Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 15-07-2005, 16.33.21   #1
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Satanismo filosofico "ribelle"

La "Chiesa di Satana" venne fondata nel 1966 da Anton Szandor LaVey.

La filosofia adottata dai satanisti LaVeyani può essere considerata come una mix confuso tra:

- Ateismo magico
- Friedrich Nietzsche
- Wilhekm Reich
- Charles Darwin
- Carl Gustav Jung

Anton Szandor LaVey (Papa Nero) scrisse la "Bibbia Satanica" al fine di raccogliere i pensieri della sua filosofia che si può cosi riassumere:

- Non esiste altro dio se non te stesso
- Vivi e lascia vivere
- Se il tuo nemico ti colpisce, vendicati
- Saggezza pura, al posto dell'auto-inganno ipocrita.
- Gentilezza riservata a coloro che la meritano, al posto dell'amore sprecato per gli ingrati.
- Satana rappresenta tutti i cosiddetti peccati, in quanto tutti conducono alla gratificazione fisica, mentale od emozionale.
- Satana è stato il miglior amico che la chiesa abbia mai avuto, in quanto l'ha mantenuta in attività per tutti questi anni

La "Chiesa di Satana" combatte quell'immagine fatta di sacrifici animali, omicidi rituali, orge perverse e abuso di droghe che appartengono al modo occulto e religioso di intendere il satanismo.

Ogni forma di dipendenza, indebolisce e il superuomo satanista: lo "Zarathustra magic" deve possedere un'autodisciplina che lo difenda da quelle influenze esterne che possano condizionare il suo Io.

Satana è il simbolo di un culto che canta le gioie della vita, della carnalità e dell'ego in ogni loro forma, senza cadere nell'edonismo scellerato.

Per i satanisti non esiste una netta separazione tra Bene e Male, Costruzione e Distruzione, Luce e Tenebra. Essi sono tutti aspetti differenti della stessa natura, che non possono essere separati se non creando disordini controproducenti.

Il "Satanismo" è il contrario del "Demonismo": infatti il secondo consiste nell'attribuire al demonio ogni azione maligna, deresponsabilizzando l'individuo, il primo invece è una strada verso la scoperta dell'Io in ogni suo aspetto.

Il fine ultimo del satanismo sarebbe dunque quello di costruire una "società" fatta di uomini superiori che convivano e interagiscano con la natura secondo le sue leggi, attraverso il culto di se stessi.

------------------------------------------------------------------------------------

Fin qua mi sembra di sentir parlare anarco-individualisti come Friedrich Nietzsche, Enzo Martucci, Renzo Novatore, ma non comprendo la necessita di prendere una filosofia e farla religione fondando chiese, proclamando Papi, frequentando messe e praticando rituali simbolici risalenti a culti pagani latini ?!?

Che dite a riguardo di questa "nuova" religione, se cosi può essere definita ??
------------------------------------------------------------------------------------

Bibbia Satanica (formato .PDF)

http://www.thule-italia.com/Libri%20on%20line/(ebook%20-%20libri%20- %20ita)%20La%20Bibbia%20Satani ca%20(Anton%20Szando
r%20Lavey).pdf

Ultima modifica di winged_red_tear : 15-07-2005 alle ore 16.39.10.
winged_red_tear is offline  
Vecchio 15-07-2005, 16.57.50   #2
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
i rituali generano un clima piacevole per ogni singolo, esaltazione, trance, cose che non puoi ottenere leggendo nietsche, da solo nella tua stanzina a lume di candela, a meno di non calarsi un'acido.
forse la filosofia viene trasformata in religione per permettere rituali di questo tipo, per essere vissuta, e non solo letta..
r.rubin is offline  
Vecchio 15-07-2005, 19.43.47   #3
T-Dragon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-06-2005
Messaggi: 130
Lessi la bibbia satanica tempo fa e, se devo esser sincero, ho avuto i tuoi stessi dubbi. In verità mi è parsa più una mossa pubblicitaria che altro.
Quanto al contenuto sono d'accordo con buona parte di quanto si dice, ed è anche piacevole da leggere.
Citazione:
Fin qua mi sembra di sentir parlare anarco-individualisti come Friedrich Nietzsche, Enzo Martucci, Renzo Novatore, ma non comprendo la necessita di prendere una filosofia e farla religione fondando chiese, proclamando Papi, frequentando messe e praticando rituali simbolici risalenti a culti pagani latini ?!?

