Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 14-05-2005, 08.11.27   #11
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
io credo che il libero arbitrio, cioe` la liberta che e` sepre stata discussa dai filosofia, si poggi fu un fraintendimento linguistico: si arriva a dire che non siamo liberi perche` noi siamo influenzati da noi.

il mio invito sarebbe di riportare, in filosofia, il discorso verso la "liberta` dell'uomo comune", cioe` liberta` in senso di poter esprimere se stessi.

non so se t riferivi a me, pero' rispondo come se fosse cosi'
ci sono diverse aree di noi, c'e' la zona recezione mondo esterno, la zona rielaborazione, la zona pensiero cosciente, la zona necessita' primarie, in tutto questo processo ne esce una condizione di io... (sono convinta che sia sempre un errore di percezione l'io)... ma ad ogni modo il limite che vedo imposto da me su me e' ad esempio in una qualsiasi attivita' ad esempio attraversare la strada, sono impegnata a guardare a sinistra da dove arrivano le automobili ok?
ora la mia percezione e' impegnata nel catalogare tutto quello dove focalizzo l'attenzione, mentre a sorpresa da destra arriva un autocarro...
questo intendo come noi limitati da noi stessi, non abbiamo la totale disponibilita' dell'intera realta' ,ma solo una percezione di questa parziale, e in tutto il resto di zona d'ombra della percezione passano autocarri ke potrebbero decidere per noi
boff speriamo di essermi capita
La_viandante is offline  
Vecchio 14-05-2005, 16.18.28   #12
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
viand, quello che ho da dire riguardo a questo argomento sono sostanzialmente 2 cose. probabilmente ti ho sempre evitato di parlare della seconda, cosi`qui ne approfittero`per discuterle entrambe.

1) la mia principale premura e` cercare di togliere dal piedistallo sacro la parola 'liberta`' - cioe`il libero arbitrio - e rifare scendere questa parola tra di noi.
quando noi diciamo "non siamo liberi perche` non possiamo scegliere il nostro io" o "non siamo liberi perche` il nostro io determina le nostre scelte", secondo me, noi stiamo commettendo degli errori linguistici. infatti le scelte sono sempre state chiamate - dalle persone comuni - 'scelte libere' se dipendono da noi, se sono una epressione di noi stessi consci.
e` per questo motivo che invito le persone a tornare all'uso di 'libero' (e 'liberta`') nel senso genuino del termine.

2) e` ovvio che anche nel mio senso di 'liberta`' noi non abbiamo liberta` assoluta. come fa notare viand, noi non siamo liberi di cogliere tutta la realta`.
ma anche, noi non siamo liberi di: andare in Nepal in 2 secondi, leggere il pensiero altrui, di avere una casa in oro massiccio etc...
questo e` una conseguenza del fatto che noi non siamo onnipotenti, quindi non possiamo fare quello che vogliamo.
quindi ogni persone posserra` un diverso grado di liberta`.


come e` facile vedere c'e` una grande differenza tra il mio concetto di 'liberta`' e quello filosofico (detto 'libero arbitrio'). quando io dico che ogni persona non e` libera (nel mio senso del termine) al 100%, noi non avvertiamo nessuno smarrimento esistenzialista: non c'e` crisi, perche` sostanzialmente questo e` una cosa normalissima, che sappiamo da quando siamo nati. d'altro canto la maggior parte delle limitazioni che ho non mi premono piu` di tanto, altre magari molto, ma non intaccano la mia esistenza.
mentre l'affermare l'assenza del libero arbitrio e` quacosa di radicalmente diverso: e` un attacco profondo, quasi intollerabile per la persona, che si vede come un mero giocattolo mosso dal vento.

spero di essere stato chiaro

epicurus

Ultima modifica di epicurus : 14-05-2005 alle ore 16.20.47.
epicurus is offline  
Vecchio 17-05-2005, 11.11.54   #13
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
viand, quello che ho da dire riguardo a questo argomento sono sostanzialmente 2 cose. probabilmente ti ho sempre evitato di parlare della seconda, cosi`qui ne approfittero`per discuterle entrambe.

1) la mia principale premura e` cercare di togliere dal piedistallo sacro la parola 'liberta`' - cioe`il libero arbitrio - e rifare scendere questa parola tra di noi.
quando noi diciamo "non siamo liberi perche` non possiamo scegliere il nostro io" o "non siamo liberi perche` il nostro io determina le nostre scelte", secondo me, noi stiamo commettendo degli errori linguistici. infatti le scelte sono sempre state chiamate - dalle persone comuni - 'scelte libere' se dipendono da noi, se sono una epressione di noi stessi consci.
e` per questo motivo che invito le persone a tornare all'uso di 'libero' (e 'liberta`') nel senso genuino del termine.

