Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 06-12-2004, 00.50.19   #1
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Enigma Sesso

ENIGMA SESSO

Assodato che il desiderio sessuale e l'orgasmo hanno sede principale nella nostra mente e non nei genitali,
mi preme di comprendere meglio alcune dinamiche relative all'eccitazione sessuale ed al desiderio, contemplando qui unicamente il caso del sentimento d'amore coincidente col desiderio sessuale.
Ciò che mi preme sondare è quanto profondamente giochi come ruolo primario nell'eccitazione e nel desiderio, l'idea-desiderio inconscia del fecondare o dell'essere fecondati (sottolineo inconscia!).
Poiché se è vero che la potenza scatenante risiede nella volontà di fusione ed in un certo senso di desiderio di perdita di controllo su e di se stessi -quindi una sorta di dichiarazione d'interdipendenza- ciò che non mi 'torna' è che questo gioco all'unità sia tutt'uno concretizzato con la potenzialità del concepimento reale di una terza e separata vita, altrettanto sessuata delle precedenti; e quindi tutto sembra portare ad una volontà ciclica di separazione ed unione.. (tendente all'infinito) Oddio, se vogliamo, anche ad una sorta di 'perfezionamento' attraverso l'eredità delle peculiarità dominanti dei vari individui..
Ciò che mi interessa realmente è svelare quale sia il profondo desiderio scatenante nell'accoppiamento fra due persone -un uomo ed una donna (in questo caso)- che (già) si amano in modo altrettanto profondo al di là del sesso..!
Lasciando assolutamente da parte Shopenhauer & signori -che già a loro modo hanno risposto, a mio avviso in modo non del tutto soddisfacente- vorrei che fermassimo un attimo la nostra attenzione sull'immagine dell'eiaculazione, non dell'orgasmo, ma dell'atto del donare il seme o del prenderlo dentro sé:
quanto potere ha quest'immagine nella nostra capacità di provare desiderio di fusione sessuale con l'altro?
Nell'uomo o nella donna che veramente amiamo quanto di quest'immagine è collegata al desiderio sessuale? Nella fantasia erotica -verso la persona che amiamo- che ruolo ha l'immagine del versare o dell'accettare il seme dell'altro in noi?

Grazie a tutti !

Gyta

Ultima modifica di gyta : 06-12-2004 alle ore 00.54.33.
gyta is offline  
Vecchio 06-12-2004, 19.00.11   #2
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Cerco di spiegarmi meglio..

Come mai qualcosa di così viscerale intensamente mistico
come il fare l'amore (!amore!)
è legato pressoché indissolubilmente
al concepimento di una nuova vita.. ?
(/a sua volta sessuata etc etc..)

[E non chessò.. alla formazione di speciali 'ali'..
od allo sviluppo d'un ulteriore senso.. ???!]

Che quindi la vita umana
sia dunque il paradiso
tanto cercato e
(-a simbologia dell'accoppiamento-)
solo a questo si possa dunque aspirare..??


Questa mia ulteriore considerazione non annulla la prima parte del mio discorso,
tende solo a chiarirla in una delle sue possibili direzioni/sviluppi..



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 06-12-2004, 20.22.37   #3
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da gyta
Come mai qualcosa di così viscerale intensamente mistico
come il fare l'amore (!amore!)
è legato pressoché indissolubilmente
al concepimento di una nuova vita.. ?

Banalizzo…… ma è l’unica lampadina che si mi accende leggendo le tue considerazioni, questo non perché le tue considerazioni non siano stimolanti…. anzi, ma forse perché sono tropo alte per me.
Comunque…….. penso che la vita ha inserito a motore dell’atto procreativo un piacere viscerale ed intensamente mistico perché è interessata alla sua stessa crescita. Come dire…. La vita, vuole vita…… sempre più vita.
VanLag is offline  
Vecchio 07-12-2004, 03.52.18   #4
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Grazie VanLag per la tua risposta..
Non la trovo ‘banale’..
Nulla di ciò che parte realmente da dentro è mai banale..
Comunque ‘troppo alte’ mi pare decisamente esagerato..!!
Per quanto non capisco il frequente deserto in filosofia
ed anche per questa discussione che realmente parte da una mia profonda esigenza di comprensione..

