Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 26-11-2005, 15.15.08   #281
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: altre domande... per epicurus.

Citazione:
Messaggio originale inviato da nexus6
"Richiede solamente di non saper decidere?" Ovvero? Pensa che sia impossibile prendere una posizione sulla questione "dio"... giusto? Alcuni agnostici credono effettivamente che sia logicamente impossibile dire alcunchè su dio... giusto? Non vorrei generalizzare, ma i precedenti agnostici mi sembra che siano in errore: da un lato sostengono l'impossibilità, da parte della ragione, di dimostrazione logica, ma qual è lo strumento che utilizzano per arrivare alla loro dimostrazione o convinzione? Non è la ragione?
I suddetti agnostici non si tolgono la terra da sotto i piedi? Non è ugualmente una credenza, una fede (e perchè no... un dogma) il sostenere con convinzione che: "è illogico parlare di dio, del trascendente" ed ogni proposizione in tal direzione è errata?
Dio cos'è? Lo spiegano i suddetti agnostici? E se no, come fanno ad affermare l'impossibilità logica di parlarne?

Se è impossibile logicamente e ragionevolmente parlarne, anche la precedente proposizione non ha valore... o no?

Ci sono 3 motivi per i quali uno può rispondere "Non so se dio esiste o meno", ma basta solo sostenere tale credenza (indipendentemente dai 3 motivi) per essere agnositic. Quindi i tre tipi di persone quì sotto sono tutti e 3 agnostici:

1) "Io ora e con gli strumenti che ho non so decidere sull'esistenza di dio". Potremmo chiamare questa posizione 'agnosticismo neutro' o 'agnosticismo economico'.

2) "Io ritengo che sia logicamente necessario che non si sappia se dio esista o meno". Potremmo chiamare questa posizione 'agnosticismo duro'.

3) "Io ritengo che non sia possibile parlare di dio e quindi neppure della sua esistenza". Questa la chiamerei 'agnosticismo annichilente'. In realtà questa posizione (senza la parte "e quindi neppure la sua esistenza") è solitamente usata da alcuni teisti perchè tale posizione gli permette (apparentemente) di tenere dio così lontanto dalla nostra conoscenza che è completamente inattaccabile da ogni critica. Ma come hai fatto notare tu, tale posizione si autoannulla quindi non è sostenibile.

epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 27-11-2005, 11.53.03   #282
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
ancora su Giuseppe Flavio

Kantai scrive
Nein,nein,
dalle ultimissime ricerche in merito,anche Cascioli è stato superato:
Giuseppe Flavio è l'autore di tutti e tre i vangeli sinottici e suo figlio Giusto è l'autore del Vangelo di Giovanni.
Inoltre Giuseppe Flavio ha scritto tutte le lettere tranne la"Lettera agli Ebrei" e si è firmato:" San Paolo."

Cerca,con Google,il nome :"Abelard Reuchlin."
Oppure leggi il libro:"Il segreto più nascosto" di David Icke.
----------------------------------------
---------------------------------------



Le suggestioni letterarie di Kantaishi e dei suoi romanzieri sedicenti studiosi sono state puntigliosamente ed elaboratamente sconfessate nel forum di scienzeantiche.it . Riguardo a Cascioli , credo sul serio che abbia aiutato la Chiesa nel portare a se' gli spiriti meno sprovveduti… le sue argomentazioni sembrano studiate apposta per offrire il destro alle tesi ecclesiastiche sulla storicita' della figura di Cristo; e senza neppure scomodare i luminari del clero; Basta cogliere le sfumature di una delle sue argomentazioni per odorare lo strano fumo di tutte le altre… leggete cosa scrive Cascioli riguardo a Giuseppe Flavio:

"Come può un ebreo che aspetta ancora il Messia riconoscere che si è realizzato e, per giunta, nella persona di un fondatore di un'altra religione? Un'incoerenza che portò Voltaire a esclamare: << Se Giuseppe Flavio era così convinto che Gesù fosse il Cristo, perché non si è fatto cristiano?>>. "

…vi rendete conto dell' assurdita' di simili argomentazioni?! … e' ovvio che nessuno piu' di un ebreo di quei tempi sarebbe potuto diventare cristiano ,e questo, senza bisogno di rinnegare alle radici la propria religione. E' del tutto logico pensare che un ebreo del primo secolo potesse riconoscere Cristo , il messia atteso, oppure avere qualche speranza riguardo alla sua avvenuta esistenza, senza per questo rinnegare la propria religione, senza per questo convertirsi ad una religione che ancora non poteva esistere se non nel cuore e nell' intimita' di un contesto del tutto ebraico.
Approccio manicheo allo studio delle religioni, che sembra pensato per dare pretesti alla Chiesa piu' che per contraddirla nelle sue affermazioni.

