Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 20-06-2005, 12.31.06   #1
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
chi vive meglio?

..se il futuro e' completamente determinato o meno avete discusso gia' parecchio...c'e' chi si convince dell'uno o dell'altro o chi e' indeciso ancora...mi interessa pero' chi secondo voi vive meglio il fatalista (non posso fare niente,che sara' sara') o quello che crede nelle proprie scelte libere ma potrebbe essere sempre in dubbio su quelle gia' fatte...o meglio,come vorreste che fosse?

ps..non so se era piu' adatto per la psicologia..

ciao a tutti,klara
klara is offline  
Vecchio 20-06-2005, 20.32.59   #2
z4nz4r0
weird dreams
 
L'avatar di z4nz4r0
 
Data registrazione: 22-05-2005
Messaggi: 483
vive meglio chi vola coi lampi di luce nelle notti temporali.
z4nz4r0 is offline  
Vecchio 20-06-2005, 22.48.10   #3
futuribile
Ospite abituale
 
L'avatar di futuribile
 
Data registrazione: 29-05-2005
Messaggi: 276
Re: chi vive meglio?

Citazione:
Messaggio originale inviato da klara
..se il futuro e' completamente determinato o meno avete discusso gia' parecchio...c'e' chi si convince dell'uno o dell'altro o chi e' indeciso ancora...mi interessa pero' chi secondo voi vive meglio il fatalista (non posso fare niente,che sara' sara') o quello che crede nelle proprie scelte libere ma potrebbe essere sempre in dubbio su quelle gia' fatte...o meglio,come vorreste che fosse?

ps..non so se era piu' adatto per la psicologia..

ciao a tutti,klara

Bellissima domanda.

Dipende.

Dipende soprattutto da ciò che ti accade:
sei fatalista? accetti tutto ciò che ti succede perchè credi che era inevitabile.....era destino. Vivi meglio perchè non hai ansia.

sei razionale? sai benissimo che non puoi controllare tutto. Ma che su ciò che dipende da te PUOI FARE LA DIFFERENZA. Cambiare il destino!!!! Ma agire costa fatica ed energia. E combattere di continuo stressa.
futuribile is offline  
Vecchio 20-06-2005, 23.46.53   #4
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Re: Re: chi vive meglio?

..anch'io mi sto convincendo che viva meglio il fatalista...pero' deresponbilizza..toglie la voglia di agire..e quindi mi piace poco quest'idea ... ...ciao,klara
klara is offline  
Vecchio 21-06-2005, 14.51.19   #5
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
precisazioni:

Citazione:
Messaggio originale inviato da klara
secondo voi vive meglio il fatalista (non posso fare niente,che sara' sara') o quello che crede nelle proprie scelte libere ma potrebbe essere sempre in dubbio su quelle gia' fatte...o meglio,come vorreste che fosse?

ciao klara, c'è un piccolo errore - ricorrente ovunque nel discorso sul determinismo - nelle assunzioni della tua domanda.

l'errore è che il fatalismo sia una conseguenza logica del determinismo; più in generale: che l'inevitabilità sia una conseguenza logica del determinismo.

è vero che nella nostra vita ci sono fatti ineluttabili (se ho un proiettile a qualche cm dalla mia faccia che mi è appena stato sparato addosso, è inevitabile che io mi becchi il proiettile in faccia) ma questi sono indipendenti dal determinismo e dall'indeterminsimo: il proiettile può subire o meno fluttiazioni quantisitiche, ma questo non cambia nulla.

Vi propongo un'argomentazione di Dennett (L'evoluzione della Libertà):

In alcuni mondi deterministici esistono creature in grado di evitare i pericoli.
Quindi, in certi mondi deterministici alcune cose vengono evitate.
Qualunque cosa venga evitata è di per sé evitabile o eluttabile.
Quindi, in certi mondi deterministici non tutto è ineluttabile.
Quindi, il determinismo non implica l'ineluttabilità.


Mettiamo a confronti questi due enunciati:
1)se il determinismo è vero, allora qualsiasi cosa accade non è altro che l'ineluttabile risultato di un insieme completo di cause che si applicano in ogni istante.
2)se il determinismo è vero, allora qualsiasi cosa accade non è altro che il risultato determinato di un insieme completo di cause che si applicano in ogni istante.

Dennett continua così:

Se 'ineluttabile' non è soltato sinonimo di 'determinato', che significato aggiunto veicola? Esito inelutabile? Ineluttabile per chi? Ineluttabile per l'universo, considerato come un insieme unico, un tutto? Quest'ultimo enunciato non ha senso, in quanto l'universo non è un agente che ha interesse a evitare alcunchè. Ineluttaibe, allora, per tutti? Questo enunciato, però, è falso: abbiamo appena imparato a distinguere, in certi mondi deterministici, le creature abili a evitare i pericoli dai loro parenti meno abili. Quando diciamo che un particolare risultato è ineluttabile, dovremmo specificare che è ineluttabile per tutti gli agenti che vivono in quel tempo e in quel luogo, ma che questo poi sia vero o falso è del tutto indipendente dal determinismo. Dipende, inoltre, dalle circostanze.


quindi klara, il fatalista non è la conseguenza del determinista. ritornando alla tua domanda, dipende dalle persone. ci sono persone - come me - che viverebbero meglio da non-fatalisti, altre che vivono meglio da fatalisti (però, di fatto, nel nostro mondo i fatalisti hanno torto).


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 21-06-2005, 15.05.54   #6
DonAldo
Ospite
 
L'avatar di DonAldo
 
Data registrazione: 04-03-2005
Messaggi: 12
Vivi meglio se vivi in pace con te stesso cosa fai non ha importanza se riesci a non fare male a nessuno bene, sennó far meno male possibile al tuo prossimo é giá tanto:
Si nasce soli e si muore soli, chi ti accompagna in questo tragitto cerca di curarlo/la e se vuole di piú digli di si e fagli/lle meno male possibile.
DonAldo is offline  
Vecchio 21-06-2005, 15.27.40   #7
klara
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-06-2005
Messaggi: 455
Re: precisazioni:

Ciao epicurus!
[i]In alcuni mondi deterministici esistono creature in grado di evitare i pericoli.
Quindi, in certi mondi deterministici alcune cose vengono evitate.
Qualunque cosa venga evitata è di per sé evitabile o eluttabile.
Quindi, in certi mondi deterministici non tutto è ineluttabile.
Quindi, il determinismo non implica l'ineluttabilità. [/I

...scusa se non seguo...le creature in alcuni mondi deterministici ...e poi se tutto e' determinato anche evitare pericoli sara' una conseguenza di tutte le cause precedenti...

"determinista crede che la condizione globale dell'universo in ogni momento determina in pieno la condizione globale dell'universo in ogni momento futuro" ..non so se ho fatto una egreggia traduzione dal :
"A determinist believes that the total state of the universe at any given moment fully determines the total state of the universe at any future moment"...
,klara
klara is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it