Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 18-11-2005, 15.47.53   #211
Franco1
Ospite abituale
 
Data registrazione: 12-01-2003
Messaggi: 85
Qualunque fatto doloso o colposo [1176], che cagiona ad altri un danno ingiusto, obbliga colui che ha commesso il fatto a risarcire il danno [7, 10, 129 bis] [840, 844, 872 comma 2, 935 comma 2, 939 comma 3, 948, 949, 1440] [1494 comma 2, 2395, 2504 quater, 2600, 2818, 2947;] [185 comma 2, 198 c.p.; 22 ss. c.p.p.] [55, 60, 64 comma 2, 96, 278 c.p.c.] (1).

Non centra un C_o ma vuoi mettere tutti quei bei riferimenti



ma chi sei ?? vuoi forse vendermi qualcosa ? guarda che non compro nulla ....il mio Dio stà dormendo...fammi chiamare dal tuo 348.7434146 (non la mattina che sono al lavoro...capisce se il capo mi sente paralre con Dio mi prende per pazzo)
Franco1 is offline  
Vecchio 18-11-2005, 16.31.40   #212
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Vorrei aggiungere una cosa, che è bene che tutti voi sappiate:

luigi Cascioli non si è limitato ha scrivere un libro dimostrando la non esistenza di cristo.
Ma messo in atto il primo processo contro gesù!!!

Nel sito troverete tutti i dettagli su come si è svolto il processo. Egli ha accusato la chiesa di abuso della credulità popolare e la sostituzione di persona (nel caso di Gesù Cristo)

La stranezza è che nessuna televisione si è occupata di parlare di questa sconcertante notizia!!!

solo qualche giornale...

Il processo si è concluso ad ottobre a sfavore di Luigi Cascioli...e sapete perchè???? perchè la sua proposta si dichiara inammissibile....ossia si prende già per scontato che abbia TORTO!!!!!! Una cosa impensabile per la costituzione Italiana.
Ce di più: Durante il processo egli ha dichiarato esplicitamente a tutta la corte e alla chiesa che se essi avessero trovato UNA SOLA VERA PROVA DELL'ESISTENZA DI CRISTO egli avrebbe immediatamente ritirato la denuncia. Ebbene la chiesa non ha presentato nulla poichè sa benissimo che non Ha prove valide.

Il processo non finisce qui, poichè Cascioli chiederà una nuova udienza per far rispettare la libertà di un processo in cui la legge sia veramente uguale per tutti.

Per Elijah: provvederò a leggere quanto da te riportato nel post "venne un mito chimato Gesu".
alessiob is offline  
Vecchio 19-11-2005, 16.31.47   #213
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Alessiob...
... vorrei precisare qualcosa. Credo che sia uno sbaglio...
... ascoltare le parole di un unico storico e basta, considerando vero a priori quel che dice...!!!
Per capire come stanno le cose, credo che dovresti osservare cosa dicono i più importanti storici che si sono occupati del personaggio che di nome fa Gesù, per poi giungere alle tue personali conclusioni, che non devono per forza essere come la maggioranza pensa.
Questo credo che sia un passaggio necessario, per farsi un'idea corretta del problema... e alla fin fine scoprirai che ognuno la pensa a suo modo... Non esistono in nessun campo storico delle prove certe al 100%. Si riesce a mettere in discussione tutto (vedi per esempio la shoah --> settore storia in questo forum / ma anche, facendo un altro esempio, lo sbarco sulla luna del 69). Alla fin fine per alcuni c'è un'evidenza sufficiente per credere che... , mentre per altri no. Come per alcuni risulta chiaro pensare che i numeri nella matematica siano infiniti, altri non ci credono perché non ci sarà mai nessuno che potrà mostrarteli tutti e quanti, dicendoti: eccoli qua! Che motivo hai per dubitare? .