Riguardo a questo concordo, ma considera che lo stesso vale per le altre religioni.
Pensa ad esempio al cristianesimo, che è integralmente fondato su riti e mitologie pagane(vita di Cristo compresa).
Citazione:
i rituali generano un clima piacevole per ogni singolo, esaltazione, trance, cose che non puoi ottenere leggendo nietsche, da solo nella tua stanzina a lume di candela, a meno di non calarsi un'acido.

Bè questo non è affatto detto... :P
Tuttavia è innegabile che per un gran numero di persone l'aspetto ritualistico sia importante e molto coinvolgente., come si evince anche da quanto detto da r.rubin. Oppure leggiti i commenti di Hitler sul modo di propagandare l'ideologia nazista(nel quarto capitolo del Mein Kampf se non erro). D'altronde è innegabile che la maggior parte delle persone non abbia un approccio critico verso ciò che gli viene proposto, nè che valuti le cose in maniera del tutto irrazionale.
Ergo, in media, fa sicuramente maggior presa di pubblico un ordine ecclesiastico con tanto di chiesa e papi(e con un nome ambiguo quanto attraente) che un testo di Nietzsche.
T-Dragon is offline  
Vecchio 16-07-2005, 13.32.18   #4
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Anton Szandor LaVey dice:

"Qualsiasi cosa può essere una religione se essa significa molto. Se la vostra religione non è la cosa più importante nella vostra vita, allora cambiatela. Trovate quello che è più impellente per voi e fatene la vostra religione."

"Le religioni sono facili da inventare. La maggior parte delle religioni tradizionali hanno poco o niente a che fare con la realtà, dipendono dall’offuscamento, dall’interpretazione, dalla colpa, e dalla fede irragionevole"
winged_red_tear is offline  
Vecchio 16-07-2005, 16.09.37   #5
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Io vedo una sconfinata vacuità in un simile culto che deve prendere Satana come simbolo giusto per contrapporsi alla Chiesa.. è dipendente da essa in quanto si appropria di un simbolo cristiano.. pure essendo atea. E' un estremismo dell'ateismo. Inoltre, rimane il problema della potenza magica che non va molto a braccetto con l'ateismo o il non credere nell'immortalità di uno spirito umano o di demoni etc.

Rimane la domanda.. perché Satana? perché è controtendenza? Prenderete a modello le Winx quando tutti andranno in giro con croci invertite e pentacoli.. leggerete i loro fumetti una volta che la società avrà fagocitato questo credo per sottometterlo all'utilitarismo che questo tipo di satanismo stesso professa? Dovrete dfistinguervi dalla massa, è ovvio. Pur di non essere veramente voi stessi. Come chi si conforma contro ogni senso logico. Per me, uguali nell'essere opposti.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 16-07-2005, 18.03.53   #6
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Citazione:
Il fine ultimo del satanismo sarebbe dunque quello di costruire una "società" fatta di uomini superiori che convivano e interagiscano con la natura secondo le sue leggi, attraverso il culto di se stessi.

Citazione:
Dovrete dfistinguervi dalla massa, è ovvio. Pur di non essere veramente voi stessi. Come chi si conforma contro ogni senso logico. Per me, uguali nell'essere opposti.

Se ho capito bene:
Il satanismo ha come fine "conformare" uomini individualisti per creare una società di persone forti.

