Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-08-2002, 13.46.52   #11
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
X Franco1

Non sono molto convinto che la questione (se ho capito cosa volevi dire) dipenda dall'assumere un presupposto: io a dire che l'affermazione è falsa ci arrivo solo dopo avere analizzato entrambe le possibilità.
1- se fosse vera incorreremmo in un paradosso, quindi di sicuro non è vera (il che in realtà già ci dice che la frase è falsa, ma proseguiamo comunque...)
2- se fosse falsa, Ditti avrebbe mentito e non abbiamo nessuna informazione sugli altri Cretesi.

Lo stesso per quella sull'economia: è falsa lei, sulle altre non sappiamo...

Il vero paradosso è che queste frasi che ci vengono dette indecidibili, in realtà sono le uniche di cui si possa stabilire la falsità o verità indipendentemente dal loro rapporto con la Realtà!



784 is offline  
Vecchio 08-08-2002, 17.38.28   #12
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
x 784

il giochetto dei colori me lo ha spedito un amico x posta insieme a questi altri due: ora il 1°

istruzioni: avvicinarsi e allontanarsi tenendo lo sguardo nel punto fisso centrale.
Si tratta di semplici illusioni ottico-logiche
Immagini allegate
Tipo file: jpg rueda.jpg (22.3 KB, 34 visite)
Claudio is offline  
Vecchio 08-08-2002, 17.44.04   #13
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
l'altro

...è questo. Non so lui dove li abbia pescati, ma non credo sia difficile recuperarli da qualche sito dedicato (forse viene da un sito spagnolo o sudamericano)...
Ciao, Cla

Il bello della situazione è che dobbiamo stare in guardia a come crediamo di percepire il mondo e i nostri ricordi. Dobbiamo sempre avere l'umiltà di dire "mi SEMBRA che sia così", la certezza non appartiene neppure alla matematica.
Immagini allegate
Tipo file: jpg puntosnegros.jpg (24.1 KB, 36 visite)

Ultima modifica di Claudio : 08-08-2002 alle ore 17.47.13.
Claudio is offline  
Vecchio 09-08-2002, 09.22.34   #14
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
per 784

Dal tuo post sembrava più un esame che un test, ma va bene anche così.

Una realtà illogica?
Uno stato di coscienza alterato durante una meditazione profonda, che per una mente logica risulterebbe completamente illogico. Oppure dopo aver pianificato un programma con una precisa logica, accade un qualcosa che manda tuto a rotoli, ecco che accediamo ad una realtà purtroppo illogica alla nostra bene amata mente logica.
Salve
firenze is offline  
Vecchio 09-08-2002, 10.55.06   #15
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Ok, non ho molto tempo per rispondere, se dovesse uscirne un pasticcio particolarmente incomprensibile magari lo riscriverò poi...

Firenze, il tuo esempio è quello di un uso errato della logica, non di una situazione illogica (qui l'accezione è più da parlar comune, io intendevo realmente, illogica).

Non penso che possa esistere una situazione simile, la logica non è altro che conseguenze necessarie secondo le premesse di fatti conosciuti.
La verità di una proposizione viene valutata in relazione alla realtà percepita dall'uomo, e gli errori in una deduzione logica possono essere di due tipi:
Il primo dovuto ad un passaggio sbagliato (ad esempio affermare che se una frase è falsa alora è vero il contrario di quanto afferma: no, non è vero...)
Il secondo al fatto che si introducano dei presupposti errati, venendo così a creare un sistema logico perfettamente funzionante finchè lasciato a sè, ma che poi non coincide o contrasta con la realtà percepita. E questo è il vero limite della Logica applicata dall'uomo, ed è dovuto alla limitatezza delle nostre conoscenze ed agli errori che esse contengono.
Nei secoli sono apparse logiche cose come il sistema tolemaico... il flogisto e le innumerevoli teorie scientifiche che poi sono crollate alla prova dei fatti...

Tutti gli elementi dela realtà sono in rapporto tra loro, indipendentemente dalla logica, che si limita a descrivere questi rapporti così come si realizzano nell'esperienza di chi la applica.

Nulla all'interno della realtà è illogico, e se così sembrasse, allora o ci stiamo ingannando oppure c'è un errore nel nostro ragionamento o nelle nostre premesse.

Ultima modifica di 784 : 09-08-2002 alle ore 10.59.27.
784 is offline  
Vecchio 21-08-2002, 18.50.23   #16
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
Question Logicità

Non pensi che la logicità è di per sé stessa indimostrabile?
Non può reggersi su se stessa se non siamo NOI a stabilire che DEVE reggersi necessariamente se vogliamo costruire tutto il resto di ciò che è logico e di ciò che non lo è.
Prendi la mente umana. E' logico dire "la mia mente"? Come posso stabilirne il confine? Non certo dal corpo che (la mente) presume di contenerla...
E' illogico anche che la mente possa dire qualcosa di sé proprio perché è come supporre che l'occhio, senza l'ausilio di uno specchio o di un informatore esterno possa vedere se stesso. Come può la mente parlare di sé o con se stessa, senza cadere nel paradosso?!
Un bel rompicapo ?!?!

Impossibile far cadere l'acqua sul bicchiere che lo versa.
Ma la mente vive in questa condizione. O no?!
Immagini allegate
Tipo file: jpg mc escher - drawing hands.jpg (20.0 KB, 23 visite)
Claudio is offline  
Vecchio 21-08-2002, 19.38.14   #17
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Perchè trovi che la mente non si possa indagare??
Troveresti più logico dire che studiamo solo la mente altrui e la nostra solo di riflesso?

Comunque la logica è solo descrizione, il problema è conoscere per bene ciò di cui si parla, e allora non commetteresti errori logici.
E visto che non siamo nè saremo onniscenti dobbiamo prenderla per quello che è: non voglio certo dire che sia un metodo conoscitivo perfetto, anzi... secondo me serve solo a preservare la coerenza, a selezionare le ipotesi, non prettamente a conoscere.

784 is offline  
Vecchio 22-08-2002, 19.24.12   #18
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
la mente non ha proprietari

Ma intanto dobbiamo chiarire il significato di "mente".

è la mente (e funziona per tutti allo stesso modo, cambiano solo le identità) che inventa e nomina il problema ed è sempre lei che poi si mette a "risolverlo". è come voler lavare uno straccio nella stessa acqua che lo ha sporcato: impossibile. La mente non può risolvere un problema che ha creato lei stessa, a meno che la percezione sia estranea ad essa.
E' possibile? Nessun pensiero... niente mente. Solo essere!
ma dove sto andando a parare?!
sono andato in tilt
Claudio is offline  
Vecchio 23-08-2002, 22.15.05   #19
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Eeehm

Mi sa che non ho capito...
784 is offline  
Vecchio 24-08-2002, 12.11.44   #20
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
Question Cosa è la mente?!

Come possiamo definire la mente? A cosa ci riferiamo quando la nominiamo?!
Ricordi? Pensieri? Immaginazioni? Fantasie? Sogni? Paure? Speranze? Processo logico del ragionare?
Ti sei mai ritrovato a parlare o a pensare da solo? E' ovvio che tutti fanno questo!!! Ma nessuno pensa mai a come questo sia possibile!!!!!!!!!!
Se io sono uno solo, come faccio a parlare com me stesso? Non è paradossale?
Componi il tuo numero di telefono e ti rispondi pure!!!!
Ora è più chiaro?
Un consiglio: leggi qui sotto cosa dice il saggio Maharaj...
Ciao
Claudio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it