Ciao, Elia

Ultima modifica di Elijah : 19-11-2005 alle ore 16.33.58.
Elijah is offline  
Vecchio 19-11-2005, 17.31.26   #214
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Hai perfettamente ragione nell'affermare che bisogna consultare piu storici, ma il punto su cui volevo tu ti soffermarsi era, come gia ho scritto, che durante il processo questo storico ha dichiarato esplicitamente a tutta la corte e alla chiesa che se essi avessero trovato UNA SOLA VERA PROVA DELL'ESISTENZA DI CRISTO egli avrebbe immediatamente ritirato la denuncia.

La chiesa non ha presentato nemmeno una prova!!!
La chiesa sarebbe stata ben lieta di presentare una prova, non solo per scagionarsi dall'accusa ma per farla finita una volta per tutte con la storia della falsità del vangelo.

Ebbene non ha fornito prove. Devi ammettere che chiunque anche la persona più semplice del mondo capirebbe che ce sotto qualcosa, è una verità che non si può nascondere, e chi affarma il contrario, non vuole vedere la verità.
alessiob is offline  
Vecchio 19-11-2005, 17.54.58   #215
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Voleva "UNA SOLA VERA PROVA..."...
Vedo che ti è sfuggito ciò che c'è sotto ad ogni mio messaggio che scrivo (per il momento)...

[alcuni ebrei chiedono a Gesù] Se tu sei il Cristo, diccelo.*
[Gesù gli risponde] Anche se ve lo dicessi, non credereste ; e se io vi facessi delle domande, non rispondereste.*
[gli ebrei gli richiedono] Sei tu, dunque, il Figlio di Dio?*
[e Gesù gli risponde] Voi stessi dite che io lo sono.
(Lc 22:67-70)

Che genere di prova avrebbe voluto ricevere questo Luigi? Anche se potessimo portargli Gesù in persona... dubito che cambierebbe idea!!!! (vedi sopra)
Che genere di prova avrebbe accettato? Questo è il vero problema...
Secondo me nessuna!!!
Come io posso mettere in discussione il fatto che quello che tu scrivi non sia vero (e non tuo, ma manomesso da qualcuno), così si può fare con qualsiasi documento scritto che possediamo...
.... e con una persona che dubita per dubitare, e non dubita per scoprire la verità, c'è poco da voler discutere o dargli delle prove... tanto crederà sempre solo a quello che vorrà lui... e non puoi dirmi che non è così...

Elia


P.S.: vai a leggere a quello che ho scritto nel settore storia... parla proprio delle prove dell'esistenza di Gesù da fonti NON cristiane... ED EVITIAMO DI CONTINUARE A DISCUTERNE QUA, se già se ne parla di là... ok?
Elijah is offline  
Vecchio 19-11-2005, 18.25.08   #216
Franco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 508
Per alessiob

Signor alessiob,

La ringrazio prima di tutto per il messaggio!

Scelgo alcuni proposizioni enunciate sia nel Suo ultimo messaggio, sia in qello contenente le 19 domande. Queste 19 domande! Non saranno troppe? Ma si, facciamole proliferare queste domande e sforziamoci di non dimenticarle. Speriamo che esse proliferino così come da decenni proliferano le particelle sub-nucleari con il loro carico di problemi ed ipotesi, ma non dimentichiamocene!! Arriveranno queste domande ad uno stato tale da non permettere più il domandare stesso? Seguiranno forse il destino della fisica quantistica ormai compiuta e sigillata?

Dal suo messaggio:" Non sono altro che domande alle quali tutti gli uomini moderni cercano risposta. Tutti se le pongono, però molti non sanno di farlo".
Ed ancora:" Sono domande inespresse, cose che ognuno si chiede implicitamnte........a compiere".

E' impossibile non riconoscere la fondamentalità del linguaggio verbale umano ed è in ragione di ciò che che le dico che quando odo o leggo termini quali "tutto", " tutti", " ogni" "ognuno", mi si rizza il pelo! Oh,oh, forse ho detto qualcosa che si può anche dimostrare come falso. Forse possiamo dimostrare che non abbiamo pelo! Devo fare più attenzione!!