Saluti a tutti
and1972rea is offline  
Vecchio 28-11-2005, 17.55.02   #283
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: ancora su Giuseppe Flavio

Citazione:
Messaggio originale inviato da and1972rea
Kantai scrive
Nein,nein,
dalle ultimissime ricerche in merito,anche Cascioli è stato superato:
Giuseppe Flavio è l'autore di tutti e tre i vangeli sinottici e suo figlio Giusto è l'autore del Vangelo di Giovanni.
Inoltre Giuseppe Flavio ha scritto tutte le lettere tranne la"Lettera agli Ebrei" e si è firmato:" San Paolo."

Cerca,con Google,il nome :"Abelard Reuchlin."
Oppure leggi il libro:"Il segreto più nascosto" di David Icke.
----------------------------------------
---------------------------------------



Le suggestioni letterarie di Kantaishi e dei suoi romanzieri sedicenti studiosi sono state puntigliosamente ed elaboratamente sconfessate nel forum di scienzeantiche.it .

Salve,
hai letto le tesi di Reuchlin?
E in caso affermativo dammi la dimostrazione che sono errate.
Altrimenti?
Silenzio!

kantai.









Riguardo a Cascioli , credo sul serio che abbia aiutato la Chiesa nel portare a se' gli spiriti meno sprovveduti… le sue argomentazioni sembrano studiate apposta per offrire il destro alle tesi ecclesiastiche sulla storicita' della figura di Cristo; e senza neppure scomodare i luminari del clero; Basta cogliere le sfumature di una delle sue argomentazioni per odorare lo strano fumo di tutte le altre… leggete cosa scrive Cascioli riguardo a Giuseppe Flavio:

"Come può un ebreo che aspetta ancora il Messia riconoscere che si è realizzato e, per giunta, nella persona di un fondatore di un'altra religione? Un'incoerenza che portò Voltaire a esclamare: << Se Giuseppe Flavio era così convinto che Gesù fosse il Cristo, perché non si è fatto cristiano?>>. "

…vi rendete conto dell' assurdita' di simili argomentazioni?! … e' ovvio che nessuno piu' di un ebreo di quei tempi sarebbe potuto diventare cristiano ,e questo, senza bisogno di rinnegare alle radici la propria religione. E' del tutto logico pensare che un ebreo del primo secolo potesse riconoscere Cristo , il messia atteso, oppure avere qualche speranza riguardo alla sua avvenuta esistenza, senza per questo rinnegare la propria religione, senza per questo convertirsi ad una religione che ancora non poteva esistere se non nel cuore e nell' intimita' di un contesto del tutto ebraico.
Approccio manicheo allo studio delle religioni, che sembra pensato per dare pretesti alla Chiesa piu' che per contraddirla nelle sue affermazioni.

Saluti a tutti
kantaishi is offline  
Vecchio 28-11-2005, 18.06.33   #284
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Re: ancora su Giuseppe Flavio

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Salve,
hai letto le tesi di Reuchlin?
E in caso affermativo dammi la dimostrazione che sono errate.
Altrimenti?
Silenzio!

kantaishi cerca di moderare i termini. Comunque prova a usare meglio la funzione 'quote' (modifica il tuo post cercando di renderlo leggibile).

grazie,
epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 28-11-2005, 18.23.03   #285
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: Re: Re: ancora su Giuseppe Flavio

[quote]Messaggio originale inviato da epicurus
[b]kantaishi cerca di moderare i termini. Comunque prova a usare meglio la funzione 'quote' (modifica il tuo post cercando di renderlo leggibile).

grazie,
epicurus


Salve,
ripeto:"Hai letto le tesi di Reuchlin?"

Inch' Allàh !

Faqìr Kantai.
kantaishi is offline  
Vecchio 28-11-2005, 19.51.45   #286
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Conseguenze della credenza in dio.

Salve,
come mai inazisti cominciarono a mandare in campo di concentramento gli astrologi?
Perchè Hitler diceva:

"Cosaaaaaaaaaaaa??? L'astrologia non tiene conto della razza?
Un Ariano purosangue dovrebbe avere lo stesso oroscopo di un negro o di un Ebreo?
Vuol dire che l'Astrologia è falsa.

Come mai la chiesa cattolica dice che l'astrologia è falsa?
Dice:

"Cosaaaaaaaaaaa???? L'astrologia non tiene conto se l'uomo è cristiano battezzato?
Un cristiano battezzato dovrebbe avere lo stesso oroscopo di un negro o di un Ebreo non battezzati?
Allora l'astrologia è falsa.

NB:nè Hitler nè i cristiani sanno COS'E' L'ASTROLOGIA.

Ecco le conseguenze della credenza nel dio cristiano: il razzismo!

