Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 03-10-2004, 17.07.44   #31
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Noi siamo Spirito... Luce, materia...stessa sostanza, manifestata per mezzo di questa mente-corpo, quindi al di là della stessa non ci è possibile "raccontarci" un bel niente.
Alla morte del corpo fisico, ci sarà l'ennesima trasformazione, volendo parlare di reincarnazione o di dissolverci nella coscienza cosmica...o chissaché
Non lo abbiamo provato.... siamo qui con questi strumenti e gli stessi non offrono sufficienti garanzie ma solo supposizioni..mentali.
L'unica certezza è la morte fisica...e l'Amore (Energia Primaria)...ma è impossibile aver certezza con queste qualità come sarà la prossima manifestazione...
Godiamoci la Vita!..arrendiamoci alla nostra "ignoranza" e valorizziamo lo Scopo di questo passaggio in questa terra..forse solo allora potremo supporre...
Mi domando perchè andare a cercare "oltre", perdendo l'Attimo presente... con tutto quello che lo stesso può offrirci! ma fino a che non fermeremo questo Attimo e lo renderemo silenzioso..inutile relazionarci con il dopo ed il prima..è sempre tempo realtivo e lo stesso non può assolutamente darci risposte...
atisha is offline  
Vecchio 03-10-2004, 17.27.26   #32
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
a parte tutto questo ,anche se la curiosità di scoprire il dopo(credo che sia naturale cercare di scoprire questo mistero)non abbiamo ancora la capacità di capire che cos'è un nulla che contiene il tutto.
Io non credo ai fantasmi,forse perchè non ne ho mai visto uno,ma nessuno che è già morto mi è venuto a raccontare come si sta nell'aldilà(sempre che esista un aldilà)secondo me è tutto quà,una cosa è sicura,non mi farei uccidere per curiosità.

ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 03-10-2004, 17.55.23   #33
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
....mi è venuto a raccontare come si sta nell'aldilà(sempre che esista un aldilà....

e poco testo farebbe... perchè a "noi" chissà cosa potrebbe toccare
atisha is offline  
Vecchio 03-10-2004, 19.30.11   #34
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
DOPO LA MORTE.

Salve,
la più grande autorità spirituale che esiste oggi dice che,dopo la morte psichica c'è il Nirvana e dopo la morte fisica c'è il Nirvana.
Ma io non so se è vero.
Boh!

Kantaishi.
kantaishi is offline  
Vecchio 03-10-2004, 19.34.58   #35
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Re: cosa c'e' dopo la morte?

Citazione:
Messaggio originale inviato da nefer
arezza
nefer, dove sei? Sei morto?
Rolando is offline  
Vecchio 03-10-2004, 19.42.53   #36
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
IL LIBRO TIBETANO DEI MORTI

Salve,
il poeta e mistico tibetano Padmasambhava,nella sua vita precedente, divenne un Maestro illuminato e dedicò tutta la sua vita al"Sammasati"ovvero esercizi per ricordare i sogni e lo stato di sogno profondo in modo da ricordare,dopo morto,che cosa succede in quello stato.
E così fu:
Padmasambhava morì e osservò tutte le scene che gli si presentavano davanti e le conservò in memoria.Una volta rinato,all'età di 16 anni,cominciò a ricordare tutta la sua breve "vita"dopo la sua morte e,nell'arco di molti anni,scrisse il libro dal titolo:"Il libro tibetano dei morti"in vendita in tutte le librerie.
Ciò che lui spiega dell'aldilà non è per nulla terrificante perchè lui dice che tutte le visioni che ha avuto erano solamente proiezioni della sua mente:nulla era reale.
Nel suo libro spiega che chi muore in completa consapevolezza può osservare ciò che succede con totale distacco,nell'attesa di rinascere o di andarsene per sempre dal pianeta terra.
Io ci credo perchè,dopo un incidente ho avuto una piccola esperienza di premorte e ho visto molte scene descritte dal saggio tibetano nel suo libro.
Comunque il discorso è molto lungo e complesso.

Saluti.

Kantaishi.
kantaishi is offline  
Vecchio 04-10-2004, 11.13.36   #37
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Citazione:
Messaggio originale inviato da ermes
perchè mi sembra perfettamente inutile tirare ad indovinare,nessuno di noi può dare una certezza a questa domanda,tutto è qui e ora anche la morte di ognuno di noi,è solo questione di tempo,e il tempo in realtà non esiste,esso serve solo a che le cose non capitino tutti insieme in una volta sola,un pò come la classica domanda"è nato prima l'uovo o la gallina"pochi sanno che esistono già entrambi nello stesso tempo.
"SE LA MORTE VI TRoVERà VIVI NON VI TOCCHERà"chi è che ha capito il vero senso di questa frase?

ciao

ermes

Non è tirare ad indovinare: Cristo è presente col suo spirito e la sua presenza è sperimentabile; ora, questo rapporto possibile col suo spirito rende evidente la sua risurrezione e la verità di quanto ha detto, a quati la esperimentano.
La frase che citi mi sembra di Paolo di Tarso ( puoi essere più preciso ed indicarmi esattamente il versetto?) : ai suoi Tessalonicesi parla in modo figurato e "mitico" della resurrezione perchè loro ritenevano che la parusia fosse vicina.
Ciao
Giorgiosan is offline  
Vecchio 04-10-2004, 11.47.39   #38
ermes
Utente bannato
 
