Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-09-2004, 05.48.16   #1
luvia
Ospite
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 20
consapevolezza

che pensate della possibilità di cambiare carattere, modo di porsi di fronte alla vita e alle persone, e automaticamente constatare la sparizione di disturbi fisici?
io sto molto meglio in salute di quando ero giovane!
mi raccontate qualche esperienza? luvia
luvia is offline  
Vecchio 09-09-2004, 00.59.01   #2
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
prima però un chiarimento essenziale: cos'è la consapevolezza?

ciao
r.rubin is offline  
Vecchio 09-09-2004, 07.05.47   #3
luvia
Ospite
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 20
consapevolezza

è facile essere consapevoli delle azioni che si compiono, ma è più difficile risalire alle ragioni vere, nascoste nell'inconscio, di alcuni malesseri, a volte anche gravi, che ci segnalano un problema. ad esempio una febbricola persistente, di cui non si trova una causa fisica, può segnalare il bisogno di attirare l'attenzione dei genitori troppo impegnati o di un marito poco affettuoso o infedele. Nel momento in cui si comprende il messaggio del sintomo, miracolosamente esso scompare (parlo per esperienza) anche perchè se ne può constatare l'inutilità: i genitori non sempre rinunziano ai loro impegni ed il marito userà la poca salute della moglie come alibi per trascurarla ancora di più!
esistono molti libri che evidenziano il legame profondo fra malattia e psiche, ma a nulla serve la conoscenza teorica se non si è disposti a mettersi in discussione, ad accettare con umiltà di vedere ciò che il corpo ci segnala. Vivere con consapevolezza significa scegliere l'onestà verso se stessi, ma anche l'accettazione acritica delle nostre debolezze.
Spero di essere stata chiara ed esauriente. ciao e grazie per l'attenzione.
luvia is offline  
Vecchio 09-09-2004, 07.20.11   #4
neman1
Ospite abituale
 
L'avatar di neman1
 
Data registrazione: 24-04-2004
Messaggi: 839
Ciao Rubin

Secondo me, la consapevolezza e' un'altra di quelle cose difficile da definire con precisione, con le parole...semmai tramite le parole portato a raggiungerla. Cmq, cosi hanno provato a farlo in parecchi: La consapevolezza e' cio che sei. Ciao

x Luvia

La mia esperienza non sta proprio nel cambiare il carattere quanto nel suo sviluppo, maturarazione ed esperienza a gestirlo, gestirmi.
Con il tempo ho imparato la stabilita', quindi anche la forza a difendermi/guarire sia da malatie/interferenze fisiche che psicologiche. Ciao
neman1 is offline  
Vecchio 09-09-2004, 09.37.45   #5
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
chiara ed esauriente. ma non è possibile risalire alle cause inconscie da soli, e quindi non si può sfuggire all'aiuto di uno psicologo se si desidera veramente rinascere alla consapevolezza..

neman! ciao!
sì, scrivere un diario aiuta a conoscersi meglio. molti adolescenti lo fanno, chiarisce i propri pensieri, a distanza di tempo riscopri l'impronta che eri... allo stesso modo molti adolescenti strimpellano la chitarra... o sognano di diventare astronauti... aaah! bei ricordi d'adolescenza!
ho una foto ricordo, io e i miei compagni delle superiori: chi ha la chitarra, chi ha la ragazza, chi ha la luna storta, e io, avevo chitarra basso tastiera cassete fitte di canzoncine block notes fitto di poesiole e raccontini e disegnini. poi succede che abbandono sul prato tutto quell'armamentario e sbuco dalla foto, penso a costruirmi un'astronave, ma dopo poco scopro che mi mancano i bulloni... adesso mi vedi cazzeggiare per i corridoi dell'università... mah, tutto ha un tempo, passato presente futuro, chissà.
r.rubin is offline  
Vecchio 09-09-2004, 09.39.46   #6
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
con volevo dire questo... ?
r.rubin is offline  
Vecchio 09-09-2004, 09.49.05   #7
neman1
Ospite abituale
 