Lunga vita agli uomini come Branko e Wan Wood !!


Kantai
kantaishi is offline  
Vecchio 30-11-2005, 14.32.25   #287
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Kantaishi scrive:

Conseguenze della credenza in dio.
Salve,

Come mai la chiesa cattolica dice che l'astrologia è falsa?
Dice:
"Cosaaaaaaaaaaa???? L'astrologia non tiene conto se l'uomo è cristiano battezzato?
Un cristiano battezzato dovrebbe avere lo stesso oroscopo di un negro o di un Ebreo non battezzati?
Allora l'astrologia è falsa.
NB:nè Hitler nè i cristiani sanno COS'E' L'ASTROLOGIA.
Ecco le conseguenze della credenza nel dio cristiano: il razzismo!
Lunga vita agli uomini come Branko e Wan Wood !!
--------------------------------------------------
-------------------------------------------------
--------------------------------------------------
Applicando la logica geometrica di Kantaishi, analogamente si possono scrivere simili sciocchezze:


Come mai gli stati che si diedero un ordinamento e delle leggi cominciarono a perseguitare i delinquenti?
"Cosaaaaaaaaaaa???? La delinquenza non tiene conto se l'uomo è un cittadino onesto rispettoso delle leggi della maggioranza e del diritto naturale?
Un bravo cittadino dovrebbe sottostare alle stesse leggi che governano le turpi azioni di chi non crede al diritto di natura?
Allora la delinquenza e’ male, insieme a chi trasgredisce la legge democratica.

Ecco le conseguenze della credenza nelle leggi di uno Stato democratico e della Natura ,e ,forse ,di un dio cristiano: il razzismo!…che discrimina i poveri delinquenti dagli onesti cittadini.

Lunga vita agli uomini come Jack lo squartatore!
and1972rea is offline  
Vecchio 01-12-2005, 00.16.58   #288
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
x and1972rea:

Che mi stai combinando...?

Non c'è bisogno di aggredire le persone (Kantaishi) solo perché scrivono "sciocchezze"...

... credo che sia evidente a tutti che le teorie che ci riporta Kantaishi sono SEMPRE da verificare attentamente... per provarne l'attendibilità...

E anche se poi può magari risultare che ciò che ci scrive Kantaishi sono ipotesi campate in aria... è sempre lo stesso interessante sentire il suo allegro "sincretismo" che ogni volta ci espone...

Su, smettetela entrambi di fare i bambinoni...

...ci sono già fin troppe persone a questo mondo che combinano quai... molto peggiori che scrivere inesattezze...!

Ciao, Elia



P.S.: prima o poi ti rispondo... Epic... più POI che prima...
Elijah is offline  
Vecchio 01-12-2005, 11.27.35   #289
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
P.S.: prima o poi ti rispondo... Epic... più POI che prima...

no problem, aspetterò pazientemente le tue risposte
epicurus is offline  
Vecchio 04-12-2005, 11.14.56   #290
and1972rea
Moderatore
 
Data registrazione: 12-09-2004
Messaggi: 781
Reuchlin e Qumran

Kantaishi scrive:
Salve,
ripeto:"Hai letto le tesi di Reuchlin?"


------------
Kanta e' uno strenuo sostenitore delle tesi di Reuchlin, ma vi sono studi molto piu' seri e piu' fondati su prove archeologiche che stridono non poco con quelle congetture basate sullo studio fantasioso della storia e della storiografia; a quanto pare, Reuchlin sostiene che Lucio Calpurnio Pisone scrisse il vangelo di Marco ,"Ur Marcus" intorno al 60 d.C., ma il frammento di papiro denominato 7Q5 ritrovato a Qumran e quasi certamente riconducibile ad un passo del vangelo di Marco, scritto in stile Zierstill, e' stato datato, dopo serie analisi e comparazioni, non piu' tardo del 50 d.C.
Questo significa, che, se delle obiezioni devono essere fatte in ordine all interpretazione della figura storica di Gesu', queste debbano partire necessariamente dagli studi scientifici fondati su prove materiali , e non da congetture letterarie infarcite di impressioni fantasiose che nulla hanno a che fare con lo studio della storia.
Non furono certamente i Romani ad inventarsi in pochi anni una religione che ha radici cosi' profonde nel terreno della storia del popolo ebraico e che ebbe conseguenze molto piu' rilevanti per la storia del mondo di quelle che potrebbe aver avuto un romanzo inventato da qualche vuoto ozioso nobilotto romano per quattro gatti che al tempo sapevano leggere ;Dietro e dentro alla storia di Gesu' e della conversione di generazioni di popoli vi sono certamente moventi piu' viscerali e profondi che gli studiosi non sono ancora riusciti a cogliere nella loro essenza.

Saluti a tutti
and1972rea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it