(Comunque il tuo ‘troppo alte’ m’è servito a rincuorarmi..
e che non sapevo più se il mio ‘ruolo’ fosse più vicino a quello grezzo di Michelito o della mia adorata Mafalda -che non è esattamente il mio Super-Io.. Diciamo l’Io-di-Mezzo--->che tanto c’è l’inflazione.. )

Il punto dove vorrei arrivare è ‘perché’..
Perché attraverso un atto di estrema fusione.. ?
La procreazione, anzi la fecondazione avrebbe potuto benissimo essere altrettanto piacevole celata sotto tutt’altro simbolismo che non l’unione..
La separazione per esempio.. (Perché no?!)
Mi pare che alcuni pesci (??) rilascino il loro sperma tranquillamente nell’acqua
fecondando qualunque femmina ignara che passa di lì..
Senza alcun segno simbolico di violenza.. uno scambio asettico, separato e ‘sportivo’..

No..! Perché il simbolismo dell’unità degli opposti a nascita della vita ciclica,
quando lo stesso simbolismo sembrerebbe voler portare proprio altrove,
non alla nascita-morte ma alla ‘Vita’ esente da opposti... ?!!!!!
HELP!!!!!!!

HELPPPP!!!!!!!





Gyta

Ultima modifica di gyta : 07-12-2004 alle ore 03.56.14.
gyta is offline  
Vecchio 07-12-2004, 11.57.32   #5
brunika
Utente bannato
 
Data registrazione: 21-11-2004
Messaggi: 165
Ho sognato
e ho visto
come l'Universo si nutra di corpi
per mantenere pulsante
la propria energia,l'Universo
ha bisogno e richiede
che ne vengano sfornati di continuo:
pulci,uomini,balene
per l'Universo
questo pianeta
è solo uno degli allevamenti
che possiede,questo ho visto;
ma quando un essere umano
percepisce in sé le stelle
ecco che il buio si apre
ed accade il miracolo della trasformazione
da "pollo" in "parte del tutto"

il sesso è un dolcissimo anestetico
per il nostro "senso di essere"

Bruny *
brunika is offline  
Vecchio 07-12-2004, 12.13.59   #6
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
ciao gyta anch'io trovo il forum di filosofia abbastanza morto...

comunque non penso che (neppure a livello inconscio) l'idea di donare/riceve il seme conti piu` di tanto. Penso invece che tutta questa faccenda sia fortemente connessa con la selezione naturale.

1) l'orgasmo e il desiderio sessuale servono a garantire la continuita` della specie: infatti chi li provavano si riproducevano con piu` frequenza (forse gli altri non si roproducevano proprio) e cosi` hanno passato questa caratteristica ai posteri.

2) alla domanda perche` la fecondazione sia interna si puo` rispondere che nel nostro abitat una fecondazione esterna certamente metterebbe in riscio con piu` probabilita` la specie.

3) Per quanto riguarda il simbolismo dell'unione penso che ci sia un piccolo scambio di prospettive: non e` che l'unione e` un simbolo magico e ci si deve chiedere perche` ricorra questo simbolo anche nella procreazione. Infatti il simbolo dell'unione e` diventato importante proprio perche` (tra le altre cose) rappresenta la fecondazione.

4) Ultima finezza: non vi e` pressoche` piu` nessun 'perfezionamento' della specie perche`, grazie alla societa` da noi creata, tutti quanti sopravvivono a lungo e possono riprodursi.

Spero di non aver portato troppo il discorso 'a terra'....


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 07-12-2004, 18.08.14   #7
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da gyta
No..! Perché il simbolismo dell’unità degli opposti a nascita della vita ciclica, quando lo stesso simbolismo sembrerebbe voler portare proprio altrove, non alla nascita-morte ma alla ‘Vita’ esente da opposti... ?!!!!!
HELP!!!!!!!