Lei Signor alessiob ha forse conosciuto qualcosa come "tutti gli uomini moderni?". Non solo non li ha conosciuti, ma ritengo che non siano molte le persone in grado di porsi le domande del livello delle Sue. Ciò non lo dico perchè ho letto dei libri ma per esperienza diretta. Fa forse parte di una comunità speciale?
Quante sono le persone che ancora oggi rivolgono il naso verso l'alto, verso il cielo quando pensano al loro Gesù? L'esistenza di una scuola di massa, l'esistenza di un mercato di massa del lbro non è garanzia di una crescita intellettuale di massa! Un libro può essere in vendita, può essere acquistato, può essere letto ma non per questo compreso. Quanti sono ancora oggi i cosiddetti insegnanti di religione che affermano l'esistenza del diavolo identificandolo con la sessualità!? Quanti sono i ragazzini, le ragazzine che tornando a casa lo comunicano ai genitori trovandoli consenzienti incansapevoli!?
Lei pensa che se la Sua coscienza fosse quella dell'uomo moderno, di tutti gli uomini moderni, esisterebbe ancora qualcosa come la cosiddetta chiesa cattolica? pensa che se la la Sua coscienza fosse di tutti ci sarebbero in giro ancora cosiddetti esorcisti?

Chiedo ancora una volta: "perchè la domanda n. 16 non ha causato nessuna reazione?" Domanda vana? Io dico domanda che scotta!! e scotta perchè riguarda chi fa professione di fede cristiana! Lei afferma che tutti gli uomini moderni si pongono domande del genere. Sta scherzando o devo ritenere che Lei paghi con questa affermazione un pò d'angoscia, un pò della solitudine che domande come queste inevitabilmente causano?
Di fatto "il sessuale" è ancora tabù e intendo il termine tabù in senso forte!

Tengo a ribadire che nutro stima per il suo domandare.


Franco Pepe
Franco is offline  
Vecchio 19-11-2005, 18.34.52   #217
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Franco hai fatto una giusta affermazione facendomi notare che la parola "Tutti" è assolutamente sbagliata.

Allora la ridimensionerò con Una buona parte della popolazione italiana.

Vedo che le interessa in particolare la domanda n.16.
Ebbene questa domanda vuole evidenziare una semplicissima cosa che molti sanno ma non dicono: Creare una religione soggettiva che sia bella e ben adattata per l'individuo interessato, scartando dunque tutto ciò che non fa comodo.
Dunque religione fatta in casa: In pratica ognuno fa ciò che vuole e vive felice sapendo che quando morirà andrà in paradiso, e alla domanda E l'inferno?? la risposta è: non eisiste, non ci penso, non rispondo. E le regole ecclesiastiche tipo non fare sesso prima del matrimonio?
le risposte sono: non le conosco, non mi interessano, sono false, sono piccoli peccati.........
che bello, da domani mi creo una religione tutta mia


Comunque volevo farle notare che le domande sono piu di 19, guardi sotto la lista nel post successivo rovera le altre.
alessiob is offline  
Vecchio 19-11-2005, 18.43.57   #218
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Dio esiste?

Salve,
ma la risposta è talmente semplice per chi ha un minimo di intuizione!!!
Il dio della chiesa,il dio del Papa e dei vescovi,ovviamente non esiste.
ma il Dio di S.Francesco e di Teresa d'Avila esiste certamente.
Puoi sentirlo dentro di te 24 ore su 24,dice l'amica Teresa.
Il dio della chiesa è Satana.
Il dio di S.Francesco è lo Spirito Cosmico.
Se non fosse così S.Francesco avrebbe fatto carriera ecclesiastica per diventare Papa....o no?

W S.Francesco,il Ribelle integrale.

Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 19-11-2005, 18.58.44   #219
Saffo
Ospite
 
Data registrazione: 17-11-2005
Messaggi: 4
Per me esiste e direi che la prova sia l'ordine con cui funziona l'universo che mostra una logica razionale non esprimibile dal nulla.

