Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 24-05-2004, 13.36.47   #1
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile Goccioline.

Ieri notte
in vena di pensieri
pensavo
che gli uomini
fossero come tante goccioline
tendenti ad unirsi
per dare forma al Mare
- poi però
mi sono venute in mente
tante goccioline
che spinte da una forza centrifuga
vanno allontanandosi
l'una dall'altra
- - - mah...
ammesso che a qualcuno
venisse voglia di perderci del tempo
la domanda è questa :
vi sembra più abbordabile
la prima
o la seconda visione ?

w. (gocciolando...)
dawoR(k) is offline  
Vecchio 24-05-2004, 13.39.13   #2
Curandera
Ospite abituale
 
L'avatar di Curandera
 
Data registrazione: 11-05-2004
Messaggi: 90
Credo proprio che valgano ambedue le visioni, se si accende la centrifuga ci si allontana se la si spegne ci si avvicina...mi sa che si deve solo scoprire dove sta quel benedetto interruttore della centrifuga e lasciarlo su off così prevarebbe la prima visione...
Curandera is offline  
Vecchio 24-05-2004, 15.14.14   #3
Naima
Ospite abituale
 
L'avatar di Naima
 
Data registrazione: 06-10-2003
Messaggi: 672
Il mare non è sempre calmo, anche senza interruttori e centrifughe è la natura stessa che tramite le tempeste divide le acque, le mescola, le infrange sugli scogli. E il sole le fa levare in cielo sottoforma di "goccioline" di vapore, nuvole che il vento sospinge, pioggia e di nuovo mare...
Naima is offline  
Vecchio 24-05-2004, 15.24.10   #4
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
se le goccioline si avvicineranno o si allontaneranno dipende tutto dalle singole goccioline: ha loro spetta la scelta.

ciao
epicurus is offline  
Vecchio 27-05-2004, 05.18.22   #5
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Ciao,dawoR(k).
Penso che per te non sarà una novità la mia risposta..!

Io credo che al di sotto di ogni apparenza
la profonda realtà sia la volontà d'unione
o d'amore ..che per me sono la medesima essenza ..!

Anche là dove l'apparenza sembra essere di guerra, di odio o indifferenza ..non è che 'amore' che non trova la strada..

Concetto un po' duretto quando ti trovi davanti a ciò che sembra essere il male indistruttibile ..in persona !

Finché avremo forza di vedere attraverso ogni maschera le nostre carezze, il nostro respiro avrà un senso..

Un' abbraccio.

Gyta
gyta is offline  
Vecchio 27-05-2004, 08.38.35   #6
spada di fuoco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-06-2003
Messaggi: 195
Re: Goccioline.

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
Ieri notte
in vena di pensieri
pensavo
che gli uomini
fossero come tante goccioline
tendenti ad unirsi
per dare forma al Mare
- poi però
mi sono venute in mente
tante goccioline
che spinte da una forza centrifuga
vanno allontanandosi
l'una dall'altra
- - - mah...
ammesso che a qualcuno
venisse voglia di perderci del tempo
la domanda è questa :
vi sembra più abbordabile
la prima
o la seconda visione ?

w. (gocciolando...)


Qual'è lo stato di una gocciolina affinchè essa possa esistere?
Può esistere una gocciolina nel mare che possa dirsi tale?
Se la gocciolina vuole rimanere tale, se vorra continuare ad esistere come tale, se vorra conservare la sua identità di gocciolina, forse, dovrà necessariamente essere separata dal mare...
Al contrario la gocciolina nel mare non è più tale, ma semplicemente... mare. Non avrà più l'identità che aveva prima di unirsi al mare, ma sarà ciò che è sempre stata ma che non sapeva di essere.... o non voleva essere per poter continuare ad essere gocciolina.
Allora, la gocciolina è disposta a perdere la sua identità, ciò che crede di dover essere, per tornare ad Essere... ciò che è sempre stato?

ciao

spada di fuoco
spada di fuoco is offline  
Vecchio 27-05-2004, 11.40.20   #7
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Re: Goccioline.

