Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 21-06-2004, 01.10.04   #1
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
é nata ...

é nata prima la Gallina o l'uovo




mi smebra che si possa partire una discussione filosfica con questa frase ....
bomber is offline  
Vecchio 21-06-2004, 01.15.57   #2
neman1
Ospite abituale
 
L'avatar di neman1
 
Data registrazione: 24-04-2004
Messaggi: 839
Bomber






Sono nati nello stesso momento.....
neman1 is offline  
Vecchio 21-06-2004, 01.51.00   #3
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Nessuno dei due,

ma un antenuto comune ad altri gallinacei, anch'esso riproducentesi mediante uova.
Prima ancora capostipiti sempre meno adatti alla vita terrestre, fino agli anfibi, con miriadi di uova minutissime.
E poi, prima e prima e prima, colonie di cellule che si riproducevano per metastasi... Infine i procarioti, i virus ed i prioni.
leibnicht is offline  
Vecchio 21-06-2004, 01.54.01   #4
neman1
Ospite abituale
 
L'avatar di neman1
 
Data registrazione: 24-04-2004
Messaggi: 839
l'avevo detto

E' giusto leibnicht. Ciao
neman1 is offline  
Vecchio 21-06-2004, 10.54.09   #5
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Nessuno dei due,

Citazione:
Messaggio originale inviato da leibnicht
ma un antenuto comune ad altri gallinacei, anch'esso riproducentesi mediante uova.
Prima ancora capostipiti sempre meno adatti alla vita terrestre, fino agli anfibi, con miriadi di uova minutissime.
E poi, prima e prima e prima, colonie di cellule che si riproducevano per metastasi... Infine i procarioti, i virus ed i prioni.
....
mah si pero non dovrebbe essere come dici tu nato prima l'uovo
bomber is offline  
Vecchio 22-06-2004, 08.21.06   #6
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
La questione si presta a differenti interpretazioni.
Se con uovo si intende un uovo qualsiasi, è senz'altro comparso per primo in quanto, come ha già detto leibnicht, esistevano uova ben prima che le galline facessero la loro comparsa sulla Terra.
Diversamente se con uovo si intende più specificatamente l'"uovo di gallina" è ovvio che sia nata prima la gallina, in quanto un "uovo di gallina" può essere fatto solo da una gallina, altrimenti non sarebbe più un "uovo di gallina".
Knacker is offline  
Vecchio 22-06-2004, 13.31.51   #7
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da Knacker
La questione si presta a differenti interpretazioni.
Se con uovo si intende un uovo qualsiasi, è senz'altro comparso per primo in quanto, come ha già detto leibnicht, esistevano uova ben prima che le galline facessero la loro comparsa sulla Terra.
Diversamente se con uovo si intende più specificatamente l'"uovo di gallina" è ovvio che sia nata prima la gallina, in quanto un "uovo di gallina" può essere fatto solo da una gallina, altrimenti non sarebbe più un "uovo di gallina".



Rendiamo la cosa allora piu difficile non un uovo di Gallina ma un uovo che da origine ad una Gallina..



in questo caso la Gallina e divenuta nella sua vita Gallina oppure è nata Gallina ???
bomber is offline  
Vecchio 22-06-2004, 13.41.56   #8
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Il problema è insolubile

se noi interrompiamo il continuum delle generazioni che costituisce l'evoluzione della vita in un punto arbitrario.
Ad esempio, nel momento in cui sussiste una gallina, oppure nel momento in cui si presenta un uovo di gallina (peraltro due punti talmente prossimi tra loro da quasi coincidere).
Ma è un falso ragionamento quello che ne consegue, perchè parte da una premessa sbagliata: ossia che la sequenza evolutiva possa essere interrotta arbitrariamente in un qualsiasi punto e che, nello stesso tempo, a tale punto possa essere attribuito il "valore" di inizio.
L'errore, logico, sta in questo: noi non possiamo fissare un punto n all'interno di un segmento e poi trattarlo come se esso fosse uno degli estremi del segmento stesso.
Se, viceversa, fissiamo lo stesso punto n all'interno del segmento e vogliamo considerare il nuovo, più piccolo, segmento che va da n ad un estremo, allora:
- se il punto n coincide con la sussistenza di una gallina, tutto origina dalla gallina;
- se il punto n coincide con l'uovo, allora tutto origina dall'uovo.
Ma non è l'inizio del segmento principale.
leibnicht is offline  
Vecchio 22-06-2004, 14.02.36   #9
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: Il problema è insolubile

Citazione:
Messaggio originale inviato da leibnicht
se noi interrompiamo il continuum delle generazioni che costituisce l'evoluzione della vita in un punto arbitrario.
Ad esempio, nel momento in cui sussiste una gallina, oppure nel momento in cui si presenta un uovo di gallina (peraltro due punti talmente prossimi tra loro da quasi coincidere).
Ma è un falso ragionamento quello che ne consegue, perchè parte da una premessa sbagliata: ossia che la sequenza evolutiva possa essere interrotta arbitrariamente in un qualsiasi punto e che, nello stesso tempo, a tale punto possa essere attribuito il "valore" di inizio.
L'errore, logico, sta in questo: noi non possiamo fissare un punto n all'interno di un segmento e poi trattarlo come se esso fosse uno degli estremi del segmento stesso.
Se, viceversa, fissiamo lo stesso punto n all'interno del segmento e vogliamo considerare il nuovo, più piccolo, segmento che va da n ad un estremo, allora:
- se il punto n coincide con la sussistenza di una gallina, tutto origina dalla gallina;
- se il punto n coincide con l'uovo, allora tutto origina dall'uovo.
Ma non è l'inizio del segmento principale.



ma da quello che dici tu sembra che ci sia una contemporaneita nelle cose ...
bomber is offline  
Vecchio 22-06-2004, 15.06.01   #10
Knacker
Epicurus' very son
 
L'avatar di Knacker
 
Data registrazione: 26-12-2003
Messaggi: 375
In termini aristotelici di potenza e atto, l'atto è primo rispetto al tempo se si considera la specie: l'individuo adulto precede cronologicamente la generazione di un'altro individuo che in quanto bambino (uovo) è uomo in potenza (gallina). Tuttavia, se si considera l'individuo singolo, allora, rispetto al tempo, la potenza antecede l'atto: l'individuo è infatti prima bambino (uovo), poi adulto (gallina).
Knacker is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it