Data registrazione: 26-08-2004
Messaggi: 388
[quote]Messaggio originale inviato da Giorgiosan
[b]Non è tirare ad indovinare: Cristo è presente col suo spirito e la sua presenza è sperimentabile; ora, questo rapporto possibile col suo spirito rende evidente la sua risurrezione e la verità di quanto ha detto, a quati la esperimentano.
La frase che citi mi sembra di Paolo di Tarso ( puoi essere più preciso ed indicarmi esattamente il versetto?) : ai suoi Tessalonicesi parla in modo figurato e "mitico" della resurrezione perchè loro ritenevano che la parusia fosse vicina.
Ciao


Caro giorgio io neanche lo conosco,questo "Paolo di Tarso"e non ho studiato i tessalonineci,non ho un cervello tale da contenere tutte queste informazioni,tutto quello ho scritto in questo forum è solo frutto di studi,non ho niente che possa provenire dalla mia esperienza diretta,è quello il mio guaio,però ho un interiorità che mi sta facendo pressione e mi sta dicendo"SI!!!hai ragione,vai avanti"quests'interiorità credo che venga chiamata "Coscienza Cristica".

ciao

ermes
ermes is offline  
Vecchio 05-10-2004, 11.29.21   #39
Kannon
Utente bannato
 
Data registrazione: 14-09-2004
Messaggi: 2,116
Citazione:
Messaggio originale inviato da leo 82
La morte non esiste, morto il veicolo fisico trasferiamo la nostra consapevolezza nel piano immediatamente meno denso di quello fisico, ossia il piano astrale e poi via via in altri piani di esistenza, prima di incarnarci di nuovo se necessario. Per verificare voi stessi che siamo + di un corpo fisico e vedere come la coscienza di esistere non sia legata al corpo fisico e non cessi quindi con la morte di quest' ultimo, vi consiglio di provare un OBE, ossia un viaggio fuori dal corpo.

Allora, a questa domanda è stato già risposto da tempo, anche se uno è libero o no dicrederci. Credo che sia giusto concentrarsi nella propria vita e non pensare troppo alla morte come una cosa terribile e drammatica, perchè questo ci farebbe perdere il senso e il gusto della vita stessa. Tuttavia, non è neanche sbagliato porsi domande su cosa sia la morte, su cosa ci possa essere dopo, magari leggendo qua e là, sentendono il più possibile sulla'argomento, cercando di prendere informazioni su tutti coloro che hanno da dire qualcosa a riguardo, compresi quelli che hanno vissuto i momenti di "pre-morte", tornati da coma e altro ancora. l'essere può porsi tutte le domande che vuole, l'importante e che cerchi sinceramente delle risposte e che queste risposte le senta come importanti per il suo percorso di evoluzione.
Per quanto mi riguarda, per quello che poso dire, leo 82 ha già dtato al risposta più logoca che ci possa essere, che io però arricchirei potenzaindo più l'aspetto della "rinascita", sempre necessaria, per una certa evoluzione.

Bravo, leo 82!

Kannon
Kannon is offline  
Vecchio 05-10-2004, 14.51.01   #40
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
[quote]Messaggio originale inviato da ermes
[b]
Citazione:
Messaggio originale inviato da Giorgiosan
Non è tirare ad indovinare: Cristo è presente col suo spirito e la sua presenza è sperimentabile; ora, questo rapporto possibile col suo spirito rende evidente la sua risurrezione e la verità di quanto ha detto, a quati la esperimentano.
La frase che citi mi sembra di Paolo di Tarso ( puoi essere più preciso ed indicarmi esattamente il versetto?) : ai suoi Tessalonicesi parla in modo figurato e "mitico" della resurrezione perchè loro ritenevano che la parusia fosse vicina.
Ciao


Caro giorgio io neanche lo conosco,questo "Paolo di Tarso"e non ho studiato i tessalonineci,non ho un cervello tale da contenere tutte queste informazioni,tutto quello ho scritto in questo forum è solo frutto di studi,non ho niente che possa provenire dalla mia esperienza diretta,è quello il mio guaio,però ho un interiorità che mi sta facendo pressione e mi sta dicendo"SI!!!hai ragione,vai avanti"quests'interiorità credo che venga chiamata "Coscienza Cristica".ciao
ermes
Paolo è san Paolo e la lettera ai Tessalonicesi potrebbe essere quella della tua citazione.Sono versetti della Sacra Scrittura(Bibbia)
E ovviamente parlare di questo argomento comporta anche un riferimento alla religione e a Libri Sacri... e fai bene a seguire la tua coscienza cristica...anche quello che ho detto io fa parte della mia "coscienza cristica"...e che cosa si fa in un forum se non comunicare i contenuti della propria coscienza?
Ciao
Giorgiosan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it