Tuttavia nulla sta a dire che la sua essenza sia quella presentata dalle religioni.
In effetti, per noi, non si pone tanto il problema se dio esiste, ma se esiste il dio presentato dalla religione cattolica.


La religione afferma un pensiero emotivo di amore individuale, secondo logica dovrebbe essere visibile al pari del pensiero razionale.

In più il concetto di un dio pensante ha un significato per noi, se in parallelo si concepisce una sopravvivenza spirituale con percezione individuale, altrimenti, se dio esiste, con noi come individui, sebbene spirituali, non ci siamo, cosa cambierebbe rispetto alla condizione che dio non ci fosse?
Saffo is offline  
Vecchio 19-11-2005, 20.48.38   #220
Franco
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 508
Per alessiob

Signor alessiob,

mi dispiace ma non accetto la correzione.
Passare da un "tutti" ad un "una buona parte della popolazione italiana" non cambia la sostanza. Lei pensa che se una buona parte della popolazione italiana riuscisse a pensare come Lei esisterebbe ancora qualcosa come la "chiesa cattolica"? Lei pensa che se solo una buona parte della poplazione italiana fosse la forma mentis per formulare le Sue domande ci sarebbero ancora croci nelle aule scolastiche? fenomeni come la festività natalizia con tutto il sistema della chiusura degli enti pubblici come le scuole, i palazzi di giustizia e via dicendo? Lei pensa che si festeggerebbe ancora qualcosa come il"natale"? A proposito, Lei festeggerà il natale?

Punto l'attenzione sulla domanda n.16 per diverse ed evidenti ragioni:
a) il credente non entra nel merito e ciò in ragione del suo esser-credente. Il credente si vergogna delle cose sessuali così come coloro che fanno pompa magna del loro laicismo fanno fare al prete nelle cose del sesso! C'è stato qualcuno, qualcuna nell'ambito di questo forum che sia entrato, entrata nel merito? non mi risulta.

Come potrei non essere interessato alla domanda n.16! Tra quelle da Lei poste ce ne sarebbe qualcuna più importante? Domande come questa non permettono troppe parole, troppi teorie incontrollabili, troppe speculazioni personali. Hanno a che fare con l'essere umano in quanto tale, quello che si alza al mattino e va in bagno, quello che si addormenta alla sera volente o nolente, quello che deve accoppiarsi sessualmente pena l'estinzione della razza.

Come potrei non essere interessato; ha che fare con il credente, con ciò che il credente è.

L'umanità si caratterizza per la sua capacità immaginativa la quale ha prodotto tanto il bene quanto il male, tanto la bellezza quanto la bruttezza, tanto il progresso quanto l'oscurantismo, tanto teorie speculative feconde anche per la conoscenza sperimentale quanto le religioni come quella giudaico-cristiana.
E' possibile e facile azzuffarsi su prodotti dell'immaginazione umana e poi non riconoscendoli come tali cercare di dimostrarne l'esistenza - magari attraverso una bella dimostrazione scientifica-
ma non è altrettanto facile farlo con questioni come quella che stiamo analizzando!

Da "Der Antichrist", paragrafo15, di fFriedrich Wilhelm Nietzsche:" Wer allein hat Gruende, sich wegzuluegen aus der Wirklichkeit? Wer an ihr leidet. Aber an der Wirklichkeit leiden heisst eine verungluekte Wirklichkeit zu sein..."
"Chi solo ha ragioni per allontanarsi mendacemente dalla realtà? Chi soffre di essa. Ma soffrirte della realtà significa essere una realtà infelice..."

Chi dice che la sessualità è male? Il credente pastore. Chi ammette che la sessualità è male? Il credente non-prete. Cosa significa che ancora oggi prete e credente non-prete afermano il male della sessualità? Che soffrono di essa! Che vivono infelicemente la loro sessualità. Per essi la sessualità è sostanzialmente sofferenza!

Le chiedo di entrare nel merito di quanto pongo come affermazioni e domande!

Franco Pepe
Franco is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it