come
La Forma Primaria di tutte le forme possibili dello spirito (idee, atteggiamenti, azioni, eccetera verso tutto quanto può essere e essere fatto dall'uomo)
...una specie di Pongo immateriale plasmabile in infiniti modi possibili.
r.rubin is offline  
Vecchio 09-02-2004, 11.09.13   #13
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da ubi
scusa marco, ma io non ti ho chiesto se credi all'esistenza dell'anima.. ma solo se sei in grado di darmi una definizione di anima..
e affermando che non credi alla sua esistenza, non puoi non aver concettualizzato l'idea di anima, altrimenti come faresti a negare un'essenza vaga e indefinita?



per cui ti chiedo.. come definiresti l'anima?
grazie, buongiorno..



ps: ma perchè il pensieroso è itterico? pensare scatena bile per caso?

Ciao Ubi.
esistono moltissime definizioni da anima, date dalle religione e dalla filosofia.
Tu chiedi come la definiremmo noi personalmente. Per dirti questo non si può prescindere dalle nostre credenze personali.
io non sono in grado di dare una definizione di anima, non ho certezze un questo senso, ma capisco che la definizione di Marco non potesse essere che quella cha ha dato. Come avrebbe potuto fara a darti la definizione di una cosa alla cui esistenza non crede prescindendo dalla sua convinzione di non esistenza?
ciao

pf. avevo un amico che si chiama UBI e che non vedo da un bel po' ... chissà se sei tu...
Fragola is offline  
Vecchio 09-02-2004, 12.40.07   #14
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
per lo stesso motivo per cui io non credo ai folletti, ma sarei in grado di dartene una definizione: bizzarra e dispettosa creaturina dei boschi (non so se è giusta, ma è indifferente)
r.rubin is offline  
Vecchio 09-02-2004, 13.52.29   #15
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
per lo stesso motivo per cui io non credo ai folletti, ma sarei in grado di dartene una definizione: bizzarra e dispettosa creaturina dei boschi (non so se è giusta, ma è indifferente)

No Rubin, tu no mi hai dato la tua definizione di folletto, infatti non sai se è giusta. Tu hai dato una qualsiasi e generica definizione di folletto.

Dimmi, il folletto è una creaturina con le orecchie a punta e le ali, molto carina e alta pochi centimetri oppure un essere gibboso e gobbo, alto 30 - 40 centimetri?

Vedi, quello che potresti fare non credendo ai folletti è fare un'analisi della letteratura fantastica e delle fiabe nordiche e dire come vengono descritti nei vari contesti in cui compaiono.

La stessa cosa si potrebbe fare per l'anima, non credendoci.
Ma come, se non ci credessi, potrei dire che cos'è l'anima "per me"?

ciao
Fragola is offline  
Vecchio 09-02-2004, 14.02.40   #16
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Il piedistallo fabbricato dall'ingegno umano che lo eleva fino al cielo, mentre irride soddisfatto ai piccoli animali laggiù in basso.
r.rubin is offline  
Vecchio 09-02-2004, 14.08.11   #17
maxemil
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-01-2004
Messaggi: 96
folletto

Io di folletto conosco quello della Vorwerk.
Vi può servire?

maxemil
maxemil is offline  
Vecchio 09-02-2004, 14.10.11   #18
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
siamo d'accordo, ma la continuazione del tuo discorso è che se non credi all'anima significa che non credi alla definizione dell'anima presente nella tua mente (da qualsiasi cosa derivi): non noti una corrispondenza tra concetto e reale.

(al contrario di chi crede nella corrispondenza tra concetto e reale: per quest'ultimo definizione\concetto=realtà ovvero credenza; per il primo definizione\concetto=irrealtà ovvero non credenza...in ogni caso le definizioni sono presenti in entrambi, e in nessuno dei due casi corrispondono a realtà (Verità), bensì a credenze, rispettivamente credute e non credute; ma questo non toglie la possibilità di definizione.

ps: sai se dovessimo pronunciare solo la realtà\verità che silenzio di tomba!)
r.rubin is offline  
Vecchio 09-02-2004, 14.28.28   #19
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
specifico il disorso dell'"anima per me".

tu dici: non posso dire cos'è per me l'anima a cui non credo, perchè (mi sembra di intendere) questa cosa è una cosa alla quale "l'essere per me" corrisponde in un identità indissolubile ad un "sentirlo in me": in mancanza di sentire non esiste l'anima per me e non posso dirla.

ripeto...puoi sempre dire la tua idea cognitiva a cui non credi.
per non credere a un folletto devo avere un'idea di cos'è un folletto (per quanto sbagliata), altrimenti non potrei confrontarlo e criticarlo alla luce del reale...potrei solo non essere consapevole della sua esistenza.

se, al contrario, fossi convinto dell'esistenza dei folletti (evidentemente dell'esistenza dei folletti secondo la mia definizione cognitiva di folletto, che deriva da informazioni di varia provenienza) allora potrei suggestionarmi in modo tanto forte da percepirne quattro o cinque che mi svolazzano qui attorno, così da farne esperienza ed esprimere la mia idea (in unità col sentire) su cosa sia "il folletto per me".

cambia molto dalla prima alla seconda ipotesi: nel secondo caso c'è una carica di esperienza e conseguentemente di affettività che nel primo non c'è; ma questa differenza appartiene alle conseguenza di un "credere" carico di partecipazione emotiva, laddove il contenuto cognitivo (=definizione) può benissimo essere identico.

(ps:devo aver fatto confusione tra folletti ed elfi, è possibile?)
Per maxemil: portalo!!
r.rubin is offline  
Vecchio 09-02-2004, 14.40.04   #20
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
potremmo non finirla mai!
Guarda, io ci credo eppure non saprei darne una definizione fatta di parole.
Capisco però che la definizione da parte di chi non ci crede contenga, come ha fatto Marco, l'enunciazione della non esistenza a prescindere dalla quale sarebbe impossibile darne una definizione "personale". E' sul personale che pongo l'accento, sulla domanda iniziale "come la definireste voi?"

Quello che ho detto, se rileggi il post da cui siamo partiti, non è che non si può dare una definizione di una cosa che non esiste (il folletto è una creatura immaginaria) ma che se non ci si crede la definizione personale (cioè cosa io credo che sia) non può presindere dal fatto che io creda o meno alla sua esistenza. (il folletto è, appunto, una creatura immaginaria)

e qui mi fermo.

ciao


Fragola is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it