L'avatar di neman1
 
Data registrazione: 24-04-2004
Messaggi: 839
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
chiara ed esauriente. ma non è possibile risalire alle cause inconscie da soli, e quindi non si può sfuggire all'aiuto di uno psicologo se si desidera veramente rinascere alla consapevolezza..

neman! ciao!
sì, scrivere un diario aiuta a conoscersi meglio. molti adolescenti lo fanno, chiarisce i propri pensieri, a distanza di tempo riscopri l'impronta che eri... allo stesso modo molti adolescenti strimpellano la chitarra... o sognano di diventare astronauti... aaah! bei ricordi d'adolescenza!
ho una foto ricordo, io e i miei compagni delle superiori: chi ha la chitarra, chi ha la ragazza, chi ha la luna storta, e io, avevo chitarra basso tastiera cassete fitte di canzoncine block notes fitto di poesiole e raccontini e disegnini. poi succede che abbandono sul prato tutto quell'armamentario e sbuco dalla foto, penso a costruirmi un'astronave, ma dopo poco scopro che mi mancano i bulloni... adesso mi vedi cazzeggiare per i corridoi dell'università... mah, tutto ha un tempo, passato presente futuro, chissà.





... mi hanno detto che siamo cio che rimane uguale, duraturo nel tempo, anche durante le trasformazioni, i cambiamenti. Del resto, concordo con la validita' dell'introspezione conscia come metodo per conoscersi...Ciao
neman1 is offline  
Vecchio 09-09-2004, 12.54.21   #8
luvia
Ospite
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 20
non è detto che serva uno psicologo per forza: a volte un gruppo di persone che vogliono la stessa cosa è molto più efficace, sempre che ci sia sincerità e disposizione ad accettare ciò che gli altri osservano di noi. e poi c'è un'attitudine mentale da acquisire: osservare da spettatori se stessi, il proprio operato e le conseguenze di esso ed ancora immedesimarsi completamente negli altri, per comprendere come arrivano certi nostri atteggiamenti. con un po' di allenamento diventa sempre più facile...ciao Luvia
luvia is offline  
Vecchio 10-09-2004, 21.18.22   #9
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da luvia
sempre che ci sia sincerità e disposizione ad accettare ciò che gli altri osservano di noi. e poi c'è un'attitudine mentale da acquisire: osservare da spettatori se stessi, il proprio operato e le conseguenze di esso

mmm... mi chiedo se si possa fare affidamento sulla visione che gli altri hanno di noi, senz'altro personale.
come si fa a diventare spettatori di se stessi?
cosa succede quando si diventa spettatori di se stessi, qual'è il vissuto che caratterzza questa situazione? m'incuriosisci assai...ciao
r.rubin is offline  
Vecchio 11-09-2004, 08.13.26   #10
luvia
Ospite
 
Data registrazione: 07-09-2004
Messaggi: 20
x rubin
per ciò che riguarda "l'essere testimoni" cercherò di essere più chiara che posso, ma Osho lo spiega magistralmente.
Ci si può allenare restando testimoni di se stessi mentre si compiono le azioni più consuete ed abituali: si proietta su uno schermo ideale la la propria immagine mentre camminiamo e osserviamo se abbiamo un portamento eretto, se posiamo bene i piedi sul pavimento, se alziamo prima il destro o il sinistro ecc.
questo è solo un esempio, ma, se diventa un'abitudine, l'osservazione acritica di se stessi aiuta molto a correggere, anche sul piano materiale, delle abitudini dannose come una postura scorretta;i veri benefici,nel campo dei rapporti umani, si hanno quando ,convinti di aver dato una risposta educata, sentiamo il tono di voce pungente o vediamo l'espressione del nostro volto poco simpatica, ed allora comprendiamo la reazione dell'altro, che altrimenti ci sembrerebbe inadeguata!
sul piano spirituale ellere consapevoli dei meccanismi che sono alla base di alcuni nostri comportamenti è molto importante: se diciamo un si solo per debolezza corriamo il rischio di covare rancore, se invece il nostro si viene dal cuore è tutto un altro discorso! affettuosamente Luisa
luvia is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it