HELPPPP!!!!!!!
Forse perché - la porta che ci imprigiona è anche quella che ci apre la via della libertà - e, come quella fusione di opposti può liberare dalla morsa dell’illusione, (almeno secondo le scuole tantriche), così lo “stesso” atto, (stesso virgolettato), apre la via della dualità per la nuova vita che viene concepita.

Mi stò arrampicando sugli specchi....... si sente lo scricchiolio?
VanLag is offline  
Vecchio 08-12-2004, 00.30.57   #8
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Prima e sensata visione

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
..Mi stò arrampicando sugli specchi....... si sente lo scricchiolio?

No !!! Assolutamente no.. VanLag!!
Anzi è la sintesi di ciò che ho finito ora di scrivere
La prima parte -quella alla quale più credo, s’intende..!

Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
..comunque non penso che (neppure a livello inconscio) l'idea di donare/riceve il seme conti piu` di tanto..

Allora quale immagine ad eccitare profondamente i nostri sensi.. ?
Quella che in assoluto più rappresenta l’acme del nostro desiderio di fondo?
E ‘perché’ soprattutto.. ?
Qual’è l’immagine che scatena il nostro desiderio di unione con l’altro.. ??
E cosa c’è sotto quell’immagine.. ?

Qualunque desiderio ha un significato al di là dell’’oggetto’ desiderato in sé..
Individuiamo l’ ‘oggetto’
poi passiamo al ‘significante‘..

[Ogni cosa, se vogliamo, è rappresentazione di qualcos’altro..
Se dunque non ci appare chiara l’identità di qualcosa
cerchiamone il seme di rappresentanza..
Per meglio individuare il ‘valore’ di una molecola
ci può essere utile sapere i legami dei suoi atomi che la rappresentano e la determinano..
Non è tutto ma è già un primo passo verso l’identificazione del suo senso d’essere..
Iniziamo così a comprendere cosa all’interno ha teso all’unione ed alla sua formazione..
Non abbiamo ancora scoperto il mistero ma ce ne siamo sempre più avvicinati..
(E se anche il mistero tende/tendesse all’infinito.. ci si può sempre decidere di fermarsi ad un determinato livello di comprensione che inizia a soddisfarci..)


Il primo punto è vero ma poteva essere anche altrimenti..
Ugualmente riguardo al secondo..
Per questo dico.. Troviamo singolarmente ciò che spinge noi individualmente
Per non correre il rischio di dare una risposta che sia ‘necessità’ da deduzione biologica
e non simbolica esperienziale

Riguardo al terzo punto..
Nel forte sentimento d’amore c’è un desiderio di fondo che tende all’unione,
al tutt’uno, alla fusione, al desiderio di vicinanza inscindibile..
Questo è un ‘fatto‘.. Il ‘fatto’ è simbolo di rappresentazione di sentimento e viceversa.. :
Simbolo dell’unione esplicata-quasi tutt’uno poi nella ‘fecondazione‘, cioè nella ‘creazione’..!!!!
Il punto è.. perché ‘creazione’ di polarità..???
Non cerco semplicemente un dato di fatto ma l’estrapolazione da questo di una simbologia significante finalizzata.. Se mi dici :l’unione è finalizzata al creare vita, mi dai ‘fatti’ non ‘lettura’ dei fatti..