C'è una contraddizione, fa dell'individualismo un conformismo alternativo a quello cristiano, allora non è piu individualismo

Avete altro da dire riguardo a questo culto new age??
winged_red_tear is offline  
Vecchio 16-07-2005, 21.12.25   #7
T-Dragon
Ospite abituale
 
Data registrazione: 17-06-2005
Messaggi: 130
Citazione:
Se ho capito bene:
Il satanismo ha come fine "conformare" uomini individualisti per creare una società di persone forti.

Questo a me non risulta affatto!
Citazione:
C'è una contraddizione, fa dell'individualismo un conformismo alternativo a quello cristiano, allora non è piu individualismo

In effetti il satanismo di per sè non è un conformismo alternativo a quello cristiano, è individualismo "regolamentato".
Comunque se anche vi fosse contraddizione evidente, l'esperienza insegna che ciò è ininfluente nello sviluppo delle religioni.
Citazione:
Effettivamente i satanisti, anche se non se ne rendono conto, sono spesso e volentieri invischiati ancora nella buona e vecchia morale cristiana...lo stesso culto di Satana dev'essere legato a qualche complesso non superato...

Bè se vogliamo il satanismo è bigotto tanto quanto il cristianesimo, in quanto si fonda su assoluti.
T-Dragon is offline  
Vecchio 17-07-2005, 21.18.20   #8
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
Mi pareva di aver letto che tra gli aderenti alle varie sette sataniche la maggior parte sia di sesso femminile (52% f contro un 48% m). Incluse però le sette che intendono il satanismo come adorazione del dio Satana o gruppi di consumo di droghe pesanti
winged_red_tear is offline  
Vecchio 17-07-2005, 22.41.25   #9
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
le spillette di satana le trovi ormai al mercato del paesino, all'ombra del campanile, ad un banchetto affollato di ragazzini con le magliette sanguinarie di metallari cappelloni "che fanno alcune smorfie spaventose che non ti dico!" diceva una vecchietta che passava lì davanti alla sua amica..
può essere che l'adolescente si faccia satanico per dare un taglio con la "cultura dei vecchi" che l'hanno soggiogato fino al momento dell'acquisita libertà, motorino, prime birre, prime donne.. e allora ci si fa forza con un patto di sangue, come nel film the doors, e magari si chiede di diventare famosi come marilin manson oppure di portarsi a letto quella prima donna troppo irraggiungibile e magari snob.. contraddizioni dell'epoca, le spille le vendono ormai al supermercato insieme al dvd "il macellaio di satana", un conformostico modo d'essere anticonformisti.

ma satana l'apprezzo anch'io, mi sembra molto più intelligente di cristo, più furbo, si spassa, si gode la vita, ha un savoir faire relazionale che lo rende attraente, magnetizza col suo fascino, può riuscire in tutto, è veramente un uomo moderno.. non ce ne sono molti così, non so.. forse siamo ancora troppo poco evoluti, non abbiamo ancora abbastanza cervello per vivere davvero pienamente, stiamo ammollo nella vaschetta del battesimo, circondati da buonismo che propugna valori come la tolleranza, l'amore per il più debole, e cose del genere che sono anche un'autodifesa, non essendo, la stragrande maggioranza delle persone, forti.

satana sarà l'uomo nuovo, tra qualche millennio la vita si farà più interessante.
r.rubin is offline  
Vecchio 19-07-2005, 11.16.23   #10
winged_red_tear
Ospite abituale
 
L'avatar di winged_red_tear
 
Data registrazione: 21-04-2005
Messaggi: 132
E stato un errore fare del satanismo la "religione del male", non potendo cosi fare a meno della morale cristiana.

Mi chiedo se il "satanismo" fosse stata chiamato "religione della verità" o "religione della passione", quanti aderenti avrebbe avuto?? Secondo me, solo cambiando il nome, molti di più degli attuali...
winged_red_tear is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it