2) e` ovvio che anche nel mio senso di 'liberta`' noi non abbiamo liberta` assoluta. come fa notare viand, noi non siamo liberi di cogliere tutta la realta`.
ma anche, noi non siamo liberi di: andare in Nepal in 2 secondi, leggere il pensiero altrui, di avere una casa in oro massiccio etc...
questo e` una conseguenza del fatto che noi non siamo onnipotenti, quindi non possiamo fare quello che vogliamo.
quindi ogni persone posserra` un diverso grado di liberta`.


come e` facile vedere c'e` una grande differenza tra il mio concetto di 'liberta`' e quello filosofico (detto 'libero arbitrio'). quando io dico che ogni persona non e` libera (nel mio senso del termine) al 100%, noi non avvertiamo nessuno smarrimento esistenzialista: non c'e` crisi, perche` sostanzialmente questo e` una cosa normalissima, che sappiamo da quando siamo nati. d'altro canto la maggior parte delle limitazioni che ho non mi premono piu` di tanto, altre magari molto, ma non intaccano la mia esistenza.
mentre l'affermare l'assenza del libero arbitrio e` quacosa di radicalmente diverso: e` un attacco profondo, quasi intollerabile per la persona, che si vede come un mero giocattolo mosso dal vento.

spero di essere stato chiaro

epicurus


Quindi la libertà è un'utopia?
Mr. Bean is offline  
Vecchio 17-05-2005, 11.56.43   #14
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Quindi la libertà è un'utopia?

no, anzi. io ho cercato di motivare il perche` si debba accantonare il discorso sul libero arbitrio, perche` risultante da una confusione linguistica. in questo modo possiamo parlare della liberta` in senso umano del termine: ed in questo senso gli esseri umani sono esseri liberi.
epicurus is offline  
Vecchio 17-05-2005, 12.02.53   #15
arwen
Ospite
 
Data registrazione: 06-05-2005
Messaggi: 32
Non so se riuscirò a spiegarmi....
Dunque, io credo che effettivamente non siamo liberi, se per libertà intendiamo un concetto molto vasto, che comprenda il nostro essere uomini in toto ( a livello spirituale e materiale) :
il fatto stesso di possedere un corpo che ci limita e ci imprigiona al qui e all'adesso ne è una bella prova.
Se poi vogliamo parlare di uno o più ambiti della complessa sfera che ci riguarda bisognerebbe andare ad indagarli uno per uno.
Personalmente credo che la libertà completa e svincolata da qualsiasi costrizione sia solo quella dello scrittore che da vita a storie e personaggi così come crede, in base ,per l'appunto , alla sua libera creatività.

Arwen
arwen is offline  
Vecchio 17-05-2005, 12.05.43   #16
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
che abbiamo delle limitazioni (es, imposte dal nostro corpo, o dalle leggi fisiche) e` indubbio, ma e` anche vero che abbiamo tantissime liberta`. questo e` risaputo da tutti e da sempre, il fatto che non condivido e` quello di affermare che l'uomo non ha alcuna liberta` (perche` cosi` facendo si parla di 'libero arbitrio').
epicurus is offline  
Vecchio 17-05-2005, 21.20.55   #17
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
Citazione:
Messaggio originale inviato da epicurus
che abbiamo delle limitazioni (es, imposte dal nostro corpo, o dalle leggi fisiche) e` indubbio, ma e` anche vero che abbiamo tantissime liberta`. questo e` risaputo da tutti e da sempre, il fatto che non condivido e` quello di affermare che l'uomo non ha alcuna liberta` (perche` cosi` facendo si parla di 'libero arbitrio').

Sono d'accordo!
Mr. Bean is offline  
Vecchio 18-05-2005, 12.35.49   #18
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
Sono d'accordo!

uau, una delle prime volte che abbiamo un'idea in comune

epicurus is offline  
Vecchio 18-05-2005, 13.15.30   #19
Gest O
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2003
Messaggi: 125
ciao a tutti
La discussione sulla libertà mi sembra viziata da una questione di fondo non esplicitata:la volontà
Mi spiego meglio:quando epicurus critica la nozione di libero arbitrio determinandolo come uno pseudo problema,si riferisce credo alla cosiddetta libertà d'indifferenza così come é stata tematizzata in molte filosofie del passato,ovvero come assenza di costrizioni esterne.
Solo che poi afferma:"che abbiamo delle limitazioni (es, imposte dal nostro corpo, o dalle leggi fisiche) e` indubbio, ma e` anche vero che abbiamo tantissime liberta`. questo e` risaputo da tutti e da sempre, il fatto che non condivido e` quello di affermare che l'uomo non ha alcuna liberta` (perche` cosi` facendo si parla di 'libero arbitrio')."

Ora io non capisco:o la libertà del volere é indipendente dalle determinazioni psicofisiche e dunque é assoluta oppure semplicemente non é!
Dunque é insoddisfacente il richiamo al senso comune nel quale non risiede assolutamente un concetto genuino di libertà ma semmai uno ingenuo, non problematico.Per ciò chi non pensa fino in fondo il concetto di libertà non lo avverte come un TITANICO smarrimento esistenziale..
Gest O is offline  
Vecchio 18-05-2005, 13.38.14   #20
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
il problema Gues O, e` che concepisci la mente di un essere umano come una struttura olistica implementata su un cervello biologico, allora non ha senso di dire che noi siamo determinati da quello che avviene nel cervello. come non ha senso dire che noi non siamo liberi perche` non riusciamo a scegliere senza 'utilizzare' il nostro io.

io agisco secondo delle ragioni o giustificazioni, e per questo sono libero. se tu vuoi spingerti oltre, chiedendo da dove vengono queste ragioni e perche` queste e non altre, stai secondo me sbagliando: infatti l'attingere queste ragioni e non altre e` proprio un'esperessione della nostra mente.
epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it