Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-10-2004, 10.47.48   #31
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
!!!

Scusate le mie lunghe assenze, ma come ho già detto rispondendo a Giancarlo, il tempo a mia disposizione per la partecipazione al Forum si va sempre più diradando a causa degli impegni di lavoro. Tuttavia quando posso leggo gli interventi e, se ho qualcosa da dire, intervengo anch’io, come adesso, e spero che questo periodo di impegni passi presto.
Si, forse sarebbe il caso, se non è stato già fatto e se è utile, aprire una discussione a parte sull’intuizione. Ma vorrei anticipare qui qualcosa.
Secondo me l’intuizione è un’idea, un pensiero, che si esterna senza passare attraverso la razionalità, cioè senza una previa elaborazione cosciente. E’, come dire, una sorta di “sublimazione” in qui l’idea che affiora evita il vaglio del rigore logico.
A me capita spesso al lavoro di scervellarmi su un problema, allora stacco, mi distraggo e proprio quando non ci penso più arriva la risposta, come un’illuminazione.
Forse per questo Kant non ha saputo (potuto) dimostrare logicamente cosa fosse quel “qualcosa a priori”, proprio perché l’intuizione sfugge alla razionalità, la aggira proprio nel momento in cui si tenta di spiegare razionalmente ciò che razionale non è.
Potrebbero esistere vari livelli di intuizione, da quelle dei comuni mortali (come nel mio esempio) a quelle più profonde di Einstein.
Spero di poter intervenire al più presto.
Ciao.
Agorà.
Agora is offline  
Vecchio 08-10-2004, 13.18.10   #32
Giancarlo_Deangelis
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-06-2004
Messaggi: 183
X Agora

Il forum sulle intuizioni è stato gia aperto (non ho perso tempo poiché l'argomento m'interessa molto), quello che hai scritto è interessante, ma dovresti spostarlo di sede.

Sicuramente Fool sottolineerà che continuo a parlare delle qualità del cervello, ma mi sembra che un pò tutti siamo appassionati da questa parte del corpo, forse perché i misteri che nasconde sono ancora tanti.

Ciao Giancarlo.
Giancarlo_Deangelis is offline  
Vecchio 08-10-2004, 16.33.58   #33
iris_1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-06-2004
Messaggi: 493
Citazione:
Messaggio originale inviato da Giancarlo_Deangelis
X Iris_1

E' vero, la funzione dell'intelligenza è anche quella di far adattare l'uomo al mondo che lo circonda....ma non solo quello,[...]

Certo Giancarlo, è molto probabile che essa abbia altre funzioni... visto che ne sei così certo allora saprai anche dirmi quali sono...
a me, per adesso, non ne vengono in mente altre

iris_1 is offline  
Vecchio 09-10-2004, 01.12.48   #34
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
Ancora precisazioni

Mi dispiace di dover, ancora una volta, puntualizzare alcuni elementi della discussione, ma lo faccio al fine precipuo di renderla filosoficamente rigorosa.
Non è vero che l'intelligenza corrisponda all'estensione superficiale della corteccia cerebrale, poichè essa in gran parte è occupata da aree deputate a funzioni specifiche (es.: le sedi deputate alla conservazione ed "immagazzinamento" del patrimonio linguistico, quelle relative alla ricezione delle sensazioni acustiche, quelle visive, che occupano gli interi lobi occipitali di entrambi i lati, quelle motorie, che corrispondono a buona parte della circonvoluzione ascendente del lobo frontale di ambo i lati etc, etc.).
La c.d. "sostanza bianca" subcorticale, a parte alcuni nuclei grigi il cui significato, ultracomplesso, richiederebbe un forum a parte per essere analizzato, è costituita esclusivamente da fibre nervose, simili a quelle che costituiscono i nervi periferici ( il nervo sciatico, ad esempio), che congiungono le diverse aree corticali e formano i tronconi originali dei fasci profondi che si collegano con il midollo spinale, il tronco cerebrale, il cervelletto, nonchè quelli che dalle stesse strutture si organizzano in vista di diffondersi alla corteccia.
Vie di transito, insomma, e quindi nulla che abbia a che fare con lo "storage" della memoria.
Non per nulla Bergson, che l'anatomia la conosceva, pur coi limiti dei suoi tempi, riteneva la "memoria" addirittura estranea alla materia che costituiva l'impalcatura del sistema nervoso.
Perdonate la saccenteria, ma desidero che la discussione non scada in mitologie irrealistiche.
leibnicht is offline  
Vecchio 12-10-2004, 11.02.28   #35
neman1
Ospite abituale
 
L'avatar di neman1
 
Data registrazione: 24-04-2004
Messaggi: 839
x Leibnicht

Ja, ich Ich weiss jetzt nicht warum du es so viel mit der mitologie hast. Leggermente insospettito dal tuo dire scadere. Se fosse uno cadere sarebbe gia meglio. Gruess Gott
neman1 is offline  
Vecchio 12-10-2004, 13.11.53   #36
leibnicht
Ospite abituale
 
L'avatar di leibnicht
 
Data registrazione: 06-09-2003
Messaggi: 486
x Neman

Ich koennte ueber deinen Gesprach gar nichts verstehen !
Ich liebe die Mythologie, wenn sie sich als Wissenschaft nicht auftreten will...
Gruesse.
leibnicht is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it