Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 11-12-2005, 19.41.14   #11
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: A quale stadio si può arrivare?

[quote]Messaggio originale inviato da alessiob
[b]Nel mondo vi sono molte cose, ma se vogliamo, si possono categorizzare in quattro semplici parti partendo dalle più semplici per arrivare alle più complesse:

1) MINERALI.

2) VEGETALI.

3) ANIMALI.

4) UOMINI.


La domanda difficile è questa: dopo il quarto stadio cosa viene?

In fondo non sono che tappe dell'evoluzione e non credo proprio che l'evolozione sia finita oggi, voi che ne pensate?

Shalom,
dopo gli uomini vengono gli Shramana.
dopo gli Shramana vengono gli Arhat.
dopo gli Arhat vengono gli Anagamin.
dopo gli Anagamin gli Skridagamin.
Gli Skridagamin,dopo morti,ritornano ancora una volta sulla terra
e diventano Srotapanna.
Gli Srotapanna si reincarnano ancora sette volte e poi si confondono con il Tutto.

E dove si trova questa gente,come ad esempio gli Anagamin?
Li trovi al supermercato,in osteria,allo stadio,al cinema ma.......
non riesci a riconoscerli.Ti sembrano persone del tutto comuni.
Proprio ieri ho incontrato una Shramana,una ragazzina di 14 anni,
figlia di un mio amico e le ho chiesto:
"Scusa,tu sei Devi Parvati, la Figlia delle montagne nevose?"
Sul momento è rimasta scovolta ma poi,dopo due ore di spiegazioni,ha detto:
"Mah! Se lo dice lei...."

Ave Devi,Figlia dell'Himmalaya!

Kantai,lo skridagamin.
kantaishi is offline  
Vecchio 12-12-2005, 22.28.30   #12
Avreh
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 12-12-2005
Messaggi: 1
Alessiob, credo che la tua domanda e, meglio, il tuo Dubbio, parta da un assioma che non è corretto:

Minerali, vegetali, animali e uomini non sono tappe dell'evoluzione.
L'uomo fino a prova contraria non si è evoluto dai minerali.
tuttora la scienza non ha le idee molto chiare sull'evoluzione in quanto comunque non è ancora riuscita a rispondere con sicurezza alla domanda "da dove veniamo?".
Per quanto infatti in genere essa rifiuti l'idea di "generazione spontanea della vita", la ammette come plausibile nel caso della nascita della Prima cellula, cioè la prima forma di vita sulla Terra.

Anche dal punto di vista filosofico, poi, non concordo pienamente con i principi dai quale parti e che dai per scontati senza neanche accorgertene (o forse sì): chi l'ha detto che la storia delle vita, o meglio di qualsiasi cosa che esista contemplando così anche i minerali, sia come una semiretta che parte da punto e si estende all'infinito in "avanti", una linea indipendente nello spazio?
O, ancora, come una scala che sale sempre di più partendo dagli organismi più basilari a quelli migliori e più complessi?

Io personalmente prediligo l'idea di un tutto costante, o almeno una radice comune a tutto che E' sempre.

Non so se ci accadrà di evolverci. Diciamo che faccio fatica a vedere l'uomo e le sue capacità intellettive, artistiche, eccetera solo come una "tappa".
Questo soprattutto perché l'uomo ha qualcosa che nessun essere vivente aveva mai avuto prima: la coscienza di sé, del suo stesso esistere.
Per questo credo che l'uomo sia un categoria a parte, non uno scalino.

Dal punto di vista biologico, poi, l'uomo si sta già evolvendo: cambia l'età media della gente,l'altezza, eccetera.
Inoltre nonostante ogni uomo nasca come il primo, con le stesse potenzialità, si sa che la maturità dipende anche dall'esperienza e in un certo senso si può dire che l'uomo moderno ha un'esperienza almeno in teoria superiore a quella dell'uomo di millenni fa: la storia. Diciamo che non è che ogni individuo nella ricerca e nello sviluppo delle capacità intellettive parta da zero, ma da un livello già superiore. Come uno scienziato che utilizza gli esperimenti dei suoi predecessori per continuare una loro ricerca: nonostante i loro esperimenti non abbaino concluso di per sé nulla riguardante lo scopo in sè, hanno accorciato la strada per arrivarci.

Quindi si potrebbe dire che l'uomo sia sì destinato ad evolversi, ma sempre come uomo.

Basta, ora la smetto.
troppo prolissa?
Sorry, sono nuova di questo forum.

Bye
Avreh is offline  
Vecchio 12-12-2005, 23.14.29   #13
pierfraxxxx
Ospite
 
Data registrazione: 05-03-2004
Messaggi: 38
l'uomo è solo di passaggio, di certo su altre stelle non ci andremo noi
pierfraxxxx is offline  
Vecchio 13-12-2005, 12.31.15   #14
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Condivido Avreh.

le mie "tappe" non erano intese necessariamente in senso di evoluzione, ma come stadi di materia.
alessiob is offline  
Vecchio 14-12-2005, 21.02.35   #15
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Citazione:
Messaggio originale inviato da alessiob
Interessanti argomentazioni sia da parte di Rolando che da parte di pierfraxxxx.

Anche io credevo (ovviamente pura supposizione) che dopo lo stadio umano esistessero altri due stadi, uno formato da una civiltà dalla conoscienza estrema e l'ultimo dalla perdita del corpo fisico,e la conoscienza e sinmbiosi totale dell'universo (in pratica quasi un Dio, per capirci).
Arriverà l'umanità al prossimo stadio?
domande senza risposta...
Secondo Martinus ci sono risposte a tutte le domande. Secondo lui questo stato è ciò che si chiama "coscienza cosmica" e che è lo scopo per ogni uomo. Questo è uno stato coscienziale che si raggiunge qui nel mondo fisico. Ma poco a poco il corpo fisico si evolve da vita in vita e diventa sempre più sottile finche non si incarna più. Questo processo ha luogo durante centinaia di vite fisiche, e tutta l'umanità sta quindi evolvendo verso questo scopo.
Questa coscienza non sia quindi solo una fantasia ma realtà pratica che fa parte dell'evoluzione naturale. Si raggiunge questo stato coscienziale poco a poco come risultato dello sviluppo morale e umano dell'individuo attraverso tante vite fisiche. www.martinus.it
Ciao
Rolando is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it