Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 21-06-2005, 20.11.25   #1
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Religione E Filosofia.

Shalom :

QUANDO RELIGIONE E FILOSOFIA SI INCONTRANO.

In Luca IX si legge:

E ad un altro Gesù disse: "vieni e seguimi."
Ma egli disse:
"Signore,lascia che prima vada a seppellire il padre mio."
E Gesù gli disse:
"Lascia che i morti seppelliscano i loro morti."

In tutta la storia del cristianesimo non è mai esistito un vescovo,un papa o un teologo che abbia saputo spiegare questa risposta in modo convincente.
Il filosofo greco Eraclito invece ce l'ha fatta:

"Nella veglia come nel sonno

gli uomini sono dimentichi e ignari

di quanto accade intorno a loro.

Gli sciocchi,anche se sentono

sono come i sordi;

a loro si addice la massima:

anche se sono presenti sono assenti.

Non si dovrebbe agire o parlare

come se si fosse addormentati.

Coloro che sono svegli hanno un mondo in comune;

chi è addormentato vive in un mondo separato.

Tutto ciò che vediamo nella veglia è morte

nel sonno, sogno.

Allora? Cosa voleva dire Gesù?
Voleva dire semplicemente che non solo è morto quello che si trova dentro la cassa ma anche quelli che la trasportano e quelli che seguono il funerale.
Più semplice di così? Ma l'interpretazione di Eraclito fa PAURA.

Shalom.

Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 21-06-2005, 23.59.20   #2
T-Dragon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-06-2005
Messaggi: 130
Quando lessi i vangeli interpretai il brano testè citato alla luce del messaggio generale di Gesù, come io l'ho compreso.
Gesù considera la vera vita quella dopo la morte, nel regno di Dio. Ciò che succede nel nostro mondo non è importante, dalle "grandi" cose(come la sepoltura dei cari) a quelle di ogni giorno(come lavarsi le mani prima di mangiare).
T-Dragon is offline  
Vecchio 22-06-2005, 14.11.11   #3
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Per T-Dragon.

Salve,
ma per Eraclito e per Gesù la vita dopo la morte è identica a questa.Sia Gesù sia i primi Cristiani credevano nella reincarnazione ma,nel V secolo,al concilio di Calcedonia,tale dottrina è stata dichiarata eretica ,ma a maggioranza e con uno scarto di tre voti.
I morti hanno dichiarato eretica la dottrina che spiega la loro eterna morte.

Pacebbene.

kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 22-06-2005, 21.35.17   #4
T-Dragon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-06-2005
Messaggi: 130
Citazione:
ma per Eraclito e per Gesù la vita dopo la morte è identica a questa.Sia Gesù sia i primi Cristiani credevano nella reincarnazione


Questa mi giunge nuova.
T-Dragon is offline  
Vecchio 23-06-2005, 17.25.43   #5
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Rispondo a T.Dragon.

Oh Dragon !Dalla Cina con furore,
è dimostrato che il buon Gesù è esistito veramente, ma non ha nulla a che fare con quello descritto dalla cristianità.
Inoltre è dimostrato che Gesù era un Maestro Illuminato e non un politicante come S.Paolo e Stalin.
E,se era un maestro illuminato,non poteva ragionare in modo diverso da Buddha,Shamkara,Krishna o lao Tzu.
Come nel caso dell'astronomia Einstein non poteva dire che la terra è piatta se Galileo diceva che è sferica,così se Buddha parla di reincarnazione,Cristo non poteva parlare di paradisi e inferni,altrimenti sarebbe stato un povero ignorante come S.Paolo
o Padre Pio.
E Gesù considerava morta proprio quella gente che credeva nell'Inferno e sperava nel Paradiso,perchè,se credi in queste cose,vivi in uno stato abnorme di ansia e sei sfasato rispetto al ritmo della natura e cioè sei un morto vivente,uno zombie.

Gloria ad Agni,il Dio del Fuoco.

Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 23-06-2005, 17.52.12   #6
Plat
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2004
Messaggi: 63
In effetti nel vangelo di Tommaso si capisce che per Gesù i "cadaveri" sono coloro che non conoscono se stessi.
Plat is offline  
Vecchio 24-06-2005, 18.46.05   #7
T-Dragon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-06-2005
Messaggi: 130
E' da un pò che cerco di farm i un'idea sulla realtà storica riguardo Gesù, e sul suo messaggio originale. Potreste consigliarmi qualche testo a riguardo?
T-Dragon is offline  
Vecchio 24-06-2005, 20.17.50   #8
Adele
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-05-2005
Messaggi: 72
cerco fornire un'interpretazione personale del passo "incriminato".
Secondo me Gesù voleva semplicemente dire che esistono molte persone che sono vive solo apparentemente, nel senso che magari tutti i giorni si alzano, scambiano quattro chiacchiere col vicino ecc. ma non si preoccupano di vivere la vita fino in fondo, di dare un senso al loro essere nel mondo e perciò non meritano di essere considerate vive. Queste persone sono le più indicate a seppellire i morti perché con costoro condividono la medesima condizione non-esistenziale. Coloro che hanno un progetto di vita, nel caso specifico seguire il Maestro, devono stare con i vivi.
Adele is offline  
Vecchio 25-06-2005, 07.12.21   #9
Tornelius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 134
Citazione:
Messaggio originale inviato da T-Dragon

Questa mi giunge nuova.
io invece ormai ci sono abituato, infatti nell'attuale panorama editoriale la visione è alquanto desolante, caratterizzata da new age, bambini indaco, rettiliani, codici da vinci, fantastoria, fratellanza cosmica aliena e terra cava. così ecco spuntare kentaishi, probabilmente abbonato a macrolibrarsi.it, con le vesti da guru e il compito di illuminarci sul fatto che Gesù invece di predicare il Regno di Dio predicava la reincarnazione e si era sposato con maddalena per dar vita ad una monarchia forgiata dal sang real, il tutto in nome dell'ormai bigotto anticlericalismo alla faccia delle evidenze storico-archeologiche. queste ci dicono che il monaco eutiche affermava la mancata constanzialità umana del Cristo. tuttavia la chiesa cristiana, dal giorno di pentecoste fino ad oggi, ha sempre affermato il dualismo uomo-Dio presente in Gesù, da qui la convocazione del sinodo nel 448 prima a costantinopoli e poi a efeso. quest'ultimo si concluse con la riabilitazione di eutiche, così si fece sentire l'esigenze di un nuovo sinodo, questa volta sotto forma di concilio, tenuto a calcedonia nel 451. in questo concilio venne ribadita la doppia natura di Gesù, sia umana sia divina, con la presenza di più di 500 vescovi venuti da ogni dove. di reincarnazione nemmeno l'ombra, per provarlo scientificamente vorrei citarti testualmente la formula di fede emanata dal concilio ma prima voglio sentire se ketaishi ha qualcosa da obiettare.
Tornelius is offline  
Vecchio 25-06-2005, 19.32.18   #10
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
X T-dragon.

Salve,
se vuoi leggerti tutti i documenti storici che provano la non esistenza del Gesù dei Vangeli,clicca:

www.luigicascioli.it

oppure,se vuoi leggere un'altra opera monumentale sullo stesso argomento clicca:

www.alateus.it

oppure,nel sito www.homolaicus.it cerca gli argomenti di
"Storiografia russa"e lì vedrai che già Engels aveva tutte le prove della non esistenza del Gesù dei Vangeli.

Saluti.

Kantai.
kantaishi is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it