Citazione:
Messaggio originale inviato da spada di fuoco
Qual'è lo stato di una gocciolina affinchè essa possa esistere?
Può esistere una gocciolina nel mare che possa dirsi tale?
Se la gocciolina vuole rimanere tale, se vorra continuare ad esistere come tale, se vorra conservare la sua identità di gocciolina, forse, dovrà necessariamente essere separata dal mare...
Al contrario la gocciolina nel mare non è più tale, ma semplicemente... mare. Non avrà più l'identità che aveva prima di unirsi al mare, ma sarà ciò che è sempre stata ma che non sapeva di essere.... o non voleva essere per poter continuare ad essere gocciolina.
Allora, la gocciolina è disposta a perdere la sua identità, ciò che crede di dover essere, per tornare ad Essere... ciò che è sempre stato?

ciao

spada di fuoco

mi sembra (spero di non sbagliare) che tu sia entrato troppo nella metafora, e ti sei allontanato dal concetto vero...

nella realta` andare nel mare significa stare assieme agli altri, ma (in generale) stare con gli altri non comporta l'annullamento del proprio Io.

anzi, se si stasse per anni totalemente isolati si inizierebbero ad osservare strani comportamenti del soggetto.

ciao
epicurus is offline  
Vecchio 28-05-2004, 09.17.36   #8
Corvonero
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2004
Messaggi: 41
Mi sa che siamo tante goccioline che con l’aumentare degli anni vissuti, tendono per un’azione centrifuga a separarsi.
Certo le gocce aumentano, la miscela aumenta in modo tale che il recipiente deve diventare più grande per contenere tutto.
Ma questo tutto è poco sostanzioso, come due miscele che non si uniscono….
Forse sono in aria di pessimismo non so
Meglio vaporizzare
Corvonero is offline  
Vecchio 28-05-2004, 13.22.30   #9
spada di fuoco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 20-06-2003
Messaggi: 195
Re: Re: Re: Goccioline.

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
mi sembra (spero di non sbagliare) che tu sia entrato troppo nella metafora, e ti sei allontanato dal concetto vero...

nella realta` andare nel mare significa stare assieme agli altri, ma (in generale) stare con gli altri non comporta l'annullamento del proprio Io.

anzi, se si stasse per anni totalemente isolati si inizierebbero ad osservare strani comportamenti del soggetto.

ciao

Ti ringrazio delle tue puntualizzazioni e di come, secondo te, dovrebbe essere interpretata la metafora....

Si, forse è come dici, stare con gli altri non vuol dire annullare il proprio Io... mi domandavo, però, come ci stiamo con gli altri? Con quale atteggiamento mentale ci relazioniamo con gli altri?
... Dipende, forse, da cosa intendiamo per Io... e se questo sia qualcosa di innato oppure qualcosa di acquisito. Nel primo caso non possiamo perderlo è parte di noi, nel secondo, forse, dovremmo chiederci perché vogliamo tenerlo…

ciao

spada di fuoco
spada di fuoco is offline  
Vecchio 28-05-2004, 17.08.38   #10
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Re: Re: Re: Goccioline.

Citazione:
Messaggio originale inviato da spada di fuoco
Ti ringrazio delle tue puntualizzazioni e di come, secondo te, dovrebbe essere interpretata la metafora....

Si, forse è come dici, stare con gli altri non vuol dire annullare il proprio Io... mi domandavo, però, come ci stiamo con gli altri? Con quale atteggiamento mentale ci relazioniamo con gli altri?
... Dipende, forse, da cosa intendiamo per Io... e se questo sia qualcosa di innato oppure qualcosa di acquisito. Nel primo caso non possiamo perderlo è parte di noi, nel secondo, forse, dovremmo chiederci perché vogliamo tenerlo…

ciao

spada di fuoco

ciao spada di fuoco, non nego che se si sta con gli altri in modo acritico, si potrebbe annullare il nostro Io, ma (come già detto) questo non avviene in generale.

Nel post sulle catene causali ho dato una mia vaga spiegazione di Io, molto simile a quella di Hume.

L'unica cosa abbastanza certa è che il mutamento è intrinseco nell'Io.

ciao e grazie
epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it