Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 20-05-2002, 17.28.48   #1
Gigi
Ospite abituale
 
L'avatar di Gigi
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 91
Il tempo che passa

"Rughe sul viso, tatuaggi dell'invecchiamento: la vita imprime segni sul corpo come gli aghi di un tatuaggio". Ogni esperienza lascia su di noi una traccia indelebile come un tatuaggio. La figura che ne emergerà dipende in gran parte da noi. Se un giorno saremo belli o brutti dipenderà esclusivamente dalle nostre azioni.
Gigi is offline  
Vecchio 20-05-2002, 22.05.06   #2
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
non si può fermare il processo dell'invecchiamento secondo me è assurdo accanirsi contro le prime rughe, contro la calvizia, i capelli bianchi tanto la bellezza esteriore sfiorire per forza di cose ma la bellezza interiore resta per sempre quindi meglio curarsi dentro ma forse ti riferivi anche a questa
ely is offline  
Vecchio 20-05-2002, 22.45.50   #3
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Eh si! Ely, credo proprio che Gigi si riferisse a ciò che hai compreso.
Credo che lui dica, che il passare del tempo lascia inesorabile sui nostri corpi dei segni come le rughe. Ma come il tempo ci segna, anche le esperienze negative segna il nostro interiore, lasciando ferite profonde che ci accompagnano fino alla morte come le rughe della vecchiaia.
Le esperienze negative o positive, le stesse dalle quali a secondo delle nostre reazioni possiamo divenire più brutti o più belli interiormente.

Armonia is offline  
Vecchio 21-05-2002, 09.23.14   #4
Gigi
Ospite abituale
 
L'avatar di Gigi
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 91
Grazie Armonia per il tuo intervento chiarificatore. Forse non sono stato chiaro nello scrivere....ma mi sembrava tanto facile da comprendere....
Ovviamente non parlavo di bellezza estetica, ma dei segni che il tempo e le nostre azioni inesorabilmente lasciano in noi.
Se saremo belli o brutti di riferiva alla nostra anima e non certamente al ciuffo biondo.....
Un saluto a tutti
Gigi is offline  
Vecchio 21-05-2002, 17.10.29   #5
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
non credo che tutte le esperienze le scegliamo tante ci capitano senza che siamo noi a cercarle quindi non è detto che se saremo belli o brutti dipendi da noi a volte ci sono esperienze forti che ci fanno vedere il mondo e la vita in un modo sbagliato rendendoci orrendi dentro
ely is offline  
Vecchio 21-05-2002, 17.50.28   #6
Armonia
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 250
Citazione:
Originally posted by ely
non credo che tutte le esperienze le scegliamo tante ci capitano senza che siamo noi a cercarle quindi non è detto che se saremo belli o brutti dipendi da noi a volte ci sono esperienze forti che ci fanno vedere il mondo e la vita in un modo sbagliato rendendoci orrendi dentro

Scusa ely, ma nessuno ha detto che le esperienze uno se le sceglie. Anche perchè sono pienamente convinta che le esperienze dolente o nolente spesso le subiamo, sono delle stazioni messe lungo il nostro percorso. Il fatto di essere, di diventare belli o brutti dentro grazie o per colpa di esperienze è soggettivo. Ti dico questo perchè nella mia vita ma soprattutto nel lavoro che svolgo, per esempio, ho visto persone completamente cambiate e diversamente l'uno dall'altro da una esperienza dolorosissima, in quanto ognuno affronta ed acceta diversamente ciò che gli capita.
Ho visto persone dolcissime bellissime dentro che a causa di un dolore grande, si sono abbruttite incattivite, e persone che con lo stesso identico dolore, invece considerate cattive menefreghiste egoiste, diventare persone meravigliose cariche di umanità di dolcezza di altruismo, solari. Quindi ciò che voglio dirti è che ad ognuno le esperienze lascia un segno un solco nella loro anima, che a seconda di come reagiscono cambiano dentro.

Armonia is offline  
Vecchio 21-05-2002, 18.17.03   #7
Alberto
Ospite
 
Data registrazione: 09-04-2002
Messaggi: 16
Re: Il tempo che passa

una possibilita` e` trovare il magico quadro di Doryan Gray in cui imprigionare la nostra vera natura per rimanere eternamente giovani! a parte gli scherzi, credo che il tempo sia inesorabile e imbattibile, e che felicita`e tristezza, tripudio e prostrazione, giubilo e malinconia, odio e amore, altro non siano che le infinite facce di quel dado che e` la vita, e che in realta` li viviamo in maniera differente solo per dei fantasmi che la nostra mente si e` creata.
scusate se sembrano farneticazioni di un pazzo ma so che qualcuno PUO` comprendermi
Alberto is offline  
Vecchio 21-05-2002, 23.30.52   #8
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
ehm....

personalmente spero di invecchiare
invecchiare bene
avendo vissuto bene
per non voltarmi
ed avere dei rimpianti.
tammy is offline  
Vecchio 22-05-2002, 00.42.00   #9
clairvoyant
Ospite
 
Data registrazione: 17-05-2002
Messaggi: 6
Re: Il tempo che passa

Citazione:
Originally posted by Gigi
"Rughe sul viso, tatuaggi dell'invecchiamento: la vita imprime segni sul corpo come gli aghi di un tatuaggio". Ogni esperienza lascia su di noi una traccia indelebile come un tatuaggio. La figura che ne emergerà dipende in gran parte da noi. Se un giorno saremo belli o brutti dipenderà esclusivamente dalle nostre azioni.

Questo tuo messaggio mi ricorda molto Heminghway...
Lui diceva che delle trincee si scavavano nella fronte con il passare degli anni...
Sono d'accordo con te Gigi. Le esperienze ci plasmano e siamo noi a decidere come percepire ed utilizzare queste esperienze. La vita non è un gioco.
clairvoyant is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it