Ecco perché mi interessava sapere quale fosse l’immagine ‘erotica’ scatenante principale (comune)..
Poiché attraverso questa si potrebbe indagare se le due strade (unione+fecondazione)si siano semplicemente unite.. ed il simbolismo-fine non fosse unico.. ma separato e ‘leggibile’ secondo i diversi soggettivi livelli di coscienza di chi partecipa alla fusione.. come sembra lasciarmi intravedere Bruny dicendo :
Citazione:
Messaggio originale inviato da brunika
..ma quando un essere umano
percepisce in sé le stelle
ecco che il buio si apre
ed accade il miracolo della trasformazione
da "pollo" in "parte del tutto"..
Il che lascerebbe supporre che il fine ultimo possa essere finalizzato a quest’ultimo concetto, una trasformazione alla base della coscienza
In questo caso il concepimento di altra materia vivente non sarebbe che unicamente specchio per le allodole, con l’unico fine di portare avanti la specie vivente sino ad una collettiva nascita di una nuova coscienza, direzionata probabilmente ad un’altro concetto di ’vita’ ..

L’alimentazione, il cibo è pur ben basilare e necessario al mantenimento della vita
eppure non è legato ad alcun particolare accento di sviluppo di relativa vicina coscienza mistica..
Simbolico, profondo ma d’una valenza ‘mistica’ molto diversa alla porta di percezione del binomio sesso-amore.. Non certo priva di desiderio ma legata più ad un desiderio-necessità che non ad un sentore di porta d’altro sentire..

continua con.. (della serie o faccio le cose bene o non le faccio )



Gyta
gyta is offline  
Vecchio 08-12-2004, 00.33.38   #9
gyta
______
 
L'avatar di gyta
 
Data registrazione: 02-02-2003
Messaggi: 2,614
Questa invece la seconda versione ‘diabolica’..

Da due ----> uno
Ma che unione è se genera tendente all’infinito..?

Vabbè.. forse ci arriviamo poi..
M’accontenterei di sapere qual’è l’immagine dominante che scatena il desiderio di unione sessuale in un amore fra individui di sesso opposto..
Il discorso sembra ‘Tu mi dai il non-essere (orgasmo) io ti do l’essere-infinito (seme di vita sessuata)..
Ma che razza di gioco è..???

Mi perdo qualche ‘passaggio’.. ma non so quale..

Forse i punti quindi sono realmente due
ed il fine immediato starebbe proprio in ciò che Bruny definisce
Citazione:
Messaggio originale inviato da brunika
..il sesso è un dolcissimo anestetico
per il nostro "senso di essere"
Quindi relativa parziale realizzazione (unione sessuale)
di ciò che umanamente non sarebbe possibile(Unione)
da sostenersi (-->‘anestetico’);

placando così una tendenza di fame d‘unione non realizzabile nell‘ambito del soggettivo umano..
Già buono.. Resterebbe da definire il fine della procreazione.. !


Se siamo qui a sentire qualcosa che non ci ‘basta‘..
qualche fine ci sarà pure..
Se il fine -cioè il ‘luogo’ dell’aspirazione concretizzata dell’Unione- fosse nel non essere qui,
nell’amare ci daremmo la morte invece che la vita..
Allora le cose sono due..: o l’amore è in realtà l’odio (ed in questo caso l’eliminazione dell’altro avrebbe valenza d’amore ) o quel maledetto seme porta in sé l’evoluzione di qualcos’altro e non semplicemente l’assicurazione alla non estinzione della vita umana fine a se stessa con le sue parziali realizzazioni..

Oppure terza ed ultima possibilità.. :
Siamo tutti masochisti
ed il Dio Unico
è il Dio dell’Orgasmo Cosmico Malriuscito e Spezzettato

Ed ancora..
ok.. il sesso-amore pacifica le aspirazioni e ti dice
unica aspirazione : voi due continuate per mezzo di un’altro
Buona sera! E’stato Bello!!Potete levarvi dai.. Prego.. !

Il domandone-simbolo è ancora in 'ballo'..
A voi il 'pallone'..!!!




Gyta
gyta is offline  
Vecchio 08-12-2004, 00.52.37   #10
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Gyta, io sono di poche parole. Vediamo se poi non ripeto i vostri concetti inconsciamente in seguito alla lettura. inizierei per dire che non facciamo amore-sesso con l’intento conscio di procreare. Penso e sento che lo facciamo (nei nostri limiti) con un ancestrale desiderio di fusione.

edali is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it